La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dalle INDICAZIONI PER IL CURRICOLO La scuola è luogo di incontro e di crescita di persone. Persone sono gli insegnanti e persone sono gli allievi. Educare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dalle INDICAZIONI PER IL CURRICOLO La scuola è luogo di incontro e di crescita di persone. Persone sono gli insegnanti e persone sono gli allievi. Educare."— Transcript della presentazione:

1 Dalle INDICAZIONI PER IL CURRICOLO La scuola è luogo di incontro e di crescita di persone. Persone sono gli insegnanti e persone sono gli allievi. Educare istruendo significa essenzialmente tre cose: consegnare il patrimonio culturale che ci viene dal passato perché non vada disperso e possa essere messo a frutto; preparare al futuro introducendo i giovani alla vita adulta, fornendo loro quelle competenze indispensabili per essere protagonisti all'interno del contesto economico e sociale in cui vivono; accompagnare il percorso di formazione personale che uno studente compie, sostenendo la sua ricerca di senso e il faticoso processo di costruzione della propria personalità. FINALITA DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO

2 LA SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO ALBERTO BURRI DI TRESTINA - CITTÀ DI CASTELLO

3 OBIETTIVI DEL NOSTRO CURRICOLO : Promuovere il corretto ed equilibrato comportamento verso compagni e personale della scuola, nel rispetto delle diversità vissute come occasione di confronto ed arricchimento. Promuovere lacquisizione dei contenuti delle discipline. Promuovere la padronanza dei mezzi espressivi e comunicativi. Promuovere lutilizzazione e lapplicazione delle conoscenze acquisite. Promuovere il collegamento e la rielaborazione di quanto studiato.

4 TEMPO SCUOLA Tempo scuola 30 ore su 6 giorni dalle 8,05 alle 13,05 Classi 1°-2°-3° A 1°-2°-3° B 1°C 1°-2°-3° D Tempo scuola 36 ore su 6 giorni dalle 8,05 alle 13, rientri pomeridiani, il martedì e il venerdì, fino alle 16.05, con attività per lampliamento del curriculo di matematica e lettere CORSO C

5 TEMPO SCUOLA 30 ORE DISCIPLINEClasse 1°Classe 2°Classe 3° Religione111 2° Lingua ( FRANCESE/SPAGNOLO) 222 Inglese333 Italiano666 Arte e Immagine222 Musica222 Scienze motorie222 Matematica/Scienze666 Tecnologia222 Storia/Geografia Cittadinanza e Costituzione

6 AMPLIAMENTO CURRICOLO DI BASE Attività di laboratorio legate ai progetti dIstituto : - Progetto Scuola sicura - Progetto Leggermente - Progetto Orientamento - Spring day - Progetto Carta viva - Concorso Un manifesto per la pace - Progetto Giochi dAutunno - Percorsi formativi storico/artistici nel territorio - Laboratorio in lingua sulla canzone inglese - Ket - Progetto Musica Popolare - Progetto Musica dinsieme - Percorso formativo Il cittadino dEuropa - Educazione stradale: il Patentino. Biblioteca Giochi sportivi studenteschi; avviamento ad altre pratiche sportive Informatica laboratoriale Viaggi distruzione Uscite didattiche sul territorio

7 LA CONTINUITÀ Per il passaggio degli alunni dalla classe quinta di scuola primaria alla classe prima di scuola secondaria di 1° grado, la continuità si articola nei seguenti modi: - scambio di informazioni relative agli alunni allinizio della.s. ed in itinere; - brevi percorsi in continuità tra gli alunni dei due ordini di scuola; - scambi di docenti con lezioni disciplinari; - incontri di programmazione e verifica tra docenti dei due ordini di scuola per condividere: curricoli verticali, criteri di verifica e valutazione, prove dingresso. Per il passaggio degli alunni alla scuola secondaria di 2° grado gli insegnanti si rendono disponibili ad incontri con i docenti della scuola superiore, per presentare la situazione scolastica pregressa degli alunni e favorirne un inserimento sereno.

