La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GAID (Gruppo Ausili Informatici per persone Disabili e/o anziane)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GAID (Gruppo Ausili Informatici per persone Disabili e/o anziane)"— Transcript della presentazione:

0 La domotica come ausilio per persone disabili e/o anziane
Rolando Bianchi Bandinelli Laboratorio di Domotica - ISTI-CNR (Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione A. Faedo del Consiglio Nazionale delle Ricerche)

1 GAID (Gruppo Ausili Informatici per persone Disabili e/o anziane)
La domotica come ausilio per disabili e anziani GAID (Gruppo Ausili Informatici per persone Disabili e/o anziane) è un gruppo: nato circa 15 anni fa con lo scopo di raggruppare persone interessate a collaborare per trovare nuove soluzioni orientate al mondo dell’handicap; costituito da persone provenienti dalla ricerca, dalla scuola, dalle associazioni, ecc.; oggi è rimasto come gruppo interdisciplinare del C.N.R. dove si studiano, si progettano e si realizzano ausili informatici per persone con esigenze speciali, si fa formazione e si diffonde l’informazione Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

2 GAID Attività progettuale riguardanti la Domotica come ausilio
La domotica come ausilio per disabili e anziani GAID Attività progettuale riguardanti la Domotica come ausilio Il gruppo ha partecipato attivamente a svariati progetti della comunità europea e nazionali sulle tematiche riguardanti le persone anziane e/o disabili applicando l’Information Technology la Domotica e ad altre discipline allo scopo di creare ausili e soluzioni specifiche per varie problematiche. Tra i vari progetti possiamo citare: progetto strategico "Edificio Intelligente e Disabilità”; progetto europeo "Defie”; il progetto europeo "Domoh”; il progetto europeo ”Mosaic-HS", Dado; Sfida. Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

3 La domotica come ausilio per disabili e anziani
Cosa si intende per disabilità e handicap? Documento ICIDH 1 - OMS 1980 International Classification of Impairments, Disabilities and Handicaps (ICIDH) Menomazione (impairment): perdita o anomalia a carico di una struttura o di una funzione psicologica, fisiologica o anatomica; Disabilità (disability): qualsiasi limitazione o perdita, conseguente a menomazione, della capacità a compiere un’attività nel modo e nell’ampiezza considerati normali per un essere umano; Handicap condizione di svantaggio conseguente a una menomazione o a una disabilità che in un certo soggetto limita o impedisce l’adempimento del ruolo normale per tale soggetto in relazione all’età al sesso e ai fattori socioculturali. Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

4 La domotica come ausilio per disabili e anziani
Documento OMS International Classification of Functioning, Disability and Health (ICF [ICIDH-2]) Non ci si riferisce più a un disturbo strutturale o funzionale senza rapportarlo a uno stato di salute; Si sostituisce ai termini “impairment”, “disability” e “handicap” che indicano la privazione di qualcosa per la piena funzionalità altri termini in una nuova prospettiva; ICF ha un uso universale, non riguarda solo le persone con disabilità, ma tutti possono essere associati a uno o più qualificatori che quantificano il suo “funzionamento”; Oggi si tende a sostituire i codici ISTAT, USL ecc. con codici ICF universalmente riconosciuti. Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

5 Disabilità + barriere = handicap
La domotica come ausilio per disabili e anziani Disabilità + barriere = handicap L'eliminazione dell'handicap può essere fatta: Offrendo alle persone disabili una serie di '"modelli" di esistenza che siano validi ed efficaci nel loro ambiente normale di vita e di lavoro. Garantendo pari opportunità senza alcun vincolo politico-sociale, tendendo sempre verso una reale integrazione. Fornendo ausili, strumenti ad alto contenuto di tecnologia per accrescere il livello di autonomia e ridurre la dipendenza. Applicando la legislazione corrente e facendola osservare. Devono essere eliminate subito le barriere di ogni tipo, culturali e costruite, rendendo disponibili, al contempo, gli opportuni ausili. Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

6 La domotica come ausilio per disabili e anziani
Gli Ausili Sono accorgimenti, apparecchiature, soluzioni, ecc..., che oltre al recupero dei deficit funzionali, prevengono l'handicap Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

7 Disabilità, ausili e tecnologie avanzate
La domotica come ausilio per disabili e anziani Disabilità, ausili e tecnologie avanzate Lo sviluppo delle nuove tecnologie ha favorito la realizzazione di ausili computerizzati che si sono rivelati l'unica soluzioni per una serie di disabilità ritenute prima irrecuperabili. Per la realizzazione di nuovi ausili è possibile servirsi di componenti e soluzioni esistenti, utilizzando le tecnologie prodotte per altri settori (molti ausili derivano dalle più moderne tecnologie astronautiche) Elettronica - disegno e realizzazione di nuovi componenti che sostituiscono le limitazioni funzionali Informatica - calcolatori, periferiche, componenti hardware e software, possono essere usati per il recupero di molti deficit funzionali. Domotica - (Domus + Informatica) Scienza relativa- mente giovane tesa ad automatizzare e integrare varie funzioni domestiche Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

