La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MISCUGLI TRA LIQUIDI CLASSI TERZE S. P. DANTE ALIGHIERI a.s. 08/09 INS. SERI PAOLA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MISCUGLI TRA LIQUIDI CLASSI TERZE S. P. DANTE ALIGHIERI a.s. 08/09 INS. SERI PAOLA."— Transcript della presentazione:

1 MISCUGLI TRA LIQUIDI CLASSI TERZE S. P. DANTE ALIGHIERI a.s. 08/09 INS. SERI PAOLA

2 MISCUGLI TRA LIQUIDI OGGETTI OLIO LATTE ALCOOL ACQUA

3 MISCUGLI TRA LIQUIDI MESCOLIAMO I LIQUIDI DUE ALLA VOLTA E REGISTRIAMO SULLA TABELLA

4 MISCUGLI TRA LIQUIDI

5 LAVORO DI GRUPPO

6 MISCUGLI TRA LIQUIDI ACQUAOLIOLATTEALCOOL ACQUA X Lolio sta sopra allacqua Si mescolano: tutto è bianco Si mescolano rosa chiaro OLIO X Olio va sopra il latte va sotto Alcool sta sopra lolio sta sotto LATTE X Lalcool sta un po sopra ma il latte diventa rosa ALCOOL X

7 LALCOOL GALLEGGIA SOPRA LOLIO LOLIO ALLEGGIA SOPRA IL LATTE

8 LOLIO GALEGGIA SOPRA IL LATTE

9 VERIFICA METODO DEL COOPERATIVE LEARNING Attraverso una domanda stimolo verifichiamo quanto lesperienza precedente abbiano aiutato i bambini a costruire il concetto di densità dei liquidi

10 Domanda COSA SUCCEDE SE VERSO IN UN RECIPIENE TRE LIQUIDI: OLIO ACQUA E ALCOOL? I TRE LIQUIDI SI MESCOLANO O SI SEPARANO?

11 Ogni bambino ha DISEGNATO la sua ipotesi sul quaderno Ogni bambino ha DISEGNATO la sua ipotesi sul quaderno Abbiamo letto le ipotesi e formato gruppi di alunni che la pensavano nello stesso modo Nella formazione dei gruppi ciascuno poteva cambiare idea o convincere gli altri ad adottare la propria ipotesi METODO DEL COOPERATIVE LEARNING

12 LE IDEE DEGLI ALUNNI IPOTESI N. 1 ( 4 alunni ) I tre liquidi rimangono separati: acqua alcool e olio IPOTESI N. 2 ( 3 alunni ) I tre liquidi si mescolano IPOTESI N. 3 (8 alunni ) Acqua e alcool si mescolano lolio galleggia IPOTESI N. 4 ( 2 alunni ) I tre liquidi rimangono separati: alcool acqua e olio

13 Le ipotesi numero 1. 2.e 4. non sono corrette. Lipotesi corretta è la n° 3. Questa ulteriore esperienza di PROBLEM SOLVING ha permesso di perseguire i seguenti obiettivi formativi: 1.Rispetto delle idee degli altri 2.Collaborare per dimostrare la propria idea 3.Concetto di densità dei liquidi 4.Idea di oggettività delle evidenze sperimentali 5.Idea che lerrore è funzionale alla conoscenza 6.Utilizzare le esperienze precedenti per interpretare situazioni nuove 7.Verificare le conoscenze degli alunni


Scaricare ppt "MISCUGLI TRA LIQUIDI CLASSI TERZE S. P. DANTE ALIGHIERI a.s. 08/09 INS. SERI PAOLA."

Presentazioni simili


Annunci Google