La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Inforscuola2003 INFO: Comunità di pratica come learning circle SOMMARIO Comunità di pratica Learning circle I FOLLIcreativi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Inforscuola2003 INFO: Comunità di pratica come learning circle SOMMARIO Comunità di pratica Learning circle I FOLLIcreativi."— Transcript della presentazione:

1 Inforscuola2003 INFO: Comunità di pratica come learning circle SOMMARIO Comunità di pratica Learning circle I FOLLIcreativi Linizio La costruzione Le dinamiche I progetti Un esempio di learning circle Diapositiva 1 di 11

2 Inforscuola2003 INFO: Comunità di pratica come learning circle Comunità di pratica La Comunità di pratica è qui intesa come ambiente di apprendimento non pianificato, in cui il processo di costruzione avviene attraverso i modi e gli strumenti che i partecipanti determinano in situazione. Diapositiva 2 di 11 Alla base dellinterazione cè la condivisione di pratiche mutuamente definite. La pratica è il processo di costruzione e condivisione dellesperienza, con continua rinegoziazione. La crescita dell identità del singolo avviene attraverso la crescita di tutta la comunità. I componenti lavorano in interdipendenza positiva. Le problematiche discusse sono inerenti a situazioni concrete di lavoro.

3 Inforscuola2003 INFO: Comunità di pratica come learning circle Learning circle1 Diapositiva 3 di 11 Incontriamo lespressione Learning Circles per la prima volta nel 1990 in un progetto di Margaret Riel per "The Long Distance Learning Network" Lo scopo dei Learning Circles è quello di: "creare ambienti di apprendimento funzionali per cooperare pariteticamente, dibattere questioni e risolvere problemi". Ogni circle è caratterizzato da un tema a cui ci si iscrive liberamente. In ogni circle lobiettivo è quello di produrre un progetto correlato da materiale. Nei Circles dei Follicreativi non esistono figure precostituite di Learning Circle Facilitator o di Mentor Coordinator Tutti possono di volta in volta assumere un ruolo diverso, a seconda della situazione che si viene a determinare.

4 Inforscuola2003 INFO: Comunità di pratica come learning circle Learning circle2 Diapositiva 4 di 11 Fasi Opening the Learning Circle (apertura del Circolo di Apprendimento) Getting ready (preparazione al Circolo) Planning Learning Circle projects (pianificazione del progetto del Circolo) Exchanging members work (scambio delle informazioni) Organizing the Circle publication (redazione della pubblicazione) Closing the Learning Circle (chiusura del Circolo)

5 Inforscuola2003 INFO: Comunità di pratica come learning circle I FOLLIcreativi Diapositiva 5 di 11 è lambiente di interazione in cui si muove la comunità dei FOLLIcreativi Sperimentiamo e applichiamo strategie e software per una didattica multimediale che privilegi lo sviluppo della creatività attraverso luso sinestetico dei linguaggi La nostra comunità è insieme di soggetti che interagiscono pariteticamente senza gerarchie o obblighi se non quelli dati dallimpegno a portare a termine i percorsi intrapresi I progetti nati vedono la rimodulazione continua di ruoli, poiché si è al contempo tutor e studente, ricercatore e oggetto/soggetto di osservazione.

6 Inforscuola2003 INFO: Comunità di pratica come learning circle Linizio Diapositiva 6 di 11 Cerco 1,2,1000 folli creativi: con questo subject venne inviato nelle liste di discussione della web community italiana un messaggio che ha rappresentato la nascita della comunità dei FOLLIcreativi. Quello che sembrava un semplice lancio divenne una impellente necessità di gruppo: creare uno spazio virtuale per confrontarsi. Cosa ha spinto 120 persone ad aderire alla comunità dei FOLLIcreativi non è riconducibile a una sola possibile causa. Non esiste una tipologia di abitante della comunità: ognuno è diverso, latore di idee e di input unici. La diversità e lindividualismo creativo generano esperienze da condividere, trasposte in una rete di rapporti che si intrecciano negli ambiente di interazione online. La filosofia del gruppo è chiara fin dalla pagina iniziale ove risalta il Copyleft. Linvito a prelevare, copiare, spezzare, riutilizzare ogni materiale è esplicito.

7 Inforscuola2003 INFO: Comunità di pratica come learning circle La costruzione Diapositiva 7 di 11 Abbiamo visto crescere larea Web giorno per giorno progressivamente si è formata intorno ai progetti che nascevano. È un Web a più mani, dove ognuno ha la propria impronta, dove ognuno impara e insegna in un divenire continuo Il Web è una mescolanza di pagine HTML statiche e pagine in PHP dinamiche. Gli strumenti scelti per linterazione in rete sono quelli soliti anche ad altre comunità virtuali: mailing list, forum, area FTP, chat, web, BSWC in php. Ma le somiglianze terminano qui. Dai FOLLIcreativi gli strumenti vengono utilizzati con modi apparentemente impropri, ma che esplorano possibilità ulteriori. Nelle aree di progetto si trovano oggetti multimediali artistici creati con tools diversi, per cui alcuni scaricamenti risultano più lunghi di quanto la Web Usability ritenga opportuno. Larte non ha tempi frenetici, la fruizione di unopera va centellinata fin dallattesa.

8 Inforscuola2003 INFO: Comunità di pratica come learning circle Le dinamiche Diapositiva 8 di 11 Ognuno ha allinizio attivato il meccanismo che porta alcuni animali a marcare il proprio territorio con segni chiari. Messaggio: ci sono Tutti hanno lo spazio che desiderano, tutti possono proporre, ognuno può partecipare in base al proprio piacere o tempo. Nella comunità dei FOLLIcreativi viene dato spazio rilevante alla dimensione affettiva dei rapporti. La leadership è condivisa e materna, con accompagnamento e supporto alle dinamiche emozionali. Lindividualismo viene esaltato come condizione essenziale per la crescita del gruppo. Dalla comunità sono volutamente tenute fuori le discussioni di appartenenza politica o ideologica, non per un senso di trascuratezza sociale ma per creare una zona franca in cui realmente gli individui possano > per se stessi, per la forza della propria creatività, per la capacità di rapportarsi agli altri, per ciò che esprimono attraverso le proprie creazioni.

9 Inforscuola2003 INFO: Comunità di pratica come learning circle I progetti Diapositiva 9 di 11

10 Inforscuola2003 INFO: Comunità di pratica come learning circle Un esempio di learning circle Diapositiva 10 di 11 Lo scopo del progetto è la diffusione e promozione di software per utilizzo didattico. I FOLLIcreativi sono fautori di una politica Copyleft e favoriscono in ogni modo lo sviluppo e luso di materiale che possa essere liberamente fruito. Si propone un software (possibilmente libero) di propria conoscenza e lo si promuove nella comunità in un percorso così delineato: Adotta un software Presentazione del software con una breve scheda descrittiva in lista Indicazioni e assistenza per il download del software Predisposizione di una guida, completa e a capitoli Per ogni capitolo della guida si prepara un Tutorial Apertura del Forum per la discussione dei problemi relativi al software Chat per guidare in tempo reale alla risoluzione di problemi Creazione collaborativa di un prodotto con il software sperimentato Un esempio di Corso, percorso e costruzione è contenuto nel Forum GAMEMAKER,

11 Inforscuola2003 INFO: Comunità di pratica come learning circle Diapositiva 11 di 11 mailto:


Scaricare ppt "Inforscuola2003 INFO: Comunità di pratica come learning circle SOMMARIO Comunità di pratica Learning circle I FOLLIcreativi."

Presentazioni simili


Annunci Google