La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LUPUS IN FABULA opera musicale in un atto per soli piccola orchestra e coro di ragazzi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LUPUS IN FABULA opera musicale in un atto per soli piccola orchestra e coro di ragazzi."— Transcript della presentazione:

1 LUPUS IN FABULA opera musicale in un atto per soli piccola orchestra e coro di ragazzi

2 LIBRETTO di Andrea Avantaggiato MUSICA di Raffaele Sargenti

3 Lupus in fabula è un opera concepita per un pubblico di bambini e ragazzi con lo scopo di fornire loro un messaggio significativo all interno di una struttura narrativa a carattere fiabesco Lupus in fabula è un opera concepita per un pubblico di bambini e di ragazzi. L idea di fondo che ha portato alla creazione del soggetto è stata quella di fornire ai ragazzi un messaggio significativo all interno di una struttura narrativa a carattere fiabesco, con lo sforzo di renderla pi ù divertente, fantasiosa e accattivante possibile. Si è deciso di puntare sulla tematica dell abbattimento delle stereotipie e dei pregiudizi di vario genere grazie alla conoscenza e all esperienza. Per far ciò è stato scelto uno dei personaggi pi ù stereotipati dell immaginario collettivo fiabesco: il lupo cattivo. Nel nostro caso, tuttavia, il protagonista sar à un lupo buono che fa del viaggio e della curiosit à l arma vincente del suo vivere. Senza rinunciare alla luna o al suo carattere solitario e indipendente, il lupo ha la grande aspirazione di diventare un giorno un narratore integrato e accettato dai bambini della sua terra. E per farlo è disposto a tutto, anche ad un improbabile travestimento …

4 Il soggetto Tematica dell abbattimento delle stereotipie e dei pregiudizi di vario genere grazie alla conoscenza e all esperienza Per far ciò è stato scelto uno dei personaggi pi ù stereotipati dell immaginario collettivo fiabesco …

5 IL LUPO…

6

7

8

9

10

11

12

13

14 Nel nostro caso il protagonista è un lupo buono che fa del viaggio e della curiosità la sua arma vincente. Senza rinunciare alla luna o al suo carattere solitario e indipendente, il lupo ha la grande aspirazione di diventare un narratore di storie meravigliose, integrato e accettato dai bambini della sua terra.

15 I PERSONAGGI

16 IL LUPO Viaggiatore e amante dellavventura e della conoscenza, è buono e desidera riuscire un giorno ad essere libero di fare ciò che più gli piace: raccontare favole ai bambini e dimostrare alla sua terra ostile di non essere malvagio.

17 LA BIMBA Figlia dei signori Verdiç e grande appassionata di storie strane e divertenti.

18 LA LUNA Ha sempre seguito il lupo durante i suoi viaggi senza mai rivelarsi. Dapprima crescente diventerà piena in corso dopera… Saranno i bambini a convincerla ad aiutare il lupo.

19 Il signor Verdi ç Padre della bambina e cacciatore. È molto diffidente e fatica ad accettare la signora Auuusilia come balia per la sua bambina. Imbraccer à il fucile non appena scoprir à il travestimento e prover à ad ammazzare il lupo.

20 La donna TABURI e l uomo SAKILI Personaggi della favola del lupo. Entrambi fanno parte di due civilt à immaginarie che non si conoscono ma che si temono. Manifesteranno tutta la loro reciproca ostilit à descrivendo e dando vita all immagine errata che ognuno ha dell altro.

21 PERSONAGGI - RUOLI VOCALI Lupo e Ausilia: tenore Luna: soprano Signor Verdi ç : basso Bimba: voce bianca o soprano Donna Taburi / Prologo: voce leggera Uomo Sakili: baritono-tenore CORO E COMPARSE Bambini e ragazzi Signora Verdi ç e due cacciatori

22 DIECI SCENE

23 prologo Il prologo entra in scena a sipario chiuso e presenta la storia invitando tutti alla massima attenzione.

24 SCENA I – il lupo si presenta Un lupo viaggiatore ritorna nella sua citt à dopo aver girato il mondo. Era partito con l intento di capire se nel mondo ci fossero del luoghi in cui i bambini non hanno paura dei lupi. Al ritorno però viene accolto come al solito, e cio è a suon di colpi di fucile.

