La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prevenire le patologie connesse ai cambiamenti climatici conclusioni Workshop nazionale MUTAMENTI CLIMATICI E DANNI ALLA SALUTE: IL RUOLO DELLE CITTÀ E.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prevenire le patologie connesse ai cambiamenti climatici conclusioni Workshop nazionale MUTAMENTI CLIMATICI E DANNI ALLA SALUTE: IL RUOLO DELLE CITTÀ E."— Transcript della presentazione:

1 Prevenire le patologie connesse ai cambiamenti climatici conclusioni Workshop nazionale MUTAMENTI CLIMATICI E DANNI ALLA SALUTE: IL RUOLO DELLE CITTÀ E DEI TERRITORI Settembre 2010 Arezzo,

2 Protezione della salute pubblica

3 Time / Degree of scientific certainty Extent of community response Initial research Stakeholder involvement Focused research Precautionary action to protect children and women Precautionary monitoring of developmental exposures Risk assessment Evidence- based action Need for new science-policy interface

4 Non sempre leffetto da quantificare è riassumibile nel cambiamento di alcuni (semplici) indici ambientali e sanitari. NB la assenza di prove non è prova di assenza Un approccio di tipo (solo) riduzionista, porterebbe ad interpretare come inutili alcuni interventi (clima psicologico) la separazione tra stili di vita e i fattori di rischio ambientali è una semplificazione. Esiste invece una interazione dinamica tra essi (Thorogood, 2003) Prevenzione basata su prove di efficacia in campo ambientale e sanitario

5 Misurare non è conoscere sono ora disponibili enormi quantità di dati, ma.. abbiamo raggiunto un plateau nel … comprendere di ciò che tali informazioni ci dicono… Questo è la ragione che ci ha indotti verso il Principio di Precauzione Marine Pollution Bulletin. Vol 34, No 9, pp , 1997

6 COMPLESSITA Il rapporto tra la salute di un uomo e lambiente in cui vive non è un rapporto semplice. Ancor più quando lo si mette in relazione ai cambiamenti climatici. Si tenga infatti presente –La complessità/complicazione dei meccanismi meteorologici –a questo si aggiunga (si moltiplichi) la complessità degli organismi biologici –senza dimenticare gli effetti dei cambiamenti sociali (emigrazioni) ed economici (deprivazione) Quasi mai la comunicazione pubblica della medicina ne tiene conto. Al contrario, soprattutto i media, tendono a ridurre la salute umana ad n sistema governato da processi lineari e monfattoriali

7 Dahlgren and Whitehead model of determinants of health (Dahlgren and Whitehead, 1991).

8 Environmental Health Risks Widening our field of vision Agriculture Crop farming Specific chemical exposure Livestock production Use of chemicals Cancer Nitrous oxide Nitrogenous fertiliser Methane Potent greenhouse gases Climate change Reduced farm yields Impaired livelihoods Nutritional status Health impacts Effects of temperature and soil moisture on plant growth Health impacts

9 EVOLUZIONE-DINAMICITA: lo stato di salute (che si ricordi altro non è che una definizione,convenzionalmente accettata) in rapporto allambiente cambia nel tempo: –Gli adattamenti biologici favorevoli per i nostri antenati sono stati preservati nel nostro patrimonio genetico (di converso alcuni di questi adattamenti attualmente sono diventati sfavorevoli e influiscono sulla nostra suscettibilità) –la percezione della malattia cambia (lobesità ora è una malattia, una volta era un indice di benessere) –luomo cerca di modificare in modo attivo, a suo favore i rapporti con lambiente (a es con gli antibiotici). Lambiente a sua volta reagisce (ad es selezionando i ceppi di microrganismi resistenti agli antibiotici). Si dice che questa continua e reciproca corsa, serva perché tutti cercano di conservare la propria posizione relativa. Ma non è affatto detto che i rapporti di forza rimangano immutati: potrebbe esserci la sconfitta di uno sullaltro, o più probabilmente un salto evolutivo

10 Trasformazione degli impatti ambientali e per la salute LocaleGlobale ImmediatoRitardato Rischi Rischi salute per la vitae qualità vita

11 Dimensione ecologica del profilo sanitario di una popolazione Gli elementi che hanno caratterizzato la storia delle patologie umane sono state: –Incontro tra società e nuovi rischi ambientali –Tensioni cicliche tra condizioni di vita, necessità e biologia –Impatto sulla salute dovuti allinvecchiamento e alla urbanizzazione Gli adattamenti biologici favorevoli per i nostri antenati sono stati preservati nel nostro patrimonio genetico (alcuni di questi adattamenti attualmente influenzano la nostra suscettibilità) Capacità cumulativa del sapere che consente di superare limitazioni (rischi)

12 CITTADINANZA SCIENTIFICA Così come la definisce un giornalista scientifico Pietro Greco è la conoscenza dei rapporti ambiente e salute non solo in termini di medicina, ma anche soprattutto in termini di economia ed ecologia.

