La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 IL SISTEMA DEI CONTROLLI Revisione Aziendale Corso avanzato Prof.ssa Laura Francalancia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 IL SISTEMA DEI CONTROLLI Revisione Aziendale Corso avanzato Prof.ssa Laura Francalancia."— Transcript della presentazione:

1 1 IL SISTEMA DEI CONTROLLI Revisione Aziendale Corso avanzato Prof.ssa Laura Francalancia

2 2 IL SISTEMA DI CONTROLLO MANAGEMENT FMCFMC INTERNAL AUDIT PROCESSO PRODUTTIVO PROCESSO PRODUTTIVO UTENTI FINALI (INTERNI O ESTERNI) ATTIVITA DI ASSURANCE E CONSULENZA CONTROLLO SUL SISTEMA DI CONTROLLO CONTROLLO DI GESTIONE REPORT FOLLOW UP Revisione Aziendale Corso avanzato

3 3 CONTROLLO DI ECONOMICITA CONTROLLO DI EFFICIENZA CONTROLLO DI EFFICACIA IL CONTROLLO INTERNO Revisione Aziendale Corso avanzato CONTROLLI DI GESTIONE

4 4 BUDGET AZIONE MODIFICHEMODIFICHE MODIFICHEMODIFICHE ANALISI DEGLI SCOSTAMENTI CONFRONTO CONSUNTIVO IL CONTROLLO INTERNO Revisione Aziendale Corso avanzato CONTROLLO DI GESTIONE OPERATIVO

5 5 INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato

6 6 Revisione Aziendale Corso avanzato Revisione Aziendale Corso avanzato INTERNAL AUDITING (DEFINIZIONE DELLINSTITUTE OF INTERNAL AUDITORS) E UNATTIVITA DI ASSURANCE E CONSULENZA, FINALIZZATA AL MIGLIORAMENTO DELLEFFICACIA E DELL EFFICIENZA DELLORGANIZZAZIONE. ASSISTE LORGANIZZAZIONE NEL PERSEGUIMENTO DEI PROPRI OBIETTIVI TRAMITE UN APPROCCIO PROFESSIONALE SISTEMATICO, CHE GENERA VALORE AGGIUNTO IN QUANTO FINALIZZATO A VALUTARE E MIGLIORARE I PROCESSI DI CONTROLLO, DI GESTIONE DEI RISCHI E DI GOVERNANCE.

7 7 E UNATTIVITA (non una funzione), E UNATTIVITA (non una funzione), E SUPER PARTES, E SUPER PARTES, E CARATTERIZZATA DA UNELEVATA COMPETENZA PROFESSIONALE, E CARATTERIZZATA DA UNELEVATA COMPETENZA PROFESSIONALE, E ATTIVITA DI ASSURANCE E CONSULENZA, E ATTIVITA DI ASSURANCE E CONSULENZA, ASSISTE LORGANIZZAZIONE COME FUNZIONE DI STAFF, ASSISTE LORGANIZZAZIONE COME FUNZIONE DI STAFF, VIENE SVOLTA ATTRAVERSO LAPPLICAZIONE DI UNA METODOLOGIA PROFESSIONALMENTE ELEVATA VIENE SVOLTA ATTRAVERSO LAPPLICAZIONE DI UNA METODOLOGIA PROFESSIONALMENTE ELEVATA, Revisione Aziendale Corso avanzato Revisione Aziendale Corso avanzato FOCUS POINTS SULLA DEFINIZIONE DI INTERNAL AUDITING (1)

8 8 FOCUS POINTS SULLA DEFINIZIONE DI INTERNAL AUDITING (2) LINSIEME DEI COMPITI SVOLTI SERVE A MIGLIORARE LEFFICACIA E LEFFICIENZA DELLA GESTIONE AZIENDALE, GENERANDO VALORE AGGIUNTO PER LORGANIZZAZIONE, FORNISCE INDICAZIONI E CONSIGLI SU COME MIGLIORARE IL SISTEMA AZIENDA, LANALISI DEL SISTEMA DI CONTROLLO E UNO DEI SUOI COMPITI PIU IMPORTANTI, SUE FUNZIONI ESSENZIALI SONO INOLTRE QUELLE DI VALUTARE TUTTI I RISCHI DELLA GESTIONE E DI VERIFICARE LANDAMENTO DELLA GESTIONE. Revisione Aziendale Corso avanzato

