La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lefficacia oggettiva del contratto collettivo. Il problema dell efficacia oggettiva attiene alla ricerca del meccanismo giuridico attraverso cui il contratto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lefficacia oggettiva del contratto collettivo. Il problema dell efficacia oggettiva attiene alla ricerca del meccanismo giuridico attraverso cui il contratto."— Transcript della presentazione:

1 Lefficacia oggettiva del contratto collettivo

2 Il problema dell efficacia oggettiva attiene alla ricerca del meccanismo giuridico attraverso cui il contratto collettivo può vincolare i singoli soggetti iscritti ai sindacati stipulanti e parti di rapporti individuali di lavoro (efficacia in senso verticale)

3 Lefficacia oggettiva: le ragioni sostanziali del problema Evitare di vanificare la funzione della contrattazione collettiva, consentendo che i lavoratori accettino condizioni deteriori rispetto a quelle stabilite collettivamente IL CONTRATTO INDIVIDUALE NON PUÒ CONTENERE CLAUSOLE PEGGIORATIVE RISPETTO AL CONTRATTO COLLETTIVO Lesigenza sul piano dei fatti LA REALIZZAZIONE SUL PIANO GIURIDICO

4 Efficacia oggettiva Esempio: il contratto individuale che regola il rapporto tra il lavoratore Tizio e limprenditore Caio non può disciplinare il rapporto di lavoro in maniera difforme dal c.c. a meno di non disporre in senso più favorevole per il lavoratore Scopo del meccanismo: Impedire che i lavoratori iscritti, singolarmente, accettino condizioni di trattamento economico e normativo inferiori (deteriori) a quelle stabilite dai c.c.

5 Modalità di funzionamento del meccanismo: 1) ai singoli rapporti di lavoro si applicano direttamente le condizioni di trattamento economico e normativo previste dal c.c. 2) le eventuali clausole difformi dei contratti individuali vengono automaticamente sostituite dalle norme del c.c.; 3) tale sostituzione non è necessaria se i contratti individuali prevedono condizioni di trattamento più favorevoli per il lavoratore (inderogabilità in pejus; derogabilità in melius) EFFICACIA REALE INDEROGABILITÁ E SOSTITUZIONE AUTOMATICA DEROGABILITÁ IN MELIUS

6 Problema: Comè possibile, in un ordinamento che non ha prodotto leggi sul contratto collettivo, affermare lEFFICACIA OGGETTIVA e la INDEROGABILITÁ del c.c. rispetto ai contratti individuali?

7 Lapproccio pragmatico della giurisprudenza Lart del codice civile: I contratti individuali di lavoro tra gli appartenenti alle categorie alle quali si riferisce il contratto collettivo devono uniformarsi alle disposizioni di questo. Le clausole difformi dei contratti individuali, preesistenti o successivi al contratto collettivo, sono sostituite di diritto da quelle del contratto collettivo, salvo che contengano speciali condizioni più favorevoli ai prestatori di lavoro sono sostituite di diritto da quelle del contratto collettivo,

8 Critica alla tesi giurisprudenziale ma la giurisprudenza replica: le norme codicistiche sul contratto corporativo non sono state abrogate, né sono incompatibili con i principi dellordinamento post-corporativo. In ogni caso, è finalità specifica della stipulazione dei contr. coll. – che prescinde dalla fisionomia giuridica delle associzioni stipulanti - quella di sottrarre la regolamentazione dei rapporti individuali di lavoro alla libera disponibilità dei singoli Lart c.c. riguarda il c.c. corporativo e non è applicabile al contratto collettivo di diritto comune

9 1) il fondamento giuridico della inderogabilità viene ancorato a norme giuridiche positive diverse da quelle civilistiche 2) il fondamento giuridico della inderogabilità viene ricercato allinterno dei principi generali del diritto civile I due orientamenti dottrinali:

10 1) Le soluzioni indipendenti dai principi del codice civile Il riferimento allart. 39 Cost.: Lunica differenza tra i contratti collettivi ex art. 39 Cost. e i c.c. di diritto comune sarebbe rappresentata dal diverso ambito di efficacia soggettiva. Il fondamento della cd. efficacia reale del c.c. può individuarsi, dunque, nei commi 2, 3 e 4 dellart. 39 Cost. la cd. teoria della sovraordinazione del potere sindacale sul potere del singolo (Scognamiglio, 1971)

