La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I NUOVI STILI DI VITA SONO: azioni quotidiane, possibili a tutti, che generano un nuovo modo di impostare la vita giornaliera; strumenti in mano alla.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I NUOVI STILI DI VITA SONO: azioni quotidiane, possibili a tutti, che generano un nuovo modo di impostare la vita giornaliera; strumenti in mano alla."— Transcript della presentazione:

1

2 I NUOVI STILI DI VITA SONO: azioni quotidiane, possibili a tutti, che generano un nuovo modo di impostare la vita giornaliera; strumenti in mano alla gente comune per poter cambiare la realtà nella ferialità; un nuovo modo di impostare la vita giornaliera senza diventare eroi, ma cittadini responsabili e solidali, e cristiani autentici nella quotidianità. La vita giornaliera è fatta di diverse dimensioni, tante azioni e continue scelte. Tutte possono essere vecchie oppure nuove. Dipendono da noi! E tutte possono generare un mondo migliore. È quello che tutti sogniamo e vogliamo: un mondo di giustizia e di pace CHE COSA SONO I NUOVI STILI DI VITA

3 Il Papa e i nuovi stili di vita Benedetto XVI ha richiamato, varie volte, limportanza del cambiamento degli stili di vita: Forse mai come oggi la società civile comprende che soltanto con stili di vita ispirati alla sobrietà, alla solidarietà ed alla responsabilità, è possibile costruire una società più giusta e un futuro migliore per tutti" (Dichiarazione fatta il 12 gennaio 2009).

4 CHIESA E NUOVI STILI DI VITA Nellenciclica Centesimus Annus (1991) risuona lappello ai cambiamenti:Centesimus Annus costruire stili di vita, nei quali la ricerca del vero, del bello e del buono e la comunione con gli altri uomini per una crescita comune siano gli elementi che determinano le scelte dei consumi, dei risparmi e degli investimenti Il Compendio alla Dottrina Sociale della Chiesa ha dedicato un capitoletto ai Nuovi Stili di Vita dentro al grande capitolo decimo che approfondisce il tema del Salvaguardare lAmbiente: I gravi problemi ecologici richiedono un effettivo cambiamento di mentalità che induca ad adottare nuovi stili di vita (…) Bisogna uscire dalla logica del mero consumo e promuovere forme di produzione agricola e industriale che rispettino l'ordine della creazione e soddisfino i bisogni primari di tutti

5 Dio ha mandato suo figlio perché la sua vita, il suo comportamento, se preso a modello per la nostra vita, ci faccia sempre più simili a Lui per andare a nostra volta nel mondo a testimoniare il suo Amore. Gesù dona la sua carne per farsi masticare. Se noi mastichiamo la sua parola di vita, se prendiamo sul serio il suo messaggio di amore per tutta lumanità e mettiamo in pratica quello che pian piano interiorizziamo, allora facciamo davvero EUCARESTIA, comunione con Gesù e con i fratelli, ma il nostro stile di vita non può più essere lo stesso. Non possiamo accumulare solo per noi stessi, sapendo che le risorse del mondo sono destinate a tutti e che tanti nostri fratelli non hanno di che vivere. Se mastichiamo Gesù, anche il nostro stile di vita cambia

6 Cosa possiamo fare?

7 La Terra è la nostra casa Nuovo rapporto con la natura Recuperiamo la coscienza ecologica! (dal greco oikòs casa e logos discorso)

8 Cosè la responsabilità ambientale? E il rispetto del creato per vivere in armonia con la madre terra e consegnare alle generazioni future un pianeta ancora vivibile.

9 1) Evitare gli sprechi dacqua Da dove cominciare…

10 -425 litri/giorno di acqua pro capite Stati Uniti -350 litri/giorno Canada -250 litri/giorno Italia - 45 litri/giorno Bangladesh - 25 litri/giorno India - 6 litri/giorno Madagascar Quantità dichiarata dallONU come Diritto minimo di acqua per persona: 40litri/giorno