8 LORIENTAMENTO Tutti gli insegnanti curano lautovalutazione di ogni alunno per renderlo cosciente di sé e delle proprie attitudini. Le insegnanti di lettere, in particolare, realizzano attività finalizzate allorientamento personale e alla scelta della futura scuola superiore. La scuola organizza incontri pomeridiani con tutte le scuole secondarie di 2° grado del territorio rivolti agli alunni e alle famiglie. La scuola favorisce incontri con associazioni ed enti del mondo del lavoro, che operano nel territorio locale e provinciale, per informare alunni e famiglie sulle opportunità lavorative possibili.

9 MODALITÀ DI PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE La programmazione si struttura nei seguenti momenti: -definizione dei criteri di stesura; -rilevazione della situazione di partenza a livello comportamentale e cognitivo; -definizione di competenze e obiettivi trasversali a livello comportamentale e cognitivo; -individuazione delle strategie; -definizione di metodi e strumenti; -definizione di verifiche e di criteri comuni di valutazione. Gli insegnanti si riuniscono mensilmente per monitorare la situazione della classe in relazione agli esiti rispetto a quanto programmato ed i possibili interventi didattico-educativi da effettuare. Vengono anche effettuati incontri per discipline, per favorire lo scambio delle esperienze didattiche e la condivisione di percorsi formativi.

10 LA VERIFICA I percorsi di apprendimento disciplinari sono strutturati in Unità di Apprendimento al termine delle quali vengono effettuate le prove di verifica Le prove di verifica possono essere strutturate, semistrutturate o libere, a seconda degli obiettivi che si vogliono valutare; anche un lavoro di gruppo o unattività laboratoriale possono costituire prova di verifica La verifica in itinere viene effettuata, con osservazioni sistematiche, sui processi di apprendimento attivati da ciascun alunno Allinizio di ogni anno scolastico vengono effettuate prove dingresso, per valutare la situazione iniziale relativa sia al singolo alunno che alla classe Ogni alunno deve essere reso partecipe del risultato della verifica, con lintento di aiutarlo gradualmente ad acquisire consapevolezza del proprio percorso, dei suoi punti di forza e dei suoi limiti. E momento di riflessione sullerrore, che non deve essere vissuto come un fatto negativo che mortifica lalunno, ma un elemento di stimolo da cui imparare e da cui ripartire per intraprendere nuove strade per il superamento delle difficoltà.

11 LA VALUTAZIONE I docenti concordano i criteri per la valutazione degli apprendimenti e del comportamento. Sia la valutazione disciplinare che quella del comportamento vengono espresse in decimi. La valutazione formale prevede la compilazione : - del documento di valutazione bimestrale (pagellino); - del documento ufficiale di valutazione quadrimestre (scheda di valutazione). Al termine del ciclo di scuola secondaria di 1° grado viene redatto e consegnato il documento di Certificazione delle Competenze.

12 Fascia di livelloCriteriValutazione Lodevole Tiene costantemente atteggiamenti autonomi, responsabili, corretti, propositivi, apportando il proprio contributo in tutti i contesti strutturati e liberi 10 Eccellente Riconosce limportanza delle regole, dimostra di averle fatte proprie e interagisce positivamente con gli altri 9 Alta Media Bassa Riconosce limportanza delle regole e le rispetta. 8 Conosce le regole e le rispetta in modo essenziale. 7 Conosce le regole e le rispetta solo in parte 6 Bassa Non rispetta le regole creando situazioni di disagio e/o di conflitto allinterno della classe e/o della comunità scolastica. 5 CRITERI DI VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO in riferimento a: rispetto di sé e degli altri, rispetto del materiale e dellambiente, rispetto degli impegni e delle consegne

