La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Realizzato da : Mariarosaria Francesca Muoio, Vanessa Mancini, Claudia Grazioso e Alessandro Spina. Classe II B A.S. 2012/2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Realizzato da : Mariarosaria Francesca Muoio, Vanessa Mancini, Claudia Grazioso e Alessandro Spina. Classe II B A.S. 2012/2013."— Transcript della presentazione:

1 Realizzato da : Mariarosaria Francesca Muoio, Vanessa Mancini, Claudia Grazioso e Alessandro Spina. Classe II B A.S. 2012/2013

2 L'Arabia Saudita è uno Stato dell'Asia e il più esteso della Penisola Araba.AsiaPenisola Araba Il regno saudita occupa circa l'80% della penisola araba.penisola araba Confina con l'Iraq, la Giordania, il Kuwait, l'Oman, il Qatar, gli Emirati Arabi Uniti e lo Yemen.IraqGiordaniaKuwaitOmanQatarEmirati Arabi UnitiYemen È bagnata dal Golfo Persico a nord-est e dal Mar Rosso ad ovest.Golfo PersicoMar Rosso Nel 2000 Arabia Saudita e Yemen firmarono un accordo ponendo termine alle controversie sulla linea di confine.2000Yemen

3 L'Arabia Saudita è convenzionalmente indicata come il 14º stato più grande del mondo. La geografia dell'Arabia Saudita è variegata. Dal deserto umido della Tihama, posto al livello del Tihama Mar RossoMar Rosso, ci si innalza lungo la catena montuosacatena montuosa del Jabal che ad ovest taglia in lunghezza la penisola. Oltre questa catena si trova l'altopiano del Najd, che sialtopiano del Najd estende nella parte centrale del paese. La regione sud-occidentale dell'Asir presenta'Asir montagne che raggiungono i metri sul livello del mare. L'est è principalmente una pianura rocciosa o sabbiosa che si estende fino alle rive del Golfo Persico. Lungo i confini meridionali si trova il deserto Golfo Persico del Rub. Rub

4 L'Arabia Saudita non ha fiumi o laghi permanenti per tutto l'anno. Il clima è asciutto, desertico, e presenta grandi sbalzi di temperature. Il regime delle precipitazioni rende il paese arido o semi-arido, con terreno principalmente stepposo e talora a prevalenza sabbiosa.climatemperatureprecipitazionisabbiosa Nella maggior parte del regno la vegetazione è spontanea e arbustiva. La zona costiera del mar Rosso, specialmente le barriere coralline, ha una fauna marina molto ricca. D'estate la temperatura può raggiungere i 50 gradi, d'inverno è mite con temporali vicino al canale dell'Egitto.mar Rossobarriere coralline

5 La fauna è costituita da esemplari di iena,iena volpe, gatto selvatico, pantera, gazzella.volpegatto selvaticopanteragazzella Oggi lArabia Saudita ha un vasto sistema di aree protette. Tra queste aree vi è il Parco nazionale di Asir;Parco nazionale di Asir altre Importanti aree Protette sono situate nelle zone militari presso il confine con la Giordania.Giordania LArabia Saudita ha aderito alla Convenzione sulConvenzione sul Patrimonio dell'Umanità Patrimonio dell'Umanità: il paese ha ratificato accordi internazionali per lambiente riguardanti il cambiamento del clima, lo smaltimento dei rifiuti pericolosi, la desertificazione e la protezione dellozonosfera.ozonosfera

6 Questa nazione ha un nome composto: occupando gran parte della Penisola Arabica porta il nome di Arabia ("terra degli arabi) mentre il termine "Saudita" deriva dalla Dinastia che fondò la nazione.Penisola ArabicaDinastia Iil regno dellArabia Saudita è di istituzione abbastanza recente. Gli antichi ne conobbero a malapena lesistenza. Essa rimase fuori dai confini dellimpero romano e per vari secoli continuò ad essere abitata da tribù nomadi, completamente indipendenti luna dallaltra. Solo alla Mecca ed a Medina, due città dellinterno, si erano formati due piccoli stati, simili alle città- stato dellantica Grecia. Nonostante sia stato la culla ed il centro di diffusione di uno dei più grandi movimenti religiosi e politici della storia, lislamismo, la religione fondata da Maometto.

7 Il profeta Maometto nacque nellanno 570 d.C alla Mecca La sua religione e la sua predicazione si mostrarono subito adatte alle doti del suo popolo. Lesaltazione della crudeltà, della capacità bellica di guerriglia e di rapina, finì per rafforzare tutte queste doti, per loro positive, tanto che divennero una forza inarrestabile che fece tremare molti stati del mondo.

