La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Territorio, innovazione didattica, strategia di valorizzazione Roma, 22 maggio 2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Territorio, innovazione didattica, strategia di valorizzazione Roma, 22 maggio 2013."— Transcript della presentazione:

1 Territorio, innovazione didattica, strategia di valorizzazione Roma, 22 maggio 2013

2 Interdisciplinarietà e innovazione didattica Liceo Meucci Ronciglione – LES Bassano Romano (Vt) I.S.I.SS. V. Gassman Roma IL CONSUMO Percorso didattico di : Scienze Umane – Diritto ed Economia Matematica A cura dei docenti Angela Lucarelli, Carmelo Stridi, Vincenzo Trotta, Patrizia Alderighi

3 Il percorso didattico è destinato ad una classe quarta durante il primo trimestre della.s. La famiglia CONSUMA beni e servizi per soddisfare i bisogni primari e secondari grazie al REDDITO che proviene da LavoroRenditaImprese

4 Fattori che determinano il consumo Reddito Livello dei prezzi Età dei soggetti Gusti del consumatore Pubblicità

5 DIRITTO - LA LEGISLAZIONE E LE ASSOCIAZIONI A TUTELA DEL CONSUMATORE IL CODICE DEL CONSUMO (decreto legislativo del 06 settembre 2005) Tutela della salute e della sicurezza informazioni sulle caratteristiche del prodotto Qualità del prodotto e pubblicità corretta Correttezza e trasparenza nei rapporti contrattuali Educazione al consumo diritto di essere rappresentato in giudizio dalle associazioni dei consumatori Diritto al risarcimento del danno

6 PRINCIPALI ASSOCIAZIONI ITALIANE A TUTELA DEI CONSUMATORI ADICOMS MOVIMENTO CONSUMANTORI CODACONS ALTROCONSUMO MOVIMENTO CONSUMATORI UNIONE NAZIONALE CONSUMANTORI

7 Matematica Elaborazioni dati di indagini di tema economico IL CONSUMO DEGLI ADOLESCENTI Tecniche grafiche e algebriche per scegliere il contratto più favorevole ; introduzione dei parametri in situazioni con più variabili Studio ed uso delle funzioni, excel Tasso di crescita, tasso di crescita annua Legge della domanda e dellofferta, lettura dei grafici Credito al consumo e tassi di interesse, TAEG E T.A.N

8 Scienze Umane IL CONSUMO PRODUZIONE – DISTRIBUZIONE – SCAMBIO I beni prodotti possono essere Consumati immediatamente Consumati Successivamente RISPARMIO Impiegati in una Nuova produzione INVESTIMENTO

9 Il consumo come fruizione di un bene o servizio può assumere la valenza di Significati simbolici Appartenenza e status symbol Obblighi religiosi e morali ( cibo)

10 Il consumo può essere considerato : ultimo step dellattività economica motore primo della stessa NON CONSUMISMO = Il bisogno genera il prodotto CONSUMISMO = Il prodotto genera il bisogno Lattività economica presenta due tipi di funzione DEL BENESSERE (sussistenza e comfort) DEL PRESTIGIO

11 Consumo Consumo : strumento attraverso il quale le persone COMUNICANO E COSTRUISCONO la propria identità

12 Tra diverse categorie socialiTra gruppi sociali; Adulti/bambini uomini/donneinclusione/esclusione Giovani/vecchi ricchi/poveri

13 Il bene diventa simbolo di uno stato sociale e rappresenta lidea che si desidera di se stessi. Consumare non significa solo fruire di un bene, ma vivere unesperienza (vedi pubblicita)

14 Nella realtà contemporanea sembra sia operante una sorta di legge del consumo che regola il funzionamento della società e che impone a tutti gli individui di comportarsi da consumatori. DAL CONSUMO AL CONSUMISMO

15 Per chi vive in una società liquido-moderna, il raggiungimento della felicità deve essere irraggiungibile, devono rimanere insoddisfatti i desideri. Solo grazie a questo la società dei consumatori cresce rigogliosa.

16 E un tipo di società in cui si pubblicizza, si incoraggia o si impone uno stile di vita e una strategia di vita dedita al consumismo. La cultura consumistica è contrassegnata dalla costante pressione ad essere qualcun altro cioè da una perpetua induzione della necessità di rinnovare la propria identità continuamente (e quindi rinascere) Vittime collaterali del consumismo sono i poveri totalmente inutili

17 Consumi pubblici Consumi di cittadinanza Consumi di apprendimento Rappresentano la comunitas, la comunanza di tradizioni e diritti Segnano linclusione o lesclusione sociale sul piano materiale e simbolico Quanto impariamo consumando e quanto consumiamo per imparare?

18 Consumo e non luoghi Consumo e welfare Consumo e globalizzione

19 OBIETTIVO DEL PERCORSO: CONSUMATORE CONSAPEVOLE = CONSUMO SOSTENIBILE Acquisto Acquistare beni di cui si ha il bisogno reale Leggere le etichette Scegliere scatole poco voluminosi Limitare gli acquisti di prodotti usa e getta Uso Sfruttare i beni acquistati Sostituirli solo quando sono inservibili Attuare la raccolta differenziata


Scaricare ppt "Territorio, innovazione didattica, strategia di valorizzazione Roma, 22 maggio 2013."

Presentazioni simili


Annunci Google