La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UNIVERSITA DEGLI STUDI G. dANNUNZIO CHIETI-PESCARA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN IGIENE E MEDICINA PREVENTIVA Direttore: Prof. Ferdinando Romano LAGENZIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UNIVERSITA DEGLI STUDI G. dANNUNZIO CHIETI-PESCARA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN IGIENE E MEDICINA PREVENTIVA Direttore: Prof. Ferdinando Romano LAGENZIA."— Transcript della presentazione:

1 UNIVERSITA DEGLI STUDI G. dANNUNZIO CHIETI-PESCARA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN IGIENE E MEDICINA PREVENTIVA Direttore: Prof. Ferdinando Romano LAGENZIA SANITARIA DELLA REGIONE ABRUZZO ATTRAVERSO LESPERIENZA DELLE ALTRE REALTÀ REGIONALI, QUALI PROSPETTIVE PER QUELLA ABRUZZESE. Specializzando Dott. Paolo Di Giambattista Relatore Prof.Fabrizio DI STEFANO Prof. Fabrizio DI STEFANO Anno Accademico

2 Listituzione della Agenzia per i Servizi Sanitari Regionali viene fatta risalire al Decreto Legislativo 30 Giugno 1993 n° 266(G.U.n° 180 Suppl.Ord. del 3/8/1993 avente per oggetto riordinamento del ministero della Sanità

3 Tutto questo al fine di garantire lesistenza di un organo tecnico quale Tecnostruttura del sistema sanitario che concorra a livello centrale alla definizione delle politiche per la salute, la pianificazione e la programmazione strategica sanitaria.

4 i compiti dellagenzia sono stati stabiliti con provvedimenti normativi succedutisi nel tempo, per cui al decreto legislativo istitutivo dellagenzia hanno fatto seguito tutta una serie di decreti legislativi successivi

5 I compiti dellASSR riguardano: la rilevazione,lanalisi,la valutazione, la formulazione di proposte in materia di organizzazione dei servizi, linnovazione e la sperimentazione di nuovi modelli gestionali,di qualita e costi dellassistenza,nonché la segnalazione di disfunzioni e sprechi nella gestione della sanità.

6 il regolamento dellAgenzia individua sei aree tematiche di attualità: a) monitoraggio della spesa sanitaria b) livelli di assistenza c) organizzazione dei servizi sanitari d) qualità e accreditamento e) sperimentazioni e innovazioni gestionali f) linee guida g) documentazione informazione comunicazione

7 Costituzione dell'Agenzia regionale per i servizi sanitari della Regione Piemonte Costituzione dell'Agenzia regionale per i servizi sanitari della Regione Piemonte

8 L'Agenzia svolge funzioni di supporto tecnico-scientifico all'Assessorato regionale alla sanita' in materia di: L'Agenzia svolge funzioni di supporto tecnico-scientifico all'Assessorato regionale alla sanita' in materia di:

9 Monitoraggio del processo di attuazione del PSR analisi dellimpatto economico conseguente alla realizzazione degli obiettivi programmatici regionali sviluppo del sistema informativo e di quello degli indicatori elaborazione di progetti per la promozione e leducazione alla salute verifica e revisione della qualità dei servizi e delle prestazioni sanitarie promozione e progettazione di modelli organizzativo-gestionali innovativi

10 Istituzione della Agenzia Sanitaria della Regione Marche(ARS)

11 La legge regionale n° 26/1996 di riordino del SSR istituisce allart. 4 Lagenzia regionale sanitaria ARS quale azienda di supporto tecnico in materia di coordinamento delle politiche regionali in materia sanitaria.

12 1) Osservatorio epidemiologico 2) osservatorio sulle diseguaglianze nella salute 3) osservatorio delle politiche socio-sanitarie e minori 4) qualità professionale percepita e organizzativa 5) qualità dei processi assistenziali e delle reti cliniche 6) autorizzazione e accreditamento 7) formazione ed ECM 8) gestione dei flussi informativi ed analisi economiche SSR LASR sviluppa le funzioni e le attività di seguito indicate: 1) Osservatorio epidemiologico 2) osservatorio sulle diseguaglianze nella salute 3) osservatorio delle politiche socio-sanitarie e minori 4) qualità professionale percepita e organizzativa 5) qualità dei processi assistenziali e delle reti cliniche 6) autorizzazione e accreditamento 7) formazione ed ECM 8) gestione dei flussi informativi ed analisi economiche SSR

13 Istituzione dellAgenzia sanitaria Regionale della Regione Abruzzo (ASR)

14 LAgenzia concorre al perseguimento degli obiettivi della politica sanitaria regionale, assicurando il supporto tecnico scientifico e di consulenza al settore Sanità.

