La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ruolo educativo-sociale della scuola dellinfanzia enrico m. salati 40 anni di scuola dellinfanzia: dallasilo infantile ad oggi cisl scuola lombardia 18.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ruolo educativo-sociale della scuola dellinfanzia enrico m. salati 40 anni di scuola dellinfanzia: dallasilo infantile ad oggi cisl scuola lombardia 18."— Transcript della presentazione:

1 ruolo educativo-sociale della scuola dellinfanzia enrico m. salati 40 anni di scuola dellinfanzia: dallasilo infantile ad oggi cisl scuola lombardia 18 ottobre 2008, centro congressi grand hotel como, cernobbio

2 piccolo è bello Rappresentazioni della scuola dellinfanzia per il senso comune e nellimmaginario sociale: Realtà piccole Ambienti familiari (materni) Naturalità contro cultura Informalità contro formalizzazione Disponibilità contro professionalità Ambienti caldi …………………..

3 dallasilo alla scuola materna, alla scuola dellinfanzia. Le logiche dellassistenza, delleducativo e dello scolastico. ASSISTENZA: cura psicofisica, distanziamento affettivo e culturale. Attenzione prevalente alla preservazione EDUCAZIONE: coinvolgimento personale, prospettiva evolutiva. Atteggiamento comprensivo SCOLASTICO: educazione formale, collocazione nello culturale, attenzione prevalente alla promozione Le tre logiche non si elidono ma sovrappongono. Esse hanno valenze e limiti specifici. La scuola dellinfanzia risulta dalla loro i nterazione : è una scuola (formalità), ma coinvolgente tutta la personalità (comprensiva) e dedita alla cura del soggetto che accompagna, non dirige

4 lattuale sistema educativo di istruzione e di formazione e il posto della scuola dellinfanzia : Scuola dellInfanzia Scuola dellInfanzia (durata triennale dai 3 ai 6 anni); Primo ciclo di istruzione (scuola primaria quinquennale articolata in un monoennio e due periodi didattici biennali (1+2+2) e scuola secondaria di primo grado triennale); Secondo ciclo (sistema dei licei e sistema dellistruzione e della formazione professionale). Superamento della logica del pre-scuola in favore di una unità di ciclo. La scuola di base come criterio

5 lattuale sistema educativo di istruzione e di formazione e il posto della scuola dellinfanzia: Scuola del primo ciclo Promozione del pieno sviluppo della persona: Rimozione ostacoli di frequenza Accesso facilitato per i disabili; Prevenzione della dispersione scolastica Miglioramento della qualità del sistema di istruzione. in stretta collaborazione con altre istituzioni Accompagna nellelaborare il senso della propria esperienza, la pratica consapevole della cittadinanza attiva e l acquisizione degli alfabeti di base della cultura

6 Le acquisizioni della pedagogia: la centratura sul soggetto I bambini Portatori del proprio contesto Cognitivamente attivi sperimentano linguaggi, altrui punti di vista,interrogano la natura, esplicitano ipotesi sulla lingua, sui media e sui sistemi simbolico culturali

7 Le acquisizioni della pedagogia: la centratura sul soggetto bis: la scuola del bambino FINI E FINALITA Maturazione dellidentità Conquista dellautonomia Maturazione della competenza OBIETTIVI favorire lo Sviluppo armonico ed integrale della personalità (infantile) promuovere la qualità della vita del bambino svolgere una funzione di filtro, arricchimento e valorizzazione delle esperienze extrascolastiche sostenere il sorgere e lo sviluppo della capacità critica creare un clima di dialogo, di confronto e di aiuto reciproco

8 La scuola dellinfanzia mira a valorizzare i diversi patrimoni espressivi e comunicativi personali di ciascun bambino

9 La didattica deve favorire limmersione del bambino nellesperienza della realtà, nella vita con gli altri, facendolo parlare ed esprimere nel vivo delle situazioni e degli stati danimo