13 OBIETTIVI TRASVERSALI che concorrono alla valutazione di ogni disciplina. INDICATORI/ DESCRITTORICriteri di valutazione IMPEGNO: -si applica -rispetta le consegne - Inadeguato - Adeguato - Eccellente INTERESSE E PARTECIPAZIONE: -mostra motivazione -partecipa -collabora - Inadeguato - Adeguato - Produttivo AUTONOMIA E METODO: -Prende iniziative -Applica strategie adeguate di lavoro - Inadeguato - Adeguato - Produttivo

14 DESCRITTORI di LIVELLO VOTOCONOSCENZECOMPETENZECAPACITÀ 1-4Gravemente insufficiente Nessuna o scarsissima conoscenza degli argomenti proposti Non riesce ad applicare le sue conoscenze. Non riesce a comprendere il testo. Non è capace di effettuare alcuna analisi, né di sintetizzare le conoscenze 4-5InsufficienteFrammentarie, incomplete e superficiali Riesce ad applicare le conoscenze in compiti semplici, ma commette errori anche gravi nell'esecuzione. Comprende il testo in modo settoriale. Effettua analisi e sintesi parziali ed imprecise. Guidato esprime valutazioni non approfondite 6SufficienteSuperficiali e non del tutto complete Commette qualche errore applicando le conoscenze in compiti piuttosto semplici. Non è in grado di individuare autonomamente la soluzione di problemi complessi. Non coglie tutti i livelli del testo Guidato analizza e sintetizza in modo semplice le conoscenze acquisite e sulla base di queste esprime valutazioni superficiali 7BuonoEssenzialiApplica le conoscenze acquisite nell'esecuzione di compiti semplici in modo sostanzialmente corretto. E incerto nella soluzione di problemi complessi. Comprende globalmente il testo. Analizza e sintetizza in modo semplice le conoscenze acquisite. Esprime valutazioni argomentate in modo molto semplice 8DistintoEssenziali, con approfondimento di alcuni argomenti Applica le conoscenze in modo sostanzialmente corretto. Si orienta nella soluzione di problemi complessi. Comprende tutti i livelli del testo, se guidato. Effettua analisi corrette e sintesi coerenti. Esprime valutazioni argomentate in modo Semplice 9OttimoComplete e coordinateApplica le conoscenze in modo corretto. Si orienta nella soluzione di problemi complessi. Comprende autonomamente tutti i livelli del testo Effettua analisi corrette e sintesi coerenti. Esprime valutazioni adeguatamente Argomentate 10EccellenteComplete, coordinate e approfondite Applica le conoscenze in modo corretto. Sa risolvere problemi complessi. Comprende tutti gli elementi costitutivi del testo, sia linguistici che metalinguistici Effettua analisi corrette ed approfondite e sintesi coerenti. Esprime valutazioni personalmente argomentate 10 e lode Eccellente con lode Complete, coordinate e approfondite in forma personalizzata Applica le conoscenze in modo preciso. Sa risolvere problemi complessi in modo autonomo. Comprende tutti gli elementi costitutivi del testo, sia linguistici che metalinguistici Effettua analisi corrette ed approfondite e sintesi coerenti ed originali. Esprime valutazioni personalmente argomentate CRITERI DI VALUTAZIONE (sommativa e formativa ) Valutazione di PRODOTTO Le prove di verifica saranno valutate utilizzando la seguente scala docimologica ed i relativi descrittori. Per gli studenti con bisogni educativi speciali (disabilità, DSA,stranieri) si utilizzano i suindicati criteri di valutazione integrati dalle disposizioni normative attualmente vigenti.

15 Valutazione di PROCESSO contribuiscono inoltre alla determinazione della valutazione: L'impegno (volontà e costanza nella continuazione del lavoro) La progressione dell'apprendimento rispetto ai livelli di partenza Il curriculum (valutazione finale degli anni scolastici precedenti) Il raggiungimento degli obiettivi educativi La situazione personale (eventuali difficoltà di salute, di relazione, etc.).

