La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Percorsi formativi per lautoimpreditorialità giovanile.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Percorsi formativi per lautoimpreditorialità giovanile."— Transcript della presentazione:

1 Percorsi formativi per lautoimpreditorialità giovanile

2 Imprenditorialità e Business Plan Prof. Lerro Caos – Potenza 27/28 Gennaio 2011

3 Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro, PhD LIEG/DAPIT, Università di Basilicata Centre for International Competitiveness, University of Wales Institute Cardiff, UK Caos – Potenza 27/28 Gennaio 2011 Progetto Business Factory, novembre 2010

4 Chi è limprenditore? Siete le persone giuste per intraprendere e gestire un business? In che modo identificare e valutare unopportunità di business? Quale tipologia e forma societaria scegliere per la mia impresa? Come formulare una strategia e definire un modello di business? Perché scrivere un business plan? Come finanziare unimpresa? Opportunità in Basilicata Agenda Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

5 Chi è limprenditore? Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

6 Requisiti minimi necessari e sufficienti che devono ricorrere perché un dato soggetto sia esposto alla particolare disciplina dellimprenditore sono forniti dallart c.c. E imprenditore chi esercita professionalmente unattività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni e servizi (art.2082 c.c.) Requisiti minimi necessari e sufficienti che devono ricorrere perché un dato soggetto sia esposto alla particolare disciplina dellimprenditore sono forniti dallart c.c. E imprenditore chi esercita professionalmente unattività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni e servizi (art.2082 c.c.) La prospettiva giuridica-diritto commerciale Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

7 Attività economica esercitata dallimprenditore (art.2082 c.c.) attività: serie coordinata di atti integrati in una funzione unitaria; specifico scopo: produzione e scambio di beni e servizi; specifiche modalità di svolgimento: organizzazione, economicità, professionalità Attività economica esercitata dallimprenditore (art.2082 c.c.) attività: serie coordinata di atti integrati in una funzione unitaria; specifico scopo: produzione e scambio di beni e servizi; specifiche modalità di svolgimento: organizzazione, economicità, professionalità Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

8 Imprenditore è colui che pensa a qualcosa di nuovo, riconosce unopportunità commerciale e crea (anche) unorganizzazione per perseguirla Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro La prospettiva economico-gestionale

9 Limprenditore si assume un rischio, a fronte del quale vuole garantirsi un profitto! Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

10 Soggetto che svolge funzione intermediaria fra chi dispone di fattori produttivi e chi domanda prodotti e servizi; Limprenditore coordina, organizza e dirige, secondo proprie scelte tecniche ed economiche, il processo produttivo (funzione organizzativa); Assume il rischio di impresa e acquisisce gli eventuali profitti. Soggetto che svolge funzione intermediaria fra chi dispone di fattori produttivi e chi domanda prodotti e servizi; Limprenditore coordina, organizza e dirige, secondo proprie scelte tecniche ed economiche, il processo produttivo (funzione organizzativa); Assume il rischio di impresa e acquisisce gli eventuali profitti. Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

11 Esistono varie motivazioni circa la decisione di creare o continuare unattività imprenditoriale da parte di giovani laureati o PhD. Perchè diventare imprenditori? Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

12 Le motivazioni per diventare imprenditore possono essere legate a: attitudini personali/obiettivi di vita - carattere interessi materiali - guadagnare di più legare lavoro ed interessi/passioni/hobby – mi piace sfruttare economicamente capacità ed abilità specifiche – solo io in Basilicata conosco come produrre …. volontà di essere il capo di se stessi, con autonomia e flessibilità – lavorare con lui mi sta uccidendo…. realizzare un sogno – eppure un giorno lo farò ….. continuare una tradizione familiare – voglio essere allaltezza di mio nonno e di mio padre e andare oltre…. Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

13 Siete le persone giuste per intraprendere e gestire un business? Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

14 Siete sicuri di aver considerato tutte le conseguenze, positive e negative, implicite nella decisione di diventare imprenditori? Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

15 Conseguenze positive ………….. Conseguenze negative ………….. Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

16 Avrai il futuro nelle tue mani; Avrai la possibilità di realizzare il progetto che hai sempre sognato; Avrai la possibilità di diventare ricco, e, comunque, di raggiungere livelli di reddito che un lavoro dipendente non potrà mai garantire; Avrai la possibilità di diventare famoso e potente; Non avrai un capo tradizionale; Conseguenze positive

