La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La progettazione della macrostruttura. Nella fase di progettazione di unorganizzazione, dato un insieme di posizioni, è necessario stabilire: a) come.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La progettazione della macrostruttura. Nella fase di progettazione di unorganizzazione, dato un insieme di posizioni, è necessario stabilire: a) come."— Transcript della presentazione:

1 La progettazione della macrostruttura

2 Nella fase di progettazione di unorganizzazione, dato un insieme di posizioni, è necessario stabilire: a) come RAGGRUPPARE IN UNITA le posizioni (processo che consente di introdurre nellorganizzazione il sistema di AUTORITA FORMALE e di costruire una GERARCHIA) b) quale DIMENSIONE assegnare ad ogni unità

3 a) Il raggruppamento in unità

4 IL RAGGRUPPAMENTO IN UNITA LORGANIGRAMMA è la rappresentazione grafica del processo di raggruppamento delle posizioni in unità (e quindi della gerarchia). Il raggruppamento deve essere visto come un processo di AGGREGAZIONI SUCCESSIVE, fino a quando tutta lorganizzazione è contenuta nellaggregazione di ultimo grado. 3° grado 2°grado 1°grado 2° grado 1°grado 2° grado 1°grado

5 Il raggruppamento favorisce il coordinamento intraunità Perché? 1) Introduce un sistema di supervisione comune fra posizioni e unità, attraverso il collegamento tra i manager (sistema di autorità formale) SUPERVISIONE DIRETTA 2) Fa sì che posizioni e unità organizzative condividano risorse comuni (ad es. impianti e attrezzature) 3) Crea indici comuni di performance (sia nellanalisi dei costi che nella valutazione degli output di produzione) STANDARDIZZAZIONE DEGLI OUTPUT 4) Favorisce il reciproco adattamento (derivante dalla condivisione di risorse) RECIPROCO ADATTAMENTO

6 Il raggruppamento non favorisce il coordinamento interunità Perché? 1. Le comunicazioni tendono a restano limitate allinterno delle singole unità 2. Le unità si concentrano quasi esclusivamente sui propri problemi 3. Sviluppo di orientamenti differenti tra le unità Es. di differenziazione tra unità sulla base di 4 dimensioni: obiettivi, prospettiva temporale, stile di interazione e grado si formalizzazione della struttura Dip. Produzione Dip. Ricerca & Sviluppo ObiettiviEfficienzaCreatività Prospettiva temporale Breve termine Lungo termine Stile di interazione Attenzione ai processi Attenzione alle persone StrutturaBurocraticaInformale

7 6 modalità di raggruppamento 1. Raggruppamento in base alle conoscenze e alle capacità dei lavoratori (ad es. divisione di un ospedale in reparti specialistici: medicina, pediatria, radiologia, ecc.) CdA Direttore Medicina Neurologia Cardiologia Dermatologia Nefrologia Ematologia PediatriaAnestesiaRadiologia Diagnostica Terapeutica Medicina nucleare Chirurgia Dentale Generale Toracica Plastica Oncologia...…

8 2. Raggruppamento in base ai processi di lavoro e alle funzioni svolte dai lavoratori (ad es. divisione di unimpresa industriale in reparti tecnici: reparto fusione, reparto saldatura, reparto utensileria, ecc. o in funzioni aziendali: produzione, marketing, finanza, ecc.) CdA Direttore Generale InterventiBiglietterieFinanza Relazioni Pubbliche Esempio di raggruppamento in unità in base a processi e funzioni di un centro culturale

9 3. Raggruppamento in base al tempo: le unità organizzative vengono distinte in base al momento in cui lattività viene svolta (ad es. turni di uno stabilimento) 4. Raggruppamento in base alla clientela: le unità organizzative vengono distinte in base alle diverse tipologie di cliente con cui devono trattare (ad es. in una compagnia di assicurazioni si distinguono dipartimenti di vendita di polizze individuali e di polizze di gruppo)

