La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA FORMAZIONE AL RAGIONAMENTO CLINICO IN MEDICINA D URGENZA Andrea Smorti Dipartimento di Psicologia- Università di Firenze Martedì 12 Giugno 2007 Istituto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA FORMAZIONE AL RAGIONAMENTO CLINICO IN MEDICINA D URGENZA Andrea Smorti Dipartimento di Psicologia- Università di Firenze Martedì 12 Giugno 2007 Istituto."— Transcript della presentazione:

1 LA FORMAZIONE AL RAGIONAMENTO CLINICO IN MEDICINA D URGENZA Andrea Smorti Dipartimento di Psicologia- Università di Firenze Martedì 12 Giugno 2007 Istituto Superiore di Sanità

2 IMPARARE A PENSARE IN CONDIZIONI DI ALTA ATTIVAZIONE EMOZIONALE 1) Consapevolezza dei propri processi cognitivi a)Memoria b)Ragionamento c)Linguaggio 2) Consapevolezza dei propri processi emotivi a)Tipi di Ansia b)Schemi interattivi

3 1) CONSAPEVOLEZZA DEI PRORPI PROCESSI COGNITIVI a) Memoria (semantica, narrativa, script di malattia, prototipi) Esempio: Lavorare con gli script di malattia (Scheid, Smith e Tape, 2000) : 1.Scoprire quali sono gli specifici script di malattia del medico, 2. Comprenderne la loro storia nella vita del medico 3.Sperimentare attivamente i nuovi script 4.Fare delle prove per verificare che i nuovi script e le situazioni possano funzionare 5.Implementare questi cambiamenti negli script

4 b) Ragionamento (deduttivo, induttivo, abduttivo, euristiche)DeduttivoAbduttivo Se è domenica allora i negozi sono chiusi Se A allora B I fagioli in questo sacchetto sono bianchi Se A allora B Oggi è domenica A I fagioli trovati sul tavolo sono bianchi B Oggi i negozi sono chiusi B Questi fagioli vengono da questo sacchetto A Esempio: Differenze tra ragionamento deduttivo e abduttivo

5 c) Linguaggio (orale, scritto e narrazione). Uso della prima persona singolare e plurale nei resoconti narrativi dopo il debriefing

6 Per le conseguenze dei propri atti (perdita di una vita umana ) Ansia sociali (del giudizio altrui, sfiducia verso il gruppo, ansia relativa alla confusione di ruoli) Ansia da prestazione (dover fare e pensare più cose allo stesso tempo; fare il team leader; prendere delle decisioni; senso di inutilità.) Ansia da perdita del controllo Ansia da competizione (senso di rivalità; non essere daccordo; far meglio di colleghi più competenti) 2) CONSAPEVOLEZZA DEI PROPRI PROCESSI EMOTIVI a) Tipi di ansia

7 Stili complementari (cercare qualcuno da guidare; ricerca di un capo) Stili simmetrici (contrapposizione; competizione) Stili cooperativi Chiusura comunicativo o ritiro Se il soggetto è team Leader: stile autoritario; stile autorevole; rifiuto del ruolo di Leader Tipi inadeguati o inefficaci di comunicazione b) Schemi interattivi

8 Team training Resoconto scritto sulla simulazione e il debriefing Consapevolezza dei propri processi cognitivi ed emotivi Consapevolezza dei propri processi cognitivi Debriefing Simulazione Primary service Utilizzazione didatticaFasi delladdestramento Consapevolezza dei propri processi emotivi Secondo livello di consapevolezza Riflessioni metalinguistiche

9 CONCLUSIONI Lavorare in Medicina durgenza esige qualcosa di più che riuscire a pensare in modo logico: E necessario anche saper fare uso : di un pensiero multiplo di una sufficiente stabilità emotiva di una buona capacità di comunicare

10 Emozioni negative e positive ed ottimismo nei resoconti narrativi dopo il debriefing


Scaricare ppt "LA FORMAZIONE AL RAGIONAMENTO CLINICO IN MEDICINA D URGENZA Andrea Smorti Dipartimento di Psicologia- Università di Firenze Martedì 12 Giugno 2007 Istituto."

Presentazioni simili


Annunci Google