17 Affronterai la perdita della sicurezza relativa di un lavoro di tipo dipendente; Rischierai di perdere i tuoi risparmi e, probabilmente, anche i quattrini che ti avranno prestato; Allinizio, probabilmente dovrai accettare un livello di reddito fortemente inferiore a quello di un lavoro di tipo dipendente; Sarai sempre soggetto al rischio che qualcosa, un incendio, una nuova tecnologia, il fallimento di un cliente importante, possano distruggere o seriamente danneggiare la tua attività; Non avrai un orario di lavoro regolare ed il tuo tempo libero da dedicare alla famiglia ed ai figli sarà drasticamente ridotto; Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro Conseguenze negative

18 Avrai tutte le responsabilità sulle tue spalle; Probabilmente ti troverai a prendere decisioni e fare scelte contrarie alla tua etica ed ai tuoi sentimenti; Sarai molto coinvolto in questioni lavorative difficili da lasciare in ufficio; Allinizio, probabilmente, dovrai adattarti a fare tutte le mansioni per la tua impresa; Se le cose dovessero andar male, potresti avere problemi con la tua famiglia; Nonostante tutto, avrai sempre un capo, anzi, dei capi: i clienti, le banche, i collaboratori, ecc. Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

19 Dovrai combattere luoghi comuni e stereotipi sullimprenditore e sullattività imprenditoriale, sia della società e soprattutto (in Basilicata!) della tua famiglia di origine ! Molto probabilmente vivrai per lungo tempo con lincubo del fallimento, reale o morale! Dovrai combattere duramente per avere accesso a finanziamenti e credito da parte di finanziatori e banche, e ciò sarà ancora più difficile a causa della tua giovane età ! Ti troverai, spesso tuo malgrado, coinvolto in questioni burocratiche ed amministrative che sottrarranno tempo ed energia al tuo business ! In particolare …..

20 - Obblighi di start-up: registrazioni CCIAA, Banca, Comune, ecc.; - Obblighi fiscali: Agenzia delle Entrate, ecc.: -Obblighi sociali: iscrizioni INPS, assicurazioni su cose e persone, ecc. ; - Obblighi per sicurezza e salute su ambienti di lavoro e persone: ASL, Comune, ecc. - Obblighi per impatto ambientale: ASL, Comune, ecc.; Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

21 In che modo identificare e valutare unopportunità di business? Il concetto di opportunità Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

22 Quale metafora per opportunità Disegno

23 Opportunità come prodotto o servizio che Crea un valore significativo per i clienti perchè offre la soluzione ad un problema o risponde a un bisogno non soddisfatto per il quale essi sono disposti a pagare un sovrapprezzo ; Offre un profitto potenziale interessante per limprenditore sufficiente a soddisfare le sue aspettative di rischio/rendimento; Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

24 Si sposa bene con le capacità dellimprenditore e dei suoi collaboratori: ci sono esperienze e capacità di perseguire un obiettivo; È durevole: lopportunità di profitto permane per un tempo ragionevole e non è basata su un capriccio passaggero o su un bisogno che presto svanirà; Si presta ad essere finanziata; Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

25 ….. Ma dove cercare le opportunità, in pratica?

26 Nuove conoscenze e cambiamento tecnologico; Cambiamento della regolamentazione Sconvolgimenti dellambiente; Fallimenti pubblici; Evoluzione dei gusti e dinamiche sociali; Missing rings – ricerca di soluzioni utili e convenienti; Outsourcing di grandi imprese; Condizioni propedeutiche: leggere, formarsi, informarsi, stare in mezzo alla gente e confrontarsi, viaggiare Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

27 Dove cercare le opportunità Generalmente, il punto di partenza di unidea imprenditoriale è legato alle vs. esperienze passate ed al background formativo, in particolare corsi di laurea ed attività di ricerca durante il PhD. Tuttavia, non escludete a priori la possibilità di esplorare altre opportunità in campi che non conoscete: potreste avere il vantaggio di guardare a prodotti/servizi senza precedenti mind constraints. Ciò potrebbe aiutarvi a vedere soluzioni creative a cui esperti del settore non hanno o non riescono a pensare.

28 Dallidentificazione alla valutazione dellopportunità Esaminare in dettaglio il mercato in relazione al prodotto/servizio che si intende produrre e commercializzare; Valutare lo scenario competitivo attuale e futuro e definire la strategia che potrà consentire di avere un vantaggio; Considerare gli aspetti economico-finanziari dellopportunità; Identificare una potenziale compagine imprenditoriale Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

29 Il mercato In che modo la vs. opportunità sarà vantaggiosa per i clienti? Qual è la dimensione del mercato? Il mercato è stabile o in crescita? A quali tassi? Quale percentuale del mercato totale il vs. prodotto/servizio potrebbe ragionevolmente sperare di acquisire nei prox anni? Esiste un altro prodotto/servizio della concorrenza capace di sfruttare una parte di questa domanda? Esiste una consapevolezza della necessità di questo prodotto/servizio o il bisogno è ancora latente? Chi sono i clienti potenziali? Possiamo descriverli esattamente? Come possono essere raggiunti i clienti potenziali? Direttamente, attraverso dei distributori, attraverso una catena di negozi? Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

