La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ANORESSIA, BULIMIA, DISORDINI ALIMENTARI. COSA SONO? Con il termine Disturbi un disturbo o disagio caratterizzato da un alterato rapporto con il cibo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ANORESSIA, BULIMIA, DISORDINI ALIMENTARI. COSA SONO? Con il termine Disturbi un disturbo o disagio caratterizzato da un alterato rapporto con il cibo."— Transcript della presentazione:

1 ANORESSIA, BULIMIA, DISORDINI ALIMENTARI

2 COSA SONO? Con il termine Disturbi un disturbo o disagio caratterizzato da un alterato rapporto con il cibo e con il proprio corpo. Nei disturbi del comportamento alimentare (DCA), lalimentazione può assumere caratteristiche assai disordinate, caotiche, ossessive e ritualistiche tali da compromettere la possibilità di consumare un pasto in modo abbastanza normale e da mantenere normali attitudini verso il cibo e il momento del pasto. Accanto allalterazione del comportamento alimentare vi è una alterata valutazione del corpo e delle sue forme, con la sensazione di essere grassi e brutti e quindi socialmente non accettabili. Questa condizione può fortemente influenzare la propria autostima.

3 ANORESSIA Lanoressia nervosa è un disturbo del comportamento alimentare caratterizzato da una restrizione dellalimentazione dovuta ad uneccessiva preoccupazione per il peso e le forme corporee, che si esprime in una continua e ossessiva paura di ingrassare e nella ricerca della magrezza. La visione del proprio corpo diventa completamente distorta. I pensieri nei riguardi del cibo e del suo controllo divengono così pervasivi, così fortemente presenti nella nostra mente, da assumere la forma di una sorta di rimuginio instancabile che non lascia spazio ad altro.

4 BULIMIA La bulimia nervosa è un disturbo per certi aspetti simile allanoressia. Lesordio può essere inizialmente simile allanoressia, caratterizzato da una intensa volontà di perdere peso e da una forte insoddisfazione per il proprio corpo; il decorso invece è diverso, spesso la persona che soffre di bulimia può mantenere un peso abbastanza normale alternando tentativi di dimagrire con abbuffate e condotte di compenso (principalmente il vomito indotto).

5 SINTOMI Atteggiamenti nei confronti del cibo: - Preoccupazione per il cibo - Collezione di ricette e libri di cucina - Inusuali abitudini alimentari - Incremento del consumo di caffè, tè, spezie - Occasionale ingestione esagerata di cibo Modificazioni emotive e sociali: - Depressione - Ansia - Irritabilità e rabbia - Labilità emotiva - Episodi psicotici - Cambiamenti di personalità evidenziati dai test psicologici - Isolamento sociale Modificazioni cognitive: - Diminuita capacità di concentrazione - Diminuita capacità di pensiero astratto - Apatia Modificazioni fisiche: - Disturbi del sonno - Debolezza - Disturbi gastrointestinali - Ipersensibilità al rumore e alla luce - Edema - Ipotermia - Parestesie - Diminuzione del metabolismo basale - Diminuzione dell'interesse sessuale

6 COSA NASCONDONO? Nei disturbi del comportamento alimentare ciò che appare nasconde unessenza, cioè il vero problema: un dolore interiore, una sofferenza che gli altri non riescono a vedere e comprendere. Il cibo è un mezzo attraverso il quale ci si protegge da emozioni devastanti, come la paura, la rabbia, il desiderio, di fronte alle quali ci si sente fragili e vulnerabili.

7 NON SI TRATTA DI MALATTIE DELLAPPETITO ! Il cibo diventa in qualche modo un anestetico che permette di non pensare troppo alla sofferenza, derivata magari da perdite, abbandoni o eventi traumatici di qualsiasi genere. Così però il dolore rimane, e la vita non viene vissuta.

8 CONSEGUENZE FISICHE Lanoressia e la bulimia portano danni gravissimi e devastanti al corpo e alle sue funzioni. Insufficienza renale, alterazioni cardiovascolari, perdita dei capelli e dei denti, alterazioni gastrointestinali, ematologiche e nervose, sono alcune delle conseguenze di queste malattie, che se non curate in tempo e adeguatamente, portano alla morte. Ma…

9 Di anoressia e bulimia… SI PUO GUARIRE!!!

10 COME GUARIRE? Scegliere di liberarsi dalla sofferenza e tornare a vivere. Può sembrare impossibile, ma non lo è! Il primo passo è vincere il senso di colpa e la vergogna che tendono a paralizzare chi ne soffre e CHIEDERE AIUTO. Affidandosi ai migliori specialisti si inizia un percorso di cura che aiuta chi soffre a elaborare le cause della propria sofferenza, e a capire dove si è inceppando il meccanismo, ritrovando la propria identità.

11 Anoressia e bulimia sono un sintomo che esprime un disagio psicologico profondo e un unico grande bisogno: una disperata fame damore.


Scaricare ppt "ANORESSIA, BULIMIA, DISORDINI ALIMENTARI. COSA SONO? Con il termine Disturbi un disturbo o disagio caratterizzato da un alterato rapporto con il cibo."

Presentazioni simili


Annunci Google