La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FENOMENI OSCILLATORI. Fenomeni oscillatori I fenomeni oscillatori di tipo meccanico ed elettromagnetico, ci circondano costantemente nella vita quotidiana.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FENOMENI OSCILLATORI. Fenomeni oscillatori I fenomeni oscillatori di tipo meccanico ed elettromagnetico, ci circondano costantemente nella vita quotidiana."— Transcript della presentazione:

1 FENOMENI OSCILLATORI

2 Fenomeni oscillatori I fenomeni oscillatori di tipo meccanico ed elettromagnetico, ci circondano costantemente nella vita quotidiana. Esempi di oscillazioni meccaniche sono il pendolo oscillante di un orologio, la corda di una chitarra che vibra; mentre esempi di oscillazioni elettromagnetiche, sono quelle degli elettroni che si muovono avanti e indietro nei circuiti responsabili della trasmissione e della ricezione di segnali radio e TV. La caratteristica comune di tutti questi sistemi oscillanti è la formulazione matematica che descrive le loro oscillazioni.

3 Misura della costante elastica di una molla per via statica Taratura della molla Appendiamo alla molla masse di valore diverso Per lesperienza la massa M è costituita da un supporto di massa 25 g in cui vengono via via aggiunte ulteriori masse campione. In queste condizioni il peso è uguale alla forza elastica (II legge di Newton F= mg ) Misuriamo lallungamento subito dalla molla Lallungamento va misurato a partire da una condizione di riferimento, per esempio la posizione dallestremità libera della molla. Oscillatore armonico semplice Oscillazioni meccaniche

4 Si riporta in un grafico lallungamento ovvero la differenza tra la posizione dellestremità libera della molla con carico e senza carico in funzione del peso del corpo attaccato alla molla Il rapporto K = F / x Definisce la costante elastica della molla P peso 1/k Allungamento Misura della costante elastica di una molla per via statica Oscillatore armonico semplice Oscillazioni meccaniche

5 Facciamo oscillare la molla e determiniamo la frequenza f F el P La soluzione dellequazione di cui omettiamo i passaggi ci conduce alla costante elastica: Misura della costante elastica di una molla per via dinamica Oscillazioni meccaniche Oscillatore armonico semplice

6 Consideriamo il sistema meccanico massa – molla denominato oscillatore armonico semplice. Oscillazioni meccaniche Oscillatore armonico semplice Applicando la seconda legge di Netwon F = ma si ottiene, dopo sviluppi matematici che qui si omettono:

7 Il tempo necessario per un oscillazione completa chiamato periodo T: Oscillazioni meccaniche Oscillatore armonico semplice A T La frequenza f, ovvero il numero di oscillazioni complete per unità di tempo: la relazione che lega la pulsazione ω alla frequenza (o al periodo):

8 Il tempo necessario per un oscillazione completa è chiamato periodo T Oscillazioni meccaniche Pendolo Semplice La forza di richiamo che tende a riportare la particella verso la posizione di equilibrio è la componente tangenziale della forza peso mg Lunica forza a cui è soggetto il pendolo è la forza Peso che possiamo scomporre in due componenti: una nella direzione del filo, mgcosα, che è annullata dalla resistenza del filo stesso laltra componente, perpendicolare alla direzione del filo mgsinα


Scaricare ppt "FENOMENI OSCILLATORI. Fenomeni oscillatori I fenomeni oscillatori di tipo meccanico ed elettromagnetico, ci circondano costantemente nella vita quotidiana."

Presentazioni simili


Annunci Google