La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL MARKETING NON CONVENZIONALE E GLI EVENTI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA, SCIENZE POLITICHE, GIURISPRUDENZA, INGEGNERIA,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL MARKETING NON CONVENZIONALE E GLI EVENTI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA, SCIENZE POLITICHE, GIURISPRUDENZA, INGEGNERIA,"— Transcript della presentazione:

1 IL MARKETING NON CONVENZIONALE E GLI EVENTI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA, SCIENZE POLITICHE, GIURISPRUDENZA, INGEGNERIA, ECONOMIA CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN COMUNICAZIONE, INNOVAZIONE E MULTIMEDIALITA Relatore: Chiar.mo Prof. Antonio Margoni Correlatore: Chiar.mo Prof. Maurizio Ettore Maccarini Tesi di: Francesca Morelli

2 Il marketing non-convenzionale i principi fondamentali guerrilla marketing Lindagine: il mercato degli eventi in Italia dal 2005 ad oggi condotta da Astra Ricerche per ADC Group Levento limportanza allinterno del piano di comunicazione levent management I punti fondamentali Tesi di Francesca Morelli

3 Nasce nel 2004 Nuovo approccio al marketing rinnovare il modo di fare comunicazione delle aziende italiane legate ad approcci e mezzi tradizionali Fondatori del movimento Mirko Pallera e Alex Giordano 1° BLOG ITALIANO sul marketing non-convenzionale: NinjaMarketing.it 10 punti fondamentali sottolineano il cambiamento della società postmoderna, stimolano alla riflessione sulle nuove frontiere del marketing Il marketing non-convenzionale Tesi di Francesca Morelli

4 Il marketing non-convenzionale Media hunting, cercatore di media Interagire con il target invece di analizzarlo dallesterno Costruire un dialogo con i target di riferimento, perché non più passivi ma critici Superare la brand image, puntare alla brand reputation Necessità di un cambiamento nellapproccio ai processi di branding. Non basta più il dna della marca, bisogna creare il dna virale Tesi di Francesca Morelli

5 Il marketing non-convenzionale Marketing virale : realizzazione di prodotti, servizi o comunicazioni commerciali che abbiano in sé la propensione a diffondersi spontaneamente fra le persone come virus Non più advertising ma advertainment, attirare lattenzione gratificando Osservare i momenti di vita ; dare un senso ai diversi comportamenti di consumo. Tesi di Francesca Morelli

6 - nei luoghi in cui si reca spontaneamente durante la giornata Il guerrilla marketing La comunicazione raggiunge il target di riferimento al di fuori dei tradizionali canali di vendita, in un momento in cui è più ricettivo al messaggio pubblicitario: - nel momento in cui si trova in condizione di apertura mentale, perché rilassato e quindi disponibile allascolto Tesi di Francesca Morelli

7 Il guerrilla marketing Proiezione di messaggi di imminente pericolo: la città verrà distrutta allalba del 23 aprile In occasione delluscita del remake de La città verrà distrutta allalba Tesi di Francesca Morelli

8 Il guerrilla marketing Distribuzione di avvisi di un possibile contagio da parte di una squadra in assetto antivirus Tesi di Francesca Morelli

9 Nel terzo millennio levento è lelemento principale del piano di comunicazione aziendale Consente allimpresa di comunicare a più target, nello stesso momento e nella stessa sede Si adatta a qualsiasi tipo di azienda Definizione: gli eventi sono manifestazioni di carattere pubblico o privato, ideate e prodotte da un soggetto ben identificato per conto di un altro soggetto promotore, che prevedono la partecipazione di un numero variabile di partecipanti. Insostituibile strumento di marketing, ottimo rapporto tra costi/risultati, qualità/efficacia, risorse investite/ritorno dimmagine, trasmissioni di valori/capacità di memorizzazione. Gli eventi Tesi di Francesca Morelli

10 Capire come levento possa diventare parte integrante della cultura aziendale. Event management : la metodologia che consente ai responsabili di unagenzia di comunicazione di sviluppare un complesso di operazioni che, secondo una determinata sequenza logica, permettono di raggiungere gli obiettivi prefissati. Analisi ambiente di marketing, presa e attuazione delle decisioni, controllo e monitoraggio dei risultati. Sviluppare una filosofia che influenzerà il modo di condurre ed impostare lintero processo. Gli eventi Tesi di Francesca Morelli

