La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il processo di progettazione A cura di Giorgio Sordelli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il processo di progettazione A cura di Giorgio Sordelli."— Transcript della presentazione:

1 Il processo di progettazione A cura di Giorgio Sordelli

2 Slide 2 Dallidea al progetto idea progetto trovare il finanziamento Bando progettuale trasformare idea in progetto che si adatti

3 Slide 3 Il progetto Si lavora per progetti…più di quanto ci immaginiamo…..……. non sistematizziamo non siamo in grado di esplicitare il nostro modo di lavorare.

4 Slide 4 Processo progettuale Progetto Processo di progettazione dallidea alla realizzazione sino alla valutazione Uno dei risultati del processo: la sua esplicitazione

5 Slide 5 Perché pensare per progetti Aggiungere prospettiva alle azioni Leggere la propria storia e quella delle proprie azioni Vedere le proprie azioni in una prospettiva strategica (una cosabuona oggi potrebbe arrecare danno domani) Cogliere la complessità dei fenomeni collocandoli nella dimensione temporale

6 Slide 6 Perché pensare per progetti Pensarsi in un contesto Esistono interazioni tra soggetti a prescindere dalla esplicita volontà dei singoli Le idee nascono allinterno di contesti, di culture e di bisogni..ed allinterno di essi si sviluppano e concretizzano Esistono altri progetti ed altre azioni sul territorio

7 Slide 7 Alcune premesse Premesse La progettazione è un complesso processo in continua evoluzione La realizzazione di un progetto può portare a disconfermare i presupposti di partenza ( sistema di premesse) La progettazione è un complesso processo in continua evoluzione La realizzazione di un progetto può portare a disconfermare i presupposti di partenza ( sistema di premesse) Ogni intervento è un incontro tra sistemi Il contatto con un sistema (anche solo per osservarlo) produce perturbazioni al suo interno Ogni perturbazione produce situazioni di squilibrio Ogni intervento è un incontro tra sistemi Il contatto con un sistema (anche solo per osservarlo) produce perturbazioni al suo interno Ogni perturbazione produce situazioni di squilibrio SISTEMA DI PREMESSE VALUTARE xxxxxxxx

8 Slide 8 Processo progettuale VALUTARE INTERVENIRE PROGRAMMAREPROGETTARERICERCARE ESPLICITARE IL SISTEMA DI PREMESSE VP Idea progettuale

9 Slide 9 Processo progettuale e bandi VALUTARE INTERVENIRE PROGRAMMAREPROGETTARERICERCARE ESPLICITARE IL SISTEMA DI PREMESSE VP Idea progettuale Bando Scrittura progetto e formulario Approvazione Progettazione esecutiva Rendicontazione economica Report di valutazione Controllo e saldo

10 Slide 10 Sistema di premesse Nel momento stesso in cui cerchiamo di ricavare descrizioni rilevatrici di altri sistemi con cui interagiamo, dobbiamo studiare le nostre descrizioni e la nostra natura elaboratrice di informazioni SISTEMA DI PREMESSE IO Altro Situazione PRECONCETTI LA CONOSCENZA DIPENDE DA PRECONCETTI ELIMINARLI NON POSSIAMO ELIMINARLI CONOSCERLI MA POSSIAMO CONOSCERLI

11 Slide 11 Premesse delloperatore Attraverso il susseguirsi delle esperienze si creano delle premesse personali o EPISTEMOLOGIA LOCALI Attraverso il susseguirsi delle esperienze si creano delle premesse personali o EPISTEMOLOGIA LOCALI TeoriePersonali teorie di riferimento che uso per leggere ed affrontare le situazioni Macroteorie (approcci) Microteorie Diversi livelli epistemologici PAROLE CHIAVE

12 Slide 12 Premesse degli altri Del servizio Degli altri Servizio istituzione Insieme di operatori Norme, leggi, regolamenti che presuppongono rispetto al singolo intervento Integrazioni tra diversi i sistemi di premesse delle figure professionali OperatoreAltro S.di premesse S.di premesse Conoscere il sistema di premesse dellaltro facilita la decodifica, la comprensione e lintervento

13 Slide 13 Ricercare - selezione Troppe informazioni non sono elaborabili: mandano in tilt il sistema che le elabora Selezioniamo le informazioni in base ai nostri sistemi di premesse attraverso: Cancellazioni Deformazioni Generalizzazioni

