La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE (SICVEREG) VIII INCONTRO DEI REFERENTI SICVEREG Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE (SICVEREG) VIII INCONTRO DEI REFERENTI SICVEREG Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza."— Transcript della presentazione:

1 SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE (SICVEREG) VIII INCONTRO DEI REFERENTI SICVEREG Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza LAquila, 29 settembre 2005 D. Palombo SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

2 Anno 1999 Elaborazione della prima versione del software per il Registro. Anno 2000 Ampliato il vocabolario del software con nuovi interventi e nuove patologie. Apportati miglioramenti allinterfaccia utente. Inseriti reports di consultazione nel software. Anno 2001 Aggiunti nuovi campi nel software. Riconoscimento da parte del Direttivo SICVE della dignità del Registro Creazione di una procedura automatica di esportazione dati. Realizzazione di elaborazione generalizzata dei dati. Avvio interscambio dati del 2000 con il Registry Europeo. Creazione di un Comitato Operativo Nazionale dei Referenti per il Registro. I Riunione dei Referenti per il Registro (Perugia). Anno 2002 Pubblicazione del I Report dei Dati relativi allanno Elaborazione di una nuova versione del software con i fattori di rischio per le patologie arteriose. Presentazione dellesperienza italiana al Vascunet ad Istanbul. II e III Riunione dei Referenti per il Registro (Bologna e Cagliari). LE PRINCIPALI ATTIVITA DEL REGISTRO DAL 1999 AD OGGI SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

3 LE PRINCIPALI ATTIVITA DEL REGISTRO DAL 1999 AD OGGI Anno 2003 Pubblicazione del II Report dei Dati relativi allanno 2002 con la prima analisi statistica dei fattori di rischio. IV Riunione dei Referenti per il Registro (Ravenna). Approvazione, allunanimità, della norma di sanzionamento per le attività congressuali patrocinate dalla SICVE, dei Centri non partecipanti. Anno 2004 V Riunione dei Referenti per il Registro (Bologna). Partecipazione alla riunione di Vascunet allESVS sett (Innsbruk). VI Riunione dei Referenti per il Registro (Torino). Pubblicazione del III Report dei Dati relativi allanno 2003 con CD allegato e con la prima analisi di correlazione fra esito e fattori di rischio per TSA- AOAI-AAA. Presentazione del Portale e del sito web per il Registro (Torino). SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

4 LE PRINCIPALI ATTIVITA DEL REGISTRO DAL 1999 AD OGGI Anno 2005 Avvio ufficiale del Portale e del sito web per il Registro. VII Riunione dei Referenti per il Registro (Firenze). Pubblicazione del IV Report dei Dati relativi allanno 2004 con CD allegato ed analisi di correlazione fra esito e fattori di rischio, analisi preliminare dei trends delle patologie TSA-AOAI-AAA. Allegato questionario di gradimento del Registro. VIII Riunione dei Referenti per il Registro (LAquila). Avvio delle procedure per la validazione ed il controllo di qualità dei dati. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

5 I Volume II Volume III Volume IV Volume Pubblicazioni dei Dati ATTIVITA STATISTICO-EPIDEMIOLOGICA SICVEREG (I REPORTS - DATI )

