La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Seminario di Orientamento al Lavoro Elsa Fiorentini, Gabriella Mazzeo, Elisa Paolino – Giovanna Campanella Come si compila il Curriculum Vitae: istruzioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Seminario di Orientamento al Lavoro Elsa Fiorentini, Gabriella Mazzeo, Elisa Paolino – Giovanna Campanella Come si compila il Curriculum Vitae: istruzioni."— Transcript della presentazione:

1 Seminario di Orientamento al Lavoro Elsa Fiorentini, Gabriella Mazzeo, Elisa Paolino – Giovanna Campanella Come si compila il Curriculum Vitae: istruzioni per l’uso

2 Indice  Una premessa di scenario: un contesto che impone la capacità di essere promotori di se stessi  Cos’è un CV e le modalità di stesura di un profilo formativo/professionale  La lettera di presentazione: Finalità, principi guida e proposte di elaborazione 2

3  Cambiano Regole, Dinamiche e Numeri ……  È complicato anticipare e far previsioni circa l’occupazione delle persone…. Cambia il mondo del lavoro... …. diventa necessario farsi carico della propria IMPIEGABILITA’

4 L’ arte di promuovere se stessi L’ arte di promuovere se stessi … ESSERE CAPACI DI GESTIRE LA PROPRIA VITA PROFESSIONALE….  Identificare un’attività che ci corrisponda…. Perché verosimilmente sapremo svolgerla meglio! cambiamenti di scenario  Definire un progetto «occupazionale» ma essere capace di aggiornarlo nel tempo rispetto ai cambiamenti di scenario e ai nostri obiettivi Con l’esperienza potremmo renderci conto di essere bravi a svolgere una funzione diversa da quella che aveva pensato…. O più capaci di lavorare in gruppo o perfino di lavorare bene solo in proprio.. Invece che alle dipendenze! Esempio….. 4

5  Monitorare periodicamente la nostra PREPARAZIONE per identificare eventuali rinforzi formativi ……  Identificare i passaggi formativi che è più corretto intraprendere per sviluppare la propria preparazione nella direzione auspicata.. L‘arte di promuovere se stessi… 5

6 -CENTRI per l’IMPIEGO -Centri di Orientamento al lavoro -Informagiovani -Università- uffici placement -….. Il supporto degli INTEMEDIARI… 6

7 Cosa rappresenta, come si compone e come si redige 7

8 Il curriculum è un documento necessario per proporsi al mondo del lavoro e promuovere la propria candidatura. Racconta la personalità, le esperienze e le aspirazioni personali. 8

9 9

10 “specchio” Impaginazione, lunghezza, linguaggio, quantità e qualità delle informazioni trasmesse sono tutti elementi “specchio” della persona che scrive …. Il riflesso della personalità 10

11 IMPORTANTE Sappiate che il selezionatore dedica generalmente circa 1 minuto all’esame di un CV per effettuare una prima selezione dei candidati. DOVETE ESSERE CONVINCENTI PER NON PERDERE LA VOSTRA OPPORTUNITÀ! I regola!!!! 11

12 I passi per la redazione di un CV…. «Che lavoro si sta cercando?» RICORDA! L’arte di promuovere se stesso!!! Lavoro qualsiasi? Il PRIMO è un quesito da porsi: Lavoro nuovo? Lavoro migliore? Questo tipo di riflessione può sembrare scontata ma non lo è! Perché in ognuna delle tre possibili situazioni, cambia la motivazione e l’atteggiamento che ci spingono a cercare 12

13 Partire da una profonda riflessione sulle proprie competenze percorso formativo (il sapere); percorso formativo (il sapere); le abilità e le competenze relazionali possedute (saper essere); le abilità e le competenze relazionali possedute (saper essere); le capacità tecniche, le funzioni svolte, le realizzazioni e i contributi che riflettono concretamente la propria attività professionale (saper fare). le capacità tecniche, le funzioni svolte, le realizzazioni e i contributi che riflettono concretamente la propria attività professionale (saper fare). I passi per la redazione di un CV…. Il SECONDO è effettuare un bilancio personale 13

