La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La spalla ha il Range Of Movement (ROM) più ampio del corpo umano abduzione adduzione intrarotazione extrarotazione flessione estensione circonduzione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La spalla ha il Range Of Movement (ROM) più ampio del corpo umano abduzione adduzione intrarotazione extrarotazione flessione estensione circonduzione."— Transcript della presentazione:

1 La spalla ha il Range Of Movement (ROM) più ampio del corpo umano abduzione adduzione intrarotazione extrarotazione flessione estensione circonduzione

2 3 articolazioni Spalla Scapolo-omerale Acromion-claveare Sterno-claveare

3 Testa dellomero 1/3 di sfera 120°-150° con la diafisi 30° retroversa Superficie glenoidea piccola (1/3 rispetto allomero) poco profonda Articolazione scapolo-omerale Cercine: anello fibrocartilagineo (estende la superficie articolare)

4 Muscoli rotatori della scap-omerale sono 4 provengono dalla faccia ant e post della scapola avvolgono la testa omerale (cuffia dei rotatori) determinano la centratura della testa nella glenoide

5 Muscoli della cuffia dei rotatori sottoscapolare rotazione interna depressore della testa coaptatore della testa nella cavità glenoidea sovraspinoso abduzione – rotazione esterna sottospinoso rotazione esterna piccolo rotondo rotazione esterna funzione

6 Patologia scapolo-omerale esame clinico dolore: sede algoritmo funzione test specifici per: stabilità scapolo-omerale cuffia dei rotatori borsa sotto acromiale capo lungo del bicipite

7 Diagnostica strumentale Rx convenzionale ecografia RM artro-RM

8 Lussazione scapolo-omerale caduta con arto abdotto-extrarotato clinica: dolore vivissimo impotenza funzionale completa braccio addotto e intraruotato diagnostica strumentale: Rx convenzionale Patologia scapolo-omerale

9 Lussazione scapolo-omerale

10 Riduzione

11 Tecnica di Kocher

12 Immobilizzazione Desault Riabilitazione

13 Lussazione s-o inveterata lussazione inveterata la lussazione, specie posteriore, può essere misconosciuta riduzione cruenta se eccessiva deformazione testa omerale e strutture articolari artroprotesi

14 Lussazione abituale Il paziente può lussare e ridurre volontariamente la spalla Instabilità scapolo-omerale

15 Lussazione recidivante ripetuti episodi di lussazione con traumi di piccola entità dolore durante ampi movimenti della spalla sensazione di scatto Instabilità scapolo-omerale

16 provocata da strappamento della porzione antero-inferiore del cercine glenoideo e della capsula dal bordo anteriore della glena. Si forma una breccia nella zona di inserzione del cercine alla glena (lesione di Bankart)

17 TEST lussazione recidivante

18

19 RM o artro-RM la RM è in grado di rilevare la lesione di Hill-Sachs prodotta da ripetuti episodi di lussazione anteriore diagnostica strumentale lussazione recidivante

20 Trattamento sutura del cercine e della capsula alla glena (a cielo aperto o in artroscopia) Intervento di Latarjet- Bristow Lussazione recidivante

21 Lussazione acromion-claveare trauma diretto per caduta sulla spalla con braccio addotto lesione dei legamenti estrinseci allarticolazione (conoide e trapezoide) lesione dei legamenti acromio-claveari

22 - dolore al movimento attivo e passivo - dolore alla digitopressione - segno del tasto di pianoforte Lussazione acromion-claveare - Rx convenzionale comparativa

23 6 gradi di lesione: I e II sublussazione III, IV, V, VI lussazione Lussazione acromion-claveare Trattamento grado I e II: immobilizzazione grado III,IV, V, VI: trattamento chirurgico

24 N.B. prima di eseguire riduzione: - sempre Rx - valutazione polso radiale - esame neurologico della mano Fratture collo anatomicometafisi trochite

25 la lesione a carico della cuffia (sovraspinoso++) che viene compressa fra testa dellomero e acromion Sintomatologia: - dolore, anche notturno, a riposo - rigidità - test + Sdr. da conflitto sottoacromiale

26 Patologia della cuffia dei rotatori Diagnostica strumentale: - Rx (defilé) - Eco- RM

27 Test Conflitto sottoacromiale

28 Rx presenza di calcificazioni e/o risalita della testa Eco RM-artro RM Artroscopia Diagnostica strumentale Conflitto sottoacromiale

29

30 sollecitazioni reiterative con arto abdotto di 80°-120°, e leventuale presenza di alterazioni anatomiche (osteofiti acromio – claveari), determinano eccessivo attrito sulla cuffia (spec. m. sovraspinoso), compressa fra trochite – acromion – leg coraco-acromiale Patologia della cuffia dei rotatori

31 diagnostica clinica: - deficit di abduz e rotazione esterna - dolore alla mobilizz attiva e passiva Patologia della cuffia dei rotatori 3 stadi: 1-edema della cuffia con borsite subacromiale 2-fibrosi e tendinosi della cuffia (ev. calcificazioni intratendinee) 3-rottura parziale o completa della cuffia

32 Trattamento Fkt terapie fisiche (ultrasuoni, onde durto, laserterapia…) Riparazione della cuffia a cielo aperto (miniopen) artroscopia (piccole lacerazioni)) Rottura cuffia dei rotatori

33 Tendinite capo lungo del bicipite susseguente a patologia degenerativa lesione intra – articolare dolore, deformità, impotenza funzionale

34 Artrosi scapolo-omerale legata a malattie reumatologiche post – traumatica, dopo fratture della testa omerale dolore, impotenza funzionale - Diagnosi: - Rx convenzionale

35 Trattamento terapie fisiche infiltrazioni FANS artroprotesi Artrosi scapolo-omerale


Scaricare ppt "La spalla ha il Range Of Movement (ROM) più ampio del corpo umano abduzione adduzione intrarotazione extrarotazione flessione estensione circonduzione."

Presentazioni simili


Annunci Google