La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università degli Studi di Pavia Facoltà di Lettere e Filosofia, Scienze politiche, Giurisprudenza, Ingegneria, Economia Corso di laurea interfacoltà in.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università degli Studi di Pavia Facoltà di Lettere e Filosofia, Scienze politiche, Giurisprudenza, Ingegneria, Economia Corso di laurea interfacoltà in."— Transcript della presentazione:

1 Università degli Studi di Pavia Facoltà di Lettere e Filosofia, Scienze politiche, Giurisprudenza, Ingegneria, Economia Corso di laurea interfacoltà in Editoria e Comunicazione Multimediale Relatore: Prof. Antonio Margoni Correlatore: Prof. Mario Dossoni Tesi di laurea di Alessia Chiusino NUOVE FRONTIERE DELLADVERTISING

2 La pubblicità tradizionale è ancora efficace? Consideriamo due punti di vista: 1) Zyman Sergio La pubblicità, come la conosciamo oggi noi, è morta. Non deve essere intesa esclusivamente come forma darte, ma come strumento di marketing.

3 2) Iabichino Paolo La pubblicità tradizionale è ancora efficace? Inversione di marcia per essere nuovamente in grado di catalizzare lattenzione del consumatore, puntando con forza sulla creatività.

4 Obiettivo del fare Invertising: Ripristinare il legame col consumatore, riacquistando il suo consenso e la sua fiducia. Ma come facciamo a fare Invertising?

5 Dal passaggio: dal monologo al dialogo da consumer a prosumer dalla fedeltà alla fiducia dalla presenza alla rilevanza dallo shopping allo sharing dalla persuasione al consenso dallestetica alletica dallidea allideale

6 Consumatore Post-moderno autonomo esigente selettivo competente infedele alla marca multicanale reloaded

7 Il consumatore è stato definito Consum-AUTORE Consum-ATTORE ConsumatoRE Prosumer produce contenuti è competente e selettivo è lui che guida il rapporto con le aziende contribuisce attivamente allo sviluppo dei prodotti...oggi…

8 Market Il mercato è parte della società ing Societ Le merci hanno significati simbolici. Nuovo ruolo del consumatore. Mercati divenuti luoghi di conversazione. Considerare le responsabilità sociali delle imprese. Centralità del consumo.

9 Il cambiamento continuo della società determina la corrispondente variazione nel modo di comunicare per catturare lattenzione del pubblico. COMUNICAZIONE NON CONVENZIONALE Pubblicità creativa e originale non più come elemento di fastidio, di interruzione, ma parte dellintrattenimento o dellinformazione.

10 Decalogo del marketing non convenzionale 1)Dal brand-DNA al viral-DNA; 2)dai target alle persone; 3)dagli stili di vita ai momenti di vita; 4)dalla brand awareness alla brand affinity; 5)dalla brand image alla brand reputation; 6)dalladvertising alladvertainment; 7)dal media planning al media hunting; 8)dal broadcasting al narrowcasting; 9)dal fare comunicazione alle essere comunicazione; 10)dal market position al sense providing.

11 Viral marketing Tecniche di marketing non convenzionale I consumatori, mediante il passaparola, diventano promotori del brand contribuendo a diffonderne la notorietà. Dove per la bellezza autentica

12 Tecniche di marketing non convenzionale Guerrilla marketing Ha lobiettivo di generare curiosità e sorpresa, rompendo gli schemi in maniera tale da garantire passaparola presso il pubblico. Il consumatore viene colpito da attacchi guerrilla quando la sua advertising consciousness non è attiva.

13 Creazione di pseudo-eventi Strumenti del guerrilla marketing Stickering

14 Temporary Shop Installazioni

15 Strumenti del guerrilla marketing Flashmob Bodyadvertising

16 Ambush marketing Ambient marketing

17 Interactive advertising Strumenti del guerrilla marketing

18 Tecniche di marketing non convenzionale Product Placement Strategia pubblicitaria che non interrompe lattenzione delle persone. Anzi, si presenta allinterno del loro punto di interesse, sfruttando il loro coinvolgimento emotivo. Lattina Red Bull inserita nel videogioco Worms 3D

19 Nelle sue scelte dacquisto, il consumatore, non agisce solo sotto una spinta razionale. Tuttaltro. MARKETING ESPERIENZIALE I comportamenti di consumo vengono generati anche dallemotività, dalla complessità del consumatore poco fedele alla marca.

20 Oggi il consumatore non necessita più solo di prodotti o servizi da acquistare, ma anche di esperienze che valgano la pena di essere vissute. Gli elementi esperienziali del brand sono: la pubblicità, il logo aziendale, il packaging del prodotto, gli spazi espositivi, il sito web, il personale di vendita,...

21 Mira al coinvolgimento emozionale del consumatore attraverso luso dei sensi. Marketing Polisensoriale Vista Tatto

22 Gusto Olfatto Udito Musiche in attesa ad un centralino telefonico, nelle sale dattesa, nei negozi e marchi sonori.

23 La pubblicità è onnipresente. Ciò ha generato un clima di insofferenza che sembra insinuarsi nellopinione pubblica. Il consumatore vuole dire la sua! Diffusione movimenti antipub

24 Culture Jamming Movimenti Antipub Contro-pubblicità per indurre il pubblico al consumo critico e ad acquisire consapevolezza del linguaggio dei media.

25 - Billboard Banditry - Résistance à lAgression Publicitaire - ConsumeHastaMorir - Be Yourself Movement Movimenti Antipub

26 Conclusioni È necessario riprogettare ladvertising anche usando strumenti innovativi. Non è più necessario urlare più degli altri per catturare lattenzione dei consumatori. È necessario puntare sulla creatività, eticità, originalità, ottenendo una comunicazione in grado di coinvolgere il consumatore.


Scaricare ppt "Università degli Studi di Pavia Facoltà di Lettere e Filosofia, Scienze politiche, Giurisprudenza, Ingegneria, Economia Corso di laurea interfacoltà in."

Presentazioni simili


Annunci Google