La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dott.ssa Chiara Bosio In collaborazione con: Servizio Educativo Az.ULSS 22 Istituto Comprensivo di Malcesine LE REGOLE Quali? Quante? A cosa servono?

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dott.ssa Chiara Bosio In collaborazione con: Servizio Educativo Az.ULSS 22 Istituto Comprensivo di Malcesine LE REGOLE Quali? Quante? A cosa servono?"— Transcript della presentazione:

1 Dott.ssa Chiara Bosio In collaborazione con: Servizio Educativo Az.ULSS 22 Istituto Comprensivo di Malcesine LE REGOLE Quali? Quante? A cosa servono?

2 Dott.ssa Chiara Bosio A cosa servono? Dai paletti alle Regole CORNICI CHE CONTENGONO PROCESSI

3 Dott.ssa Chiara Bosio IL LIMITE (INDICAZIONE,DIVIETO, PROIBIZIONE) FAVORISCE LA REALIZZAZIONE DI QUALCOSALTRO IL LIMITE (INDICAZIONE,DIVIETO, PROIBIZIONE) FAVORISCE LA REALIZZAZIONE DI QUALCOSALTRO

4 Dott.ssa Chiara Bosio …riguardo ai divieti… NON PENSARE AD UN ELEFANTE ROSA… …riguardo ai divieti… NON PENSARE AD UN ELEFANTE ROSA…

5 Dott.ssa Chiara Bosio QUALI REGOLE? - protezione fisica e psichica -educazione e apprendimento -convivenza familiare e sociale QUALI REGOLE? - protezione fisica e psichica -educazione e apprendimento -convivenza familiare e sociale

6 Dott.ssa Chiara Bosio LE REGOLE ESTERNE DIVENTANO REGOLE INTERNE Favoriscono la nascita di: Favoriscono la nascita di: Autocontrollo: conosco il mio limite Autocontrollo: conosco il mio limite Autonomia: sono in grado di gestire risorse e limiti Autonomia: sono in grado di gestire risorse e limiti Morale interna: la mia libertà finisce quando inizia quella altrui Morale interna: la mia libertà finisce quando inizia quella altrui

7 Dott.ssa Chiara Bosio LE REGOLE: Orientano nella realtà Orientano nella realtà Fanno conoscere il limite Fanno conoscere il limite Danno sicurezza e contenimento: cè qualcuno che si occupa di me, mi pensa e mi protegge (la sfida come prova damore) Danno sicurezza e contenimento: cè qualcuno che si occupa di me, mi pensa e mi protegge (la sfida come prova damore)

8 Dott.ssa Chiara Bosio IL LIMITE: Confine tra ciò che è possibile fare e ciò che non è possibile fare Confine tra ciò che è possibile fare e ciò che non è possibile fare Tra lonnipotenza e limpotenza determina unarea di POTENZA Tra lonnipotenza e limpotenza determina unarea di POTENZA Ciò che POSSO fare sono LIBERO (e a volte in dovere) di farlo tutto Ciò che POSSO fare sono LIBERO (e a volte in dovere) di farlo tutto

9 Dott.ssa Chiara Bosio I NO PERMETTONO DI SPERIMENTARE LA FRUSTAZIONE Non si può avere sempre la completa soddisfazione dei propri desideri: NON SIAMO ONNPOTENTI…imparare a tollerarlo Non si può avere sempre la completa soddisfazione dei propri desideri: NON SIAMO ONNPOTENTI…imparare a tollerarlo Cura e crescita del DESIDERIO=cura e importanza della cosa desiderata Cura e crescita del DESIDERIO=cura e importanza della cosa desiderata

10 Dott.ssa Chiara Bosio I NO DANNO VALORE E SIGNIFICATO AI SI Senza frustazione e mancanza tutto è dato per scontato, per acquisito: non cè più desiderio,con rischio di noia e impoverimento di emozioni Senza frustazione e mancanza tutto è dato per scontato, per acquisito: non cè più desiderio,con rischio di noia e impoverimento di emozioni