15 Compiti DellAgenzia: 1) elaborazione dati e informazioni sulle attività del SSR e monitoraggio dei livelli di assistenza erogati. 2)fornitura di supporti tecnici e conoscitivi necessari alla programmazione regionale 3) elaborazione e definizione di standard e metodologie funzionali per la ripartizione del FSN 4) Elaborazione dei criteri e loro verifica per la certificazione delle strutture sanitarie regionali 5) controllo e valutazione delle prestazioni 6)Monitoraggio dei requisiti di accreditamento delle strutture pubbliche e private

16 Compiti DellAgenzia (II): 7) Studio di modelli procedurali e gestionali innovativi, compresi quelli attinenti al sistema dei bilanci e della contabilità economica, controllo sullimpiego delle risorse finanziarie, introduzione degli indicatori di efficienza efficacia economicità e qualità 8) effettuazione di ricerche e studi per conto di strutture pubbliche e private

17 Attualmente lAgenzia sta portando avanti un piano di risanamento economico –finanziario ponendo laccento sui compiti di cui al numero 7) delle competenze ad essa riservate.

18 Gli obiettivi del piano di rientro sono: 1) lequilibrio economico-finanziario nel pieno rispetto dei LEA 2) la rimodulazione del sistema dellofferta attraverso la riqualificazione del macrolivello ospedaliero e lottimizzazione dellassistenza sanitaria distrettuale e di base.

19 Fra gli strumenti operativi va menzionato in particolare il sistema della CO.DI (Contabilità direzionale per la Regione Abruzzo)

20 La Co.Di può essere definita come il sistema di raccolta,di elaborazione e di presentazione delle informazioni utili per la gestione di unAzienda ed è formata dallinsieme delle informazioni (qualitative e quantitative) utili per programmare e per controllare la gestione nel breve e lungo periodo.

21 La Co.Di rappresenta uno strumento di controllo globale capace di mostrare i risultati gestionali sotto le diverse dimensioni che la caratterizzano: controllo dei flussi informativi, capacità di sviluppare analisi comparative multidimensionali

22 Sul piano operativo la Co.Di si articola in otto fasi: le prime quattro di carattere ciclico le restanti quattro di carattere lineare

23 Le fasi cicliche sono così caratterizzate: a) definizione di cruscotti di monitoraggio specifici b)definizione delle caratteristiche dei flussi informativi c)organizzazione e attivazione dei flussi informativi d)progettazione e realizzazione del sistema di reporting routinario sintetico e analitico,cioè rapporti operativi volti ad informare sugli scostamenti fra obiettivi programmati e i risultati conseguiti.

24 Le fasi di sviluppo lineari prevedono: a) la realizzazione presso le aziende sanitarie pubbliche della regione del sistema della contabilità analitica (CoAn) b) sistemi di raccordo fra pianificazione regionale e programmazione aziendale c)progettazione di uno schema di budget per la programmazione direzionale nelle aziende sanitarie d)produzione di uno schema di rapporto annuale sui risultati gestionali del SSR

25 Oggetto della Co.Di : Analisi delle condizioni di salute dei cittadini e grado di perseguimento dei LEA economicità delle scelte organizzative adottate nellambito delle aziende sanitarie efficacia dellazione sanitaria misurata mediante il conseguimento degli obiettivi programmati efficienza del sistema e delle sue articolazioni con analisi comparative di tipo temporale e spaziale (benckmarking)

26 In conclusione lagenzia sanitaria della regione Abruzzo avvalendosi della Co.Di, dovrà cercare di far raggiungere al SSR quegli obiettivi di efficacia e di efficienza cui un moderno sistema sanitario deve tendere sempre di più nellinteresse di tutti i cittadini.


Scaricare ppt "UNIVERSITA DEGLI STUDI G. dANNUNZIO CHIETI-PESCARA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN IGIENE E MEDICINA PREVENTIVA Direttore: Prof. Ferdinando Romano LAGENZIA."

Presentazioni simili


Annunci Google