14 Cosa conosco? Conoscenze Cosa so fare? Capacità Come saprei adattarmi a nuovi contesti lavorativi? Comportamenti I passi per la redazione di un CV…. 14

15 che risponda il più fedelmente possibile all’inserzione di interesse o alla mission aziendale Questo perché “una storia professionale non ha valore in assoluto (…)” [Adani 2007], ma dipende dal peso che gli viene attribuito dal selezionatore in relazione alle specifiche esigenze dell’azienda in un determinato momento. I passi per la redazione di un CV…. Il TERZO è stilare un CV ad hoc 15

16 CONSIGLI: Non è consigliabile inviare curricula “a cascata”, mentre è indispensabile leggere attentamente e capire ciascuna offerta di lavoro o comprendere appieno la mission aziendale … Occorre dare peso e valore ad ogni esperienza vissuta: un’esperienza, che in un contesto può risultare secondaria, potrebbe trasformarsi, in altra situazione, in un punto di forza. Indicazioni di massima…. 16

17 Bisogna essere brevi, chiari e concisi: Bisogna essere brevi, chiari e concisi: ricordarsi del fatidico minuto a disposizione! È auspicabile essere onesti: È auspicabile essere onesti: importante enfatizzate i punti di forza... ma senza esasperarli! È importante Valorizzarsi: È importante Valorizzarsi: puntando soprattutto sul percorso formativo e professionale seguito piuttosto che esclusivamente sul titolo di studio I passi per la redazione di un CV…. consigli 17

18 Due tipologie principali di CV: Funzionale: Funzionale: raggruppa esperienze affini enfatizzando quelle più coerenti con il profilo ricercato (efficace per chi ha esperienze professionali eterogenee e numerose) Cronologico : Cronologico : composto da una lista cronologica delle esperienze precedenti, a partire dalla più recente Il CV può essere più o meno personalizzato, compilato secondo alcuni standard o costruito su modelli preimpostati (CV europeo il più utilizzato) 18

19 Le sezioni di un curriculum DATI PERSONALI ESPERIENZE PROFESSIONALI ISTRUZIONE FORMAZIONE e CORSI DI SPECIALIZZAZIONE CONOSCENZA DI LINGUE STRANIERE CONOSCENZE INFORMATIHE ALTRE INFORMAZIONI PROFESSIONE DESIDERATA E PROGETTI FUTURI …… ALTRE SEZIONI NEL CASO CE NE FOSSE BISOGNO…. (PERSONALIZZAZIONE) I contenuti del CV 19

20 Le Informazioni personali… identitàreperibilità  Sezione che riporta la descrizione «fedele» della propria identità e reperibilità 1) Il nome e cognome [ da evitare: “ROSSI MARIO” e eventuali titoli acquisiti…. Dott., Avv., Ing] 2) Indirizzo di domicilio! (non è fondamentale la residenza ma l’indirizzo presso cui inviare possibili comunicazioni…) 3) Il recapito telefonico e indirizzo di posta elettronica (se ve ne sono più di uno indicare tutti o quello che si è certi di controllare o di rispondere) 4) Appartenenza a categorie protette, Patente. 20

21 ESEMPIO! Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome/ Cognome Anna Paola Conte Indirizzo Via Ariosto Bologna Telefono(i) Cell Cittadinanza Italiana Data di nascita 28/02/

22 Le esperienze lavorative ATTENZIONE! Se si è alla ricerca di prima occupazione e non ci sono esperienze lavorative pregresse, allora è opportuno iniziare a descrivere il PERCORSO FORMATIVO. Oppure, valorizzare alcune esperienze formativo/lavorative. Come il tirocinio. Non bisogna mai trascurare le esperienze che, anche senza essere direttamente collegate al profilo dell’offerta, possono costituire un punto di forza (attività di volontariato, lavoro occasionale, lavoro estivo). Descrivete separatamente ogni esperienza professionale pertinente, cominciando dalla più recente. 22

23 Da 01/2010 a 12/2011 Assistente amministrativo Gestione della documentazione contabile generale, fiscale e tributaria, relazione con la clientela e il pubblico Alma Mater Studiorum - Bologna Settore Amministrativo ESEMPIO Esperienza professionale Date Lavoro o posizione ricoperti Principali attività e responsabilità Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di attività o settore Scegliere un unico Formato per indicare la data o il periodi di riferimento. 23