11 adeguatezza : strategia appropriata al contesto, alle risorse, ed ai valori dellorganizzazione che li promuove; consistenza : evento riconoscibile ed interattivo con il pubblico partecipante, massiccio impatto di comunicazione; credibilità : guadagnare credito e fiducia tra gli interlocutori; coerenza : rispettare le leggi, i valori morali ed etici tipici delle comunità ospitanti, lambiente e valenze culturali attuali e contenuti sociali uniformi; fattibilità : strategie praticabili, tutto ciò che si dice e che si propone al cliente dovrà poi essere realizzato. Gli eventi: elementi chiave Tesi di Francesca Morelli

12 303 organizzazioni e imprese di diversi settori che hanno investito almeno una volta in eventi negli ultimi 5 anni Astra Ricerche Monitor: il mercato degli eventi 2005/2006 I tipi di eventi riscontrati 56 % convention aziendali 54 % eventi interni allazienda e lanci di nuovi prodotti 49 % congressi e convegni Le aziende in quanto investitrici in eventi 49 % automotive/meccanica 47 % tessile/abbigliamento 37 % telecomunicazioni 26 % alimentazione e ristorazione Campione Tesi di Francesca Morelli

13 Monitor: il mercato degli eventi 2005/ % riduce le proprie spese; 52 % mantiene il livello di spesa 41 % afferma di aver accresciuto i propri investimenti negli ultimi 12 mesi. Totale degli investimenti in eventi si aggira tra 960 e milioni di euro; nellintero mercato della comunicazione, solo internet ha registrato un tasso di crescita più vigoroso 303 organizzazioni e imprese di diversi settori che hanno investito almeno una volta in eventi negli ultimi 5 anni Campione Astra Ricerche Conclusioni : boom degli eventi Tesi di Francesca Morelli

14 37 % investe più del 20% del proprio budget complessivo di comunicazione 19,1 % investe meno del 5 % Gli eventi non vengono più utilizzati come piccole aggiunte al marketing mix, ma ottengono un ruolo rilevante tra le scelte di comunicazione delle aziende Monitor: il mercato degli eventi 2009/2010 Tesi di Francesca Morelli

15 La crisi ha colpito anche gli eventi 960 milioni di euro investiti: la quota più bassa degli ultimi sei anni Monitor: il mercato degli eventi 2011 Tipologie di eventi riscontrate più efficaci: 1° posto eventi B2B Eventi che le aziende organizzano per comunicare internamente con i propri clienti, fornitori, venditori e dipendenti Investimenti previsti 2% prevede di diminuire gli investimenti 28% li terrà stabili 25% non sa ancora che cosa farà 45% dichiara che li aumenterà 69% di chi non ha investito in eventi nel 2011 prevede di tornare a farlo nei prossimi due anni, confermando così lipotesi di crescita. Tesi di Francesca Morelli

16 Presentare unalternativa al marketing tradizionale Sottolineando la necessità di cambiare gli strumenti, le teorie e le tecniche finora utilizzate in quanto inadeguate al nuovo pubblico. Conclusioni Tesi di Francesca Morelli

17 Con questo spirito di innovazione, non si vuole affatto eliminare ciò che di buono è stato fatto finora. Si vuole spingere i professionisti del settore a trovare un giusto equilibrio nei mezzi destinati alla comunicazione e alla divulgazione di unidea. Conclusioni Tesi di Francesca Morelli

18 Non esistono schemi rigidi di comportamento da consigliare ad un marketing manager. La soluzione sta nel capire il giusto approccio che gli permetta di entrare in sintonia con il contesto postmoderno, di comunicare con un pubblico in continuo cambiamento. Conclusioni Tesi di Francesca Morelli

19 GRAZIE PER LATTENZIONE!


Scaricare ppt "IL MARKETING NON CONVENZIONALE E GLI EVENTI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA, SCIENZE POLITICHE, GIURISPRUDENZA, INGEGNERIA,"

Presentazioni simili


Annunci Google