13 Qualche anno (secolo?) fa, in un documento sulletica in Epidemiologia ambientale [i] si sottolineava limportanza delle Istituzioni nella gestione dei dati epidemiologici. Si sottintendeva (si auspicava) la terzietà di quelle nellesclusivo interesse del bene comune. Ma da chi sono rappresentate quelle istituzioni? Spesso si tratta dei rappresentanti della maggioranza degli elettori, qualche volta solo di quelli che economicamente, culturalmente sono, in quel momento, prevalenti.[i] [ i][ i] P. Lauriola P, Botti E, Cislaghi C, Comba P. et al. Note preliminari per la definizione di alcune linee guida di etica in epidemiologia ambientale. E&P 1994; 18:

14 In realtà loggetto su cui il medico basa il suo operare è la conoscenza della malattia cioè delle sue cause, i meccanismi, le suscettibilità, i sintomi e i segni, levoluzione anche in relazione ai trattamenti terapeutici. Conoscere la malattia significa conoscerne anche il contesto economico e sociale-politico Esempio Influenza-A (H1N1)

15

16

17 Lo studio nellarea fiorentina Obiettivi Valutare limpatto del sistema di sorveglianza/allarme meteo toscano sul rischio di mortalità, dovuto alle ondate di calore, degli anziani. 18 comuni, compresi in unarea omogenea dal punto di vista climatico. Popolazione over65: circa (di cui uomini e donne).

18 Lo studio nellarea fiorentina Risultati: analisi case-crossover Prima dei 75 anni gli anziani non risentono degli effetti delle elevate temperature, mentre tra gli ultra75enni il rischio di mortalità dovuto al caldo aumenta. Il confronto pre-post2003 mostra una lieve diminuzione nella mortalità dovuta al caldo, anche se non statisticamente significativa. Periodo Rischio di mortalità (associato ad AT max) +23% +32 % +21%+12%

19 Servizi sanitari Educazione alla salute Vaccinazioni obbligatorie Abitanti per Medico di Base Abitanti per infermiere Abitanti con assicurazione sanitaria Servizi in lingua straniera Questioni di salute prese in esame dal Consiglio Comunale Natalità Aborti spontanei Indicatori di salute dellOMS Aspetti socio-culturali Alloggi disagiati Senzatetto Tasso di disoccupazione Povertà Asili nido Disabili occupati Aspetti demografici Informazioni generali sulla popolazione Stato di salute Mortalità generale e per causa Mortalità per tutte le cause Mortalità per causa Basso peso alla nascita Ambiente Inquinamento atmosferico Qualità della fornitura idrica Sostanze inquinanti dellacqua Qualità della raccolta dei rifiuti Qualità dello smaltimento dei rifiuti Spazi verdi nella città Accesso agli spazi verdi Siti industriali dismessi Impianti sportivi Zone pedonali Ciclismo in città Trasporto pubblico Copertura rete di trasporto pubblico Spazio abitabile 19

20 Mobilità e Clima INQUINAMENTO ATMOSFERICO La produzione di CO2 è dovuto per il 50% alle città: Il 25% al TRAFFICO Il 25% alle ABITAZIONI il prossimo 10 febbraio a Bruxelles sarà sottoscritto ufficialmente il Patto dei Sindaci, iniziativa lanciata nel gennaio 2008 dalla Commissione europea e finalizzata a impegnare i Comuni che vi aderiscono alla riduzione delle emissioni inquinanti oltre i limiti del 20% entro il

21 Regional health plan in Emilia Romagna 2008 Regional campain against Tiger Mosquito Entomological surveillance Activities against Tiger Mosquito proliferation Epidemiological surveillance against Chikungunya Environmental-health guidelines in case of epidemics Information/education initiatives Effectiveness assessment

22 Conclusioni I sistemi di early warnings se legati ad interventi di adattamento: –Organizzativi (assistenziali sanitarie sociali): ad es attività degli anziani nelle RSA, dietetici, –Sulla base di sistemi informativi che evidenziano le situazioni a rischio sono efficaci Occorre migliorare il sistema degli indicatori dei profili di salute in funzione ai cambiamenti climatici Usare tutte le opportunità per una migliore informazione-educazione

23 Proposte Occorre utilizzare profili di salute che tengano conto di indicatori che si pongano lobiettivo di monitorare I fattori di rischio e gli esiti dei cambiamenti climatici –Quota di CO 2 prodotta a livello locale –Impronta ecologica connessa ai progetti e programmi –Quanti usano la bicicletta –Distribuzione della zanzara tigre (cambiamenti climatici/globalizzazione) –Sorveglianza degli effetti (ad es lOstreopsis Ovata)

24 Altri effetti indiretti: lOstreopsis Ovata Negli ultimi anni, i cambiamenti climatici hanno portato allanomala fioritura, nelle acque del Mediterraneo, dellalga Ostreopsis ovata, tossica per luomo. Lesposizione a elevate concentrazioni di tale alga, presumibilmente dovuta allinalazione di aereosol marino carico di tossina algale, induce uno stato morboso acuto nelluomo caratterizzato da dolori muscolari e articolari, congiuntivite, febbre, rinorrea, tosse e irritazione delle prime vie aeree.

25 Altri effetti indiretti: lOstreopsis Ovata

26 …proposte Legare il profilo di salute al piano di salute anche in relazione al tema dei Cambiamenti climatici per interventi di adattamento-mitigazione Legare il profilo di salute e il piano di salute a politiche coinvolgimento dei dei diversi interlocutori Creare opportunità di riconoscimento delle città più meritevoli (ad es bandiera blu) Utilizzare strumenti di informazione per cambiare I comportamenti: –Utilizzo dello strumento progetto PASS (individuo-ambiente- salute) –Indirizzare la pubblicità con indicazioni contenuti nel piano di salute Legare in modo sistematico le proposte normative con la informazione-educazione


Scaricare ppt "Prevenire le patologie connesse ai cambiamenti climatici conclusioni Workshop nazionale MUTAMENTI CLIMATICI E DANNI ALLA SALUTE: IL RUOLO DELLE CITTÀ E."

Presentazioni simili


Annunci Google