9 9 CONTRIBUIRE ATTRAVERSO UN AZIONE DI MONITORAGGIO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO ALLA OTTIMIZZAZIONE DELLE PERFORMANCES DELLAZIENDA E QUINDI CONTRIBUIRE: - ALLA IDENTIFICAZIONE E CONTENIMENTO DEI RISCHI DELLENTE - ALLEFFICACIA, EFFICIENZA ED ECONOMICITA DELLAZIENDA - AD UNO SVOLGIMENTO DELLATTIVITA DELLENTE CONFORME ALLA NORMATIVA VIGENTE INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato MISSIONE

10 10 LAZIONE DI INTERNAL AUDIT HA PER OGGETTO: LANALISI E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DELLA GESTIONE ALLO SCOPO DI OTTIMIZZARE LE PERFORMANCES DELLAZIENDA LANALISI E LA VALUTAZIONE DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO (FM/C) ALLO SCOPO DI VERIFICARE CHE ESSO SIA ADEGUATO PER ASSICURARE LEFFICACIA, LEFFICIENZA, LECONOMICITA ELA CONFORMITÀ DELL ATTIVITA DELL AZIENDA ALLA NORMATIVA VIGENTE; LA VERIFICA E LA VALUTAZIONE DEI RISULTATI DEL CONTROLLO INTERNO (FM/C). Revisione Aziendale Corso avanzato INTERNAL AUDIT OGGETTO

11 11 L OBIETTIVO DELLINTERNAL AUDIT E PERSEGUITO ATTRAVERSO LESECUZIONE DELLE SEGUENTI ATTIVITÀ: - - VERIFICA SISTEMATICA DELLAMBIENTE DI CONTROLLO ( CONTROL ENVIRONMENT) - - IDENTIFICAZIONE SISTEMATICA DEI RISCHI E PERIODICA REVISIONE - - AZIONI DI CONTROLLO CONDOTTE SUI PROCESSI MODALITA INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato

12 12 INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato OPERATIONAL AUDIT VERIFICA DELLEFFICACIA E DELLEFFICIENZA DEI PROCESSI (ATTIVITA) DELLAZIENDA VALUTAZIONE DEI CONTROLLI INTERNI

13 13 INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato FINANCIAL AUDIT VERIFICA DELLAFFIDABILITA, DELLINTEGRITA E DELLA CORRETTEZZA DELLE INFORMAZIONI CONTABILI E GESTIONALI VERIFICA DELLADEGUATEZZA DEI PROCESSI AMMINISTRATIVI

14 14 INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato COMPLIANCE AUDIT VERIFICA DELLA CONFORMITÀ DELLATTIVITA DELLAZIENDA ALLE LEGGI ED AI REGOLAMENTI VERIFICA DELLA CONFORMITA A PREDEFINITI STANDARD QUALITATIVI DEI SERVIZI EROGATI

15 15 INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato FRAUD IN CASE THE AUDITOR DETECTS ANY INSTANCE OF FRAUD, HE/SHE MUST IMMEDIATELY REPORT IT: -TO THE APPROPRIATE AUTHORITY, (JUDICIAL, POLICE,ETC) WHICH WILL DETERMINE WHETHER TO CONDUCT FURTHER INVESTIGATIONS -TO THE HEAD OF THE ORGANIZATION -TO ANY OTHER PARTY DEEMED NECESSARY. SUBSEQUENTLY THE AUDITOR SHALL CONDUCT IN AN APPROPRIATE MANNER AN INVESTIGATION ON THE CIRCUMSTANCES OF THE ALLEGED FRAUD AND MAKE RECOMMENDATIONS TO REDUCE ITS INCIDENCE. FRAUD AUDIT

16 16 FASI DELL INTERNAL AUDIT ATTIVITA PRELIMINARE PROGRAMMAZIONE ESECUZIONE DELLE VERIFICHE STESURA DELLA RELAZIONE FOLLOW UP / FEED BACK Internal Audit Revisione Aziendale Corso avanzato

17 17 INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato IL MODELLO INTERPRETATIVO DEVE ESSERE BASATO SUGLI OBIETTIVI GENERALI DELLANALISI LA CUI INDIVIDUAZIONE SEGUE DUE MACRODIRETTRICI: - RILEVAZIONE DELLAFFIDABILITA SOLIDITA COMPLESSIVA DELLUNITA OSSERVATA - RILEVAZIONE DELLA FUNZIONALITA EFFICACIA ED EFFICIENZA PRODUTTIVA DELLUNITA OSSERVATA LA CONOSCENZA DELLA REALTA DELLAZIENDA IMPLICA LINDIVIDUAZIONE DI UNA SERIE DI STANDARD DI ANALISI, CATALOGATI IN MODO DA FORNIRE UN MODELLO INTERPRETATIVO DELLE OSSERVAZIONI EFFETTUATE CHE CONSENTA ALLAUDITOR: -DI APPROCCIARE IN MODO ORDINATO ORGANIZZAZIONI COMPLESSE -DI VALUTARE LORGANIZZAZIONE NELLA SUA INTEREZZA -DI ESPRIMERE RISULTANZE TRA LORO COMPARABILI ( SU ENTITA DIVERSE E PER LA STESSA ENTITA NEL TEMPO)

