La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lo stress ossidativo: lesperienza Pro Longevity Sonya Vasto 1-3, Annalisa Barera 3, Marta Di Carlo 3, Calogero Caruso 2 Dipartimento STEBICEF 1, Dipartimento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lo stress ossidativo: lesperienza Pro Longevity Sonya Vasto 1-3, Annalisa Barera 3, Marta Di Carlo 3, Calogero Caruso 2 Dipartimento STEBICEF 1, Dipartimento."— Transcript della presentazione:

1 Lo stress ossidativo: lesperienza Pro Longevity Sonya Vasto 1-3, Annalisa Barera 3, Marta Di Carlo 3, Calogero Caruso 2 Dipartimento STEBICEF 1, Dipartimento DIBIMEF 2 Università di Palermo, IBIM-CNR Palermo 3 DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE BIOLOGICHE CHIMICHE E FARMACEUTICHE STEBICEF

2 STRESS OSSIDATIVO Stress chimico indotto dalla presenza, in un organismo vivente, di un eccesso di specie chimiche reattive, generalmente centrate sullossigeno (reactive oxygen species, ROS), secondario ad unaumentata produzione delle stesse e/o a una ridotta efficienza dei sistemi fisiologici di difesa antiossidanti.

3 PRO-OSSIDANTIANTIOSSIDANTI STRESS OSSIDATIVO Sbilanciamento dellequilibrio tra pro-ossidanti e antiossidanti nellorganismo a favore dei pro-ossidanti

4 Lo stress ossidativo è la conseguenza di uno squilibrio tra processi pro- ossidanti e processi antiossidanti (Sies, 1991) Specie reattive Difese antiossidanti Radiazioni, farmaci, metalli pesanti Fumo di sigaretta, alcool, inquinamento Esercizio fisico inadeguato, sedentarietà Infezioni ed altre malattie Ridotta assunzione e/o diminuita sintesi e/o ridotta capacità di utilizzazione e/o aumentato consumo di antiossidanti Danno cellulare Invecchiamento precoce Malattie cardiovascolari Altre malattie Demenza, M. di Parkinson Infiammazioni, tumori Danno tissutale Danno dorgano Danno sistemico

5

6

7 Cosa favorisce la produzione dei radicali liberi? La produzione è funzione del metabolismo individuale, dellalimentazione, dello stile di vita e del carico di aggressioni che subiamo. Gli aggressori: Inquinamento Fumo di sigaretta Cattiva alimentazione Eccesso di alcool Eccesso di farmaci Sovrappeso Stress cronico Vita sedentaria

8 Le difese Tutte le forme di vita aerobiche hanno dei sistemi di difesa o sistemi antiossidanti Enzimi: proteine complesse che disattivano i radicali dellossigeno (superossido superossido dismutasi) Nutrienti: vitamine, betacarotene, bioflavonoidi forniscono elettroni per saturare i radicali liberi Sistema di riparazione di danni al DNA

9

10 Alimentazione Il cibo come medicina quotidiana. Le sostanze antiossidanti in natura sono oltre 5000 e potenziano il sistema immunitario con cinque modalità: 1.Migliorano le comunicazioni allinterno della cellula 2.Aumentano il numero di cellule immunitarie rendendole più attive 3.Rallentano e bloccano i radicali liberi 4.Migliorano lambiente allinterno del quale lavorano le cellule del sistema immunitario 5.Agiscono contro linvecchiamento riducendo il deterioramento a livello molecolare

11 Obiettivo dello studio Esaminare la relazione tra i alcuni marker sierici\plasmatici\urinari dello stress ossidativo e lassunzione per 60 giorni dellintegratore a base di uva Correlare i dati in vitro con i risultati ex-vivo

12 Framework

13 SAMPLING 30ml 20ml

14 Analysis sieroSangue intero PMBCurina GlicemiaEmocromo con formula Comet assayIsoprostani TransaminasiTest di citotossicita (MTS) Creatinemia Gamma-gt Uricemia Colesterolo T C.HDL C.LDL PSA Testosterone LDL-ox AGE CBA

15 Reclutamento: risultati SoggettiAnno n50 Genere ( M\F)25\25 ETA (x SD)59 3 Peso (Kg SD)77 6 Altezza (m SD)169,9 5 BMI (Kg/m2 ± SD) 27,3 3

16 TEST IN VITRO

17 Confronto tra PBMCs e LAN + integratore Test in vitro di vitalità cellulare MTS assay

18 TEST EX VIVO

19 CBA = Crocin Bleaching Assay metodo di cinetiche chimiche che valuta la capacità antiossidante plasmatica Test CBA sierico

20 Parametri di chimica clinica

21 Comparazione lipidi sierici

22 LDL ossidate sieriche LDL-ox misurate su siero con saggio ELISA, A b anti MDA

23 Prodotti di glicazione finale AGE misurate su siero con saggio ELISA, Ab anti AGE

24 AGE stratificato per genere

25 Ossidazione del DNA Ossidazione del DNA misurata su PMBC da sangue periferico

26 Conclusioni Nello studio longitudinale lintegratore alimentare a base di estratti di uva si è dimostrato capace in vivo di: Influenzare positivamente la concentrazione di LDL ossidate ed il profilo lipidico delle LDL e colesterolo sierico Di agire sulla concentrazione di AGE, specialmente nel genere femminile ove si apprezzano i risultati migliori Di non essere tossico per le cellule ma bensì di determinare un efficiente divisione cellulare su linfomonociti periferici Di incrementare le potenzialità antiossidanti (CBA)


Scaricare ppt "Lo stress ossidativo: lesperienza Pro Longevity Sonya Vasto 1-3, Annalisa Barera 3, Marta Di Carlo 3, Calogero Caruso 2 Dipartimento STEBICEF 1, Dipartimento."

Presentazioni simili


Annunci Google