La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sistemi di elaborazione delle informazioni Microsoft Excel Nozioni di base Luca Bortolussi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sistemi di elaborazione delle informazioni Microsoft Excel Nozioni di base Luca Bortolussi."— Transcript della presentazione:

1 Sistemi di elaborazione delle informazioni Microsoft Excel Nozioni di base Luca Bortolussi

2 SOMMARIO 2 Introduzione –Interfaccia Excel Celle –Immissioni dati –Formattazione Gestione fogli di lavoro –Formattazione del foglio di lavoro Formule –errori Riferimenti Funzioni Manipolazione dei dati –Elenchi

3 Introduzione Cosè Excel? 3 Excel è uno spreadsheet: Consente di effettuare calcoli e analisi sui dati, e rappresentare graficamente le informazioni in vari tipi di diagrammi. Supporta lutente nelle operazioni di: Modellazione di formule complesse Rappresentazione grafica avanzata Ordinare e filtrare elenchi di informazioni Importazione/esportazione per lo scambio di dati con database etc.

4 Introduzione Interfaccia di Excel 4 Barra di stato Barra degli strumenti Altri fogli disponibili Barra del titolo (cartella di lavoro) Barra dei menu Cella attiva Foglio attivo

5 Introduzione Foglio di lavoro 5 Composizione: celle disposte in 256 colonne e righe. Identificativi colonne: A…Z, AA…ZZ, BA…BZ, …, IA…IV. Identificativi righe: 1… Indirizzo di cella: combinazione di una lettera di colonna e di un numero di riga.

6 Exempla docet. Se ascolto, dimentico. Se vedo, ricordo. Se faccio, capisco. Molinari Create una cartella sul desktop nome_corso_excel Esempio luca_infermieristica_excel Andate sul sito del corso e, dalla sezione materiali, esercizi, prelevate il file Esercizio1.xls,salvatelo sulla cartella appena creata. Apritelo.

7 Introduzione Immissione dei dati 7 Barra della formula: assiste lutente nella creazione di funzioni. Si attiva ad ogni immissione di dati in una cella. Numeri: Excel usa automaticamente la notazione scientifica per visualizzare i numeri troppo lunghi perché la cella possa contenerli per intero. Se anche la notazione scientifica è troppo estesa, il valore viene sostituito con una serie di simboli di numero o cancelletto. Oltre le 11 cifre, Excel converte il numero in notazione scientifica e regola la larghezza della colonna di conseguenza. Testo: quando un numero deve essere interpretato come testo è sufficiente digitare un apostrofo prima del numero. Date/Orari: Excel converte linformazione in numero progressivo, indicante il tempo che separa la data o lora dallinizio del secolo. Luso di questi numeri progressivi permette al programma di effettuare qualsiasi calcolo sulle date e gli orari immessi. I numeri progressivi sono mantenuti in background dal programma, che invece visualizza sul foglio le date e gli orari corrispondenti nel formato scelto

8 Formattazione del foglio di lavoro Cella [1/4] Formati numerici: menu Formato/Celle, scheda Numero 8

9 Formattazione del foglio di lavoro Cella [1/4] Formati numerici: menu Formato/Celle, scheda Numero 9 PulsanteEffetto Valuta Aggiunge al numero il simbolo di valuta ed i separatori delle migliaia Euro Aggiunge al numero il simbolo di valuta in euro Stile percentuale Applica al numero il formato percentuale Stile separatore Aggiunge al numero i punti di separazione delle migliaia Aumenta decimaliAggiunge una cifra decimale Diminuisci decimaliElimina una cifra decimale

10 Formattazione del foglio di lavoro Cella [2/4] 10 Orientamento del testo: orizzontale, verticale, o qualsiasi rotazione intermedia. Bordi: vari tipi di contorno da applicare alle celle.