14 Slide 14 Ricercare - strumenti Sono necessarie metodologie e strumenti per rilevare ed organizzare i dati Questionari Ricerche complesse Griglie di osservazione …. ATTENZIONE: ricaviamo sempre e comunque una descrizione Ricevere informazioni = ricevere notizie di differenze Dipendono da soglie

15 Slide 15 Ricercare - mappatura Disegnare la mappa è necessario per: Comprendere Trasmettere ad altri Definire il grado di generalizzazione della mappa in base a: Finalità del progetto Facilità di lettura

16 Slide 16 Ricercare –dati I dati oggettivi e i dati soggettivi appartengono a livelli logici differenti: Non sono confrontabili Sono integrabili

17 Slide 17 Ricercare - dati Quali dati mi servirebbero Quali ho Quali non ho Dove li cerco Come li cerco Quali dati sono necessari per scrivere il progetto Quali dati possono essere ricercati durante lo svolgimento del progetto

18 Slide 18 Ricercare - schemi DatiA disposizioneNon a disposizione DatiNecessari per prog. Da ricercare durante prog. DoveCome

19 Slide 19 Ricercare:analisi dei bisogni Per poter comprendere un sistema (sia esso organizzativo che sociale) i soggetti della ricerca sono loggetto stesso- ricerca azione Risultato di tre aree di attività analisi quantitativa interviste a testimoni privilegiati gruppi focus con utenti e familiari

20 Slide 20 Bisogni: analisi quantitativa formulazione degli interrogativi a cui lindagine socio-demografica deve rispondere (chiari e precisi) lidentificazione delle fonti (siano esse primarie o secondarie) una griglia per la raccolta dati una fase di raccolta dati una fase di analisi dei dati la produzione di un rapporto.

21 Slide 21 Bisogni:interviste a testimoni privilegiati Intervista a coloro che hanno un contatto continuo con il territorio o gli utenti rispetto cui si svolge lanalisi Metodologia di lavoro la progettazione del questionario lidentificazione dei testimoni privilegiati laccordo sulle date in cui condurre le interviste la conduzione delle interviste la sbobinatura del materiale lanalisi del materiale la produzione di un rapporto.

22 Slide 22 Bisogni: gruppi focus con utenti e familiari Raccogliere opinioni e suggerimenti degli utenti e dei familiari coinvolgendoli nellanalisi dei bisogni Metodologia di lavoro la progettazione del focus group lidentificazione dei gruppi di utenti e familiari lidentificazione di aule neutrali in cui svolgerli linvito a partecipare lo svolgimento dei focus groups (e la relativa raccolta del materiale) lanalisi del materiale la produzione di un rapporto.

23 Slide 23 Programmazione Declinare obiettivo generale in sotto obiettivi Definire per ogni sotto obiettivo lazione atta a raggiungerlo Definire tempi Definire legami (vedi Gantt) Attribuire risorse Definizione dei particolari in base alla scala utilizzata

24 Slide 24 Programmazione – risorse Tipologia figura [1][1] ChicosacomeDurata complessiva Da ….a….Frequenza [1][1] Figure professionali; Figure non professionali; Natural Helper

25 Slide 25 Programmazione - rete FaseAzioniLuogoAttuatori

26 Slide 26 Programmazione - fasi FaseTempoObiettivoAzioni

27 Slide 27 Programmazione – risultati e costi ObiettivoCosa (azione) Quali risultati mi aspetto? QuandoChi/Cosa serve? Quanto Costa?

28 Slide 28 Programmazione - Gantt Definire la programmazione di un progetto immettendo le azioni e le relative durate. Impostare relazioni sequenziali fra le azioni, in modo da controllare gli effetti della modifica della durata di un'attività sulle altre Definire le risorse necessarie alla realizzazione delle azioni. Verificare lo stato di avanzamento dei lavori confrontando le date programmate con le date effettive IL DIAGRAMMA DI GANTT

29 Slide 29 Intervenire OVOIVOIVOI

30 Slide 30 Valutare - condizioni Obiettivi oscuri e vaghi Conflitti tra operatori circa le finalità del progetto Poca chiarezza rispetto alle risorse a disposizione Valutazione intesa come strumento di conferma e di approvazione

31 Slide 31 Valutare - soggetti Il processo di valutazione può riguardare soggetti diversi coinvolti nel sistema Alcuni aspetti valutativi possono essere svolti dai diversi soggetti coinvolti I soggetti possono essere: Interni al processo progettuale (coinvolti nelle dinamiche) Esterni al processo progettuale (non coinvolti nelle dinamiche)


Scaricare ppt "Il processo di progettazione A cura di Giorgio Sordelli."

Presentazioni simili


Annunci Google