24 ESEMPIO Esperienza professionale Date Lavoro o posizione ricoperti Principali attività e responsabilità Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di attività o settore Da 04/2006 a 12/2009 Assistente all’infanzia Attività di assistenza all’infanzia, Fascia di età 3-7 anni. Gestione delle attività ludico-ricreative e supporto nello svolgimento di attività didattiche Privati Educazione e servizi alle persona 24

25 Indicazioni di massima…. In generale la descrizione di ogni esperienza lavorativa non dovrebbe superare indicativamente le 5 o 7 righe, è bene evidenziare solo gli aspetti maggiormente spendibili rispetto alla candidatura. Le esperienze :  possono essere riportate a partire dall’occupazione attuale oppure, se si è disoccupati, dalla più recente; (Tipologia CRONOLOGICA)  se tante e diversificate può essere vantaggioso raggrupparle in aree o periodi temporali (es.:“esperienze di servizio assistenza clienti”, “esperienze di segreteria”). (Tipologia FUNZIONALE) 25

26 Il percorso Formativo …più che solo ISTRUZIONE, perché rimanda ad una scelta consapevole e mirata Vale la pena sicuramente citare:  Alcuni esami e i tirocini formativi (se non sono stati inseriti nelle esperienze lavorative).  Il titolo della tesi e il relatore, soprattutto se connessi alla posizione ricercata. Esempio: una tesi come “Le imprese multinazionali e il diritto del lavoro” può essere un argomento molto appetibile per un’azienda che ricerchi un giovane da inserire nel servizio del personale o anche nell’amministrazione. Meno per il marketing. 26

27 ESEMPIO Percorso Formativo/ Istruzione e formazione Date Titolo della qualifica rilasciata Principali tematiche/ competenza professionali possedute Nome e tipo d'organizzazione erogatrice dell'istruzione e formazione Livello nella classificazione nazionale o internazionale 09/ /2001 Laurea in Lettere Moderne Titolo tesi + Materie caratterizzanti (es. Letteratura italiana contemporanea, storia contemporanea) Alma Mater Studiorum, Università di Bologna, Facoltà di Lettere Moderne Laurea specialistica 27

28 È possibile e auspicabile far figurare questa sezione come prima voce nei casi in cui:  la propria esperienza professionale sia ancora limitata;  si intende cambiare funzione o ruolo lavorativo;  ci si candida per una posizione in cui la propria istruzione e formazione può rappresentare un punto di forza. Il percorso Formativo 28

29 Indicazioni di massima… È possibile suddividere la sezione Istruzione e Formazione in microaree:  Studi, indicare solo laurea e diploma  valorizzando i titoli e i certificati pertinenti con il lavoro ricercato…  Formazione, riportare corsi di specializzazione (con relativi diplomi) o di formazione (alta formazione), percorsi di studio all’estero (ERASMUS) dottorati, master, seminari, iscrizione ad albo professionale o ad associazioni, abilitazioni (se non inserite nella sezione dei dati personali). 29

30 Capacità e competenze linguistiche ComprensioneParlatoScritto AscoltoLetturaInterazione orale Produzione orale C1 avanzato B2 intermedio A2 elementare B1 intermedio B2 intermedio B1 intermedio B2 intermedio A2 elementare A2 elementare A2 elementare Per ogni lingua conosciuta è consigliato indicare il livello di abilità nella lettura, nella comprensione e nella espressione orale, facendo riferimento al “Quadro comune europeo di riferimento per le lingue” ESEMPIO Inglese Francese 30

31 Indicazioni di massima… è importante inoltre segnalare:  l’eventuale possesso di diplomi di lingua riconosciuti a livello internazionale, indicando l’Ente erogatore e la data di conseguimento. (Se in possesso di molte certificazioni andranno menzionate quelle più recenti e di livello maggiore);  i periodi, anche se brevi, di soggiorno all’estero (stage o Erasmus) e gli esami sostenuti in università straniere, che hanno consentito di potenziare la conoscenza delle lingue.  corsi extrascolastici frequentati sia in Italia sia all’estero;  eventuale pratica quotidiana della lingua; 31

32 Capacità e competenze informatiche 32 Riguardano i programmi di elaborazione testi e altri programmi, consultazione di una base dati, navigazione su Internet, competenze avanzate (programmazione, ecc.).ESEMPIO buona conoscenza dei programmi Office (Word, Excel e PowerPoint); conoscenza base delle applicazioni grafiche: (Adobe Illustrator, PhotoShop).

