La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Ateneo fondato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Ateneo fondato."— Transcript della presentazione:

1 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Ateneo fondato nel 1175 ALIMENTAZIONE E DIABETE IDDM Modena, 18 Aprile 2009 Giulia Spaggiari – Dottoressa in Dietistica Team Nutrizionale

2 Il glucosio (15 g) per bocca è il trattamento di scelta per lipoglicemia lieve-moderata, sebbene qualsiasi forma di carboidrati contenenti glucosio possa essere utilizzata a tale scopo, in dosi equivalenti; gli effetti del trattamento dovrebbero essere evidenti entro 15 minuti dallingestione. SID 2007 IPOGLICEMIA Con cosa correggerla? ZUCCHERO10 GR(2 cucchiaini) MIELE12.5 GR(2 E ½) MARMELLATA17 (3) COCA COLA100 CC ARANCIATA100 CC SUCCO FRUTTA 70 CC

3 Leffetto del trattamento sullipoglicemia può essere solo temporaneo. Pertanto la glicemia deve essere misurata ogni 15 minuti, fino al riscontro di almeno due valori normali in assenza di ulteriore trattamento tra le due misurazioni. SID 2007

4 COME MANGIARE? COLAZIONE20% SPUNTINO *5% PRANZO35% MERENDA *5% CENA35% La composizione della merenda e dello spuntino si stabilisce in base: alla tp insulinica Alla glicemia Alla attività fisica

5 ALIMENTOQ.tàKCALGLUCIDI TOT GLUCIDI SOLUBILI Pane Pr. Crudo TOTALE Pane Formaggio spalm TOTALE Pizza bianca Pizza rossa Crackers Gelato cremino Gelato alla frutta Kinder pinguì Latte parz.scremato Yogurt frutta magro Yogurt intero bianco Frutto SPUNTINI

6 ALIMENTOQ.tàKCA L GLUCIDI TOT GLUCIDI SOLUBILI Latte p.s. Fette Mulino bianco Totale (3) ,5 Latte Pan di stelle TOTALE (3) Latte Plumcake MB TOTALE ,2 162 COLAZIONI

7 Ricordarsi che Non esistono cibi proibiti, come zucchero e dolci. Lidea è che vostro figlio deve mangiare la quantità giusta di cibo per sentirsi al meglio. Il principio guida è questo: può mangiare di tutto come parte di un programma alimentare bilanciato, proprio come chi non ha il diabete.

8 . Redigete un programma gioco prima che il bambino si rechi ad una festa o ad unoccasione particolare in modo che sappia quali cibi e quanti dolci mangiare In alternativa a snack poco salutari, preparate un piatto sano e appetitoso che il bambino possa portare ed offrire durante la festa. Rendete più gustose le ricette con spezie ed erbe fresche. Aiutate vostro figlio a soddisfare la sua golosità per i dolci con gelato ottenuto da purea di succo di frutta gelato o frutta passata mista a yogurt. Condividete i dessert al ristorante o alle feste. Dividete i dolci fatti in casa in piccole porzioni ed avvolgetele una ad una. Congelate le porzioni rimaste. Servite a vostro figlio la maggiore varietà possibile di alimenti integrali e naturali; evitate gli alimenti lavorati e le miscele in quanto contengono molto sale, zucchero e prodotti chimici. Più il bambino mangia cibo integrale e naturale, meno desidererà snack poco salutari. Per cucinare scegliete oli liquidi invece dei grassi solidi che possono avere un alto contenuto di grassi saturi e trans. Aiutate vostro figlio a tenere a bada il suo desiderio di dolci offrendogli carboidrati in forma di cereali, frutta e latticini (i carboidrati contenuti nella frutta e nel latte vanno però conteggiati nel programma alimentare giornaliero

9 ALtre cose da ricordare sono: Incoraggiate il bambino a consumare verdure e insalate in quantità – lasciate che scelga dallarcobaleno di colori disponibili per massimizzare la varietà. Non dategli verdure amidacee come spinaci, carote, patate, broccoli e fagiolini verdi ai pasti. Scegliete alimenti integrali piuttosto che prodotti da farine raffinate – provate il riso integrale saltato in padella o gli spaghetti integrali con il suo sugo preferito. Inserite nei pasti fagioli secchi (come fagioli di Spagna o pezzati) e lenticchie. Inserite il pesce 2 – 3 volte alla settimana. Scegliete carni magre come tagli di manzo e maiale o pollame. Scegliete latticini non grassi come latte scremato, yogurt magro e formaggi magri. Scegliete acqua e bibite dietetiche prive di calorie invece dei soliti soda, succhi di frutta conservati, tea dolce ed altre bibite zuccherate. Usate dolcificanti che non vengono contati come porzioni (come laspartame). Vostro figlio può mangiare e bere tutte le bibite, yogurt alla frutta e marmellate che vuole se sono dolcificati in questo modo. Non sono invece consigliati sostitutivi dello zucchero come fruttosio o altre sostanze contenute in speciali dolciumi per diabetici. Questi contano come porzioni e possono provocare indigestione se consumati in grande quantità

10 Alimentazione eccessiva Iperglicemia Correzione iperglicemia con più insulina Iperinsulinemia causa FAME CIBO

11 Per i più esperti /500 : U.I. totali/DIE = gr di CHO necessari Esempio: 450 : 65 UI = 8 gr di CHO per unità 8 U.I a pranzo: 8x8 = 64 gr di GLUCIDI PASTA gr 60 CHO 47 PANE AL LATTE gr 30CHO 14 FRAGOLE gr 100CHO 5 ______________________________ TOTALECHO 66

12 ATTIVITA FISICA Tipo di attivitàmg/dl Prima dellesercizio PRIMADURANTEDOPO camminare, pedalare Sotto 126____ Sopra gr NIENTE Dalla 2° ora g /h Se necessario 10 gr ESERCIZIO MODERATO Tennis,corsa Golf, bicicletta Sotto 126____ – 50 GR GR NIENTE GR/H Dalla 2° ora g /h 50 G entro la 1 ora ASSUNZIONE CARBOIDRATI


Scaricare ppt "SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Ateneo fondato."

Presentazioni simili


Annunci Google