La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 COMUNICAZIONE/ RELAZIONI. 2 Diapositive dellintervento: www.paoloruggeri.it www.paoloruggeri.it.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 COMUNICAZIONE/ RELAZIONI. 2 Diapositive dellintervento: www.paoloruggeri.it www.paoloruggeri.it."— Transcript della presentazione:

1 1 COMUNICAZIONE/ RELAZIONI

2 2 Diapositive dellintervento:

3 COSA CONTRADDISTINGUE GLI ECONOMISTI?

4 4

5

6 IL MONDO E CAMBIATO. DOBBIAMO CAMBIARE ANCHE NOI.

7 RISULTATI AZIONI IDEE (PARADIGMI CHE NON FUNZIONANO PIU)

8 POSSO FARLA FRANCA ANCHE SE…

9 LE CRISI SONO DRAMMATICHE SE NON HAI UNA VISION

10 VISION = COME FACCIAMO A DARE VALORE AL CLIENTE?

11 11 TUTTE LE GRANDI FORTUNE DEL PASSATO SONO STATE CREATE IN MOMENTI COME QUESTO

12 12 6 CONSIGLI PER CHI FA IMPRESA

13 a) Larmonia del gruppo di lavoro è un fattore determinante

14 b) Sempre più spesso sono le relazioni costruite dallazienda a fare la differenza sul mercato

15 15 1) IL LAVORO DURO E CAMBIATO

16 16 COMFORT ZONE

17 17

18 18

19 19 GIANLUCA GESSI: SCOMODITA

20 20

21 21 2) ABBRACCIA IL MARKETING!

22 A) CHIEDILO AL MERCATO

23 CRISI DEL COMPARTO METALMECCANICO

24 Come valuta i seguenti vantaggi che le potrebbe fornire un fornitore di impianti? A) Il fornitore è affidabile e gode di buona reputazione B) Il fornitore segue con cura ed attenzione maniacale il cliente, dal primo contatto e per tutta la durata in vita dellimpianto C) Il fornitore garantisce tempi di realizzazione e di istallazione dellimpianto più brevi rispetto al concorrente D) Il fornitore studia con attenzione le esigenze del cliente di modo da poter offrire soluzioni che rendono più profittevole la sua attività E) Il fornitore è in grado di fornire, in tempi rapidi, un servizio di assistenza sul posto F) Il fornitore offre soluzioni personalizzate (e fuori standard) G) Il fornitore offre una gamma di prodotti tale da saper rispondere a qualsiasi tipo di esigenza

25 Q6.1 Fra i vantaggi considerati, quale valuta maggiormente importante nella scelta di un fornitore così importante?

26 Quali sono le caratteristiche di un impianto che maggiormente la influenzerebbero nellacquisto? A) Altissimo livello di personalizzazione del singolo impianto B) Riduzione al minimo degli interventi di manutenzione C) Altissimi standard di qualità garantiti sul prodotto finito D) Capacità produttive elevate (in termini di quantità) E) Performance eccellenti in termini di velocità di produzione F) Livelli di automazione che minimizzano e semplificano la necessità di intervento da parte delloperatore G) Semplicità nella sostituzione dei ricambi e nella gestione della manutenzione ordinaria.

27 Q5.1 Fra le caratteristiche considerate quale influenza maggiormente la Vostra decisione di acquisto?

28 B) IL CLIENTE NON CI ASCOLTA PIU. IL CLIENTE CI SENTE

29 IMMOBILIARE 2009, COME VA? SCAMBIO IN ABBONDANZA: A) Andare oltre i minimi di legge B) Quando sono contenti i nostri clienti siamo contenti anche noi!

30 Max Massardi: Marketing delle emozioni Ogni cliente ha qualche esigenza. E il vero interesse per la persona che hai di fronte che stimola le emozioni e attiva le esigenze. Emozione: movimento straordinario che agita il corpo e lo spirito e ne turba il temperamento e lequilibrio

31 VERO INTERESSE PER IL CLIENTE ACCENDE LE EMOZIONI

32 32 a) Impara/ripassa la vendita b) Spendi sul marketing (rimani visibile) c) Trattieni i clienti esistenti d) Dovè il Jackpot? e) Delivering excellent customer service

33 Capitali Materiali (visibili) Capitali Immateriali (invisibili)

34 QUALI SONO LE CARATTERISTICHE DI UN TITOLARE DAZIENDA CHE TENDONO A DEMOTIVARTI O A FARTI SCENDERE LA CATENA?

35 1) SE LUI STESSO NON E UN MODELLO E GESTISCE CON LEGGEREZZA O INCOMPETENZA LA SUA AZIENDA (26%) 2) NON ASCOLTA, PENSA DI SAPERE TUTTO LUI, NON COINVOLGE LE PERSONE NELLE SCELTE DI GESTIONE (20,6%) 3) SE HA UN BRUTTO CARATTERE, E CRITICO DEI COLLABORATORI O POCO INCLINE A DARE APPREZZAMENTI E LODI (19,1%) 4) NON INCENTIVA E NON PREMIA ECONOMICAMENTE (10,3%)