33 È necessario distinguere le conoscenze relative alle varie tipologie di:  ambienti (es. Windows XP Professional, Linux, Macintosh);  software (es. pacchetto Office o Word, Excel, Access, Power Point);  browser (es. Internet explorer, Mozilla Firerox, Google Chrome);  reader (es. Outlook Express). Indicazioni di massima… 33

34 Le altre informazioni/le competenze.. Le altre informazioni/le competenze Fornire informazioni che integrino quanto proposto nelle sezioni dedicate al percorso formativo e professionale.  Può essere molto importante per chi è ancora all’inizio della propria carriera. Molte aziende valutano positivamente la capacità di lavorare in gruppo e le capacità organizzative.  Si tratta di VALORIZZARE competenze che si acquisiscono anche svolgendo attività sportive o partecipando alle attività di volontariato. Pertanto non bisogna avere timore di indicare, senza esagerare, attività culturali e sociali, pratiche sportive, hobby, ecc. 34

35 Capacità e competenze sociali ESEMPIO: buono spirito di gruppo; capacità di adeguamento ad ambienti multiculturali; buone capacità di comunicazione (ad es. scrivere chiaramente o trasmettere efficacemente un’informazione) Precisate in che contesto sono state acquisite (formazione, seminario, contesto professionale, vita associativa, tempo libero, ecc.) Sono relative alla capacità di vivere e lavorare con altre persone, in cui la comunicazione svolge un ruolo importante: 35

36 Capacità e competenze organizzative 36 Sono relative alla capacità di coordinare e amministrare progetti o bilanci; sul lavoro, durante attività no-profit (ad es. cultura e sport), nonché nella sfera privata.ESEMPIO  leadership (attualmente coordino un gruppo di 10 persone);  senso dell’organizzazione (esperienza logistica);  buona attitudine alla gestione di progetti e di gruppi.

37 Capacità e competenze tecniche 37 Si riferiscono alla conoscenza di attrezzature o macchine specifiche (tranne l’informatica), o ad attitudini e competenze di tipo tecnico acquisite in un settore specializzato (settore produttivo, bancario, sanità, ecc.).ESEMPIO Buona conoscenza delle tecniche di intervista e somministrazione questionari (“Ero responsabile della raccolta dei questionari del mio Comune durante il censimento 2011”)

38 In particolare nel caso in cui un’impresa sia alla ricerca di giovani laureati con bassa esperienza lavorativa è probabile che apprezzi capacità quali:  saper lavorare in gruppo  avere spirito di iniziativa  essere flessibili  saper apprendere In questa sezione si può evidenziare, infine, la disponibilità alla mobilità nazionale e/o internazionale e l’eventuale possesso della patente di guida. … Indicazioni di massima 38

39 Informazioni complementari Indicate qui tutte le altre informazioni che ritenete utili come:  pubblicazioni o ricerche;  appartenenza ad un’organizzazione professionale, ecc.;  situazione relativa agli obblighi militari (ove necessario)ESEMPIO Pubblicazione Articolo: « La ricerca bibliografica in Italia ». In: Archivi & Computer 12, Carocci Editore, 2003 Solo se richiesti enumerate gli allegati al cv  Solo se richiesti enumerate gli allegati al cv 39

40 La lettera di presentazione 40

41 La lettera di presentazione è, solitamente, il primo documento che il selezionatore legge quando esamina una candidatura e può contribuire ad aumentare le possibilità di successo della candidatura La lettera di presentazione può accompagnare il curriculum sia nel caso in cui si risponda ad un annuncio, sia qualora si presenti una autocandidatura ad una azienda che non sta effettuando una ricerca di personale. La lettera di presentazione 41

