La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

43° Congresso Nazionale della Societ à Italiana di Chirurgia della Mano LE LESIONI TRAUMATICHE DEI NERVI PERIFERICI 43° Congresso Nazionale della Societ.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "43° Congresso Nazionale della Societ à Italiana di Chirurgia della Mano LE LESIONI TRAUMATICHE DEI NERVI PERIFERICI 43° Congresso Nazionale della Societ."— Transcript della presentazione:

1 43° Congresso Nazionale della Societ à Italiana di Chirurgia della Mano LE LESIONI TRAUMATICHE DEI NERVI PERIFERICI 43° Congresso Nazionale della Societ à Italiana di Chirurgia della Mano LE LESIONI TRAUMATICHE DEI NERVI PERIFERICI PERUGIA - 28 Settembre - 1 Ottobre 2005 UNIVERSIT À DEGLI STUDI DI PERUGIA Nuova tecnica chirurgica per la lesione di Stener inveterata utilizzando l estensore proprio dell indice. Autori: M. Moretti*, A. Civani**, M. Rubino*, S. Bardella* Autori: M. Moretti*, A. Civani**, M. Rubino*, S. Bardella* (*I Div. Ortopedia, Osp. S. Martino, Genova; **Clin. Ortopedica, Universit à degli Studi, Genova)

2 La lassit à cronica del compartimento ulnare dell articolazione metacarpo- falangea (MF) del pollice, conseguente a lesione di Stener operata senza successo o non trattata, costituisce un grave pregiudizio funzionale determinato da dolore e deficit di forza prensile.

3 Lassità cronica in iperabduzione della MF Sovraccarico in adduzione del I raggio a scopo compensatorio Squilibrio a carico di tutta la colonna di opposizione del pollice Artrosi associata della MF e della TM

4 Trattamento della lesione di Stener inveterata come in acuto previa elongazione delle vestigia del ligamento e toilette del tessuto fibroso periligamentoso

5 Trattamento della lesione di Stener inveterata (2) - avanzamento delladduttore (Neviasier 1964) - allograft con palmare lungo (Böhler 1972) flessore superficiale del IV dito (Alldred 1955) - trasposizione dellestensore breve del pollice (Sakellarides 1976) artrodesi in buona posizione della MF

6 Tecnica proposta: 1) Distacco del tendine dellestensore proprio dellindice alla seconda MF 2) Prelievo dello stesso a livello del IV compartimento degli estensori 3) Ancoraggio fibroso alla testa del primo metacarpo dopo tunnellizzazione sottocutanea 4) Passaggio in tunnel transosseo alla P1 5) Neutralizzazione delle tensioni con bottone

7 di facile prelievo e adatto alla funzione da assolvere vicariato dal tendine dellestensore comune delle dita nella sua componente diretta allindice Il tendine manterrà la sua vascolarizzazione ed avrà buone possibilità di andare in tenodesi stabile allinterno del tunnel transosseo, a condizione che la maggior parte del tunnel sia a contatto con il tendine opportunamente armato 1) Distacco del tendine dellestensore proprio dellindice alla seconda MF 2) Prelievo dello stesso a livello del IV compartimento degli estensori 3) Ancoraggio fibroso alla testa del primo metacarpo dopo tunnellizzazione sottocutanea 4) Passaggio in tunnel transosseo alla P1 5) Neutralizzazione delle tensioni con bottone

8 - tunnellizzazione sottocutanea con interruzione della junctura tendinum - passaggio verso il I metacarpo sopra gli estensori radiali lungo e breve e risparmio dei rami sensitivi del n. radiale 1) Distacco del tendine dellestensore proprio dellindice alla seconda MF 2) Prelievo dello stesso a livello del IV compartimento degli estensori 3) Ancoraggio fibroso alla testa del primo metacarpo dopo tunnellizzazione sottocutanea 4) Passaggio in tunnel transosseo alla P1 5) Neutralizzazione delle tensioni con bottone

9 -trincea ricavata nel tessuto fibroso e aponevrotico dellarea di inserzione originale del LCU al metacarpo - sutura latero-laterale nella trincea 1) Distacco del tendine dellestensore proprio dellindice alla seconda MF 2) Prelievo dello stesso a livello del IV compartimento degli estensori 3) Ancoraggio fibroso alla testa del primo metacarpo dopo tunnellizzazione sottocutanea 4) Passaggio in tunnel transosseo alla P1 5) Neutralizzazione delle tensioni con bottone

10 tunnel osseo ricavato in area isometrica alla base della P1 orientato obliquamente verso la metaepifisi al fine di evitare fenomeni di impingement 1) Distacco del tendine dellestensore proprio dellindice alla seconda MF 2) Prelievo dello stesso a livello del IV compartimento degli estensori 3) Ancoraggio fibroso alla testa del primo metacarpo dopo tunnellizzazione sottocutanea 4) Passaggio in tunnel transosseo alla P1 5) Neutralizzazione delle tensioni con bottone

11 - doppia armatura a sandalo romano in Vycril 2.0 e Nylon buona stabilità e sicurezza sfruttando la diversa elasticità dei due materiali mobilizzazione precoce - ago retto per il passaggio dei fili nel tunnel 1) Distacco del tendine dellestensore proprio dellindice alla seconda MF 2) Prelievo dello stesso a livello del IV compartimento degli estensori 3) Ancoraggio fibroso alla testa del primo metacarpo dopo tunnellizzazione sottocutanea 4) Passaggio in tunnel transosseo alla P1 5) Neutralizzazione delle tensioni con bottone

12 3 casi trattati : due insuccessi di precedenti trattamenti chirurgici ed una lesione misconosciuta Nella gestione postoperatoria, al fine di evitare fenomeni di rigidità della MF, confezioniamo un bendaggio soffice che ha funzione di guida per la ripresa del movimento e limita la formazione di aderenze

13 Patologia di nicchia Esiguità della casistica: un caso trattato nel 2003 due nel 2004 Al controllo osserviamo articolarità (ROM) fisiologica, buona stabilità con forza di presa pari al controlato, nessuna complicazione, buon risultato estetico, soddisfazione dei pazienti.

14 Conclusioni Indicazioni ristrette Tecnica semplice ed alternativa a quanto segnalato in letteratura Tecnica biologica

15

16

17

18


Scaricare ppt "43° Congresso Nazionale della Societ à Italiana di Chirurgia della Mano LE LESIONI TRAUMATICHE DEI NERVI PERIFERICI 43° Congresso Nazionale della Societ."

Presentazioni simili


Annunci Google