La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Manuale dinformazione per la sicurezza del cittadino Arsago Seprio – aprile 2007 Comune di Arsago Seprio Corpo Polizia Locale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Manuale dinformazione per la sicurezza del cittadino Arsago Seprio – aprile 2007 Comune di Arsago Seprio Corpo Polizia Locale."— Transcript della presentazione:

1

2 Manuale dinformazione per la sicurezza del cittadino Arsago Seprio – aprile 2007 Comune di Arsago Seprio Corpo Polizia Locale

3 ARSAGO SEPRIO VARESE MILANO Arsago Seprio REGIONE LOMBARDIA POLIZIA LOCALE Arsago Seprio

4 Questa raccolta di consigli, suggerimenti ed indicazione di carattere generale, vuole essere uno strumento daiuto per prevenire situazioni di pericolo che si possono presentare nella vita quotidiana.

5 Rendi sicure porte e finestre. Ideale è una porta blindata con serratura antifurto e spioncino; se puoi installa in casa un sistema di antifurto o vetri antisfondamento. In alternativa è sempre valido il ricorso alle grate, purché siano robuste e lo spazio tra le sbarre non superi i 12 centimetri; se rimani solo in casa, a scopo di prudenza, tieni la porta protetta con il paletto o la catena di sicurezza; COME RENDERE SICURA LA PROPRIA CASA

6 ricordati che luce e rumore tengono lontano i malviventi: se sei solo tieni accesa la luce in due o più stanze per simulare la presenza di più persone; duplicate e conservate copia, in luogo sicuro, di tutti i documenti personali e delle proprietà; è meglio non tenere in casa grosse somme di denaro, gioielli o oggetti di valore; conservate fatture, ricevute fiscali e contratti di tutto quello che avete acquistato di valore, in modo da essere precisi e documentati in caso di furto;

7 se hai bisogno della riproduzione di una chiave incarica una persona di fiducia evitando di riportare sulla targhetta nome ed indirizzo; se perdi la chiave di casa o subisci uno scippo o un borseggio, cambia la serratura; assicurati, uscendo e rientrando, che la porta di casa ed il portone del palazzo restino ben chiusi; non far sapere, fuori dallambiente familiare, se in casa ci sono oggetti di valore o casseforti né dove si trova la centralina dellallarme;

8 non lasciare le chiavi sotto lo zerbino; tieni sempre a portata di mano, e comunque vicino al telefono, i numeri di pronta emergenza: Carabinieri; Polizia di Stato; Polizia Locale Arsago Seprio;

9 lascia qualche luce accesa, la radio, limpianto stereo o il televisore in funzione; QUANDO SEI ASSENTE per brevi periodi: chiudi sempre la porta a chiave e non lasciare le chiavi sotto lo zerbino o in altri luoghi alla portata di tutti; ricorda che i messaggi sulla porta dimostrano che in casa non c'è nessuno;

10 sensibilizza anche i vicini affinché sia reciproca l'attenzione a rumori sospetti sul pianerottolo o nell'appartamento. Nel caso non esitare a chiamare il 112 (Carabinieri) o il 113 (Polizia di Stato) o il n (Polizia Locale Arsago Seprio); se tornando a casa trovi la porta aperta o chiusa dall'interno, non entrare. Potresti scatenare una reazione istintiva del ladro che si vede scoperto. Non fare l'eroe e telefona subito al 112 (Carabinieri) o al 113 (Polizia di Stato) o al n (Polizia Locale Arsago Seprio).

11 non far sapere ad estranei i tuoi programmi di viaggi e vacanze; evita l'accumularsi di posta nella cassetta delle lettere; non divulgare la data del tuo rientro e, anche alla segreteria telefonica, non dare informazioni specifiche sulla tua assenza; Per lunghi periodi

12 non dimenticare che i primi posti esaminati dai ladri sono gli armadi, i cassetti, i vestiti, linterno dei vasi, i quadri, i tappeti; ricorda: è utile fotografare tutte le cose di valore che ritieni possono essere oggetto di furto.