30 La situazione competitiva In che modo i clienti soddisfano in questo momento i bisogni che avete identificato? Quali sono i punti di forza e di debolezza dei principali concorrenti? Come potrebbe rispondere un concorrente al vs. ingresso sul mercato? Le barriere dingresso al mercato sono alte o basse? Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

31 Aspetti economico-finanziari Limpresa determina o segue il prezzo di mercato? La domanda è elastica o anelastica al prezzo? Qual è la struttura dei costi? Il business genera in prevalenza costi fissi o variabili? Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

32 Identificare una potenziale compagine imprenditoriale Potenziali imprenditori possono scegliere di esplorare opportunità di business da soli. Tuttavia è molto più facile che sia un gruppo di colleghi (amici/parenti) aventi specifici tratti e motivazioni comuni che possano condividere lidea di creare unimpresa ed iniziare ad esplorare delle opportunità. Ciò può migliorare lidea di partenza, incrementare esperienze, capacità e soprattutto aumentare le risorse finanziarie da investire e distribuire il rischio di impresa. Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

33 Quale tipologia e forma societaria scegliere per la mia impresa? Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

34 Quale tipologia e forma societaria scegliere per la mia impresa? Tipologie di imprenditorialità Impresa profit pura (privata) Impresa sociale; Impresa profit pubblica; Cooperativa. Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

35 Quale tipologia e forma societaria scegliere per la mia impresa? Forme societarie (in Italia) Impresa individuale Società di persone: S.n.c., S.a.s.; Società di capitali: S.r.l., S.p.A.; Società cooperative. Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

36 Come definire un modello di business e formulare una strategia? Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

37 Il modello di business descrive in che modo unimpresa si propone di generare profitti insieme delle decisioni sul business e sui trade-off adottate da unimpresa per generare profitti Il modello di business Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

38 Siate chiari riguardo agli investimenti, alle fonti di ricavo e di costo ed alla profondità dellinteresse del consumatore verso il prodotto/servizio; Pianificate tutte le attività che devono essere realizzate per produrre valore verso la clientela, sia da voi che da partners esterni; Traducete il modello di business in cifre, stimando costi e ricavi ad esso associati; Il modello di business Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

39 Il modello di business Usate il modello come strumento per pensare e cercatene i punti deboli Chiedete ad amici ed esperti una valutazione della fattibilità del business …….. Esempi: Dell, Starbucks, Ryanair, IKEA, eBay, Natuzzi Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

40 Modello decisionale unitario ed integrato (Hax e Majluf, 1991): determina ed esplicita lo scopo dellimpresa in termini di obiettivi di lungo periodo, programmi di azione e priorità di allocazione delle risorse; seleziona i business in cui operare, cercando di conseguire vantaggi difendibili nel tempo, attraverso lidentificazione dei punti di forza e di debolezza interni e rispondendo alle minacce ed alle opportunità esterne; interessa tutti i livelli gerarchici dellimpresa e definisce la natura dei contributi che limpresa intende fornire ai propri stakeholders La strategia Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

41 Perché scrivere un business plan? Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

42 Il business plan Il business plan (BP) è un documento che illustra unopportunità di business, identifica il mercato di riferimento e fornisce i dettagli relativi al modo in cui lorganizzazione imprenditoriale in fieri si propone di conquistarlo. Descrive i requisiti specifici che la compagine apporta al progetto, illustra quali siano le risorse necessarie per il buon esito del business e fornisce una previsione economico- finanziaria nellarco di un periodo. Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

43 Perchè scrivere un business plan? Senza BP non è possibile ottenere dei finanziamenti (!); La redazione del BP obbligherà voi ed i vs. collaboratori a riflettere su tutti i fattori chiave del business che ipotizzate; Persone esterne, fidate ed esperte, che rivedono il vs. piano iniziale vi aiuteranno ad identificare i punti deboli, le opportunità mancate, le previsioni insostenibili e le proiezioni eccessivamente ottimistiche; Le previsioni finanziarie del BP possono essere usate come budget; Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

44 Un format possibile – Presentazione tipo di un BP Indice I.Executive summary II.Lopportunità III.Lazienda, i suoi prodotti/servizi, la sua strategia IV.La compagine/il management V.Il piano di marketing VI.Il piano operativo VII.Il piano finanziario Appendice: CV della compagine/management; ricerche di mercato; previsione di vendita dei prodotti Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

