La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1° CIRCOLO DIDATTICO E. DE AMICIS SAN CATALDO SCUOLA DELLINFANZIA BELVEDERE SEZ. C - ANNI 4 ANNO SCOLASTICO 2010/11 SPERIMENTAZIONE I LINGUAGGI ESPRESSIVI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1° CIRCOLO DIDATTICO E. DE AMICIS SAN CATALDO SCUOLA DELLINFANZIA BELVEDERE SEZ. C - ANNI 4 ANNO SCOLASTICO 2010/11 SPERIMENTAZIONE I LINGUAGGI ESPRESSIVI."— Transcript della presentazione:

1 1° CIRCOLO DIDATTICO E. DE AMICIS SAN CATALDO SCUOLA DELLINFANZIA BELVEDERE SEZ. C - ANNI 4 ANNO SCOLASTICO 2010/11 SPERIMENTAZIONE I LINGUAGGI ESPRESSIVI NELLA DIDATTICA INTERDISCIPLINARE

2 Sentire: Emozioni Sensazioni Fare: Cantare-suonare Muoversi-danzare Disegnare parlare Conoscere: Arte Natura Comunicare: Relazioni Emozioni Vissuti

3 ESPERIENZA DI ESPRESSIONE CORPOREA E VISUALIZZAZIONE GUIDATA OSSERVAZIONI-DIARIO DI BORDO Prima di dare lavvio allesperienza espressiva Rilassamento del corpo-Attivazione della mente, ai bambini è stato spiegato che insieme alle insegnanti avrebbero fatto un gioco nel salone della scuola: con una musica di sottofondo, ad occhi chiusi e sotto le indicazioni verbali delle insegnanti avrebbero camminato lentamente e liberamente nello spazio. Inizialmente i bambini erano distratti, non riuscivano a concentrarsi nellattività in quanto aprivano gli occhi e si urtavano luno con laltro. È stato chiesto loro di ascoltare il silenzio, di trovarsi a camminare in un grande spazio aperto, di sentire un vento leggero entrare nel proprio corpo e di sentirlo nella propria testa, nelle braccia, nelle gambe e giù fino ad arrivare ai piedi. Molti bambini grazie, allarmonia della musica e alla voce suadente dellinsegnante si sono lasciati guidare raggiungendo la fase del rilassamento. Solo pochi sono rimasti ad occhi aperti non lasciandosi coinvolgere dallesperienza. Nel momento della condivisione verbale è emersa sia la consapevolezza della difficoltà a concentrarsi e a rilassarsi sia lentusiasmo nei confronti dellattività proposta. Diversi bambini hanno riferito di essersi sentiti leggeri come nuvole sospinte dal vento, altri di aver provato il piacere a volteggiare come farfalle mentre un esiguo numero di bambini hanno dichiarato di non aver gradito il gioco perché avevano paura di chiudere gli occhi. Lesperienza proposta è stata indubbiamente positiva in quanto ha favorito la capacità di concentrazione dei bambini e il superamento di inibizioni ed imbarazzi rivelandosi un efficace occasione per esprimere emozioni e sentimenti.

4 LA MEMORIA…

5 UDA CORRELATA AI CAMPI DESPERIENZA TRISTEZZA ALLEGRIA SAPER OPERARE CLASSIFICAZIONI UTILIZZARE VARIE TECNICHE ESPRESSIVE PER ESPRIMERE OPPOSTI INTERIORIZZARE REGOLE VERBALIZZARE LE EMOZIONI SUSCITATE MUOVERSI LIBERAMENTE NELLO SPAZIO SIMULANDO FENOMENI ATMOSFERICI IL SE E LALTRO I DISCORSI E LE PAROLE IL CORPO IN MOVIMENTO LINGUAGGI, CREATIVITA ESPRESSIONE LA CONOSCENZA DEL MONDO

6 Dopo aver messo una musica di sottofondo, abbiamo indicato ai bambini di chiudere gli occhi, lasciare penzolare le braccia lungo il corpo e cominciare ad inspirare, trattenendo il respiro per qualche secondo, ed espirare emettendo il fiato. Seguendo il ritmo dondolare con il corpo avanti e indietro. Raggiunta la giusta concentrazione i bambini si sono disposti per il circle time ed hanno ascoltato il racconto Bentornata Primavera in cui i sentimenti opposti tristezza ed allegria si intrecciano nelle vicende

7 I bambini esprimono col corpo le emozioni provate I Bambini ascoltano i brani musicali e verbalizzano le proprie emozioni. BEATRICE : maestra mi sento felice e mi viene voglia di ballare. CLAUDIO : la musica triste non mi e piaciuta.

8 Riascoltando i brani i bambini mimano con il corpo i rami degli alberi che si muovono al vento, i fiocchi di neve che si adagiano sulla terra … …le farfalle che volteggiano, le corolle che si schiudono

9 I bambini rappresentano graficamente le proprie emozioni… … anche con lo scarabocchio

10 Dopo lascolto del brano Theme from missing (Vangelis) i bambini prendono coscienza del proprio corpo attraverso il respiro… e la concentrazione arriva. La musica lascia spazio alla loro immaginazione e le emozioni provate vengono trasferite in dei fogli colorati per dar vita alle girandole di parole e non solo…

11 Adesso i bambini diventano artisti

12 RIFLESSIONI Lutilizzo dei linguaggi espressivi ha consentito lo sviluppo di capacità emozionali, relazionali ed umane, coniugandosi perfettamente con gli ambiti disciplinari. Lesperienza vissuta è stata indubbiamente positiva e coinvolgente, carica di emozioni e di significati. In conclusione possiamo affermare che i linguaggi espressivi si configurano come un linguaggio aggiunto nel processo dell insegnamento-apprendimento, come occasioni ineludibili che in modo trasversale condizionano lo sviluppo della personalità, lacquisizione delle competenze e laccesso, quindi, alla cultura. Le inss: Macaluso Grazia, Mammano Lisa, Provenzano Gabriella, Rinaldi Margherita LA CREATIVITA RICHIEDE CHE ALLA VECCHIA SCUOLA DEL CONOSCERE SI CONNETTA LA SCUOLA DELLESPRIMERSI APRENDO VARCHI AI CENTO LINGUAGGI DEI BAMBINI ( L. MALAGUZZI )


Scaricare ppt "1° CIRCOLO DIDATTICO E. DE AMICIS SAN CATALDO SCUOLA DELLINFANZIA BELVEDERE SEZ. C - ANNI 4 ANNO SCOLASTICO 2010/11 SPERIMENTAZIONE I LINGUAGGI ESPRESSIVI."

Presentazioni simili


Annunci Google