La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Legge 148/2011 DOPO LA CASSAZIONE DELLART. 23 - BIS DOPO LA CASSAZIONE DELLART. 23 - BIS Art, 4 comma 28 Art, 4 comma 28 FERMO RESTANDO LA PROPRIETA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Legge 148/2011 DOPO LA CASSAZIONE DELLART. 23 - BIS DOPO LA CASSAZIONE DELLART. 23 - BIS Art, 4 comma 28 Art, 4 comma 28 FERMO RESTANDO LA PROPRIETA."— Transcript della presentazione:

1 1 Legge 148/2011 DOPO LA CASSAZIONE DELLART BIS DOPO LA CASSAZIONE DELLART BIS Art, 4 comma 28 Art, 4 comma 28 FERMO RESTANDO LA PROPRIETA PUBBLICA DELLE RETI, LA LORO GESTIONE PUO ESSERE AFFIDATA A SOGGETTI PRIVATI FERMO RESTANDO LA PROPRIETA PUBBLICA DELLE RETI, LA LORO GESTIONE PUO ESSERE AFFIDATA A SOGGETTI PRIVATI

2 2 SEGNALAZIONE DELLA AGC la permanenza di gestioni da parte di soggetti che non sono stati scelti ad esito di una procedura competitiva, lAutorità osserva che i casi di cui alla lettera d), del comma 32, (LEGGE 148/2011)non possono ricomprendere anche affidamenti oggi in essere in base a rinnovi o proroghe tacite, già definiti dal giudice amministrativo quali gestioni di fatto, in quanto esercitati sulla base di un titolo illegittimo.

3 3 Lacquisizione degli impianti di illuminazione pubblica Due percorsi

4 4 Procedura tecnico giuridica Redazione di perizia, acquisizione in autotutela Redazione di perizia, acquisizione in autotutela Redazione di perizia, acquisizione con formula transattiva Redazione di perizia, acquisizione con formula transattiva

5 5 Definizione della perizia Regio decreto 2578 art 24 Regio decreto 2578 art 24 Dpr 902/86 Dpr 902/86

6 6 Legge Art. 21 septies Art. 21 septies nullita del provvedimento nullita del provvedimento E nullo il provvedimento amministrativo che manca degli elementi essenziali, che è viziato da difetto assoluto di attribuzione, che è stato adottato in violazione o elusione del giudicato, nonché negli altri casi espressamente previsti dalla legge

7 7 Redazione della perizia elementi fondamentali PRIMA FASE PRIMA FASE Definizione del valore dellimpianto per la sua ricostruzione al nuovo Definizione del valore dellimpianto per la sua ricostruzione al nuovo Calcolo dellindicatore di vetustà Calcolo dellindicatore di vetustà Definizione del suo valore in applicazione dellindicatore di vetustà Definizione del suo valore in applicazione dellindicatore di vetustà

8 8 Redazione della perizia elementi fondamentali SECONDA FASE SECONDA FASE Rilievo e verifica della consistenza degli impianti sotto laspetto(norme, leggi,ecc) Rilievo e verifica della consistenza degli impianti sotto laspetto(norme, leggi,ecc) 1. Elettrico 2. Meccanico 3. illumintecnico

9 9 Redazione della perizia elementi fondamentali TERZA FASE TERZA FASE 1. Definizione delle deduzioni per i contributi versati dalla amministrazione comunale 2. A seguito della perizia, DEDUZIONE DEGLI IMPIANTI OBSLETI 3. Deduzioni per la essa a norma degli impianti

10 10 Definizione del valore residuo degli impianti Viene definito il valore periziato e MOTIVATO da proporre alla società proprietaria degli impianti

11 11 Valore e procedura d acquisizione Nel caso vi sia una vicinanza sulla valutazione economica presentata dalla società proprietaria degli impianti, è possibile addivenire ad un accordo salvaguardando due principi 1. Dichiarazione del cedente che gli impianti sono a norma 2. Che non vi sia danno erariale

12 12 STATO DI FATTO LA SOCIETA PRIVATA FINO AD ORA HA AVANZATO LE SEGUENTI PROPOSTE 275 EURO A PUNTO LUCE 200 EURO A PUNTO LUCE 175 URO A PUNTO LUCE 110 EURO A PUNTO LUCE 80 EURO A PUNTO LUCE SENZA PERIZIA E SENZA LA DICHIARAZIONE CHE GLI IMPIANTI SONO A NORMA

13 13 Stato di fatto PROPOSTE DELLA SOC. PROPRIETARIA Art Codice di procedura Civile Art Codice di procedura Civile conoscenza delle condizioni dinvalidità conoscenza delle condizioni dinvalidità La parte che conoscendo o dovendo conoscere lesistenza di di una causa di invalidità del contratto, NON NE HA DATA NOTIZIA ALLALTRA PARTE E TENUTA A RISARCIRE IL DANNO DA QUESTA RISENTITO PER AVER CONFIDATO, SENZA SUA COLPA, NELLA VALIDITA DEL CONTRATTO

14 14 PROCEDURA DI ACQUISIZIONE PROCEDURA IN AUTOTUTELA DEGLI IMPIANTI PROCEDURA IN AUTOTUTELA DEGLI IMPIANTI PERCORSO DEFINITO IN : PERCORSO DEFINITO IN : 1. RELAZIONE TECNICA; 2. PREDISPOSIZIONE DELIBERE 3. ORDINANZE

15 15 ACQUISIZIONE DEGLI IMPIANTI I PRIMI COMUNI ACQUISISCONO GLI IMPIANTI I PRIMI COMUNI ACQUISISCONO GLI IMPIANTI RISPAMIO ECONOMICO PER LA MANUTENZIONE E LA COSTRUZIONE RISPAMIO ECONOMICO PER LA MANUTENZIONE E LA COSTRUZIONE

16 16 PERCORSI GIURIDICI LA SOC. PRIVATA RICORRE AL TAR, TUTTI RESPINTI I RICORSI-19 LA SOC. PRIVATA RICORRE AL TAR, TUTTI RESPINTI I RICORSI-19 RICORSI AL CONSIGLIO DI STATO, RICORSI AL CONSIGLIO DI STATO, TUTTI RESPINTI, 7

17 17 SITUAZIONE ATTUALE - DIVENTARE PROPRIETARI DEGLI IMPIANTI DIVENTARE PROPRIETARI DEGLI IMPIANTI PIANO COMUNALE DELLA ILLUMINAZIONE PUBBLICA PIANO COMUNALE DELLA ILLUMINAZIONE PUBBLICA PROCEDERE AD UN UNICO BANDO PER LA GESTIONE, MANUTENZIONE E RIQUALIFICA DEGLI IMPIANTI PROCEDERE AD UN UNICO BANDO PER LA GESTIONE, MANUTENZIONE E RIQUALIFICA DEGLI IMPIANTI


Scaricare ppt "1 Legge 148/2011 DOPO LA CASSAZIONE DELLART. 23 - BIS DOPO LA CASSAZIONE DELLART. 23 - BIS Art, 4 comma 28 Art, 4 comma 28 FERMO RESTANDO LA PROPRIETA."

Presentazioni simili


Annunci Google