25 Scena II - ogni lupo ha la sua luna Interviene la luna crescente che, vedendo il lupo malinconico, gli chiede il motivo di tanta tristezza. Il lupo le manifesta il desiderio di poter dimostrare a tutti di essere buono e di poter raccontare la sua storia ad una bimba. La luna è scettica ma poi, anche grazie all invocazione della platea, concede un opportunit à :

26 i signori Verdi ç cercano una tata per quella stessa sera e consiglia al lupo di travestirsi e di bussare alla loro porta. Gli raccomanda però di fare in fretta perch é lei, in poche ore, diventer à piena e i lupi con la luna piena non sanno far altro che …

27 SCENA III – il travestimento Il lupo si traveste fino a trovare l abbigliamento consono a una simpatica vecchina.

28

29 SCENA IV – la signora Auuuuusilia Il lupo si presenta a casa dei signori Verdi ç travestito da signora Ausilia ma non riesce a trattenere l ululato ogni volta che pronuncia una parola che abbia al suo interno la lettera u. Il signor Verdi ç è un cacciatore e si insospettisce, ma Ausilia si difende dicendo che è solo un piccolo malanno: la laringopincopallotroppe ù ! Dopo qualche scetticismo iniziale, i signori Verdi ç lasciano la loro bimba con Ausilia.

30 SCENA V – ma che tata strana! La bimba è molto contenta della nuova tata stravagante anche se è grazie all intervento della platea che riesce a giustificare il difetto della tata. Il lupo comincia la sua storia e sul palco sono presenti un uomo e una donna.

31 SCENA VI – la storia di Auuuusilia: i Taburi Ausilia racconta di un lupo viaggiatore che un giorno conosce la civilt à dei Taburi, fatta di adulti e bambini che non hanno paura del lupo. La bimba si stupisce del fatto che queste persone non abbiano paura del lupo e chiede di cosa i Taburi possano mai avere paura.

32 Sar à la stessa Taburi a prendere la parola e a spiegare che tutti i bambini sono terrorizzati dalle storie sui Sakili. La donna ne fa una descrizione terribile e spiega che nessuno ha mai visto un Sakili, ma che è stato comunque necessario costruire un muro per difendersi. Infatti la donna comincia a costruirlo in scena.

33 SCENA VII - … e i Sakili Ausilia continua la sua narrazione raccontando alla bimba di come il lupo viaggiatore abbia deciso di andare a trovare i temuti Sakili. Anche loro non hanno paura del lupo ma la bimba non ne è pi ù stupita. Quel lupo trova i Sakili molto diversi dalla descrizione dei Taburi. La bimba, appurato che i Sakili non sono cattivi come sembravano, chiede di cosa allora abbiano paura.

34 Prende la parola l uomo Sakili spiegando che essi sono terrorizzati dai Taburi e li descrive in modo terrificante. Anche lui ammette di non aver mai visto un Taburi, ma anche il suo popolo ha deciso di costruire un muro. La bimba è molto perplessa …

35 SCENA VIII – la luna è preoccupata La luna crescente sta per diventare piena e chiede alla platea di avvisare il lupo prima che il suo travestimento non regga pi ù e prima che il suo ululato diventi sempre pi ù forte. La platea incita il lupo a finire presto la sua storia.

36 SCENA IX – lupus in fabula Ausilia racconta di come quel lupo, in una notte di luna piena, abbia deciso di prendere con s é due bimbi delle due civilt à. Proprio in questo momento la luna diventa piena e il lupo comincia ad ululare. La bimba si spaventa e il lupo non riesce a tranquillizzarla, anzi, i suoi sforzi non fanno altro che aumentare la sua paura. Arriva anche il signor Verdi ç con un fucile in braccio e di sparare al lupo.

37 SCENA X – ogni storia merita il suo finale La luna interviene perentoria e chiede a tutti un po di pazienza visto che ogni storia merita sempre un finale. Anche la bimba, ripresasi dallo spavento convince il padre a temporeggiare. La storia può andare avanti …

38 … i due bimbi presi dal lupo durante la notte di luna piena poterono appurare che non c era alcun motivo di aver paura l uno dell altro. Conoscendosi, capirono che erano diversi, ma non cattivi e raccontarono tutto ai grandi che, fidandosi dei loro figli, decisero che non servivano muri. La donna Taburi e l uomo Sakili non sono altro che quei due bambini ormai cresciuti, insieme abbattono il muro e raccontano di come da quel giorno le cose siano cambiate grazie all intervento del lupo.

39 Nel finale la bambina chiede e ottiene dal padre che il lupo, ormai spoglio del travestimento di Ausilia, possa diventare la sua tata a tempo pieno.