6 IV REPORT - DATI 2004 : 62 CENTRI PARTECIPANTI AGRIFOGLIO GiorgioAzienda Ospedaliera di Milano – MILANO AIAZZI LuigiOO.RR. di Bergamo - BERGAMO ALTAMURA PaoloAz. Ospedaliera Di Venere Giovanni XXIII - BARI ANTICO AntonioOspedale Regionale della Valle dAosta - AOSTA ARGENTERI AngeloASL Lodi - Presidio LOD - LODI (MI) BAJARDI GuidoPoliclinico Universitario. "Paolo GIACCONE" – PALERMO BANDIERA GiovanniIstituto Dermopatico dellImmacolata (I.R.C.C.S.) - ROMA BENEDETTI-VALENTINI FabrizioUniversità degli Studi di Roma La Sapienza – ROMA BERTOGLIO CarloOspedale Civile di Imperia - IMPERIA BRACALE GiancarloUniversità degli studi di Napoli Federico – NAPOLI BROTZU GiovanniPoliclinico Universitario. di Cagliari U.O. di chirurgia Vascolare e Toracica - CAGLIARI CASTELLI PatrizioOspedale di Circolo Università dell'Insubria – VARESE CELORIA GiovanniAzienda Ospedaliera Sant'Andrea - LA SPEZIA CHIESA RobertoIRCCS H. San Raffaele - MILANO COPPI GioacchinoAzienda Ospedaliera S. Agostino - MODENA CRESCENZI BasilioAzienda Ospedaliera Monaldi - CAMALDOLI (NA) CROCE EdoardoAzienda Sanitaria Locale 7 di Ragusa – Presidio Osp. di Vittoria – VITTORIA (RG) CUGNASCA MarcoIstituto Galeazzi - MILANO DELIA VitoOspedale Regionale Miulli - ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA) DE BLASIS GiovanniOspedale di Avezzano S. Filippo e Nicola - AVEZZANO (AQ) EMANUELLI GuglielmoIst. Ortop. Galeazzi – MILANO ed Ist. Clinici Zucchi - MONZA (MI) FARAGLIA VittorioAzienda Ospedaliera Sant'Andrea - ROMA FARINA Michele AngeloAzienda Ospedaliera di Caserta - CASERTA FERRARI MauroAzienda Ospedaliera Pisana - Presidio Ospedaliero Cisinello –PISA FRANCO ElioAzienda Ospedaliera Rummo –BENEVENTO GAGLIARDO GiambattistaCasa di cura Noto-Pasqualino –PALERMO GESSAROLI MassimilanoAzienda Ospedaliera Ospedali degli Infermi - RIMINI GORI AmerigoE.O. Ospedali Galliera - GENOVA JANNELLO Antonio MariaAzienda Ospedaliera Sacro Cuore – Negrar VERONA LANZA GaetanoMultimedica Holding SpA – Struttura Ospedaliera –CASTELLANZA (VA) LEONE LucianoAzienda Ospedaliera Umberto I - SIRACUSA SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

7 LOMEO AlbertoAzienda Ospedaliera Cannizzaro - CATANIA MARCUCCI GiustinoAzienda Ospedaliera San Paolo - CIVITAVECCHIA (ROMA) MARTINO AntonioAzienda Ospedaliera Civico e Benfratelli - PALERMO MIELE FrancoClinica S. Carlo –PADERNO DUGNANO (MILANO) MONACA VincenzoAzienda Ospedaliera Vitt. Em Ferrarotto S. Bambino - CATANIA MORETTI VincenzoOspedale civile G. Mazzini –TERAMO NESSI FrancoOspedale Mauriziano Umberto I –TORINO NOVALI ClaudioOspedale Santa Croce - CUNEO ODERO AttilioUniversità degli Studi di Pavia Istituto di Chirurgia Vascolare –PAVIA PACCHIONI RobertoAzienda Ospedaliera Carlo Poma –MANTOVA PALOMBO DomenicoOspedale S.Martino - GENOVA PATRONE PietroOspedale Santa Corona –PIETRA LIGURE (SV) PEDRINI LucianoOspedale Maggiore C.A.Pizzardi - BOLOGNA PIAZZALUNGA GiorgioIstituto Clinico Mater Domini –VARESE PONZIO FedericoAzienda Ospedaliera S. Giovanni Battista di Torino Le Molinette - TORINO PISACRETA MassimoOspedale "L.Sacco" - MILANO PISTOLESE G. RaimondoPoliclinico Tor Vergata – Dip. Di Chirurgia –ROMA PRATESI CarloUniversità degli Studi di Firenze – FIRENZE PUTTINI MaurizioOspedale Niguarda - MILANO RAMPOLDI VincenzoIstituto Policlinico San Donato Università di Milano - MILANO REGINA GuidoOspedale Policlinico Consorziale - BARI RUOTOLO CarloAzienda Ospedaliera "A. Cardarelli" –NAPOLI SARCINA AntonioCasa di Cura Poliambulanza- BRESCIA SETACCI CarloAzienda Ospedaliera Universitaria Senese Policlinico Santa Maria alle Scotte - SIENA SIRONI GiulianoOspedale Gaetano Pini - MILANO SNIDER FrancescoUniversità Cattolica del Sacro Cuore –ROMA SPIGONARDO FrancescoOspedale SS. Annunziata – CHIETI TALARICO FrancescoOspedale Sant Elia – CALTANISETTA TEALDI Domenico GiuseppeIst. Policlinico San Donato – MILANO UDINI MarcoAzienda Ospedaliera E. Morelli – SONDALO (SO) VECCHIATI EnricoOspedale S.M. Nuova - REGGIO EMILIA SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG IV REPORT - DATI 2004 : 62 CENTRI PARTECIPANTI