11 Formattazione del foglio di lavoro Cella [3/4] 11 Stili: registrare tutti i formati applicati ad una cella o intervallo. Creazione: Selezionare lintervallo da formattare. Menu Formato/Stile, pulsante Modifica Selezionare i formati desiderati sulle singole schede Dalla finestra di dialogo principale, deselezionare le caselle di controllo che non sono di interesse Assegnare un nome allo stile

12 Formattazione del foglio di lavoro Cella [4/4] Formattazione automatica: applicare i formati predefiniti ad un gruppo di dati disposti in forma tabellare. 12 Esempio pratico

13 Formattazione del foglio di lavoro Cella [4/4] Formattazione condizionale: monitorare i dati immessi ed avvertire lutente quando i valori digitati in un certo intervallo non soddisfano i criteri impostati precedentemente. 13 Esempio pratico

14 Formattazione del foglio di lavoro Gestione dell area di lavoro [1/2] 14 Disposizione delle cartelle di lavoro: Menu Finestra/Disponi Spostamento e copia dei fogli di lavoro: Menu Modifica/Sposta o Modifica/Copia Rapidi: Spostamento: drag & drop con il pulsante sinistro del mouse Copia: CTRL + drag & drop con il pulsante sinistro del mouse Esempio pratico

15 Formattazione del foglio di lavoro Gestione dell area di lavoro [2/2] 15 Selezione e modifica su fogli multipli: inserire le stesse informazioni, applicare lo stesso formato. Aprire una nuova cartella di lavoro Cliccare sulla scheda del primo foglio da modificare Tenere premuto SHIFT e cliccare sulla scheda dellultimo foglio da modificare; per i fogli non adiacenti tenere premuto CTRL anziché SHIFT Collegamenti ipertestuali Menu Inserisci/Collegamento ipertestuale Esempio pratico

16 Formule e Funzioni Creazione di formule e funzioni 16 Le formule sono equazioni che eseguono calcoli sui valori contenuti nel foglio di lavoro. È necessario che il primo carattere della formula sia un segno di uguale (=). Ordine di priorità degli operatori: Elementi fra parentesi – Potenze – Moltiplicazioni – Divisioni – Somme – Sottrazioni

17 Formule e Funzioni Errori legati alle formule [1/2] 17 Errore #####: si verifica quando la cella contiene un numero, una data o un'ora che non rientra nella cella oppure quando contiene una formula di data e/o di ora che genera un risultato negativo. Correzioni: Ingrandimento della larghezza della colonna Applicare un formato numerico differente Accertarsi che le formule di data e di ora siano corrette

18 Formule e Funzioni Errori legati alle formule [2/2] 18 MessaggioSignificato #DIV/0! La formula contiene una divisione per zero #N/D! Uno dei valori della formula non è disponibile #NOME? Nella formula è stato usato un nome di intervallo non riconosciuto #NULLO! La formula contiene un riferimento di cella non valido #NUM! La formula contiene un numero non corretto #RIF! La formula contiene un riferimento non valido ad una cella o intervallo #VALORE! La formula contiene un argomento o un operatore non valido

19 Formule e Funzioni Riferimenti di cella e intervallo [1/2] 19 Operatori: Due punti: identifica lintervallo di celle. Es. A1:A4 Punto e virgola: identifica lunione di celle Es. A1;A4 Spazio: identifica lintersezione di due intervalli Es. A1:A4 A1:C4 I riferimenti possono essere estesi anche ad altri fogli della stessa cartella di lavoro: Es. =Foglio3!A1 a fogli di altre cartelle di lavoro: Es. =C:\dirname\filename.xls!A1

20 Formule e Funzioni Riferimenti di cella e intervallo [2/2] 20 Stile A1: impostazione predefinita Riferimento ad una cella: lettera della colonna seguita dal numero di riga. Riferimento ad un intervallo: riferimento della prima cella nellangolo superiore sinistro, seguito da :, seguito dal riferimento della cella nellangolo inferiore destro.