45 Indice ed executive summary Lindice consente di cogliere con uno sguardo dinsieme i contenuti che il BP può offrire e in quale pagina si trovano. Lexecutive summary è una breve sezione di due, tre pagine fondamentale dellintero documento: non è una prefazione o unintroduzione; è unistantanea dellintero piano, qualcosa che spiega la vs. impresa ad un lettore attento in soli pochi minuti Un executive summary ben scritto cattura linteresse e lattenzione dei lettori e li introduce agli approfondimenti successivi Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

46 Lopportunità Questa parte descrive lopportunità individuata: i fattori di mercato che la determinano, la sua dimensione attuale e la sua proiezione negli anni a venire. Chi legge un BP dovrà considerare e apprezzare lopportunità di business da voi identificata: descrivetela quindi in modo chiaro e coinvolgente Attenzione però a non trasformare questa sezione in una noiosa elencazione di dati: evitate che unidea brillante venga sepolta sotto una montagna di cifre! Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

47 Lazienda, i suoi prodotti/servizi e la sua strategia Questa parte deve essere impiegata per descrivere lazienda, spiegarne gli obiettivi, la strategia e lorganizzazione, i piani di lancio dei nuovi prodotti corredate di foto ed altri supporti audio-visivi Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

48 La compagine/il management Questa parte deve fornire informazioni circa la compagine imprenditoriale ed il management dellimpresa Chi sono i proprietari e quali percentuali controllano Chi di essi è coinvolto nellattività quotidiana dellimpresa Brevi short-bio del management (con curricula completi presentati in appendice) Organigramma ipotizzato Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

49 Il piano di marketing Il piano di marketing dovrebbe chiarire: Lidentificazione della clientela; Il numero dei potenziali clienti e dei possibili ricavi delle vendite; Le aspettative dei vari segmenti di clientela; Lefficacia nelle modalità di contatto a ciascun segmento, attraverso, per esempio, distributori, forza vendita, direct mailing, e-commerce, ecc.; La strategia di vendita e promozione; Lanalisi delle motivazioni allacquisto; La sensibilità del cliente al prezzo; Punti di forza e debolezza della concorrenza e possibili reazioni al ns. ingresso sul mercato Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

50 Il piano economico-finanziario Il piano economico-finanziario dovrebbe fornire una serie di rendiconti (ipotizzati) Un piano degli investimenti – costi di start-up; Un conto economico mensile ed un conto economico annuale; Uno stato patrimoniale annuale Un piano di cassa mensile ed annuale - fonti ed impieghi della liquidità; Attenzione: estratti e dati di sintesi/molto importanti; le tabelle di dettaglio vanno allegate in appendice Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

51 Questioni di stile ….. Usare le parole con efficacia, quasi parsimonia: scrittura incisiva e concisa; Usare frasi semplici che non debbano richiedere sforzi di concentrazione e causare confusione; Usare titoli e sottotitoli e spezzare i periodi di testo troppo lunghi; Usare strumenti grafici per alleviare lo sforzo del lettore. Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

52 Come finanziare unimpresa? Opportunità in Basilicata Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

53 Un pensiero finale ….. Se vuoi costruire una nave, non far raccogliere ai tuoi uomini pezzi di legno, ma trasmetti loro la nostalgia del mare infinito Antoine de Saint-Exupery Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

54 Allora, siete pronti… per salpare …..? Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

55 Dr. Antonio Lerro, PhD LIEG/DAPIT Facoltà di Ingegneria, Facoltà di Economia Università di Basilicata Imprenditorialità e Business Plan Dr. Antonio Lerro

56 Gold, S.K. (2006), Entrepreneurs Notebook: Practical Advice for Starting a New Business Venture, Paperback Learning Ventures Press. AA.VV. (1999), Harvard Business Review on Entrepreneurship (Harvard Business Review Paperback), Harvard Business School Press, Boston, U.S.A. Schoof, U. (2006), Stimulating Youth Entrepreneurship: Barriers and incentives to enterprise start-ups by young people, SEED Working Paper No. 96 – International Labour Office, Geneva, Switzerland. Mcgrath, R.G. and MacMillan, I. (2000), Entrepreneurial Mindset: Strategies for Continuously Creating Opportunity in an Age of Uncertainty, Harvard Business School Press, Boston, U.S.A. Bygrave, W.D and Zacharakis, A. (2004), The portable MBA in Entrepreneurship – Third Edition, John Wiley & Sons, London, UK. Harvard Business Essentials – Entrepreneurs Toolkit, Harvard Business School Press, Boston, U.S.A. Bibliografia di riferimento


Scaricare ppt "Percorsi formativi per lautoimpreditorialità giovanile."

Presentazioni simili


Annunci Google