8 La domotica - Case intelligenti?
La domotica come ausilio per disabili e anziani La domotica - Case intelligenti? Sicurezza Avverte di eventuali intrusioni indesiderate, controlla lo spegnimento degli elettrodomestici al momento opportuno, chiude le finestre se piove,... Controllo locale e remoto Con il telefonino si consulta lo stato della casa, si accende il riscaldamento o il frigo, si controlla la temperatura, ecc. Demandare ai sistemi domotici funzioni “noiose” Es.: il frigo chiama il tecnico quando è guasto e ricorda che manca il latte o suggerisce una ricetta che sfrutta il suo contenuto. Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

9 La domotica come ausilio per disabili e anziani
La domotica - per tutti una comodità, per altri una necessità per rimanere autonomi Sicurezza Una sicurezza maggiore permette anche a persone che hanno alcune funzionalità ridotte (fisiche, di memoria, ecc.) poter conservare la propria autonomia Controllo locale e remoto Persone che necessitano di controlli medici costanti possono essere seguite da centri specializzati remoti Demandare ai sistemi domotici funzioni “noiose” Comuni compiti domestici possono presentare difficoltà per qualcuno; demandarli ad un sistema automatico può essere una valida soluzione. Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

10 La domotica - sicurezza
La domotica come ausilio per disabili e anziani La domotica - sicurezza Preso da Internet… (http://www.alcatraz.it/redazione/news/show_news_p.php3?NewsID=458) Nel Delirio dei Mass Media Il 3% delle cause di morte è per incidente domestico   Da uno studio del procuratore Raffaele Guariniello risulta che ogni anno 10mila persone muoiono fra le mura di casa. E i feriti sono più di 3 milioni. ….. Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

11 Casa sicura = maggiore grado di autonomia
La domotica come ausilio per disabili e anziani La domotica - sicurezza Casa sicura = maggiore grado di autonomia Controllo anti-intrusione Controllo perdite di gas e suo uso corretto (fornelli e forni che si spengono automaticamente dopo un tempo massimo…) Allarme antincendio Controllo temperature (riscaldamento, condiziona-mento e apertura corretta porte e finestre) Allarme salute degli abitanti (rilevamento di cadute, di assenza prolungata dal letto durante la notte, …) Elettrodomestici che si spengono se non usati o se accesi per troppo tempo (es.: ferri da stiro, caffettiere, ecc.) Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

12 La domotica - automazione
La domotica come ausilio per disabili e anziani La domotica - automazione Automatizzare le funzioni può essere una comodità ma anche una necessità Luci che si accendono da sole seguendo le abitudini dell’utente Porte e finestre meccanizzate che si possono comandare con comandi facilmente azionabili dall’utente (telecomandi, comandi vocali, rilevatori di presenza, ecc.) Impianti centralizzati di aspirapolvere o aspirapolvere automatico che si muove da solo evitando gli ostacoli Pensili della cucina motorizzati che si abbassano al livello di una carrozzina quando richiesto. Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

13 La domotica - il risparmio
La domotica come ausilio per disabili e anziani La domotica - il risparmio Automatizzare e programmare = risparmiare Talvolta rendere possibile l’autonomia Elettrodomestici intelligenti che si attivano con maggiore frequenza quando la tariffa è ridotta (tariffe notturne economiche di prossima attivazione anche in italia) Controlli di caldaie/condizionatori automatizzati che regolano la temperatura secondo le preferenze dell’utente ottimizzando i consumi. Collegamenti con centri di assistenza centralizzati per aumentare l’autonomia degli utenti anche quando non si ha la possibilità economica di procurarsi un’assistenza personale (Es.: Cascina, Lilleammer) Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

14 La domotica - L’interfaccia e l’integrazione
La domotica come ausilio per disabili e anziani La domotica - L’interfaccia e l’integrazione Integrare funzioni domestiche e usare interfacce semplici, intuitive e naturali permette un allargamento della tipologia di utenza L’integrazione e l’automazione di funzioni domestiche provoca la riduzione di comandi da impartire e la semplificazione dell’interfaccia uomo-macchina. L’uso di comandi intuitivi, naturali e personalizzati permette un allargamento della tipologia dell’utente includendo un maggior numero di persone con esigenze speciali. Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