13 Non aprire la porta senza prima controllare lidentità della persona che ha suonato; non aprire la porta a sconosciuti anche se vestono qualche uniforme e dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità; verifica sempre con una telefonata da quale servizio sono stati mandati gli operai che bussano alla tua porta e per quali motivi; se non ricevi rassicurazioni, non aprire la porta per nessun motivo; ATTENZIONE a chi ti suona il campanello di casa

14 se hai il minimo sospetto, chiama o fai chiamare dai vicini il 112 (Carabinieri) o il 113 (Polizia di Stato) o il n (Polizia Locale Arsago Seprio); non mandare ad aprire i bambini a meno che tu non sia certo di chi è alla porta; non aprire portone o cancello, con l'impianto automatico, se non sei certo dell'identità della persona che vuole entrare; evita di far entrare sconosciuti quando sei solo, rimandando la visita ad un orario in cui sei in compagnia;

15 evita di lasciare la persona estranea da sola affinché non si aggiri nelle stanze; evita di maneggiare denaro in presenza di estranei.

16 Accade sempre più spesso che malviventi travestiti da tecnici dellENEL, spacciandosi per funzionari dellINPS o letturisti di contatori, si presentino alla porta di casa con vari pretesti. Una volta entrati, cercano di individuare il nascondiglio del denaro per rubarlo. ATTENTI ALLE TRUFFE

17 INPS:nessun dipendente o funzionario INPS può recarsi nelle abitazioni private. Non consegnare denaro per nessun motivo. Se si presentasse qualcuno chiedendo rimborsi o altro, chiama il 112 (Carabinieri) o il 113 (Polizia di Stato) o il n (Polizia Locale Arsago Seprio), è un truffatore; ENEL: nessun incaricato è autorizzato a riscuotere gli importi delle bollette. Nessun incaricato può entrare in casa per controllare limpianto elettrico. Se qualcuno ti chiede dei soldi, chiama il 112 (Carabinieri) o al 113 (Polizia di Stato) o al n (Polizia Locale Arsago Seprio), è un truffatore. PER EVITARE PROBLEMI, tieni presente quanto segue:

18 In linea generale tieni presente che nessun ufficio o ente pubblico invia dipendenti a domicilio. In caso di dubbio, prima di accogliere in casa degli sconosciuti, telefona allente dal quale dicono di dipendere.

19 Evita percorsi nelle zone buie ed isolate; porta borse e borselli sempre dal lato interno del marciapiede, possibilmente dalla parte del muro; borse e borselli, soprattutto dalle donne, devono essere portati a tracolla, con la buona abitudine di proteggerli con lavambraccio ed evitando di riporvi tutti gli oggetti di valore e documenti; nelle strade a doppio senso di marcia, cammina sempre sul marciapiede di sinistra, in modo da procedere nella direzione opposta a quella dei veicoli; QUANDO CAMMINI PER STRADA, per evitare scippi borseggi e truffe

20 gli scippi sono tra le più fastidiose e pericolose azioni che la microcriminalità attua contro i cittadini: considera che lo strappo può provocare seri danni fisici; se sei scippato lascia la presa, altrimenti cè pericolo di essere trascinato e travolto; gli scippatori generalmente operano con moto o con motorini quindi, per quanto abili e spericolati, hanno bisogno di un minimo spazio per agire e per manovrare il mezzo: fai il possibile per non lasciarglielo; gli scippi possono essere compiuti anche a piedi: quando senti o noti qualcuno che compie movimenti sospetti, portati fuori tiro, fuori dalla sua traiettoria;

21 se devi portare oggetti preziosi o grosse somme di denaro, evita di portarli dentro la borsa: tienili nella tasca interna dellabito. evita di fare sfoggio di orecchini, catenine e altri oggetti doro molto vistosi; diffida se sconosciuti ti attorniano con il pretesto di pulirti gli abiti; stanno cercando di derubarti;

