La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Andrea Cassinari Cellografica Gerosa S.p.A. Agriteam - Milano - 5 Luglio 2007 Case History: attuazione e gestione GMP.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Andrea Cassinari Cellografica Gerosa S.p.A. Agriteam - Milano - 5 Luglio 2007 Case History: attuazione e gestione GMP."— Transcript della presentazione:

1 Andrea Cassinari Cellografica Gerosa S.p.A. Agriteam - Milano - 5 Luglio 2007 Case History: attuazione e gestione GMP

2 ISO9001:2000 ISO9001:2000 CERTIFICAZIONE SISTEMA DI GESTIONE QUALITÀ ISO 9002:1994 dal 1995 ISO14001 ISO14001 CERTIFICAZIONE DEL SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE dal 1998 HACCP HACCP Manuale di Autocontrollo Igienico-Sanitario ( dal luglio 99) inserito nel SGQ nel 2004 come PAQ-23 con il titolo GMP: requisiti igienico-sanitari nella produzione di imballaggi flessibili per alimenti IL MODELLO DI GESTIONE AZIENDALE ESISTENTE

3 DEFINIZIONE DELLE ESIGENZE DEL CLIENTE REALIZZAZIONE DEL PRODOTTO MIGLIORAMENTO CONTINUO LE FASI STRATEGICHE PER UN SISTEMA DI GESTIONE

4 CLIENTECLIENTECLIENTECLIENTE CLIENTECLIENTECLIENTECLIENTE CGCGCGCG CGCGCGCG DEFINIZIONE CAPITOLATI DEFINIZIONE STRUTTURE DEFINIZIONE SPECIFICHE TECNICHE LE RELAZIONI VERSO IL CLIENTE

5 CLIENTECLIENTE ACQUISTO M.P. ORDINE ACCOPPIAMENTO BOBINE STAMPATE TAGLIO BOBINE ACCOPPIATE BOBINE P.F. FOTOINCISIONEFOTOINCISIONE CILINDRI STAMPA DICHIARAZIONE IDONEITA AL CONTATTO CON GLI ALIMENTI LABORATORIO IL FLUSSO DEI PROCESSI CAMERA DI MATURAZIONE SPEDIZIONE PAQ-05 PAQ-12 PAQ-06 PAQ-01 PAQ-09 PAQ-04 PAQ-02 PAQ-07 PAQ-12 PAQ-10 PAQ-11 PAQ-02 PAQ-14 PAQ-15 PAQ-22 PAQ-22 PAQ-12 PAQ-23

6 FAMI-QS GMO ISO 9001 GMP standard for Corrugated & Solid Board EFSIS IFS GFSI Guide SQF AG 9000 ISO McDonalds system Kraft food system Nestlé NQS Eurepgap Friesland Coberco FSS DS 3027 BRC-IoP BRC-Food Ducth HACCP Irish HACCP M&S system Aldi system Waiterose system GMP GTP GMP: QUALE RIFERIMENTO PER LE AZIENDE?

7 La comunicazione delle informazioni di interesse legislativo in materia di food contact devono circolare lungo la supply chain Cliente finale/Converter/fornitori di film, adesivi, inchiostri, granuli LA NOSTRA SCELTA: APPROCCIO DI CONDIVISIONE DEL RISK ASSESSMENT LUNGO LA FILIERA

8 CGCGCGCG CGCGCGCG definizione CAPITOLATI definizione SPECIFICHE TECNICHE FORNITOREFORNITOREFORNITOREFORNITORE FORNITOREFORNITOREFORNITOREFORNITORE LE RELAZIONI VERSO I FORNITORI Potrebbe non essere sufficiente

9 APPROCCIO DI CONDIVISIONE DEL RISK ASSESSMENT LUNGO LA FILIERA AQ LCQGMP Dialogo fornitore Dialogo cliente Approvazione Controllo IMMISSIONE SUL MERCATO Materiale in ingresso FOOD CONTACT

10 DIALOGO Capitolato Verifiche Ispettive Questionario Circolare food contact Valutazione Specifiche Dichiarazioni UNA PER OGNI CODICE

11 Art. 3 I materiali […], devono essere prodotti conformemente alle buone pratiche di fabbricazione affinché, in condizioni dimpiego normali o prevedibili, essi non trasferiscano ai prodotti alimentari componenti in quantità tale da: a) costituire un pericolo per la salute umana; b) comportare una modifica inaccettabile della composizione dei prodotti alimentari; o c) comportare un deterioramento delle loro caratteristiche organolettiche. Art. 17 Introduce lobbligo della Rintracciabilità dal 27/10/2006 REGOLAMENTO (CE) n. 1935/2004

12 REGOLAMENTO CE 2023/2006 Art. 4 Gli operatori del settore devono garantire che le operazioni di fabbricazioni siano svolte nel rispetto delle norme generali sulle GMP […] Art. 7 […] Gli operatori del settore devono elaborare e conservare unadeguata documentazione … relativa alle registrazioni delle varie operazioni di fabbricazione svolte che siano pertinenti per la conformità e la sicurezza di materiali e oggetti finiti, e relativa ai risultati del sistema di controllo della qualità […]

13 SICUREZZA ALIMENTARE La sicurezza alimentare è correlata alla presenza di pericoli che possono essere introdotti in qualsiasi punto della filiera alimentare. Le organizzazioni che operano allinterno della filiera alimentare devono avere la capacità di controllare i pericoli per la sicurezza alimentare soddisfacendo tutti i requisiti necessari e attuando le opportune misure di controllo.

14 INNOVAZIONE E COMPETITIVITA: i primi risultati Sistema di gestione per la sicurezza alimentare UNI EN ISO 22000: Giugno 2007 Standard BRC/IoP - Giugno 2007 Integrazione dei sistemi di gestione e degli standard in un modello organizzativo più ampio

15


Scaricare ppt "Andrea Cassinari Cellografica Gerosa S.p.A. Agriteam - Milano - 5 Luglio 2007 Case History: attuazione e gestione GMP."

Presentazioni simili


Annunci Google