15 Tecnologie domotiche applicate a confronto (AUTO - CASA)
La domotica come ausilio per disabili e anziani Tecnologie domotiche applicate a confronto (AUTO - CASA) AUTOMOBILE (40 e + microcontr.) Luce interna che si accende/spegne da sola Allarme cintura non inserita (e altri allarmi) Freni con ABS (=rete di computer) Navigatore GPS (una voce sintetica ti indica la strada) Chiave con microchip Chiave da tenere in tasca Posteggio automatico (Toyota Prius) ABITAZIONE (pochi microcontr.) Luci che si accendono automaticamente al bisogno (quella del frigo?) Allarme fuoco, gas, acqua,… Riscaldamenti che automaticamente si abbassano quando la casa è vuota Serratura a impronta digitale La domotica - tecnologie per la casa e per l’automobile Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

16 La domotica - Oggi e domani
La domotica come ausilio per disabili e anziani La domotica - Oggi e domani Oggi esistono molte tecnologie, ma le applicazioni domotiche commerciali della casa non sono diffuse Oggi in Italia esistono poche applicazioni domotiche (nelle abitazioni). Esistono sistemi domotici, lavatrici a consumo, cucina domotica, ecc., ma non sono diffuse Domani potremo avere una fantastica evoluzione - Aspirapolvere automatico, case che apprendono le abitudini degli abitanti, elettrodomestici che si autogestiscono anche in caso di guasti, ecc. La domotica - tecnologie per la casa e per l’automobile Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

17 Oggi esistono poche applicazioni domotiche commerciali…
La domotica come ausilio per disabili e anziani La domotica - Oggi Oggi esistono poche applicazioni domotiche commerciali… Acquisto lavaggi al posto di lavatrici All’utente interessa fare il bucato non comprare una lavatrice La lavatrice in uso al cliente non viene pagata, ma si pagano i lavaggi (1 € a lavaggio comprensivo di energia elettrica e detersivi vari sul conto del contatore elettrico) La lavatrice invia messaggi attraverso il contatore di energia elettrica quando ha un guasto come fa l’ultima versione di Windows) Cucina domotica Il televisore/monitor può fare l’elenco degli oggetti contenuti dal frigo Il frigo avverte quando scadono i prodotti contenuti e consiglia ricette che possono essere realizzate con il proprio contenuto (ricette sempre nuove prese in Internet) Elettrodomestici che non fanno scattare il limitatore di corrente elettrica (priorità: 1° il forno, 2° lavastoviglie, 3° Lavabiancheria, …) La domotica - tecnologie per la casa e per l’automobile Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

18 La domotica - Domani Case che apprendono le abitudini dell’abitante
La domotica come ausilio per disabili e anziani La domotica - Domani Case che apprendono le abitudini dell’abitante È stato sperimentato un divano che analizzando il peso delle persone che lo utilizzano riconosce gli occupanti e crea un ambiente a loro favorevole (temperatura, tipo e intensita della musica, illuminazione, ecc.) Funzioni comuni automatiche Aspirapolvere robotizzato che si aziona al bisogno Stato delle sicurezze e gelle temperature gestito automaticamente (evitando dimenticanze e altri errori umani) e centralmente (diverso quando gli occupanti sono in vcanza, a fare la spesa, dormono, ecc.) Interfaccia intelligente intuitiva e naturale studiata per le esigenze dell’utente La domotica - tecnologie per la casa e per l’automobile Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

19 La domotica come ausilio per disabili e anziani
I progetti DADO e SFIDA I progetti DADO (Domotica per Anziani e Disabili) e SFIDA (Sistemi Flessibili Informatici per Disabili e Anziani) sono legati tra loro e rappresentano un buon esempio di domotica applicata a vantaggio di persone con esigenze speciali: DADO (in collaborazione con Amm. Comunale di Cascina e A.T.E.R. di Pisa) si propone di installare in 20 appartamenti di edilizia popolare nel Comune di Cascina, un sistema domotico personalizzato per le esigenze delle persone destinatarie. SFIDA, condotto in collaborazione con aziende private di Pisa, si propone di ricercare nuovi periferiche del sistema, oggetto del progetto DADO Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003

20 La domotica come ausilio per disabili e anziani
Conclusioni I progetti DADO e SFIDA sono attualmente fermi per mancanza di finanziamenti… La mancanza di investimenti in questo settore (sia pubblici che privati) provocano alti costi per l’utente In Italia, per questo settore, ci sono meno aziende che investono rispetto al resto d’Europa e agli USA Anche se il consumo di prodotti domotici, non è attualmente diffuso, ci sono le condizioni per una imminente richiesta generalizzata La potenzialità industriale italiana nel campo degli elettrodomestici e delle apparecchiature per la casa, è molto alta e la domotica, quando verrà capita e richiesta dall’utenza, potrà decollare velocemente Il successo della domotica provocherà un importante passo avanti nella qualità degli ausili tecnologici per persone anziane e/o disabili Rolando Bianchi Bandinelli ISTI-Consiglio Nazionale delle Ricerche 12 dicembre 2003


Scaricare ppt "GAID (Gruppo Ausili Informatici per persone Disabili e/o anziane)"

Presentazioni simili


Annunci Google