10 5. Raggruppamento in base agli output (prodotti o servizi forniti dalle varie unità organizzative. Ad es. suddivisione di una grande impresa industriale per linee di prodotti. Presidente Imperial Tobacco Ltd Iamasco Food Ltd Iamasco Associatedi Products Ltd Finanza Relazioni Pubbliche Es. di raggruppamento in unità in base agli output operata dalla Iamasco Limited (1975 circa)

11 6. Raggruppamento in base alla località geografica nella quale lazienda opera. (ad es. suddivisione in unità organizzative di un servizio postale) Direzione centrale Assistente al Presidente Regione postale atlantica New Scotland New Foundland New Brunswiick Regione postale Quebec Montreal Quebec orientale Quebec occidentale Regione postale Ontario centrale Ontario Su-occid. Ontario orientale Regione postale occidentale Manitoba Alberta Columbia britannica Esempio di raggruppamento su base geografica del servizio postale canadese (1978 circa)

12 Le 6 modalità di raggruppamento possono essere ricondotte a 2 modalità principali: Raggruppamento in base al mercato: ovvero raggruppare le attività in base ai FINI dellorganizzazione Unità costituite in base agli output, al tempo, ai clienti e alle località Raggruppamento funzionale: ovvero raggruppare le attività in base ai MEZZI che lorganizzazione usa per ottenere i suoi fini Unità costituite in base a conoscenze, tempo, capacità, processi di lavoro e funzioni

13 Raggruppamento per MERCATO …per ottenere i migliori risultati tutte le persone, a prescindere dalla loro particolare specializzazione, devono lavorare insieme instaurando rapporti molto stretti e tentando di risolvere insieme i problemi. (Lawrence e Lorsh, Organization and Environment, 1967 ) Il raggruppamento per mercato ha la finalità di creare unità autosufficienti in grado di gestire particolari flussi di lavoro. Lorganizzazione può fondarsi così sul coordinamento informale e sulla flessibilità. Difetti della struttura per mercato: Scarsa specializzazione di processo Maggiore consumo di risorse Concorrenza distruttiva

14 Se lesistenza di gruppi di progetto (fondati sul mercato) aumentava la probabilità di rispettare gli obiettivi di tempo e costo, la presenza di un raggruppamento con forte orientamento funzionale era collegata con risultati tecnicamente migliori (K. Knight, Matrix Organization: a review,1976) La struttura funzionale – basata sui mezzi usati - favorisce infatti la specializzazione, attraverso il raggruppamento di r.u. e di materiali per flussi di lavoro Difetti della struttura funzionale: impedisce il reciproco adattamento tra specialisti diversi Impedisce la supervisione diretta a livello di unità Distoglie lattenzione dai fin generali dellazienda Eccessiva burocratizzazione della struttura (necessità di una struttura direzionale estremamente articolata) Raggruppamento FUNZIONALE

15 b) La dimensione delle unità

16 Il problema della dimensione delle singole unità riguarda: lampiezza del controllo del manager sulle unità di ordine inferiore la forma che deve assumere la macrostruttura N.B.: Le variazioni di dimensione delle unità organizzative sono fortemente legate ai meccanismi di coordinamento del lavoro

17 Quali fattori determinano un aumento delle dimensioni delle unità? Standardizzazione dei processi di lavoro Standardizzazione degli output Standardizzazione delle capacità La similarità dei compiti svolti Bisogni di autonomia e autorealizzazione dei dipendenti Necessità di ridurre distorsioni nel flusso di informazioni lungo la linea gerarchica Quali fattori determinano una diminuzione delle dimensioni delle unità? Esigenza di una stretta supervisione diretta Necessità di adattamento reciproco Estensione della supervisione del manager su compiti diversi Necessità dei membri dellunità di rivolgersi frequentemente al capo


Scaricare ppt "La progettazione della macrostruttura. Nella fase di progettazione di unorganizzazione, dato un insieme di posizioni, è necessario stabilire: a) come."

Presentazioni simili


Annunci Google