La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Aspetti etici della Fecondazione assistita Don Silvio Dr. Longobardi III a Relazione: Relatore:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Aspetti etici della Fecondazione assistita Don Silvio Dr. Longobardi III a Relazione: Relatore:"— Transcript della presentazione:

1 Aspetti etici della Fecondazione assistita Don Silvio Dr. Longobardi III a Relazione: Relatore:

2 Il termine artificiale richiama infatti lartificiosità dellintervento e porta in sé un giudizio negativo, fa pensare che loperato dei medici sia tutto sommato unintrusione, unindebita invadenza. Quando invece parliamo di assistenza pensiamo subito allattività propria della medicina, lintervento sanitario è percepito come un aiuto o addirittura come una terapia. Aspetti etici della Fecondazione assistita

3 Dire fecondazione artificiale significa gettare unombra di inquietudine sullintero percorso clinico; parlare di procreazione assistita invece vuol dire rassicurare la coscienza etica degli operatori sanitari e trasmettere loro la persuasione che quanto stanno facendo rientra a pieno titolo nel servizio alla persona. Aspetti etici della Fecondazione assistita

4 Se vogliamo rimanere nella fase antecedente ogni giudizio etico conviene forse parlare di tecniche di generazione extracorporea. Aspetti etici della Fecondazione assistita

5 Quello della fecondazione assistita è un tema che in qualche modo racchiude gli elementi fondamentali del dibattito bioetico e pone in primo piano la questione centrale Aspetti etici della Fecondazione assistita lidentità dellembrione da cui dipende ogni altra scelta.

6 Quando si parla di etica si pensa inevitabilmente a gabbie che comprimono la libertà della persona; letica invece ha il compito di orientare la libertà, di offrire un orizzonte di senso nel cui ambito luomo può esercitare correttamente lo spazio della sua libertà. Aspetti etici della Fecondazione assistita

7 Da allora – ha scritto Giuseppe Anzani, un magistrato attento alle vicende culturali – un fervore spericolato si è acceso nei laboratori della vita, fra trepidazioni dubitose di alcuni e disinvolto cinismo di altri; Aspetti etici della Fecondazione assistita ci hanno fatto trasalire le maternità surrogate, i figli di nonna, gli orfani prenatali; e le mille vicende di embrioni prodotti "a perdere", come fabbisogno di una sperimentazione d'azzardo.

8 La Fivet cambia radicalmente lorizzonte culturale di riferimento: luomo si rende conto che può influenzare il proprio destino attraverso la manipolazione genetica. Laffermazione rinascimentale homo faber fortunae suae acquista uno spessore nuovo e assai più problematico. Non solo luomo pretende di fare da solo, senza riconoscere alcun limite alla sua azione nel cosmo, ma afferma anche linedito potere di fare se stesso. Aspetti etici della Fecondazione assistita

9 La generazione è sempre stata vissuta come un ponte verso il futuro e un segno di speranza. La sterilità, invece, è sempre stata percepita come un limite oggettivo e angoscioso, come un muro che impediva alluomo e alla donna di guardare oltre se stessi. Aspetti etici della Fecondazione assistita

10 Alla fine del 700 Emmanuel Kant ha formulato un principio etico che viene da tutti accettato: Assumi la persona che è in te e la persona che è dellaltro mai soltanto come mezzo e sempre come fine. Aspetti etici della Fecondazione assistita

11 Loris Angelo Brunetta, una persona malata di talassemia, attuale Presidente dei talassemici italiani, Aspetti etici della Fecondazione assistita Signori, io ci sono e sono contento di esserci.

12 Al fine di favorire la soluzione dei problemi riproduttivi derivanti dalla sterilità o dalla infertilità umana è consentito il ricorso alla procreazione medicalmente assistita, alle condizioni e secondo le modalità previste dalla presente legge (Legge 40/04, art. 1). Aspetti etici della Fecondazione assistita

13 La fertilità o la non fertilità è una condizione biologica, registra la situazione della coppia (non importa se dipende dalluno o dallaltro) in rapporto alla possibilità o meno di generare figli. Le statistiche dicono impietosamente che un numero crescente di coppie – circa il 15% – sperimenta la difficoltà o limpossibilità di generare figli. Aspetti etici della Fecondazione assistita

14 La fecondità fa riferimento alla capacità interiore di generare la vita: essa investe dunque la sfera affettiva e quella psicologica, la dimensione etica e quella antropologica, insomma abbraccia lintera esistenza di una coppia. Aspetti etici della Fecondazione assistita

