La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le prove di italiano Il gruppo di lavoro –Prof. E. Manzotti, coordinatore (Università di Ginevra) Anna Piperno (Ispettore Centrale MIUR) Giuliana Agricoli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le prove di italiano Il gruppo di lavoro –Prof. E. Manzotti, coordinatore (Università di Ginevra) Anna Piperno (Ispettore Centrale MIUR) Giuliana Agricoli."— Transcript della presentazione:

1 Le prove di italiano Il gruppo di lavoro –Prof. E. Manzotti, coordinatore (Università di Ginevra) Anna Piperno (Ispettore Centrale MIUR) Giuliana Agricoli (esperto INValSI) Lina Grossi (esperto INValSI) Gabriella Pavan (esperto INValSI) Silvana Serra (esperto INValSI) Stefano Luigi Giussani (docente scuola secondaria superiore) Adriana Lanfranconi ( docente scuola elementare) Raffaela Paggi (docente scuola secondaria inferiore) Margherita Sboarina (docente scuola secondaria superiore) Angela Todisco (docente scuola elementare) Luciano Zampese (docente scuola secondaria superiore)

2 Schema intervento Osservazioni preliminari –Il testo e la grammatica –I fattori di complessità Finalità e contenuti dei test di italiano –Quel che si intende testare –Quello che non viene testato Osservazioni preliminari Il testo e la grammatica I fattori di complessità Finalità e contenuti dei test di italiano Quel che si intende testare Quel che si intende testare Quello che non viene testato

3 I fattori di complessità La natura del testo –lunghezza, argomento, lessico, ecc. I contenuti da testare –scelte gerarchiche e programmazione didattica La manifestazione dei fenomeni linguistici La formulazione dei quesiti – domande involute, lunghe, negative, ecc. – distrattori troppo deboli o troppo forti La natura del testo –lunghezza, argomento, lessico, ecc. I contenuti da testare –scelte gerarchiche e programmazione didattica La manifestazione dei fenomeni linguistici La formulazione dei quesiti – domande involute, lunghe, negative, ecc. – distrattori troppo deboli o troppo forti Riepilogo struttura test e livelli di scolarità

4 La manifestazione di un oggetto o fenomeno linguistico, es. 1 semantica: la relazione di causa –Non sono uscito a causa della / per la pioggia –Non sono uscito perché pioveva –Non sono uscito: pioveva –Pioveva: non sono uscito

5 La manifestazione di un oggetto o fenomeno linguistico, es. 2 sintassi: la funzione di soggetto –Mario ha vinto la gara –La gara è stata vinta da Mario –Vincere la gara è il sogno di Mario –La gara, lha vinta Mario

6 Riepilogo per livelli Livellotipo di testo numero quesiti numero risposte II elementare Narrativo (+ prova scienze) 123 IV elementare Narrativo Espositivo 154 Medie inferiori Narrativo Espositivo(-argomentativo) 204 Medie superiori Narrativo/poetico Espositivo-argomentativo 204

7 Quel che si intende testare Abilità grafiche (e di scrittura) di base Padronanza di un lessico di estensione adeguata Nozioni fondamentali di morfosintassi e semantica Larchitettura di un testo Aspetti retorici e formali Comprensione particolare e globale del testo Abilità grafiche (e di scrittura) di base Padronanza di un lessico di estensione adeguata Nozioni fondamentali di morfosintassi e semantica Larchitettura di un testo Aspetti retorici e formali Comprensione particolare e globale del testo

8 Larchitettura logica, es. 1 Allinterno della frase, le forme implicite: Indica il significato del gerundio nella frase Piovendo a dirotto, arrivai in ritardo Siccome pioveva a dirotto, … Anche se pioveva a dirotto, … Ogni volta che pioveva a dirotto, … Se pioveva a dirotto, …

9 Larchitettura logica, es. 2 Oltre la frase, i connettivi testuali: Indica la relazione di significato che collega le due frasi seguenti: Lo chiamai. Non si voltò Lo chiamai. Ma non si voltò Lo chiamai. Infatti Non si voltò Lo chiamai. Dunque non si voltò Lo chiamai. Poi non si voltò

10 Comprensione particolare del testo Es. 1: livello scuola elementare (testo narrativo) - Allinizio del racconto, il personaggio X è presentato come un… -Che cosa fa X per / contro Y? -Perché X compie una certa azione? Es. 2: livello scuola media (testo espositivo) - Dopo aver letto la prima parte del brano hai capito che… - Lautore afferma che X: questo vuol dire che… - Qual è il significato dellespressione X ?

11 Comprensione globale del testo Es. 1: livello scuola elementare - Da chi è raccontata la storia? - Dove / Quando si svolge la storia? - In quale ordine accadono i fatti della storia? [uso di disegni] Es. 2: livello scuola media - Qual è lo scopo principale del brano? - Qual è largomento principale del brano? - Quale delle seguenti sequenze riassume meglio il brano?

12 Comprensione del testo poetico Livello: scuola secondaria superiore, III anno Qual è il tema profondo della poesia? Qual è il registro linguistico usato dal poeta? In quante strofe si articola la poesia? Da che tipo di versi è composta la poesia? Qual è lo schema rimico della poesia? Il poeta si rivolge ad un interlocutore che va identificato con… La condizione esistenziale / Lo stato danimo del poeta trova una corrispondenza nellimmagine di… Confrontando il verso X con il verso Y, si può osservare che… Qual è la parafrasi corretta dei versi XY?


Scaricare ppt "Le prove di italiano Il gruppo di lavoro –Prof. E. Manzotti, coordinatore (Università di Ginevra) Anna Piperno (Ispettore Centrale MIUR) Giuliana Agricoli."

Presentazioni simili


Annunci Google