40 IL PROGETTO MUSICALE Viaggio attraverso mondi musicali diversi tra loro, alcuni molto riconoscibili dai ragazzi, altri probabilmente sconosciuti, ma non per questo meno affascinanti.

41 LALLESTIMENTO Caroline Leboutte Sandrine Clark Il lupo e la sua maschera La luna La casa dei Verdi ç Gli abiti scelti/imposti Il muro che protegge e rinchiude Le proiezioni

42 PALCOSCENICO SOPRAELEVATO ED INCLINATO … fonte di tensioni, i bordi creano un impressione di pericolo, di vertigine, di imprigionamento. Il dislivello intensifica anche i rapporti di vicinanza e di potere tra i personaggi.

43 LA STORIA SI SVOLGE IN INVERNO Suolo innevato come pagina bianca che progressivamente verrà invasa dal colore

44 IL PROLOGO Anticipazioni e accenni alla morale Signore e signori prego attenzione e tutti seduti sulle poltrone: la storia che ora andiamo a raccontare di certo vi farà meravigliare. Perciò silenzio e orecchie ben aperte che presto qualcuno arriverà…

45 Seguite la vicenda per intero che un tale ha confidato a noi un segreto: chi viaggia è sempre un grande narratore di fiabe, di storie, di mondi lontani. Ma se chi ascolta è un bravo sognatore potrà viaggiare con le stesse ali.

46 Poi non è escluso che proprio stasera dovrete anche parlare con la luna con personaggi noti e un po bislacchi che a me sembrano quasi tutti matti. Voi siate sempre pronti per cantar e noi vedremo come andrà a finir…

47 (si sente un colpo di fucile in lontananza) Nascosto dal sipario alle mie spalle qualcuno sta rischiando la sua pelle, non siate frettolosi a prender parte a volte cè chi mescola le carte.

48 (il sipario si apre lentamente) Prendete tutto il tempo che vi pare che spesso lapparenza può ingannare… (esce di scena rapidamente quando il sipario è completamente aperto)

49 IL LUPO Che accoglienza! A momenti mi facevano secco! Qui è sempre la stessa storia… Sei un lupo? Bum, bum, bum. E cercano di ammazzarti.

50 Certo, non mi aspettavo un bentornato caro lupo ma neanche una raffica di pallottole puntate dritte dritte contro il mio sedere! Che modi!

51 Sapete, torno proprio oggi da un viaggio lunghissimo che mi ha fatto conoscere tante, ma tante cose… Vi starete chiedendo che razza di lupo possa mai io essere? Beh, io… io… (allorchestra) Sol maggiore, grazie!

52 I coro I ragazzi intervengono con una dolce ninna nanna cercando di convincere la luna ad aiutare il lupo

53 Beh, sia! Se voi bimbi e ragazzi non avete paura del suo ululato allora sono io la prima a dirvi: Dategli il tempo, lasciatelo fare!

54 Travestiti e bussa alla loro porta! Ma attento! Cerca di essere veloce! Tra un paio dore sarò piena e tu sei un lupo, ricordalo! Il travestimento non funzionerà e poi ricordati che avrai sempre più problemi con le tue uuuuuu…

55 Sig. Verdiç: (un po infastidito si Dirige alla porta) Chi bussa? Chi bussa alla mia porta? Lupo: (camuffando la sua voce) Sono la signora Auuusilia, sono qui per il lavoro.

56 laringopincopallotroppeù La laringopincopallotroppeù II CORO

57 LA BAMBINA Ma non mimporta della sua faccia Basta che sappia raccontar, trasformar, farmi sognar.

58 L importanza del viaggio come conoscenza: tutta la vicenda nasce, si sviluppa e si conclude grazie alla curiosit à di un lupo e alla sua voglia di viaggiare e di capire. Senza la curiosit à non c è conoscenza e senza la conoscenza non può esistere una vera comprensione delle vicende e delle persone con il rischio sempre in agguato di cedere ai facili pregiudizi.

59 CERA UNA VOLTA UN LUPO…

60 La potenza e il fascino della narrazione: il lupo avr à la possibilit à di raccontare la sua avventura ad una bambina che ama ascoltare le favole. Durante il racconto il lupo riuscir à anche a dar vita ai personaggi della sua narrazione, suscitando lo stupore della bambina.