11 Dott.ssa Chiara Bosio NON E POSSIBILE AVERE TUTTO E SUBITO Imparare a: Imparare a: Aspettare Aspettare Rispettare Rispettare Rinunciare Rinunciare Conquistare Conquistare

12 Dott.ssa Chiara Bosio IL LIMITE MI FA SCOPRIRE CHE CI SONO ALTRI AL DI FUORI DI ME Aiuta a decentrarmi: cè qualcun altro con cui mi devo confrontare e non solo qualcuno che soddisfa tutti i miei desideri Aiuta a decentrarmi: cè qualcun altro con cui mi devo confrontare e non solo qualcuno che soddisfa tutti i miei desideri Esistono anche i bisogni degli altri che dovrò armonizzare con i miei Esistono anche i bisogni degli altri che dovrò armonizzare con i miei

13 Dott.ssa Chiara Bosio ACCOMPAGNARE DALLEGOCENTRISMO ALLA CONVIVENZA

14 Dott.ssa Chiara Bosio …E ALLASSUNZIONE DI RUOLI DIVERSI…

15 Dott.ssa Chiara Bosio Per i genitori… SPESSO SI DICE SI PERCHE SE DICO NO… Mi sento in colpa Mi sento in colpa Mi sento cattivo Mi sento cattivo Non sopporto vedere mio figlio che ci sta male Non sopporto vedere mio figlio che ci sta male Non voglio fargli mancare nulla Non voglio fargli mancare nulla Ho bisogno dellapprovazione di mio figlio Ho bisogno dellapprovazione di mio figlio

16 Dott.ssa Chiara Bosio ESSERE ANCHE, A VOLTE, UN PO CATTIVI… CON SERENITA… …Permette di integrare la scissione tra o tutto buono o tutto cattivo… …Permette di integrare la scissione tra o tutto buono o tutto cattivo… Essere genitori perfetti o genitori autentici? Essere genitori perfetti o genitori autentici? A volte la mamma/il papà sono anche un po cattivi… A volte la mamma/il papà sono anche un po cattivi…

17 Dott.ssa Chiara Bosio Educazione ricevuta Educazione ricevuta Rielaborazioni successive alleducazione ricevuta Rielaborazioni successive alleducazione ricevuta Modelli familiari differenti tra mamma e papà Modelli familiari differenti tra mamma e papà Come si sono integrati o non integrati questi modelli? Come si sono integrati o non integrati questi modelli? Il problema della coerenza e della condivisione…in altra sede… Il problema della coerenza e della condivisione…in altra sede… CHE RAPPORTO HO IO ADULTO CON LA REGOLA?

18 Dott.ssa Chiara Bosio ASPETTO DI CONTENUTO ASPETTO DI RELAZIONE Che tipo di relazione voglio stabilire con te? Che tipo di relazione voglio stabilire con te? Che gioco di potere metto in atto? Che gioco di potere metto in atto? Per il bene di chi? Per il bene di chi? I capricci I capricci Le regole vanno spiegate o imposte? Le regole vanno spiegate o imposte? Oscillare tra autonomia e limite. Oscillare tra autonomia e limite.

19 Dott.ssa Chiara Bosio FUNZIONE MATERNA E FUNZIONE PATERNA Due funzioni che esistono dentro ciascuno di noi Due funzioni che esistono dentro ciascuno di noi Due funzioni che esistono dentro alla famiglia Due funzioni che esistono dentro alla famiglia Due funzioni che esistono nella scuola Due funzioni che esistono nella scuola La funzione materna è più propria della famiglia, la funzione paterna è più propria della scuola (e del lavoro) La funzione materna è più propria della famiglia, la funzione paterna è più propria della scuola (e del lavoro)

20 Dott.ssa Chiara Bosio FAMIGLIA E SCUOLA NON DEVONO ESSERE NECESSARIAMENTE UGUALI NELLE LORO FUNZIONI… FAMIGLIA E SCUOLA NON DEVONO ESSERE NECESSARIAMENTE UGUALI NELLE LORO FUNZIONI… …DEVONO PERO COMPLETARSI …DEVONO PERO COMPLETARSI …E RIMANERE IN DIALOGO CONTINUO… …E RIMANERE IN DIALOGO CONTINUO…

21 Dott.ssa Chiara Bosio IL SIGNIFICATO DELLA TRASGRESSIONE E DELLA DISOBBEDIENZA Richiesta di attenzione Richiesta di attenzione Trasgressione ragionevole Trasgressione ragionevole La sfida e la prova di forza La sfida e la prova di forza Quando proprio mi fa saltare i nervi: quali sono i miei nervi scoperti? Quando proprio mi fa saltare i nervi: quali sono i miei nervi scoperti?

