La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

P ROGETTO MULTIMEDIALE : COGNOME : BROCCIA NOME : GIUSEPPE CLASSE : 3 CORSO : D Avanti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "P ROGETTO MULTIMEDIALE : COGNOME : BROCCIA NOME : GIUSEPPE CLASSE : 3 CORSO : D Avanti."— Transcript della presentazione:

1 P ROGETTO MULTIMEDIALE : COGNOME : BROCCIA NOME : GIUSEPPE CLASSE : 3 CORSO : D Avanti

2 L APPARATO DIGERENTE Faringe Fegato Stomaco Bocca Intestino tenue e Intestino crasso Pancreas Lapparato digerente ha la forma di un tubo lungo circa metri, ed è composto da : Indietro

3 L A BOCCA menu La digestione comincia dalla bocca, ed è un insieme di processi che servono a trasformare gli alimenti in sostanze utili allorganismo. Allinterno della bocca troviamo la lingua, le due arcate dentarie e le ghiandole salivari. linguaarcate dentarieghiandole salivari

4 G HIANDOLE SALIVARI Bocca Le ghiandole salivari riversano nella bocca il loro prodotto, la saliva, composta da acqua, da muco e da unenzima la ptialina, responsabile della trasformazione degli amidi in zuccheri più semplici.

5 A RCATE DENTARIE bocca I denti sono infissi sulle due arcate formate da mandibola e mascella. Ad essi è affidato il compito della masticazione.

6 L A LINGUA Bocca La lingua è un organo muscolare attaccato alla base della cavità boccale.

7 L A FARINGE La faringe e una cavità situata nella parte posteriore della bocca e comunica sia con lesofago, che sbocca nello stomaco, sia con la laringe, primo tratto dellapparato respiratorio. lesofago menu

8 L ESOFAGO faringe Le fibre di cui è costituito lesofago si contraggono e si distendono per favorire il passaggio del bolo. Questo azioni vengono chiamate movimenti peristaltici.

9 I L FEGATO Il fegato è la più grossa ghiandola del corpo umano, può raggiungere il peso di 1,5 kg ed è situato sotto laddome. Il fegato è soprannominato il laboratorio dellorganismo, esso, attraverso la bile, trasforma i grassi in sostanze utili alle diverse parti del corpo; Produce proteine che riversa nel plasma del sangue; libera il ferro contenuto nellemoglobina e lo mette a disposizione per produrre globuli rossi; produce la bile e forma lurea, prodotto di rifiuto che deriva dal metabolismo delle proteine. Menu

10 Il pancreas è unaltra grossa ghiandola e si trova nelladdome a sinistra sotto lo stomaco. Il pancreas produce il succo pancreatico ed ormoni che vengono immessi nel sangue, in particolare linsulina, sostanza che permette al glucosio presente nel sangue di entrare nelle cellule dellorganismo. Quando cè uninsufficiente produzione di questa sostanza causa il diabete. menu I L PANCREAS

11 L O STOMACO Lo stomaco è un organo a forma di sacco ed ha il compito di continuare la digestione rimescolando il bolo alimentare attraverso i succhi gastrici. Nello stomaco troviamo anche il cardias e il piloro.succhi gastrici il cardias e il piloro menu

12 I SUCCHI GASTRICI I succhi gastrici sono prodotti dalle ghiandole presenti nella mucosa dello stomaco, è un liquido composto da acqua e da enzimi (il più importante dei quali e la pepsina ) e da acido cloridrico. Lacido cloridrico distrugge i batteri contenuti nei cibi e permette lazione della pepsina che attacca le proteine, spezzandole in blocchi di amminoacidi, chiamati peptoni. stomaco

13 I L CARDIAS E IL PILORO Il cardias :Il piloro : Il cardias è un muscolo che controlla il passaggio del bolo dallesofago allo stomaco, si apre e si chiude come una valvola. Il piloro è un muscolo ad anello che si apre per lasciare passare il chimo nellintestino. stomaco

14 I NTESTINO TENUE E INTESTINO CRASSO Lintestino crasso : Lintestino crasso è suddiviso in tre sezioni: cieco, colon e retto. Lintestino crasso ha la funzione di assorbire le vitamine, i sali minerali e lacqua rimasta. Inoltre accumula le sostane che possono non essere assorbite e le elimina sotto forma di feci attraverso lano.cieco, colon e retto Lintestino tenue : Lintestino tenue è suddiviso in tre parti : duodeno, digiuno e ileo. Il chimo prosegue il suo viaggio nellintestino tenue, la cui parete è formata da villi intestinali, dove avviene lassorbimento delle sostanze digerite, come monosaccaridi, aminoacidi, glicerina e acidi grassi. duodeno, digiuno e ileo menu

15 Inte.cra. I L CIECO, IL RETTO E IL COLON Il colon è un organo cavo ( o viscere), posto in sede addominale, lungo circa un metro e mezzo, che inizia a livello della valvola ileo-cecale e termina con il retto ed il canale anale. Il colon : Il retto : Il cieco : Il retto è la parte terminale dellintestino crasso ed è compreso tra la porzione terminale del colon discendente e lano. Presenta la forma di una ampolla a superficie irregolare con tre sporgenze. Dalla faccia mediale del cieco si distacca lappendice vermiforme. A volte essa si può infiammare causando dolore (appendicite).

16 Int.ten. D UODENO - ILEO - DIGIUNO Rappresenta la prima porzione, qui sboccano diversi succhi digestivi prodotte dalle ghiandole, come il fegato e il pancreas. Il duodeno : Presenta numerose valvole connettive, che progressivamente diminuiscono fino a non essere presenti nelle ultime anse ileali. Il digiuno : l' ileo è la parte finale dellintestino tenue, è separato dal cieco dalla valvola ileocecale. Ileo :

17 V ILLI INTESTINALI Int.ten. La particolare forma dei villi aumenta la superficie di assorbimento della mucosa. Ciascun villo è dotato di una piccola rete capillari sanguigni e di un vaso linfatico : il vaso chilifero. Il loro compito è di assorbire le sostanze nutritive che si sono prodotte nel processo digestivo.


Scaricare ppt "P ROGETTO MULTIMEDIALE : COGNOME : BROCCIA NOME : GIUSEPPE CLASSE : 3 CORSO : D Avanti."

Presentazioni simili


Annunci Google