22 non fermarti mai per strada per dare ascolto a chi ti offre facili guadagni o a chi ti chiede di poter controllare i tuoi soldi o il tuo libretto della pensione, anche se chi ti ferma e ti vuole parlare è una persona distinta e dai modi affabili; se volete fare una offerta non commettete mai l'errore di estrarre il portamonete e di contare i soldi. Tenete sempre da parte una piccola cifra per dare direttamente l'obolo;

23 non lasciatevi tentare dalle vendite facili e ancor meno dal gioco delle tre carte e similari: sono sempre imbrogli; se ti chiedono l'ora o il cambio di una banconota, osserva il tuo interlocutore, non farti ingannare dal suo aspetto distinto, dalla gentilezza dei modi: potrebbe essere il pretesto per farti estrarre il portafogli o indurti a mettere in mostra orologio o braccialetti; se il percorso che devi fare è lungo tieni sempre presente i punti di riferimento che possono esserti utili in caso di bisogno;

24 se necessario rivolgiti sempre a persone che esercitano una pubblica attività o servizio: poliziotti, carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili Urbani, militari, personale in divisa, sanno come comportarsi e come aiutarvi. Se ti senti seguito: dirigiti verso un ufficio di polizia; ferma un vigile o un poliziotto; entra in un bar o in un altro luogo frequentato; chiedi l'ausilio di qualche altro passante; se noti qualcosa di anomalo, tieni la borsa stretta al fianco; un cane, oltre a tenere compagnia, può servire a far desistere i malintenzionati;

25 duplicate e conservate a casa copia della carta di circolazione e della patente; non lasciare mai sui sedili borse, pellicce e oggetti che possono attirare l'attenzione; diffida dell'insistenza delle persone che vogliono trattenerti e distrarti: un complice potrebbe essere pronto ad intervenire; se hai la macchina carica evita il più possibile di aprire i finestrini: è come se avessi aperto le porte; se fai un rifornimento notturno evita i self- service isolati, percorri qualche chilometro in più, ma cerca maggior sicurezza; QUANDO SEI IN AUTO

26 arrivando o partendo con l'auto è bene essere prudenti e dare un'occhiata in giro in modo da evitare, nel parcheggio o nel garage, spiacevoli incontri; prendi labitudine, specialmente in città, di viaggiare con i finestrini chiusi. I malviventi possono affiancarti nel traffico e derubarti attraverso i finestrini; non tenete mai il certificato di proprietà in auto; se il garage è condominiale accendi prima tutte le luci, e se noti qualcosa di insolito (porta semi aperta, cancello non chiuso, etc.) rinuncia al parcheggio e chiama altre persone;

27 Quando fate operazioni di prelievo o versamento non andate da soli, in particolare nei giorni in cui vengono pagate le pensioni o in quelli di scadenze generalizzate; ricordati che nessun cassiere di banca o di ufficio postale ti insegue per strada per rilevare un errore nel conteggio del denaro che ti ha consegnato; se ti accorgi di essere osservato da persone sospette, chiedi aiuto al personale di vigilanza; seguite attentamente l'operato del cassiere in modo da evitare di appartarvi per ricontare il denaro; IN BANCA E IN POSTA

28 se avete il dubbio di essere osservati fermatevi all'interno della banca o dell'ufficio postale e parlatene con chi vi accompagna o con chi effettua il servizio di vigilanza. Se questo dubbio vi assale per strada entrate in un negozio, cercate un poliziotto o una compagnia sicura; mettete il denaro in una tasca interna dell'abito e tenete un portamonete con pochi spiccioli a portata di mano, per usarlo nelle spese o eventualmente darlo in caso di rapina; durante il tragitto di andata e ritorno, con i soldi in tasca, evitate di fermarvi e di farvi distrarre;

29 sono gli anziani e le loro pensioni che, in particolare, finiscono sotto il tiro dei malviventi: siate felici di poter accompagnare la nonna o il vostro papà; denunciate immediatamente il furto o lo smarrimento delle carte di credito, dei libretti degli assegni, della pensione e di tutti quei documenti che possono essere oggetto di contraffazione e di illecita ed immediata utilizzazione.