15 Il bambino è considerato una risorsa per la pubblicità sia come potenziale consumatore che come strumento di propaganda. Il bambino è una risorsa per chi sfrutta il lavoro nero perché assicura prestazioni non marginali a costi molto bassi. Aspetti etici della Fecondazione assistita

16 È una risorsa anche per la criminalità che sfrutta il fatto che al di sotto dei 12 anni non è penalmente perseguibile. È una risorsa per i desideri sessuali di adulti senza scrupoli che si servono sempre più di bambini per provare nuove emozioni. Talvolta viene utilizzato come risorsa anche per favorire il recupero di genitori disturbati mentalmente o tossicodipendenti, dimenticando che questa attesa più o meno lunga può lasciare ferite incancellabili nel minore o comunque impedire uno sviluppo armonico della sua personalità. Aspetti etici della Fecondazione assistita

17 Solo per consentire la trasmissione di un patrimonio con minore incidenza fiscale o per assicurare unassistenza a coppie ormai anziane, non per sopperire alle necessità di chi, privato senza sua colpa di una propria famiglia, aveva bisogno di altri genitori per poter costruire una compiuta personalità (ladozione era possibile solo a coppie senza figli e che avessero raggiunto cinquanta anni di età) Moro A. C., Diritti del minore e nozione di interesse, in Cittadini in crescita, 1 (2000), nn. 2/3, 9-24, spec. 11. Aspetti etici della Fecondazione assistita

18 Il minore ha diritto di crescere ed essere educato nellambito della propria famiglia Aspetti etici della Fecondazione assistita ( Legge 149/01, art. 1).

19 Contro ogni ordinamento attuale il bambino nato in provetta non ha un solo padre e una sola madre ma una pluralità di genitori e diventa oggettivamente difficile decidere se attribuire la generazione a chi ha donato i gameti o a chi ha curato la gestazione. Lattuale ordinamento prevede che la paternità sia attribuita in base al legame biologico, in questo caso invece prevale il criterio legale. La responsabilità procreativa non è più legata ai soli genitori ma si estende anche alléquipe medica e a quanti hanno in qualche modo collaborato alla generazione. E difatti questa équipe è imputabile delle eventuali malformazioni del bambino. La possibilità di concedere la possibilità di ricorrere alla fecondazione anche a persone omosessuali cozza contro lattuale ordinamento che favorisce linserimento dei minore solo in un nucleo stabile formato da un uomo e una donna. Alfredo Carlo Moro Aspetti etici della Fecondazione assistita

20 Il procreare umano ha una sua peculiare struttura? Tutto ciò che è tecnicamente possibile è anche moralmente lecito? In che misura lintervento medico nel processo fecondativo si pone come semplice aiuto terapeutico e non come atto sostitutivo? E infine, linterrogativo decisivo: quando comincia la vita umana? Aspetti etici della Fecondazione assistita

21 per generare un solo bambino occorre concepire e poi sopprimere tanti altri bambini. Aspetti etici della Fecondazione assistita Per un solo bambino che nasce attraverso questa tecnica vi sono decine di embrioni – cioè creature umane nello stadio iniziale – che vengono soppressi.

22 su 100 embrioni solo 88 vengono trasferiti in utero solo 20 si annidano sulla parete uterina solo 11 giungeranno alla nascita. Aspetti etici della Fecondazione assistita

23 ogni 100 richieste, vengono preparati 300 embrioni nel migliore dei casi (lesito positivo raggiunge il 20% dei casi), avremo 20 nascite 20 nascite a fronte di 300 embrioni! Aspetti etici della Fecondazione assistita

24 Al fine di favorire la soluzione dei problemi riproduttivi derivanti dalla sterilità o dalla infertilità umana è consentito il ricorso alla procreazione medicalmente assistita, alle condizioni e secondo le modalità previste dalla presente legge. Aspetti etici della Fecondazione assistita (La Legge) assicura i diritti di tutti i soggetti coinvolti, in particolare del concepito. ( Legge 40, art. 1).

25 In tutte le azioni riguardanti bambini, se avviate da istituzioni di assistenza sociale, private e pubbliche, tribunali, autorità amministrative, corpi legislativi, i maggiori interessi del bambino devono costituire oggetto di primaria importanza Aspetti etici della Fecondazione assistita ONU Convenzione sui diritti del fanciullo (art.3)

26 (La Legge) Assicura i diritti di tutti i soggetti coinvolti, in particolare del concepito. Aspetti etici della Fecondazione assistita (Legge 40, art. 1).


Scaricare ppt "Aspetti etici della Fecondazione assistita Don Silvio Dr. Longobardi III a Relazione: Relatore:"

Presentazioni simili


Annunci Google