36 3) SVILUPPA LE RELAZIONI INTERNE

37 Controllo Far andare le cose come uno vorrebbe = Labilità di dirigere qualcosa a proprio piacimento

38 Responsabilità –LA SENSAZIONE DI SENTIRSI LUNICO INCARICATO –=–= –LABILITA DI CONSIDERARSI LA CAUSA! DI FRONTE AD UN PROBLEMA, POSSIAMO SCEGLIERE LA NOSTRA RISPOSTA: –CAUSA O EFFETTO?

39 Causa ed Effetto Per risolvere un problema o per controllare una situazione che non va come vorremmo dobbiamo vederci come la causa di tale situazione. Se non lo facciamo, la situazione controllerà noi. Se non ci vediamo come la causa delle prestazioni e rendimento dei nostri collaboratori, loro di fatto ci controllano. Case history scuola

40 Scala della Causatività CONTROLLO ESTERNO La persona è principalmente convinta che le sue sfortune o le sue disgrazie siano causate dagli altri o dallambiente. CONTROLLO SOLAMENTE SULLE PROPRIE AZIONI Si considera causa solo per quelle cose che fa lei, ma non si vuole prendere assolutamente responsabilità per ciò che fanno gli altri o per ciò che accade fuori dallazienda. Non riuscirà a realizzare i suoi sogni. CONTROLLO INTERNO Si considera causa di come agisce lui e anche di come agiscono o sono gli altri e lambiente

41 Primo dato relativo alla Leadership Riuscirai ad avere Leadership solamente sulle persone del cui comportamento ti consideri completamente CAUSA.

42 4) COMPRENDI LE ASPETTATIVE

43 Esercizio Buone condizioni di lavoro Sentirsi coinvolti nei problemi del lavoro Una disciplina non opprimente Pieno apprezzamento per il lavoro svolto Lealtà della direzione verso i lavoratori Buon livello salariale Promozioni e crescita insieme allazienda Comprensione ed interesse verso i problemi personali Sicurezza del posto di lavoro Lavoro interessante

44 Quello che il personale considera più motivante ricevere dai propri responsabili Pieno apprezzamento per il lavoro svolto Sentirsi coinvolti nei problemi del lavoro Comprensione ed interesse verso i problemi personali Sicurezza del posto di lavoro Buon livello salariale Lavoro interessante Promozioni e crescita insieme allazienda Lealtà della direzione verso i lavoratori Buone condizioni di lavoro Una disciplina non opprimente Case HistoryMatematica Motori

45 MOTIVAZIONE DEL PERSONALE QUANDO PARLIAMO DI MOTIVARE QUALCUNO INTENDIAMO: RIUSCIRE A FAR DIMOSTRARE A QUALCUNO LA PROPRIA COMPETENZA, LE PROPRIE CAPACITA VOI SIETE LALLENATORE!

46 COINVOLGIMENTO, ESERCIZIO

47 "The most important thing in communication is to hear what isn't being said.". Peter Drucker

48 PER FARMI CAPIRE DEVO ASCOLTARE ALMENO IL 50% DEL TEMPO A DISPOSIZIONE

49 5) COSTRUISCI QUALCOSA CHE FUNZIONI ANCHE SENZA DI TE

50 FALLIAMO NELLA GESTIONE DEL PERSONALE PERCHE SCEGLIAMO DI PERCORRERE LA STRADA PIU FACILE

51 6) STUDIA (MIGLIORA TE STESSO)

52 LAZIENDA E LO SPECCHIO DELLIMPRENDITORE 1) Per crescere come azienda devi avere un programma per migliorare te stesso

53 titolare Scena reale dellazienda

54 Thomas Stanley: I milionari nella società hanno un sistema ed il know how per riguadagnare il proprio entusiasmo e la propria carica positiva quando la perdono.

55 LA COMMODITY PIU IMPORTANTE: NON TI VIENE GRATIS

56 LA TUA CAPACITA DI CREARE RELAZIONI E LA TUA FORZA PIU IMPORTANTE

57 NON PERMETTERE A NESSUNO DI DIRTI CHE NON CE LA PUOI FARE 57


Scaricare ppt "1 COMUNICAZIONE/ RELAZIONI. 2 Diapositive dellintervento: www.paoloruggeri.it www.paoloruggeri.it."

Presentazioni simili


Annunci Google