16 COMUNICAZIONE SCUOLA/FAMIGLIA Ricevimenti mensili in orario antimeridiano. Colloqui per la valutazione condivisa dei percorsi intrapresi. Consegna documento di valutazione bimestrale (pagellino). Convocazione straordinaria delle famiglie ogni qualvolta il singolo docente e/o il Consiglio di Classe lo ritenga opportuno.

17 LA NOSTRA SCUOLA: UNA SCUOLA PER LEUROPA Leducazione alla Cittadinanza e Costituzione si realizza con percorsi formativi trasversali a tutte le discipline e persegue le competenze chiave da acquisire al termine dellistruzione obbligatoria, in sintonia con gli obiettivi formativi delineati dallIstituto: COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA 1.Imparare ad imparare Acquisizione di un proprio metodo di studio e di lavoro 2.Progettare Capacità di utilizzare le conoscenze apprese per darsi obiettivi significativi e realistici: individuare priorità, valutare i vincoli e le possibilità esistenti, definire strategie dazione, fare progetti e verificare risultati 3.Comunicare Comprensione di messaggi di genere e complessità diversi nelle varie forme comunicative e capacità di comunicare in modo efficace utilizzando i diversi linguaggi 4.Collaborare e partecipare Capacità di interagire con gli altri comprendendone i diversi punti di vista (riconoscere il valore della diversità e delloperare insieme agli altri) 5.Agire in modo autonomo e responsabile Riconoscere il valore delle regole e assunzione di responsabilità personale 6.Risolvere problemi Capacità di affrontare situazioni problematiche e contribuire per risolverle 7.Individuare collegamenti e relazioni Acquisizione di strumenti logici e operativi per affrontare la complessità del vivere del nostro tempo 8.Acquisire ed interpretare linformazione Capacità di acquisire linformazione e di interpretarla criticamente, valutandone lattendibilità e lutilità, distinguendo fatti e opinioni

18 Il nostro Istituto ha elaborato un curricolo verticale di Cittadinanza e Costituzione, che utilizza il modello educativo della prosocialità e favorisce lacquisizione di modalità di relazione e di comportamento strettamente connesse con la pratica della cittadinanza Competenze previste al termine della scuola primaria e secondaria Dignità umana Riconosce i valori della convivenza e i comportamenti relativi ad essi Identifica la differenza tra comportamenti negativi (pregiudizi, razzismo..) e positivi (ascolto, empatia, accettazione, collaborazione …) Identità e appartenenza È consapevole di sé, delle proprie capacità, dei propri interessi e valori Acquisisce autonomia personale, senza farsi scoraggiare dalle difficoltà Identifica modi di appartenenza ad una comunità, ad una società Riconosce il valore di azioni proprie ed altrui che siano autonome e/o condizionate Alterità e relazione Riconosce ruoli e funzioni diverse in famiglia, a scuola e in altri contesti Esercita consapevolmente forme di dialogo, riconoscimento e aiuto Esercita la propria libertà nel rispetto delle forme di collaborazione e solidarietà Accetta, accoglie le diversità, impiegandole come risorsa nella soluzione di problemi e conflitti Partecipazione E consapevole del valore delle regole nei diversi ambienti e assume di conseguenza atteggiamenti responsabili Interagisce con il territorio riconoscendo servizi, spazi sociali Si impegna nella realizzazione di progetti condivisi

19 COMPETENZE TRASVERSALI E COMPORTAMENTI ( DA ACCERTARE E CONSEGUIRE IN TUTTE LE CLASSI) Ambito socio-relazionale A-Rispetto delle regole B-Rapporti interpersonali C-Partecipazione D-Impegno E-Autonomia Ambito cognitivo: Classi prime 1.Capacità di utilizzare gli strumenti logici 2.Capacità di lettura e di comprensione 3.Capacità di organizzazione orale e scritta Classi seconde 1.Capacità di riconoscere relazioni 2.Capacità di sintesi 3.Conoscenza ed utilizzo dei linguaggi specifici verbali e non Classi terze 1.Capacità di selezionare e sistemare informazioni 2.Capacità di generalizzazione ed astrazione 3.Conoscenza ed utilizzo del linguaggi specifici verbali e non.