8 La penisola araba andò via via perdendo la sua importanza politica, rimanendo però il centro religioso di tutto il mondo musulmano. La Mecca e Medina divennero città sante e, attraverso la penisola araba, passarono tutti coloro che si recavano in pellegrinaggio verso le due città. Esse divennero pure importanti centri di studi islamici; vi sorsero delle Università dove si studiavano la teologia musulmana ed il Corano.

9 Nel 1492 gli arabi furono cacciati dalla Spagna, la potenza islamica cominciò a vacillare. Arrivarono pure le dominazioni straniere. I primi ad arrivare furono i Mamelucchi, antica milizia turco-egiziana composta di schiavi arruolati nel Caucaso e nella Circassia. Dopo di loro entrarono i Turchi. Nel frattempo, alcune potenze europee cominciarono ad interessarsi allArabia. I Mamelucchi E prima i portoghesi e poi gli inglesi vi stabilirono delle colonie ed intrecciarono rapporti commerciali.

10 LArabia Saudita nel 1991 prese parte attiva alla Guerra del Golfo. Da questa guerra lArabia Saudita uscì impoverita economicamente, indebolita politicamente per lincapacità manifesta dei capi e socialmente depressa poiché fu evidente che larabismo moderato tradizionale non poteva esplicare il ruolo guida nel paese. Dopo la Guerra del Golfo, dopo 50 anni di interruzione, furono ripristinati i rapporti diplomatici con lUnione Sovietica e poi quelli con lIran.

11 La sua popolazione ammonta a 27 milioni di persone includendo 6 milioni di stranieri residenti. La popolazione arabica è essenzialmente araba tranne il 16% delle minoranze etniche. A causa del rapido sviluppo economico ed urbano, più del 95% della popolazione ora è sedentarizzato. All'inizio degli anni novanta la distribuzione della popolazione variava notevolmente fra le città delle zone costiere ad est e ad ovest del paese, le oasi interne densamente abitate e la maggioranza delle aree interne desertiche e, quindi, quasi totalmente disabitate. Alcune oasi hanno una densità di popolazione di più di abitanti per chilometro quadrato.anni novantapopolazionecittàcostiereestovestoasidesertiche

12 La maggior parte dei Sauditi è di etnia araba.araba Alcuni hanno un'origine etnica mista e sono discendenti di turchi, iraniani, indonesiani, indiani,africani e di altre etnie, la maggioranza delle quali immigrò come pellegrina dell'hajj, fissando la propria residenza nella regione del ijāz, lungo il litorale del Mar Rosso.turchiiranianiindonesianiindianiafricanihajj ijāzMar Rosso I filippini in particolare rappresentano il maggior gruppo etnico straniero, con oltre di immigrati. Gli occidentali sono meno di in tutta l'Arabia Saudita.

13 La religione ufficiale dell'Arabia Saudita è l'Islam.Islam La libertà religiosa è molto limitata.libertà religiosa Pur non essendoci restrizioni per coloro che praticano la propria fede privatamente, è impossibile per i non musulmani edificare luoghi per i loro culti. L'ordinamento prevede, inoltre, la pena di morte per apostasia.pena di morteapostasia A nessun non musulmano è permesso diventare cittadino dello stato saudita. Fra i lavoratori immigrati ve ne sono anche di religione cristiana. La lingua araba è la lingua ufficiale dello stato.lingua araba L'inglese, la lingua usata negli affari, è ampiamente diffuso nelle città.inglese

14 La forma di governo dell'Arabia Saudita è la monarchia assoluta.governomonarchia assoluta Le leggi fondamentali del Regno furono promulgate nel 1992 con la dichiarazione secondo la quale l'Arabia Saudita è una monarchia governata dai discendenti del sultano del Najd ʿ Abd al- ʿ Azīz Āl Sa ʿ ūd, primo re dell'Arabia Saudita (Dinastia Saudita).leggi1992Najd ʿ Abd al- ʿ Azīz Āl Sa ʿ ūdre dell'Arabia SauditaDinastia Saudita Tali leggi si basano su quella islamica, composta dal Corano e dalla Sunna del profeta Maometto. Non esistono elezioni parlamentari né esistono partiti politici nel paese. Nel 2005 si sono tuttavia organizzate elezioni locali.CoranoSunnaMaometto