8 IV REPORT - DATI 2004 SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG Rappresentazione grafica nel tempo del numero dei Centri afferenti al Registro Nazionale SICVE - SICVEREG

9 Siamo giunti alla quarta edizione del Book dei Dati del Registro Nazionale, che pur mantenendo la veste grafica usuale, è arricchito di nuove analisi e quindi di nuovi dati e grafici, con l intento di renderlo pi ù raffinato ed ancor pi ù utile a livello scientifico e come strumento di programmazione in accordo con le Amministrazioni Sanitarie. IV REPORT - DATI 2004 SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

10 Quest'anno, come lo scorso anno, la "brochure" edita a stampa, contiene i dati generali e di interesse "divulgativo" per meglio far conoscere l'attività della Chirurgia Vascolare Italiana, anche ai non specialisti del settore. La massa importante di dati e la loro elaborazione, è presentata in versione informatica su "CD" di facilissima consultazione. IV REPORT - DATI 2004 SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

11 COLLEGAMENTI IPERTESTUALI ED ESPLORAZIONE A MENU IV REPORT - DATI 2004: CD ALLEGATO AL REPORT SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

12 IV REPORT - DATI 2004 PresentazionePag. 4 Centri Partecipanti Pag. 5 Centri Afferenti al Registro Nazionale SICVE - SICVEREG dal 1999 al 2005Pag. 6 Analisi delle Patologie ClassificatePag. 7 Frequenze Variabili Alfanumeriche - Tutte le PatologiePag. 8 Distribuzione maschi/femminePag. 8 Tipi di PatologiePag. 8 Elaborazioni statistico-numeriche su fasce di etàPag. 9 Frequenze Variabili Alfanumeriche - Tutti gli InterventiPag. 10 Gruppi di interventiPag. 10 Esito sul totale del campionePag. 11 Esito per patologie selezionate: TSA, AOAI ed AAAPag. 12 INDICE 1/2

13 SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG IV REPORT - DATI 2004 Selezione per Patologie Tronchi Sovra-Aortici a destino cerebrale Pag. 13 Morfologia e grado di stenosi, Sintomaticità e ShuntPag. 13 Interventi per Patologie dei TSAPag. 14 Selezione per Esiti nelle Stenosi <>70% Pag. 15 Appendice StatisticaPag. 17 Selezione per Arteriopatie Obliteranti Arti InferioriPag. 19 Stadio dellAOAI, Tipo e Sede della LesionePag. 19 Appendice StatisticaPag. 20 Selezione per Patologia Aneurismatica Aortica ed Aorto-IliacaPag. 22 Sede, Diametro ed Eziologia degli AAAPag. 22 Appendice StatisticaPag. 23 Analisi Variabili Composte dei Fattori di Rischio - TSA/AOAI/AAAPag. 24 Analisi Correlazioni fra Esito e Fattori di Rischio - TSA/AOAI/AAAPag. 25 Analisi delle Degenze Medie per TSA/AOAI/AAAPag. 29 Analisi Cluster: Boxplot di Fattori rischio rispetto ad Esito e SessoPag. 32 Trends delle Principali Patologie Arteriose e degli Esiti CorrelatiPag. 39 INDICE 2/2