11 2) a) la teoria del mandato rappresentativo di F. Santoro Passarelli (anni 50) le due norme del codice civile di riferimento : lart. 1723, comma 2 (il mandato conferito non solo nellinteresse del mandante ma anche del mandatario o di terzi) l art c.c. (il mandato collettivo conferito da più persone per un affare di interesse comune) Entrambe le disposizioni sanciscono la irrevocabilità del mandato il sindacato; gli altri affiliati

12 Possibili critiche alla teoria del mandato irrevocabile la prima: irrevocabilità del mandato non equivale a… …non modificabilità del regolamento contrattuale posto in essere dal mandatario attraverso nuove clausole contrattuali (quelle del contratto individuale)

13 PERCHÉ IL MANDANTE NON POSSA RIAPPROPRIARSIDELLA MATERIA, MODIFICANDO LA DISCIPLINA STABILITA DAL MANDATARIO LAVORATORE SINDACATO LO SCHEMA DELLA RAPPRESENTANZA SPIEGA IL VINCOLO SOGGETTIVO, MA NON SPIEGA PERO

14 Possibili critiche alla teoria del mandato irrevocabile la seconda: Se davvero limpossibilità di pattuizioni individuali difformi dovesse basarsi sulla irrevocabilità del mandato conferito ex artt e TUTTE le pattuizioni difformi dovrebbe essere impossibili anche quelle in melius

15 b) le teorie associazionistiche Latto di adesione al sindacato produrrebbe leffetto di limitare lautonomia privata individuale (Cessari, Cataudella: anni 60) lassoggettamento dellautonomia individuale alla autonomia collettiva laccettazione della cd. regola di competenza

16 La soluzione fornita al problema dallart c.c. Linvalidità delle rinunzie e transazioni aventi ad oggetto diritti del prestatore di lavoro derivanti da disposizioni inderogabili della legge e dei contratti collettivi La tesi che individua nellart c.c. il fondamento giuridico della inderogabilità è stata pacificamente recepita dalla giurisprudenza

17 La pattuizione individuale peggiorativa è un atto di rinuncia (invalido) ad un diritto posto da disposizione inderogabile

18 Alcune valutazioni La nuova formula dellart consente di prescindere dal 2077 Ma si può affermare che il nuovo art consente di ottenere i medesimi effetti dellart. 2077?

19 Una comparazione tra norme Art Le rinunzie e le transazioni che hanno per oggetto diritti del prestatore di lavoro derivanti da disposizioni inderogabili della legge o dei contratti collettivi, non sono valide Art Le clausole difformi dei contratti individuali sono sostituite di diritto da quelle del contratto collettivo, salvo che contengano speciali condizioni più favorevoli ai prestatori di lavoro

20 Linderogabilità secondo lart Lart attribuisce al contratto collettivo linderogabilità non tanto come una caratteristica intrinseca, quanto piuttosto come un dato che, assumendo rilevanza solo su impulso della reazione individuale del lavoratore, si profila meramente eventuale (M. Rusciano)

21 Art e art. 2113: le differenze Linderogabilità del contratto collettivo di cui parla il 2077 consiste nella nullità e sostituzione automatica delle clausole individuali difformi Linderogabilità di cui parla il 2113 si identifica nella annullabilità di quelle clausole (qualificate alla stregua di rinunzie o transazioni)

22 Il Governo (…) invita le parti sociali a valutare la possibile ridefinizione del rapporto fra momento collettivo ed individuale nella regolazione del rapporto di lavoro, rendendo possibile la definizione di assetti regolatori effettivamente conformi agli interessi del singolo La proposta di revisione del principio di inderogabilità nel Libro Bianco (2001) la proposta di derogabilità assistita

23 Ed ancora: In un contesto crescentemente individualizzato di rapporti e contratti di lavoro sono individualizzate anche le scelte dei prestatori: ciò che può essere migliorativo per luno, può risolversi in una condizione di peggior favore per laltro La proposta di revisione del principio di inderogabilità nel Libro Bianco (2001) Le proposte non hanno trovato seguito nella legislazione successiva al Libro Bianco (d. lgs. n. 276/2003)


Scaricare ppt "Lefficacia oggettiva del contratto collettivo. Il problema dell efficacia oggettiva attiene alla ricerca del meccanismo giuridico attraverso cui il contratto."

Presentazioni simili


Annunci Google