42 Il candidato, attraverso la lettera, può:  Presentarsi (sinteticamente)  Esplicitare i punti di corrispondenza tra il profilo professionale e le esigenze dell’impresa;  Dare rilievo, sinteticamente, ad alcune informazioni contenute nel curriculum, ad esempio l’importanza di esperienze professionali o attitudini coerenti con l’obiettivo lavorativo; 42

43 Ad esempio: Prima di procedere con la scrittura, è possibile interrogarsi su alcune caratteristiche personali che potrebbero rappresentare punti di forza per una specifica candidatura. Ad esempio:  Cosa mi caratterizza?  Come potrei definirmi?  Perché mi interessa lavorare in quel settore?  Qual è l’attività per la quale, data la mia storia, potrei interessare di più?  Quale è la posizione che mi piacerebbe ricoprire? Caratteristiche personali e punti di forza 43

44 Nel redigere una lettera di presentazione si può fare riferimento ad una struttura generale, che è utile rispettare. E’ consigliabile distingue nella lettera cinque parti: 1.Intestazione 2.Presentazione 3.Interesse per l’azienda 4.Motivazione e punti di forza 5.Conclusione Come organizzare una lettera di presentazione 44

45 Alla c.a. del Dirigente scolastico Gentile dott. Rossi, Vorrei sottoporre alla sua cortese attenzione la mia candidatura. Mi chiamo Flavia Russo, lo scorso dicembre ho conseguito la laurea in Filosofia e Storia presso l’Università La Sapienza di Roma con votazione 110 e lode. Da sempre la passione per il settore dell’insegnamento ha orientato i miei studi e le mie esperienze lavorative. Attraverso il “Servizio Civile Nazionale” ho acquisito esperienza con i ragazzi della scuola primaria e secondaria di primo grado, supportandoli nelle loro attività di studio e ricreazione. Lo studio della filosofia e della storia si è rivelato essenziale per la comprensione di quello che è il settore lavorativo in cui intendo investire il mio futuro. Sarei lieta di poterla incontrare per valutare insieme le effettive opportunità di inserimento a supporto del suo staff, sia nello svolgimento delle attività di insegnamento che di assistenza nel post scuola, presso il suo Istituto. Sono molto motivata ad impegnarmi in ambito educativo, disponibile ad iniziare esperienze didattiche in diversi gradi e livelli, per vivere il rapporto insegnante-alunno e per “approfondire” il settore di studi da me scelto e amato. In attesa di un suo cortese riscontro Le porgo distinti saluti. Flavia Russo Esempio 45

46 Liberatoria al trattamento dei dati personali Dato fondamentale per la circolazione del curriculum. Le formule sono diverse, in genere: “Ai sensi del D.Lgs 196/2003 autorizzo il trattamento dei miei dati personali” 46

47 La Firma Sempre in originale, se il cv è in formato cartaceo, evitando il titolo. (es. “dott.”) 47

48 Le regole d’oro!  Evitare toni burocratici e troppo formali;  Usare sempre la prima persona;  Indicare sempre il nome, cognome e indirizzo;  Indicare tutti i numeri di telefono (casa, cellulare) e l'indirizzo ;  Acquisire informazioni sull'azienda a cui si scrive: chi sono, cosa fanno;  Far capire ai potenziali datori di lavoro perché dovrebbero scegliere proprio questa candidatura (esplicitare la motivazione)  Non superare le 20/30 righe, mantenendo preferibilmente sempre lo stesso carattere  Curare l’uso dell’italiano. 48

49 Gli errori da evitare ….  Inserire dati personali non completi, o non fornire le informazioni utili per essere contattati;  Inviare a tutte le aziende una lettera di presentazione standard.  Macchie sul foglio, cancellature;  Utilizzare nel testo formule/termini che si riferiscono ad approssimazioni quali: circa, quasi, un po’.  Inserire nel testo sigle senza spiegarne il significato;  Non apporre la propria firma;  Errori di ortografia e sintassi. 49


Scaricare ppt "Seminario di Orientamento al Lavoro Elsa Fiorentini, Gabriella Mazzeo, Elisa Paolino – Giovanna Campanella Come si compila il Curriculum Vitae: istruzioni."

Presentazioni simili


Annunci Google