15 Le città principali sono: RiyadRiyad è la capitale del paese ed è situata nella Provincia di al-Riyā ; è capitale dal 1932 ed è considerata anche la culla della cultura islamica. Nella capitale si trova anche La piazza Chop Chop dove vengono svolte le esecuzioni pubbliche di decapitazione.al-Riyā 1932decapitazione La MeccaLa Mecca: è una città situata nella provincia di Mecca ed è considerata la capitale della regione. È anche comunemente considerata il più sacro e significativo luogo islamico. L'Islam impone che tutti i musulmani debbano fare almeno un pellegrinaggio alla Mecca durante la loro vita. Solo i visitatori musulmani sono ammessi in città.Mecca

16 GeddaGedda: è la più importante città nella parte occidentale del paese e la seconda più grande in tutto il paese dopo la capitale. Il più grande richiamo di Gedda per i suoi visitatori è lo shopping, vanta più di 90 centri commerciali, dove si può trovare tutto ciò che è disponibile nei negozi occidentali. QatifQatif: è situato nella provincia orientale dellArabia Saudita ed è una cittadina storica che ospita la più grande comunità musulmano-sciita del paese. Tra i più importanti punti di interesse della città sono il gran numero di villaggi con i loro mercati tradizionali.

17 L'economia dell'Arabia Saudita è tradizionalmente fondata sull'impresa privata ed il libero mercato. L agricoltura produce soltanto il 7% del prodotto nazionale lordo in quanto incontra enormi difficoltà nella mancanza d'acqua, nella crescente salinità del suolo e nelle dimensioni limitate della maggior parte delle proprietà. Tuttavia essa è stata ed è oggetto di particolari cure e di colossali investimenti per l'irrigazione e come risultato oggi si ha oltre 1 milione di superficie coltivabile. Le principali colture sono frumento, sorgo, miglio, mais, orzo, datteri e ortaggi vari. Per quanto riguarda l'allevamento, si è avuta un'espansione di quello ovino e di quello caprino a spese di quello dei cammelli (dromedari).

18 Il paese ha avviato un ambizioso piano di sviluppo industriale, rivolto soprattutto a rinforzare il settore petrolchimico e la produzione di acciaio e cemento, al fine di dare impulso alledilizia. Più di un quarto delle riserve petrolifere mondiali si trova sotto le sabbie e i mari dell'Arabia Saudita. La politica petrolifera del Paese può essere definita prudente e finalizzata ad un equilibrio logico tra gli interessi dei produttori e quello dei consumatori. L'investimento pubblico ha dato vita ad un complesso di aziende specializzate nell'utilizzo dell'energia solare, delle riserve di gas, dell'elettricit à da dissalamento, che costituiscono, nel loro insieme, un gigantesco laboratorio tecnologicamente avanzato per la ricerca di fonti innovative.

19 L'Arabia Saudita gode oggi di un'efficiente rete stradale e ferroviaria, nonché di comodi servizi di trasporto pubblico. Gli aeroporti principali sono quelli di Dhahran, Gidda e Riyadh. I porti principali sono Gidda e Yenbo, sul Mar Rosso, e gli scali petroliferi di Al-Jubayl, Ad-Dammam e Ras Tanura, sul golfo Persico. Negli ultimi decenni notevole è stato lo sviluppo delle comunicazioni, tanto che nel 2000 la rete stradale si estendeva per km e quella ferroviaria per km.

20 Il sistema sanitario in Arabia Saudita ha raggiunto risultati ragguardevoli nell'assistenza generica come in quella specialistica. Un'articolata rete di cliniche e centri di ricerca garantisce inoltre le cure più avanzate in svariati settori. Quando nel 1932 fu fondato il Regno dell'Arabia Saudita, non tutti avevano la possibilità di accedere all'istruzione. Il Paese contava poche scuole religiose annesse alle Moschee delle grandi città; vi si imparava la legge islamica e veniva insegnato a leggere e scrivere. In poco più di sessant'anni è stata realizzata una rete formativa eccellente, che consente un'istruzione gratuita dall'età prescolare fino all'università a tutti i cittadini sauditi.

21 Un altra rilevante fonte di reddito per il paese è rappresentata dal turismo religioso, che ogni anno porta migliaia di pellegrini musulmani alla Mecca, citt à natale del profeta Maometto, e a Medina, dove si trova la sua tomba. L unit à monetaria è il riyal saudita, suddiviso in 100 halalah.


Scaricare ppt "Realizzato da : Mariarosaria Francesca Muoio, Vanessa Mancini, Claudia Grazioso e Alessandro Spina. Classe II B A.S. 2012/2013."

Presentazioni simili


Annunci Google