18 18 INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato INDIVIDUARE LE CARATTERISTICHE ORGANIZZATIVE INDISPENSABILI AFFINCHE LATTIVITA DELLAZIENDA SI SVOLGA CON CONSAPEVOLEZZA GESTIONALE ED IN ADERENZA : -AL QUADRO NORMATIVO, - ALLE POLITICHE, - ALLE SCELTE DELLAZIENDA RILEVAZIONE DELLAFFIDABILITA

19 19 INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato Revisione Aziendale Corso avanzato A- INTEGRITA, COMPLETEZZA ED ESAUSTIVITA DELLE INFORMAZIONI B- SUFFICIENZA QUALITATIVA E QUANTITATIVA DELLE RISORSE (TECNICHE ED UMANE) IMPIEGATE C- GRADO DI DIFFUSIONE DELLE CONOSCENZE (NORME, PROCEDURE, ECC…) D- CONSAPEVOLEZZA DECISIONALE AD OGNI LIVELLO E- STABILITA DEGLI ASSETTI (ORGANIZZAZIONE DEI PROCESSI E DELLE UNITA) F- CONTROLLI DI LINEA E CONTROLLI TEMATICO/SETTORIALI (ESISTENZA E QUALITA) RILEVAZIONE DELLAFFIDABILITA CONDIZIONI DA VERIFICARE

20 20 INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato Revisione Aziendale Corso avanzato VERIFICARE LA CAPACITA DELLAZIENDA OSSERVATA A PERSEGUIRE IN MODO EFFICACE ED EFFICIENTE LE SUE FINALITA ISTITUZIONALI RILEVAZIONE DELLA FUNZIONALITA

21 21 INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato Revisione Aziendale Corso avanzato A- ECONOMICITA DI GESTIONE : a- OBIETTIVO MINIMO PER LE DIVERSE FUNZIONI b- OBIETTIVO NATURALE PER LE FUNZIONI VERSO LESTERNO (BISOGNI DELLA COLLETTIVITA) B- QUALITA DEI PROCESSI PRODUTTIVI PRODUZIONE DI BENI E SERVIZI (INTERNI/ESTERNI) RISPONDENTI A STANDARD PREDEFINITI RILEVAZIONE DELLA FUNZIONALITA CONDIZIONI DA VERIFICARE (1)

22 22 Revisione Aziendale Corso avanzato INTERNAL AUDIT C- RISPONDENZA DEI PRODOTTI/SERVIZI AI BISOGNI DELLA COLLETTIVITA ED ALLE SCELTE DEL MANAGEMENT a- QUALITA EROGATA (AGLI UTENTI/CLIENTI) b- QUALITA DESIDERATA (DAL MANAGEMENT) D- QUALITA DELLAZIONE DIREZIONALE RISPONDENZA DELLE AZIONI DEL MANAGEMENT A CORRETTI CRITERI DI GESTIONE DELLE RISORSE E- RISPONDENZA DELLATTIVITA ALLE SCELTE STRATEGICHE a- COERENZA TRA SCELTA DEGLI OBIETTIVI ED ATTIVITA b- COERENZA TRA UNITA OPERATIVE DELLAZIENDA RILEVAZIONE DELLA FUNZIONALITA CONDIZIONI DA VERIFICARE (2)

23 23 INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato Revisione Aziendale Corso avanzato SOGLIA DI VALIDITA LIVELLO DI RAGIONEVOLE CERTEZZA DELLATTENDIBILITA DEI DATI FORNITI DAL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO SOGLIA DI VALIDITA ELEVATA SOGLIA DI VALIDITA BASSA AUMENTO DEL NUMERO DI VERIFICHE CONDOTTE DIMINUZIONE DEL NUMERO DI VERIFICHE CONDOTTE AUMENTO DEL COSTO DELLA ATTIVITA DI CONTROLLO RIDUZIONE DEL COSTO DELLA ATTIVITA DI CONTROLLO RIDUZIONE DEL RISCHIO DI COMPORTAMENTI NON CORRETTI AUMENTO DEL RISCHIO DI COMPORTAMENTI NON CORRETTI