21 Formule e Funzioni Creazione di formule e funzioni 21 Esempi Creare una formula semplice: = Fare clic sulla cella in cui si desidera immettere la formula. 2. Digitare = (segno di uguale). 3. Immettere la formula. 4. Premere INVIO. Calcolare il valore di un incremento del 10% per uno stipendio di In A2, digitare1200, riattivare A2, cliccare sul pulsante Euro 2. In B2, digitare il 10% 3. In C2, digitare =A2*B2 Esempio pratico

22 Formule e Funzioni Riferimenti relativi e assoluti 22 Relativo: conserva la distanza e non la posizione fisica della cella le copie sono aggiornate relativamente alla nuova posizione Assoluto ($): conserva la posizione fisica della cella mantiene invariati i riferimenti di cella nelle formule Passaggio da relativo ad assoluto: Selezionare il riferimento da modificare. Premere F4 per passare ad un diverso tipo di riferimento.

23 Formule e Funzioni Funzioni 23 Formule predefinite per il calcolo di espressioni matematiche complesse Sintassi: =Funzione(arg1;arg2;…;argn) Categorie: Finanziarie Data e ora Matematiche e trigonometriche Statistiche Ricerca e riferimento Database Testo Logiche Informative Definite dallutente

24 Formule e Funzioni Nomi di cella o intervallo 24 I nomi consentono di identificare istantaneamente le celle a cui si riferiscono, a differenza dei riferimenti (impersonali e generici). Definizione: Selezionare la cella o lintervallo Menu Inserisci/Nome/ Definisci Esempio pratico

25 Manipolazione dei dati Elenchi 25 Raccolte di informazioni organizzate per righe (Record) e colonne (Campi). Per creare un elenco trattabile con Excel occorre rispettare alcune semplici regole: un solo elenco per foglio di lavoro inserire le etichette dei campi nella prima riga dellelenco non inserire righe vuote sotto la prima inserire dati omogenei usare lo stesso formato per tutti i dati di una stessa colonna non inserire spazi davanti ai dati nelle celle

26 Manipolazione dei dati Elenchi [2/2] 26 Creazione di un modulo per linserimento dei record: Definire la riga dintestazione dellelenco, con le etichette dei campi Menu Dati/Modulo, inserire i record Ricerca dei record con luso dei criteri: Pulsante Criteri Specificare i criteri e avviare la ricerca

27 Manipolazione dei dati Ordinamento 27 Ordinare un elenco sulla base di: un campo (pulsanti ) chiavi di ordinamento multiple: Menu Dati/Ordina convenzioni non alfabetiche (es., per i nomi dei mesi) Menu Strumenti/Opzioni, scheda Elenchi Inserire lelenco delle nuove voci nellarea di testo Voci di elenco Esempio pratico

28 Esercizi 28 Creare sul desktop la cartella #matricola_excel Esempio _excel Nella cartella creare il file excel esercitazione.xls Esempio pratico

29 29 Nel Foglio1 inserire i dati relativi alle spese fisse e alle spese ordinarie come mostrato nella tabella sottostante. Calcolare Totale1 come la somma delle spese fisse Calcolare Totale2 come la somma delle spese ordinarie Calcolare Totale Generale come la somma di Totale1 e Totale 2 Calcolare Totale Finale come Totale Generale maggiorato del 10% (K5+K5*$G$15) Calcolare nella riga 13 le medie delle rispettive colonne

30 30 Nel Foglio2, data la tabella di sinistra farne una copia (tabella di destra) e ordinarla in base ai seguenti criteri: Per Matricola crescente A parità di Matricola per Voto decrescente A parità di Voto per Esame crescente Allineamento del testo nel titolo tabella: 25 gradi

31 31 Nel Foglio 3: Creare un elenco delle regioni italiane come mostrato nella colonna C della tabella Copiare lelenco nella colonna D e ordinarlo in ordine alfabetico crescente Copiare lelenco nella colonna E e ordinarlo in ordine alfabetico decrescente

32 Esercizi 32 Formattare la tabella di prima come illustrato sotto Esempio pratico


Scaricare ppt "Sistemi di elaborazione delle informazioni Microsoft Excel Nozioni di base Luca Bortolussi."

Presentazioni simili


Annunci Google