14 Nei casi trattati per patologie dei TSA la morbi-mortalità maggiore globale appare del 2,7%; quella ischemica (complicanze vascolari ischemiche tardive – ictus entro i 30gg post-operatori e mortalità) è risultata pari allo 0,8% e la sola mortalità allo 0,3%. Nel casi trattati per AOAI, la percentuale di complicanze maggiori è risultata, invece, pari all8,2% e la mortalità all1,4%. Negli interventi eseguiti per AAA, infine, la percentuale di complicanze maggiori è risultata pari al 6,5% e la mortalità al 5,3%. Morbi-mortalità: TSA, AOAI ed AAA SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG IV REPORT - DATI 2004

15 Selezione per Patologie TSA Frequenza% cumulata TEA CAROTIDEA E SUTURA CON PATCH157733,033,0 TEA CAROTIDEA CON SUTURA DIRETTA136328,561,6 TEA PER EVERSIONE CON REIMPIANTO ICA130227,388,8 PTA E STENTING (CON SIST. DI PROTEZ. CEREBRALE)2805,994,7 PTA E STENT651,496,1 ANGIOPLASTICA TRANSLUMINALE INTRAOPERATORIA E STENT44,997,0 PTA E STENTING (SENZA SIST. DI PROTEZ. CEREBRALE)32,797,7 RESEZIONE ED INNESTO CCA - ICA22,598,1 BY-PASS CCA-ICA20,498,5 REIMPIANTO CAROTIDEO PER KINKING15,398,8 PTA ISOLATA10,299,1 PATCH CAROTIDEO (SENZA TEA)8,299,2 BY-PASS SUCCLAVIO - CAROTIDEO7,199,4 EXERESI7,199,5 ANGIOPLASTICA TRANSLUMINALE INTRAOPERATORIA ISOLATA5,199,6 EXERESI DI TUMORE GLOMICO5,199,7 LEGATURA ICA4,199,8 SUTURA COLLETTO3,199,9 BY-PASS AORTO-CAROTIDEO2,099,9 RESEZIONE ED ANASTOMOSI CCA2,0100,0 ARTERIORRAFIA1,0100,0 RESEZIONE SEGMENTARIA CCA E ANASTOMOSI PER KINKING CCA1,0100,0 Totale ,0 I trattamenti endovascolari classificati per la patologia dei TSA sono stati 436, pari al 9,2% di tutti gli interventi eseguiti per la patologia dei tronchi sovraortici (4775). SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG IV REPORT - DATI 2004

16 Selezione per Patologie TSA Trend trattamenti Endovascolari SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG IV REPORT - DATI 2004

17 Selezione per Patologie TSA Esiti Endovascolare vs Tradizionale SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG IV REPORT - DATI 2004

18 Frequenze Filtrate sulle Patologie Venose Femmina: 5608 (68,1 %) Maschio: 2624 (31,9%) Totale: 8232 (100,0%) Le fasce detà comprese fra 50 e 69 anni rappresentano il 47,7% dellintero campione. Il sesso prevalente è quello femminile: 68,1%. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG IV REPORT - DATI 2004

19 SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG Frequenze Filtrate sulle Patologie Venose: 8232 casi. COMPLICANZE N.% cumulata NO COMPLICANZE820199,699,6 INFEZIONE DELLA FERITA 11,199,8 DEISCENZA FERITA7,199,8 EMORRAGIA ESTERNA/INTERNA (EMATOMA ECC..)6,199,9 LESIONI LINFATICA2,0 99,9 RACCOLTA DI LIQUIDO NON INFETTO NELLA FERITA 2,0 100,0 CARDIOLOGICA1,0100,0 CEREBRO-VASCOLARE1,0100,0 DOLORE FERITA 1,0100,0 Totale ,0 IV REPORT - DATI 2004

