La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ESTATE: TEMPO DI SAGRE PER I PUBBLICI ESERCIZI TEMPO DI MAGRE STOP alle SAGRE SELVAGGE SI alle REGOLE e alla QUALITA – NO alla CONCORRENZA SLEALE Lunedì

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ESTATE: TEMPO DI SAGRE PER I PUBBLICI ESERCIZI TEMPO DI MAGRE STOP alle SAGRE SELVAGGE SI alle REGOLE e alla QUALITA – NO alla CONCORRENZA SLEALE Lunedì"— Transcript della presentazione:

1 ESTATE: TEMPO DI SAGRE PER I PUBBLICI ESERCIZI TEMPO DI MAGRE STOP alle SAGRE SELVAGGE SI alle REGOLE e alla QUALITA – NO alla CONCORRENZA SLEALE Lunedì 25 giugno 2012 ore Roma C/o Confesercenti Nazionale Via Nazionale, 60 Sala Nori

2

3 ESTATE: TEMPO DI SAGRE PER I PUBBLICI ESERCIZI TEMPO DI MAGRE INDAGINE ECONOMICA SUL FENOMENO DELLA SOMMINISTRAZIONE EROGATA

4 OGGETTO DELLINDAGINE Lindagine attuale si pone lo scopo di analizzare numericamente il fenomeno della somministrazione effettuata durante lo svolgimento di manifestazioni o eventi di diverso genere (musicali, sportivi, gastronomici, ….); cioè cercare di censire il fenomeno diffuso dellerogazione di pasti al di fuori del canale tradizionale rappresentato dai pubblici esercizi (ristoranti, bar, alberghi, vinerie,...)

5 PROBLEMI Molteplicità delle iniziative allinterno delle quali compare la somministrazione effettuata da soggetti diversi dai P.E. (Sagre, feste, fiere, …) Differenziazione dello sviluppo delle iniziative a seconda dellubicazione territoriale Molteplicità della tipologia dei soggetti attuatori (Comuni, proloco, privati, …) Molteplicità dello scopo che ha portato a generare levento (sportivo, religioso, gastronomico, …) Mancanza di un censimento puntuale degli eventi.

6 SCOPO Connotare e contestualizzare il fenomeno della somministrazione effettuata da soggetti diversi dai pubblici esercizi a livello economico (fatturato) e numerico (numero di pasti erogati) sul territorio nazionale.

7 MODALITA DELLINDAGINE Analisi reale su 6 regioni campione Estensione, attraverso ricerca internet, dei risultati analitici per ottenere un quadro nazionale Ricerca, attraverso internet, delle caratteristiche regionali dei fenomeni Ricostruzione dei dati e definizione dei parametri per la stima Costruzione di un modello pesato per favorire la definizione del fenomeno Identificazione attraverso il modello pesato dei parametri che definiscano sinteticamente il fenomeno

8 ANALISI DEL FENOMENO NELLE REGIONI CAMPIONE REGIONINUMERO EVENTI Liguria788 Puglia1004 Sardegna205 Sicilia654 Toscana1582 Umbria572 Questa tabella rappresenta i dati che sono stati forniti da unanalisi sul territorio delle Regioni campione

9 Analisi del fenomeno attraverso internet La successiva tabella riporta i risultati di un ipotetico censimento dei fenomeni di somministrazione extra P.E. utilizzando i motori di ricerca di internet inserendo, quale filtro, le seguenti parole chiave ed i loro sinonimi: sagra - feste gastronomiche - folklore - enogastronomia - enomusica - fiere - cene spettacolo - …..

10 Tabella Internet REGIONIsagrefestefolklore Enogastrono miche enomu sicalifierecene SpettvarieTotale Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Unbria Val d'Aosta Veneto

11 Tabella Metodo Statistico Puro REGIONITabella Internet Tabella Metodo Statistico Abruzzo619582,7333 Basilicata282265,47785 Calabria313294,66159 Campania ,2123 Emilia Romagna ,4087 Friuli Venezia Giulia655616,62409 Lazio ,1908 Liguria Lombardia ,4047 Marche660621,33115 Molise180169,45395 Piemonte ,6435 Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige377354,91188 Unbria Val d'Aosta216203,34474 Veneto ,0098 Rilievi Nazionali ,41 Questa tabella è ottenuta comparando, i dati ottenuti attraverso lanalisi del fenomeno utilizzando i motori di ricerca internet, ed i rilievi delle regioni campione. Generando così la terza colonna definita modello statistico puro. Questultima colonna della tabella è ottenuta applicando il principio matematico della proporzione, utilizzando quale base di calcolo i dati rilevati dalle Regioni campione.