30 Diffidate di chi vi vuole regalare caramelle, lecca lecca, figurine gommate, sigarette (magari di cioccolata) e quanto altro può essere portato alla bocca, masticato e ingerito. Potrebbe essere impregnato di sostanze stupefacenti; non accettate passaggi in auto o in moto da sconosciuti, neanche se l'auto o la moto sono quelle sempre desiderate; non fatevi accompagnare o convincere a cambiare strada e destinazione da sconosciuti, neanche se simpatici, potrebbe essere una trappola; PER I PIU PICCOLI

31 in caso di bisogno rivolgetevi sempre ad adulti che conoscete e, in particolare, alle persone che abitualmente vedete, incontrate e frequentate: professori, maestri, bidelli, negozianti, vicini, etc.; quando organizzate qualcosa con i compagni informate i genitori, lasciando indirizzo e numero di telefono; nel caso di cambiamenti del programma e della destinazione aggiornateli: un rapporto franco e sincero con loro vi può salvare; ricordate che anche giochi innocenti, se ispirati da adulti non conosciuti, possono essere trappole pericolose.

32 disilludere i propri figli sul fatto che tutti sono buoni; insegnare loro, fin da piccoli, a dire cognome, indirizzo e telefono; conoscere le loro amicizie e compagnie nonché le relative famiglie; quando i bambini sono invitati a feste, trattenimenti, ecc., è sempre meglio accompagnarli; COSA DEVONO FARE GENITORI E NONNI

33 deve essere fatta massima attenzione se i bambini fanno cenno a persone che abbiano cercato di avvicinarli offrendo dolci, denaro, proponendo di fare un po' di strada insieme, chiedendo notizie sulla famiglia; raccomandare ai bambini di non accettare nulla e di non parlare con sconosciuti, di osservare attentamente il viso e il comportamento degli estranei che cercano di indurli a confidenze.

34 Non date mai informazioni come il vostro nome e cognome, indirizzo, nome della scuola o numero di telefono a persone conosciute su Internet; non mandate mai le vostre foto a qualcuno conosciuto in Rete senza il permesso dei vostri genitori; dite subito ai vostri genitori se leggete, o vedete, qualcosa su Internet che vi fa sentire a disagio o vi spaventa; INTERNET e le sue trappole

35 non fissate incontri con persone conosciute via Internet senza il permesso dei vostri genitori; ricordatevi che i contatti via Internet potrebbero rivelare spiacevoli sorprese:le persone potrebbero non essere quello che dicono di essere.

36 AIUTA CHI TI PUO AIUTARE Tenete sempre presenti i semplici numeri telefonici per richiedere pronto intervento: 112 Carabinieri; 113 Polizia di Stato; Polizia Locale Arsago Seprio; 115 Vigili del Fuoco; 118 Pronto Soccorso.

37 Tieni sempre un inventario, aggiornato dei documenti (d'identificazione, di proprietà, ecc.) e dei beni, con la specificazione degli oggetti più preziosi o comunque più appetibili ai ladri; Al minimo sospetto, di qualsiasi genere, avvisa immediatamente i Carabinieri o la Polizia di Stato o la Polizia Locale:una loro pattuglia arriverà in tuo ausilio. Comunicaci sempre ogni fatto denunciabile, anche se ti può sembrare inutile o di scarsa importanza.

38 Se hai assistito a un episodio che richiede il nostro intervento, non ti allontanare. Il tuo racconto sarà prezioso. Quanto più precisa sarà la tua informazione e la descrizione del fatto, tanto maggiore sarà la possibilità di identificare i responsabili e impedire che nuovi reati vengano commessi.

39 COMANDO POLIZIA LOCALE Via Monici s.n.

40 Ideazione e grafica Agente Istruttore Reghenzani Massimo


Scaricare ppt "Manuale dinformazione per la sicurezza del cittadino Arsago Seprio – aprile 2007 Comune di Arsago Seprio Corpo Polizia Locale."

Presentazioni simili


Annunci Google