20 Il Registro, come sapete, è ulteriormente cresciuto e linvio dei dati avviene in maniera diretta e in tempo reale al Portale che è in piena funzione e sostituisce ogni altra forma di invio. E il modo più moderno, più rapido ed efficace di inviare e gestire in tempo reale i dati ed è comune ai grandi registri storici del nord Europa. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG IV REPORT - DATI 2004

21 Lulteriore novità nella restituzione delle statistiche è costituita dallutilizzo dei boxplot. I boxplot o grafici a scatola sono efficaci rappresentazioni bidimensionali dei legami tra variabili per cui si ipotizzino correlazioni non casuali, già evidenziate numericamente dai coefficienti prescelti. La forma e le dimensioni dei box ci forniscono informazioni visive immediate su tale correlazione, più o meno evidente, perché consentono di apprezzare concentrazione e posizionamento della stessa entro un piano cartesiano bidimensionale. Tali grafi, spiegati peraltro meglio allinterno del book, vengono frequentemente utilizzati in statistica, per lanalisi dei cluster, ovvero dei campioni particolarmente significativi di una popolazione. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG IV REPORT - DATI 2004

22 Il cambiamento del Registro in questi ultimi anni, non è dettato solo da motivi pratici, ma vuole essere il segnale di una diversificazione importante, del suo utilizzo: usare anche a fini "politici" i dati più significativi e di interesse generale. In altri termini fare in modo che i Politici, gli Amministratori ed il Grande Pubblico conoscano i dati dell'attività a livello nazionale della Chirurgia Vascolare ed il ruolo assolutamente rilevante che questo gioca nel panorama della salute. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG IV REPORT - DATI 2004

23 Un utile strumento di conoscenza, dunque, anche per chi fa informazione e programmazione che potrà e dovrà far riferimento ai dati della Chirurgia Vascolare Ufficiale Italiana. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG IV REPORT - DATI 2004

24 SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG Societa' italiana di chirurgia vascolare ed endovascolare Italia, è boom di malattie vascolari Basti pensare che dal 2000 l'Italia vanta un 'Registro nazionale degli interventi di chirurgia vascolare' che e' il piu' esteso in Europa La chirurgia vascolare italiana che ''non e' seconda ne' a quella americana ne' a quella europea'', ha assicurato Carlo Spartera, presidente del Comitato organizzatore del congresso e direttore dell'Unita' operativa di Chirurgia vascolare ed endovascolare all'universita' dell'Aquila. Basti pensare che dal 2000 l'Italia vanta un 'Registro nazionale degli interventi di chirurgia vascolare' che e' il piu' esteso in Europa. Societa' italiana di chirurgia vascolare ed endovascolare Varici, in autunno il picco di interventi Secondo i dati provenienti dal Registro Italiano di Chirurgia Vascolare. Aumenta con l'autunno il numero delle italiane che decidono di combattere le varici. Il picco atteso però nel periodo invernale. Lo rivelano i dati della SICVE, la Società Italiana di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare. Secondo i dati provenienti dal Registro Italiano di Chirurgia Vascolare. Un utile strumento di conoscenza, dunque, anche per chi fa informazione….. Giovedì, Settembre 15, :54

25 E' vero, pur orgogliosi come noi tutti dobbiamo essere del lavoro comune e dei risultati del Registro, ogni trionfalismo sarebbe fuori luogo. I problemi da affrontare sono ancora importanti, anche se comuni alla più parte dei pur pochi Registri funzionanti in Europa e fra i quali il nostro rappresenta senza dubbio quello più avanzato per le Nazioni con una popolazione che superi i milioni di abitanti. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG IV REPORT - DATI 2004

26 In primo luogo dobbiamo aumentare la partecipazione dei Centri che inviano i dati ( attualmente 66 Centri su Registro-Web agg. a sett. 05 ); ciò ci spinge a chiedere con ancora maggiore forza la partecipazione a questo che è un diritto - dovere, vista anche l'importanza del suo utilizzo per la crescita della nostra Specialità. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG IV REPORT - DATI 2004