12 Definizione dellevento analizzato Attraverso le indagini effettuate dalle Regioni campione iniziamo a definire il fenomeno della somministrazioni allinterno degli eventi, sia dal punto di vista del numero di pasti erogati, che dal punto di vista del fatturato. Si rileva pertanto che mediamente gli eventi durino 5 giorni eroghino circa 200 coperti al giorno al costo medio 20 euro cadauno.

13 Definizione del Metodo Statistico Pesato Confrontiamo ora, utilizzando levento così definito, la rispondenza agli eventi che avevamo censito attraverso i motori di ricerca di internet. Da questa analisi si nota come alcuni fenomeni censiti attraverso determinate parole chiave hanno minore rilievo per lanalisi numerica. Si procede pertanto alla creazione di un modello pesato che riequilibri gli indici (es. le cene spettacolo hanno mediamente un erogazione di coperti superiore ai 200 giornalieri, ad un prezzo medio superiore ai 20 euro, ma la loro durata è solitamente di una giornata)

14 Modello Statistico Pesato RegioniInternetStatistico puroStatistico Pesato Abruzzo619582, ,1736 Basilicata282265, ,84423 Calabria313294, ,54459 Campania , ,1106 Emilia Romagna , ,3103 Friuli Venezia Giulia655616, ,21998 Lazio , ,069 Liguria ,49465 Lombardia , ,1712 Marche660621, ,3805 Molise180169, ,55291 Piemonte , ,824 Puglia ,71819 Sardegna ,14388 Sicilia ,01308 Toscana ,4578 Trentino Alto Adige377354, ,92866 Unbria ,66706 Val d'Aosta216203, ,16052 Veneto , ,1867 Rilievi Nazionali , ,971

15 Descrizione del Modello Pesato Il modello così definito risulta pertanto un sottoinsieme del modello statistico puro che a sua volta derivava da una ricerca reale su territorio (regioni campione) e da una ricerca su internet (pubblicizzazione e informazione web). Tutto ciò per evidenziare il fatto che tutte le proiezioni che andremo a fare ora per definire i parametri economico-numerici del fenomeno sono da considerarsi sicuramente una stima per difetto, in riferimento a ciò che sul territorio viene sviluppato.

16 Tabella Giorni di Evento

17

18 Tabella Numero Eventi Giornalieri InternetStatistico PuroStatistico Pesato Totale numero eventi , ,97 Giorni Medi Durata Evento555 Giorni eventi Annuali , ,86 Eventi Giornalieri Base Annua251,96237,20232,29 Eventi Giornalieri Periodo Estivo999,62941,05921,57 Questa tabella rappresenta il numero di giorni di somministrazione che vengono sviluppati dagli eventi analizzati; inoltre sono rappresentati il numero di eventi che mediamente si svolgono al giorno, considerando la distribuzione sullintero anno solare o solamente nel periodo estivo

19 Tabella Pasti erogati

20 Tabella Sviluppo Economico

21 InternetStatistico PuroStatistico Pesato Totale numero eventi , ,97 Giorni eventi Annuali , ,86 Numero Complessivo Pasti Erogati Valore Medio Pasto Erogato20 Volume dAffari Complessivo Questa tabella rappresenta il numero di giorni di somministrazione che vengono sviluppati dagli eventi analizzati ed evidenzia il numero complessivo di pasti erogati ed il relativo volume daffari

22 CONCLUSIONI Da questultima tabella viene evidenziato come il fenomeno che abbiamo cercato di analizzare inerente limpatto della somministrazione durante lo svolgimento di sagre, fiere, etc. risulta di sostanziale importanza, sia dal punto di vista numerico, sia dal punto di vista del peso economico complessivo. Il raffronto dei vari modelli matematici evidenzia inoltre, come il risultato di questa indagine risulta essere una stima numerica per difetto del fenomeno.


Scaricare ppt "ESTATE: TEMPO DI SAGRE PER I PUBBLICI ESERCIZI TEMPO DI MAGRE STOP alle SAGRE SELVAGGE SI alle REGOLE e alla QUALITA – NO alla CONCORRENZA SLEALE Lunedì"

Presentazioni simili


Annunci Google