20 COMPETENZE LIVELLO GIUDIZIOVOTO Comunicazione in lingua italiana Comprende,individua informazioni e interpreta testi di vario tipo; produce testi coerenti e coesi adeguati alle diverse situazioni comunicative; conosce ed utilizza le strutture linguistiche per i diversi scopi comunicativi; apprezza generi poetici e narrativi. Comunicazione nelle lingue comunitarie Inglese Livello A2: comprende gli elementi principali di un discorso/testo, partecipa a conversazioni su argomenti di varia tipologia e genere, produce testi brevi e coerenti. Francese/Spagnolo Livello A1: comprende e utilizza espressioni di uso quotidiano, interagisce a livello colloquiale con altri su argomenti personali, produce semplici frasi. Comunicazione nei linguaggi non verbali Produce messaggi adeguati alle richieste usando tecniche appropriate,analizza testi visivi e opere darte organizzando un percorso logico di lettura e usando un lessico specifico; comprende ed esegue un brano musicale; impiega in maniera consapevole schemi motori e posturali; conosce e utilizza i fondamentali tecnici dei giochi sportivi praticati. Competenza matematica Individua e risolve problemi concreti e significativi; usa consapevolmente i modelli matematici di pensiero(logico e spaziale) e di presentazione (formule, modelli, grafici) Competenze di base scientifiche, tecnologiche e digitali Osserva i fenomeni della realtà per riconoscere relazioni, modificazioni, rapporti causali; individua e descrive gli elementi tipici dellambiente naturale e antropico; analizza e rappresenta processi tecnologici attraverso modelli e grafici; ha sviluppato atteggiamenti di studio e ricerca nei confronti della realtà; conosce ed usa i principali programmi di videoscrittura, archiviazione dati, creazione di immagini e le principali tecniche di ricerca dati nel web. Competenze storico - geografiche Si orienta e colloca nel tempo e nello spazio fatti e fenomeni; opera confronti e stabilisce relazioni tra realtà storiche e geografiche, utilizzando linguaggi e strumenti adeguati. Imparare ad imparare ha fiducia in se stesso e nelle proprie capacità; riconosce i propri punti di forza e di debolezza ed affronta le difficoltà; individua le strategie più efficaci in funzione del proprio apprendimento. Competenze di Cittadinanza e Costituzione condivide e rispetta le regole della convivenza democratica; mostra un atteggiamento collaborativo e propositivo; conosce e rispetta i principi fondamentali sanciti dalla Costituzione Italiana. Competenze progettuali Organizza il proprio lavoro con autonomia; dimostra spirito di iniziativa; pianifica e realizza progetti per raggiungere obiettivi LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

21 Il livello si esprime nei termini : AVANZATO ( A – 9/10) -Completa autonomia,originalità, responsabilità -Piena consapevolezza e padronanza delle conoscenze e abilità -Buona integrazione dei diversi saperi INTERMEDIO ( I – 7/8) -Buona autonomia -Buona consapevolezze e padronanza delle conoscenze e abilità -Sufficiente integrazione dei diversi saperi ESSENZIALE (E - 6) -Relativa autonomia -Minima consapevolezza delle conoscenze e abilità -Parziale integrazione dei saperi


Scaricare ppt "Dalle INDICAZIONI PER IL CURRICOLO La scuola è luogo di incontro e di crescita di persone. Persone sono gli insegnanti e persone sono gli allievi. Educare."

Presentazioni simili


Annunci Google