27 Secondariamente, va affrontato il problema della validazione dei dati: la volontà chiaramente espressa dalla SICVE, si concretizzerà questanno, in un programma di validazione con una verifica, a campione e per singole procedure, della completezza dei dati inviati confrontandoli con i dati amministrativi. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG IV REPORT - DATI 2004

28 IL PROBLEMA DELLA VALIDAZIONE Il trial prospettico randomizzato non è il solo strumento efficace della EBM (Evidence Based Medicine): importanza del Registro validato. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

29 IL PROBLEMA DELLA VALIDAZIONE VALIDAZIONE PER SINGOLA PROCEDURA. Due sistemi di validazione: vs Registro dati Amministrativi Sanitari indipendenti; vs Coorti sorteggiate di Casi. Examination of selected patients records is a feasible method for Registry validation. Martin Bijörk (Swed Vasc) a Vascunet – Innsbruk 2004 La validazione è fondamentale per poter trarre conclusioni dai dati ed usarli politicamente. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

30 ULTERIORI SVILUPPI In questo scorcio di autunno sarà effettuato il primo controllo di qualità dei dati inviati, che è una sorta di certificazione di accuratezza, assolutamente necessaria perché il Registro sia accettato definitivamente nel circuito dei grandi Registri Nazionali e consacrato come valido strumento scientifico e gestionale. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

31 1. Selezione random (casuale) di numero 5 Centri; 2. Estrazione, per ogni Centro, di numero 30 casi, corrispondenti ad altrettante SDO (Schede di Dimissione Ospedaliera) e a queste legati dal numero evento (dato anonimo nel DB). Tali schede avranno le seguenti caratteristiche: 2.1. conterranno 10 casi di patologie TSA, 10 di patologie AOAI e 10 di patologie AAA; 2.2. ciascuno dei tre segmenti annovererà (tendenzialmente) 5 casi con durata di degenza inferiore alla mediana della distribuzione nazionale e 5 casi con durata superiore; 2.3. ciascuno dei tre segmenti, inoltre, conterrà (sempre tendenzialmente) 5 casi caratterizzati da sesso maschile e 5 da sesso femminile del paziente; 2.4. ciascuno dei tre segmenti si distribuirà in modo sufficientemente omogeneo lungo le diverse fasce di età della popolazione. IL PROBLEMA DELLA VALIDAZIONE. METODOLOGIA: procedura per generare il campione finalizzato al controllo qualità.

32 ULTERIORI SVILUPPI AUDIT e PEER REVIEW Coinvolgimento di tutti i Centri per campionature statisticamente valide Strumento delicato: deve aiutare a crescere; evitare strumentalizzazioni delle Amministrazioni. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

33 CONCLUSIONI In questo momento più che mai, noi tutti siamo consci che il nostro futuro di chirurghi vascolari dipende anche da una conoscenza ed analisi profonda della nostra attività e dei nostri risultati, che confermino il ruolo centrale della Chirurgia Vascolare nella gestione clinica e nel trattamento della malattia vascolare. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

34 CONCLUSIONI Forse mai questo lavoro è stato così necessario come in questo momento di grandi contrasti nella pratica del nostro lavoro e nei rapporti con le altre discipline che, con noi, affrontano le complesse scelte imposte da questa patologia. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

35 CONCLUSIONI Il Registro Nazionale, è un bene di noi tutti, e tutti siamo tenuti a partecipare e migliorarlo se vogliamo garantire il giusto ruolo alla nostra disciplina. SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG

36 SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE (SICVEREG) Ad Majora SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE - SICVEREG


Scaricare ppt "SICVE - REGISTRO ITALIANO DI CHIRURGIA VASCOLARE (SICVEREG) VIII INCONTRO DEI REFERENTI SICVEREG Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza."

Presentazioni simili


Annunci Google