11 Non aprire lacqua al massimo e non lasciarla scorrere è il principio base. Chiudere il rubinetto mentre ci si strofina i denti: basta un bicchiere dacqua per sciacquarli anziché i 15 che scorrono. Per radersi, riempire una bacinella e ne basteranno pochi litri. Lavare i piatti mettendoli in un catino, evitando il getto continuo del rubinetto. Chiudere lacqua ogni volta che si interrompe il risciacquo per riporre la stoviglia. Far la doccia anziché il bagno significa usare 50 litri anziché 100. La doccia deve durare il tempo necessario per lavarsi, e il getto non serve mentre ci si insapona. Far funzionare lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico: il consumo di acqua è lo stesso che a carico semivuoto. Una famiglia di tre persone risparmierà almeno 8000 litri lanno. Un ciclo di lavaggio a 30 °C richiede grosso modo 80 litri di acqua, mentre a 90°C la richiesta è praticamente doppia (dati pubblicati da municipalizzata gas/acqua di Reggio Emilia). Riciclare lacqua della bollitura della pasta per lavare i piatti: essendo ricca di amidi, oltre a far risparmiare lacqua, sgrasserà le stoviglie, facendo risparmiare anche il detersivo. Lavare le verdure lasciandole a mollo per un pò nellacqua anziché farla scorrere a lungo, poi sciacquarle velocemente sotto un getto. Per una famiglia di tre persone si risparmieranno almeno 4500 litri lanno. Chiedere al Comune di dotare di rubinetti antispreco tutte le fontanelle di acqua potabile.

12 2) Riciclare! -Riutilizzare gli oggetti contro l usa e getta; -Riciclare facendo la raccolta differenziata; -Riparare prima di gettare gli oggetti. Possiamo riciclare e sostenere progetti di sviluppo in Africa contemporaneamente!

13 Partecipare alla raccolta cellulari usati, anche non funzionanti, del Magis (Movimento e azione dei Gesuiti italiani per lo sviluppo) Come? un esempio è... un esempio è... e alla raccolta tappi di plastica del CMSR (Centro Mondialità e Sviluppo Reciproco)

14

15

16 La Casa per bambini Nyumbani (termine swahili che significa "casa accogliente") fondata nel 1992 ospita un numero crescente di bambini infettati da Aids. In molti casi si tratta di neonati abbandonati perché sieropositivi, ci si prende cura dei piccoli fino ad una chiarificazione della loro sierologia. I bimbi che risultano negativi, sono adottati o trovano altre case. I bimbi positivi sono seguiti con assistenza nutrizionale, medica, in particolare antiretrovirale, psicologica, di istruzione, spirituale, e vivono a Nyumbani fino ad essere autosufficienti.

17 In Ciad, uno dei paesi più poveri del continente africano, il MAGIS punta a realizzare 100 cucine solari per migliorare le condizioni socio- familiari delle donne e delle loro comunità che useranno collettivamente le cucine solari, riducendo l'estirpazione di cespugli e arbusti finora utilizzati per alimentare il fuoco e frenando così la desertificazione incombente. Una decina di giovani apprendisti saranno addestrati per la manutenzione delle cucine solari.

18

19 La raccolta tappi è iniziata nel 2002, quasi per gioco, dallimpegno della Caritas di Livorno, in collaborazione con il Centro Mondialità e Sviluppo Reciproco (CMSR) e la Galletti Ecoservice, ditta specializzata nel riciclo di materie plastiche Lidea era quella di raccogliere tappi di plastica, riciclarli e rivenderli per finanziare iniziative di solidarietà

20 Un tappo vale al massimo 0,05 centesimi Una tonnellata di tappi contiene circa tappi Occorrono tanti tappi per riempire un container che ne può contenere dalle sei alle otto tonnellate Da un container si possono ricavare, pagati tutti i costi, circa 1000 euro Nel 2009 sono state raccolte 452 tonnellate di tappi che si sono trasformati in circa ,00 euro!

21 Il progetto Dallacqua per lacqua…facciamola bere anche in Tanzania Lobiettivo è di facilitare l'accesso all'acqua pulita e potabile nelle aree più marginali della Tanzania. Qui, oltre il 50% della popolazione non può procurarsi l'acqua se non percorrendo a piedi decine di chilometri ogni giorno. il Cmsr sta realizzando tubazioni, pozzi, fontane e serbatoi, e cura la formazione degli abitanti dei villaggi, in modo da favorire l'uso efficiente e sostenibile delle risorse idriche

22 Realizzati 8 pozzi superficiali per i villaggi dei distretti di Chamwino, Mpwapwa, Konda e Bahi E stato stimato che potranno usufruire di ogni pozzo circa 1000 persone. Il costo della realizzazione di questo progetto è stato di ,00 (il costo di un pozzo è di 3.000,00 ).

23 In pratica… Diventare missionari! Missionario non è solo chi lascia tutto per andare in un posto lontano ad aiutare i più poveri. Possiamo essere missionari anche noi nelle nostre famiglie e con i nostri amici! Basta saper vivere la nostra vita con un nuovo stile


Scaricare ppt "I NUOVI STILI DI VITA SONO: azioni quotidiane, possibili a tutti, che generano un nuovo modo di impostare la vita giornaliera; strumenti in mano alla."

Presentazioni simili


Annunci Google