61 I TABURI E I SAKILI Ausilia li descrive come due civiltà meravigliose, che vivono serenamente, pacificamente e soprattutto…non hanno paura dei lupi

62 Attraverso il racconto anche il lettore/spettatore può ripercorrere lo stesso itinerario del narratore, fino a riviverne le stesse emozioni. Sar à uno dei momenti pi ù suggestivi, con i personaggi che prendono vita dalle parole del lupo e che si vestono e si rivestono in scena degli abiti che il pregiudizio di turno riserva loro.

63 …ma i due personaggi si descrivono reciprocamente in modo molto diverso, nonostante non si siano mai visti…

64 DONNA TABURI Ma contro gli uomini Sakili che si ciban di bambini abbiam trovato un modo nuovo per nasconderci al riparo. Abbiamo eretto un grande MURO per sentirci più al sicuro, per sentirci più al sicuro.

65 Bimba: (a sé) Accidenti, questi Sakili devono essere terribili (rivolgendosi alla donna Taburi) Signora Taburi, ma lei ne ha mai visto uno? Donna Taburi: (impaurita) Nessuno ne ha mai visto uno, per fortuna! Sono cattivi, sono malvagi! Nessuno ne ha mai visto uno!

66

67 UOMO SAKILI Ma contro i terribili Taburi abbiamo eretto un grande MURO. Labbiamo eretto per sentirci più al sicuro, per sentirci più al sicuro. Ma siam popolo di gran tranquillità e gran serenità.

68 Bimba: (contrariata, rivolgendosi alluomo Sakili) No! Non è possibile! Stiam parlando dei Taburi? Ma lei ne ha mai visto uno? Uomo Sakili: Nessuno ne ha mai visto uno e che fortuna! Son cattivi, son malvagi, nessuno ne ha mai visto uno!

69

70 III CORO … AUSILIA!!! Il lupo-tata non ha ancora finito di raccontare la sua fiaba alla bimba; sta per sorgere la luna piena e perder à il suo travestimento. I ragazzi lo avvertono del pericolo.

71 Sar à la bambina a cui il lupo racconta la favola a rendersi protagonista di una maturazione che la porter à a comprendere il pericolo delle stereotipie.

72 I bambini hanno un ruolo fondamentale sia nella favola intera che nel racconto del lupo. Saranno i bambini ad essere i primi ad accorgersi che molto spesso le leggende non verificate dai fatti corrispondono al falso. Nella storia del lupo saranno addirittura i bambini ad insegnare agli adulti la tolleranza e convincere loro ad abbattere il muro della facile ostilit à.

73 Il personaggio della bambina maturer à molto nel corso dell opera, grazie al viaggio che intraprende attraverso il racconto del lupo. Sar à dunque la conoscenza a smascherare i limiti della diffidenza che ha portato a creare muri di intolleranza e di pregiudizi del tutto avulsi dalla realt à

74 Signor Verdiç: (ripresosi dallo spavento, tenta di giustificarsi) Quellinfame mi ha imbrogliato e poi è un lupo e va cacciato. Bimba: (prende coraggio e si avvicina al padre) Paparino aspetta, diamo retta alla luna. Prima forse ho esagerato, questo lupo va ascoltato.

75 Siamo proprio quei bambini solo un poco più cresciuti. Un Sakili ed un Taburi finalmente senza muri. E ringraziamo questo lupo ora abbiamo capito che ogni muro va abbattuto per conoscersi davvero

76 IV CORO è un fantastico finale L intreccio si è sciolto, gli equivoci chiariti, i pregiudizi dimenticati.

77 Se ti fermi ad ascoltare con due occhi pronti a sognare sembra quasi di volare! La paura non cè più. Non dobbiamo più sparare senza prima ben osservare. Basta poco per parlare: la paura non cè più.

78 Lupo: Il mio sogno è realizzato! Ora potrò passeggiare senza più nulla da temere. Ed ogni sera raccontare mille storie e forse più!

79 V CORO CANONE FINALE (il lupo improvvisa un girotondo con la bimba al quale si uniscono successivamente tutti i personaggi in scena)

80 Signor Verdiç, Sakili: Ci ascolteremo un po di più Luna, Taburi: Ci capiremo un po di più Signor Verdiç, Sakili: Racconteremo un po più …

81 Lupo: La paura non cè piùuuuuuuuuuu!


Scaricare ppt "LUPUS IN FABULA opera musicale in un atto per soli piccola orchestra e coro di ragazzi."

Presentazioni simili


Annunci Google