22 Dott.ssa Chiara Bosio QUANTE REGOLE? Poche ma buone… Quelle che servono…

23 Dott.ssa Chiara Bosio Trasgredire, disobbedire, "puntare i piedi", sono per un bambino atteggiamenti che possono preludere a un percorso di crescita originale e creativo, ma anche a smarrimenti assai meno promettenti, come in un bosco fitto di ombre ed insidie. Paola Scalari Trasgredire, disobbedire, "puntare i piedi", sono per un bambino atteggiamenti che possono preludere a un percorso di crescita originale e creativo, ma anche a smarrimenti assai meno promettenti, come in un bosco fitto di ombre ed insidie. Paola Scalari

24 Dott.ssa Chiara Bosio RICONOSCERE I BISOGNI ADEGUATI ALLETA E OFFRIRE UNA BASE SICURA PER LA CRESCITA

25 Dott.ssa Chiara Bosio Io penso che sia giusto così… …e tu che cosa pensi?

26 Dott.ssa Chiara Bosio Convenzione ONU sui diritti dellinfanzia e delladolescenza, approvata dallAssemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre ART.12 Libertà di esprimere la propria opinione. Il b.no/la b.na ha il diritto di esprimere la propria opinione su tutte le questioni che lo/la riguardano nel rispetto delletà e della maturità. Le opinioni espresse devono essere ascoltate prima di prendere decisioni che lo/la coinvolgono. ART.12 Libertà di esprimere la propria opinione. Il b.no/la b.na ha il diritto di esprimere la propria opinione su tutte le questioni che lo/la riguardano nel rispetto delletà e della maturità. Le opinioni espresse devono essere ascoltate prima di prendere decisioni che lo/la coinvolgono.

27 Dott.ssa Chiara Bosio Bibliografia: I no che aiutano a crescere Asha Phillips, Feltrinelli I no che aiutano a crescere Asha Phillips, Feltrinelli Crescerli con amore: lavventura della disciplina dolce Hilary Flower, La Leche League Crescerli con amore: lavventura della disciplina dolce Hilary Flower, La Leche League I bambini hanno bisogno di regole Helga Gurtler, Red I bambini hanno bisogno di regole Helga Gurtler, Red Le regole raccontate ai bambini Colombo, Morpurgo, Feltrinelli Le regole raccontate ai bambini Colombo, Morpurgo, Feltrinelli

28 Dott.ssa Chiara Bosio Bibliografia: Un genitore quasi perfetto Bruno Bettelheim, Feltrinelli Un genitore quasi perfetto Bruno Bettelheim, Feltrinelli Qui comando io! Come farsi obbedire dai bambini. Atteggiamenti che portano al successo Francesco Berto e Paola Scalari ed. ArmandoQui comando io! Come farsi obbedire dai bambini. Atteggiamenti che portano al successo Francesco Berto e Paola Scalari ed. Armando I sì e i no. Concedere o proibire. Come possono regolarsi i genitori? Paola Scalari ed. Armando I sì e i no. Concedere o proibire. Come possono regolarsi i genitori? Paola Scalari ed. Armando

29 Dott.ssa Chiara Bosio Io penso che sia giusto così… …e voi che cosa pensate?...

30 Dott.ssa Chiara Bosio GRAZIE PER LATTENZIONE E… BUON LAVORO!


Scaricare ppt "Dott.ssa Chiara Bosio In collaborazione con: Servizio Educativo Az.ULSS 22 Istituto Comprensivo di Malcesine LE REGOLE Quali? Quante? A cosa servono?"

Presentazioni simili


Annunci Google