24 24 INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato Revisione Aziendale Corso avanzato TECNICHE DI AUDITING -INTERVISTA (COLLOQUI CON GLI ADDETTI DELLUNITA) -QUESTIONARIO -CIRCOLARIZZAZIONE -INVENTARIAZIONE E RICOSTRUZIONE (PER I DATI CONTABILI) -ANALISI DI MERITO (RICOSTRUZIONE DI UN PROCESSO DECISIONALE PER ACCERTARE IL CORRETTO ESERCIZIO DI POTERE ED IL POSSESSO DELLE NECESSARIE INFORMAZIONI E LA VALIDITA DELLA SCELTA EFFETTUATA)

25 25 RISCHIO INTRINSECO RISCHIO INTRINSECO RISCHIO DI CONTROLLO INTERNO RISCHIO DI CONTROLLO INTERNO RISCHIO DI INDIVIDUAZIONE RISCHIO DI INDIVIDUAZIONE Revisione Aziendale Corso avanzato Revisione Aziendale Corso avanzato LE COMPONENTI DEL RISCHIO DI REVISIONE (IFAC)

26 26 DETTAGLIATA DETTAGLIATA PRIVA DI AMBIGUITA PRIVA DI AMBIGUITA TEMPESTIVA TEMPESTIVA Revisione Aziendale Corso avanzato CARATTERISTICHE DELLA RELAZIONE DEGLI AUDITORS

27 27 Revisione Aziendale Corso avanzato Revisione Aziendale Corso avanzato ELEMENTI DELLA RELAZIONE (1) DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE DELLATTIVITA DESCRIZIONE E VALUTAZIONE DELLATTIVITA DI VERIFICA ESERCITATA FINALITA DELLATTIVITA ED OBIETTIVI INDIVIDUATI DESCRIZIONE DEL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO E DELLAMBIENTE

28 28 VALUTAZIONE DEI RISCHI DELLATTIVITA E DI QUELLI CONNESSI AL CONTROLLO DESCRIZIONE DELLE METODOLOGIE DI CONTROLLO ADOTTATE E DELLE RISORSE IMPIEGATE INDICAZIONE DEI DATI EMERSI E DEI RISULTATI OTTENUTI SUGGERIMENTI ED INDICAZIONI AL MANAGEMENT Revisione Aziendale Corso avanzato Revisione Aziendale Corso avanzato ELEMENTI DELLA RELAZIONE (2)

29 29 INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato Revisione Aziendale Corso avanzato SCHEMA DELLA RELAZIONE (1) SEZIONE A: PARTE SINTETICA AD USO DEL MANAGEMENT - OGGETTO DEL CONTROLLO (ED EVENTUALE MANDATO SPECIFICO RICEVUTO) - SINTESI DELLE RISULTANZE - SINTESI DEI PRINCIPALI ASPETTI CRITICI RILEVATI - TABELLE ILLUSTRATIVE DELLOPERATIVITA DELLUNITA OSSERVATA)

30 30 INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato Revisione Aziendale Corso avanzato SCHEMA DELLA RELAZIONE (2) SEZIONE B: PARTE ANALITICA PER I RESPONSABILI DELLUNITA OSSERVATA -ATTIVITA (SERVIZI INTERNI/ESTERNI) SVOLTA E OSSERVATA -ASSETTO ORGANIZZATIVO -PROCESSI/PROCEDURE -QUALITA DELLE RAPPRESENTAZIONI CONTABILI -ATTIVITA DI CONTROLLO -ATTIVITA DIREZIONALE

31 31 INTERNAL AUDIT Revisione Aziendale Corso avanzato Revisione Aziendale Corso avanzato SCHEMA DELLA RELAZIONE (3) SEZIONE C: PARTE DI CONTESTAZIONI DI EVENTUALI CRITICITA, DIRETTO AI RESPONSABILI DELLUNITA OSSERVATA - DETTAGLIO DELLE IRREGOLARITA RILEVATE, ORDINATE PER: a- GRADO DI IMPORTANZA b- AMBITO OPERATIVO DI RIFERIMENTO NON E UNA MERA ELENCAZIONE MA LE RISULTANZE DEBBONO ESSERE COLLOCATE NEL GIUSTO CONTESTO ORGANIZZATIVO/ OPERATIVO DA CUI LE CRITICITA DEBBONO ESSERE RIMOSSE


Scaricare ppt "1 IL SISTEMA DEI CONTROLLI Revisione Aziendale Corso avanzato Prof.ssa Laura Francalancia."

Presentazioni simili


Annunci Google