10 Le acquisizioni della pedagogia : l esperienza come essenziale fattore di apprendimento : I campi di esperienza Lapproccio globale che caratterizza lapprendimento alla scuola dellinfanzia non preclude di riconoscere dietro ai diversi campi il delinearsi dei saperi disciplinari e dei loro alfabeti. i campi sono spazi di azione concreta del bambino che consentono il graduale passaggio dallesperienza alla sua rielaborazione Linsegnante guarda ai traguardi di sviluppo delle competenze come ad orientamenti per creare dispositivi di apprendimento atti a promuovere lo sviluppo di competenze, caratterizzate da unitarietà e globalità. Sono cinque: Il sé e laltro; Il corpo in movimento, Linguaggi, creatività, espressione; I discorsi e le parole; La conoscenza del mondo Indicazioni per il Curricolo

11 Le acquisizioni della pedagogia : l esperienza come essenziale fattore di apprendimento ter: Il senso dellesperienza Il ruolo educativo e di orientamento della scuola accompagna a comprensione del sé e della realtà Lettura e gestione delle emozioni Il senso di responsabilità Atteggiamenti di relazione positiva Lo sviluppo dellidentità di genere Fruizione critica dei messaggi Coltivazione del pensiero divergente

12 Le acquisizioni della pedagogia:la scuola come sistema formativo interagente con altri sistemi

13 Le acquisizioni della pedagogia:la scuola come sistema formativo interagente con altri sistemi bis: Le famiglie Pluralità culturale, sociale e religiosa- ricchezza Risorsa da valorizzare e accompagnare Alleanza da consolidare attraverso il dialogo per la condivisione del progetto educativo Punto di attenzione : la famiglia del bambino straniero e diversamente abile

14 Le acquisizioni della didattica: lorganizzazione del curricolo e la dimensione culturale CAMPI DI ESPERIENZA FINALITA IL BAMBINO CON LE SUE DIMENSIONI DI SVILUPPO I SISTEMI SIMBOLICO CULTURALI La valorizzazione del gioco La vita di relazione La mediazione didattica Losservazione, la progettazione e la verifica La documentazione Lesplorazione e la scoperta CARATTERIZZAZIONI METODOLOGICHE

15 Le acquisizioni della didattica: lambiente come luogo, fattore e destinatario della formazione Contesto di relazione, di cura e di apprendimento Valorizza esperienza, esplorazione, relazione tra pari, la natura, larte, il territorio attraverso la sua rielaborazione individuale, collettiva e lattività ludica Ambiente di apprendimento come curricolo implicito

16 Le acquisizioni della didattica: la scuola come ambiente educativo di apprendimento È un ambiente educativo di esperienze concrete e di apprendimenti riflessivi che integra, in un processo di sviluppo unitario, le differenti forme del fare, del sentire, del pensare, dellagire relazionale, dellesprimere, del comunicare, del gustare il bello e del conferire senso da parte dei bambini

17 La percezione degli operatori nella scuola dellinfanzia Appendice: La percezione degli operatori nella scuola dellinfanzia ambiente Una scuola ambiente educativo bambino Una scuola sistema di aiuto per il bambino relazioni Una scuola fatta di relazioni, servizio Una scuola come servizio

18 La percezione degli operatori nella scuola dellinfanzia Appendice: La percezione degli operatori nella scuola dellinfanzia bis I l rischio dellauto- svalutazione L handicap dell immediatezza, dell impulsività, dell impazienza L opportunità dello spirito di gruppo

19 La percezione degli operatori nella scuola dellinfanzia Appendice: La percezione degli operatori nella scuola dellinfanzia ter Lesperienza, come evento educativo e formativo, come modalità principe di apprendimento (le unità di apprendimento come unità esperienziali?); Lattenzione, come atteggiamento costante delleducatore, fatto di ascolto, di conoscenza, di comprensione, e di facilitazione (le unità di apprendimento come unità di accompagnamento?); Lambiente come luogo unificante le esperienze educative (le unità di apprendimento considerate in tutta la pregnanza del termine unità?).

20 La percezione degli operatori nella scuola dellinfanzia Appendice: La percezione degli operatori nella scuola dellinfanzia quater Linnovazione come cambiamento di ottica non di azione Ladattamento della strumentazione, scelte ed invenzioni Un cambiamento personale Agire, ricercare, formarsi


Scaricare ppt "Ruolo educativo-sociale della scuola dellinfanzia enrico m. salati 40 anni di scuola dellinfanzia: dallasilo infantile ad oggi cisl scuola lombardia 18."

Presentazioni simili


Annunci Google