La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PIANO NAZIONALE ISS INSEGNARE SCIENZE SPERIMENTALI PRESIDIO DI VERONA a.s. 2006 - 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PIANO NAZIONALE ISS INSEGNARE SCIENZE SPERIMENTALI PRESIDIO DI VERONA a.s. 2006 - 2007."— Transcript della presentazione:

1 PIANO NAZIONALE ISS INSEGNARE SCIENZE SPERIMENTALI PRESIDIO DI VERONA a.s

2 ISS - INSEGNARE SCIENZE SPERIMENTALI PRESIDIO DI VERONA – IC VERONA 14 - SCUOLA DON MILANI Via R. Pole n. 3 – VERONA – Tel Fax IL PIANO ISS A VERONA PRESIDIO TERRITORIALE : IC XIV VR dirigente scolastico di presidio: Dr. Giuseppe Venturi tutor di presidio: Carcereri Gianfranco IC XIV Verona Menin Marco ITIS Marconi Pierotti Anna IC Cavalchini Moro Villafranca DESTINATARI: Insegnati di area scientifica di scuola dellinfanzia, primaria, secondaria di primo grado e primo biennio della secondaria di secondo grado della provincia di Verona. FINALITA: Il piano ha come finalità la collaborazione fra le istituzioni scolastiche che aderiscono alla rete delle scuole per lo sviluppo del Piano Sperimentale Nazionale ISS. La rete mira a creare le condizioni necessarie per promuovere un cambiamento duraturo ed efficace nella didattica delle Scienze sperimentali attraverso una specifica azione di formazione rivolta ai rispettivi insegnanti.

3 OBIETTIVI: Creare un presidio territoriale come luogo fisico dove i docenti possano incontrarsi per confrontarsi su argomenti di tipo scientifico e tentare lesperienza di un lavoro di progettazione didattica critica e condivisa, oltre a realizzare esperienze laboratoriali facilmente trasferibili nelle proprie realtà scolastiche. Sperimentare e validare materiale didattico per studenti e insegnanti. PRESIDIO DI VERONA – IC VERONA 14 - SCUOLA DON MILANI Via R. Pole n. 3 – VERONA – Tel Fax

4 ISS - INSEGNARE SCIENZE SPERIMENTALI PRESIDIO DI VERONA – IC VERONA 14 - SCUOLA DON MILANI Via R. Pole n. 3 – VERONA – Tel Fax OBIETTIVI: Rendere disponibile il lavoro prodotto creando una banca di idee, esperienze e suggerimenti, che possano essere facilmente scambiati tra gli aderenti alla rete. Stabilire relazioni di collaborazione con enti locali che si occupano di scienza e/o di educazione (Comune, Museo di Storia Naturale, Università, centri di Educazione Ambientale) e con le Associazioni disciplinari AIF, ANISN, DD-SCI.

5 ISS - INSEGNARE SCIENZE SPERIMENTALI PRESIDIO DI VERONA – IC VERONA 14 - SCUOLA DON MILANI Via R. Pole n. 3 – VERONA – Tel Fax OBIETTIVI: Attuare una riflessione sul lavoro svolto per lideazione- programmazione dellattività dellanno scolastico , con la definizione delle aree di interesse dei docenti coinvolti, lindividuazione di argomenti comuni e le modalità di lavoro, oltre alla definizione di modelli standard di documentazione delle attività. Realizzare cassette degli attrezzi contenenti dispositivi necessari alleffettuazione di alcune prove di fisica, chimica e scienze naturali alle quali potranno accedere i docenti delle scuole in rete per il tempo necessario allattività didattica.

6 I GRUPPI DI LAVORO LIVELLI GRUPPI INFANZIAPRIMARIA SECONDARIA 1° GRADO SECONDARIA 2° GRADO ASTA RIGIDA PENDOLO CAPILLARITA MOLLE NOTE MUSICALI COMBUSTIONE CAMBIAMENTI DI STATO TEMA CONCETTUALE: LA PROPORZIONALITA CONFRONTARE DUE GRANDEZZE PER VERIFICARE SE AL VARIARE DELLUNA, LALTRA SI MODIFICA SECONDO UN RAPPORTO DI PROPORZIONALITA.

7 GRUPPO 1 – ASTA RIGIDA scuola dellinfanzia Io peso, io misuro. Il mio corpo e tutte le cose occupano uno spazio e hanno un peso

8 GRUPPO 1 – ASTA RIGIDA scuola sec. 1°grado Legge dellequilibrio delle leve e proporzionalità tra peso e distanza dal fulcro

9 I GRUPPI DI LAVORO TEMA CONCETTUALE: LA PROPORZIONALITA CONFRONTARE DUE GRANDEZZE PER VERIFICARE SE AL VARIARE DELLUNA, LALTRA SI MODIFICA SECONDO UN RAPPORTO DI PROPORZIONALITA. LIVELLI GRUPPI INFANZIAPRIMARIA SECONDARIA 1° GRADO SECONDARIA 2° GRADO ASTA RIGIDA PENDOLO CAPILLARITA MOLLE NOTE MUSICALI COMBUSTIONE CAMBIAMENTI DI STATO

10 GRUPPO 2 – PENDOLO scuola dellinfanzia Bambino leggero, bambino pesante, chi va più veloce sullaltalena?

11 GRUPPO 2 – PENDOLO Scuola primaria Relazione tra peso e lunghezza della fune attraverso lesperienza motoria

12 GRUPPO 2 – PENDOLO Scuola sec. 1°grado ricerca delle relazioni fra le grandezze in gioco: Durata delloscillazione, durata del periodo, lunghezza del filo

13 GRUPPO 2 – PENDOLO Scuola sec. 2°grado il tempo di oscillazione del pendolo non dipende né dallampiezza né dalla massa, ma dalla lunghezza del filo secondo una relazione di proporzionalità quadratica.

14 I GRUPPI DI LAVORO TEMA CONCETTUALE: LA PROPORZIONALITA CONFRONTARE DUE GRANDEZZE PER VERIFICARE SE AL VARIARE DELLUNA, LALTRA SI MODIFICA SECONDO UN RAPPORTO DI PROPORZIONALITA. LIVELLI GRUPPI INFANZIAPRIMARIA SECONDARIA 1° GRADO SECONDARIA 2° GRADO ASTA RIGIDA PENDOLO CAPILLARITA MOLLE NOTE MUSICALI COMBUSTIONE CAMBIAMENTI DI STATO

15 GRUPPO 3 – CAPILLARITA Scuola infanzia le cose bevono lacqua? Scopriamo come si bagnano

16 GRUPPO 3 – CAPILLARITA Scuola sec. 1°grado il liquido colorato non si dispone alla stessa altezza allinterno del cuneo tra i vetri ma ad altezze maggiori con il diminuire della distanza tra le lastre

17 I GRUPPI DI LAVORO TEMA CONCETTUALE: LA PROPORZIONALITA CONFRONTARE DUE GRANDEZZE PER VERIFICARE SE AL VARIARE DELLUNA, LALTRA SI MODIFICA SECONDO UN RAPPORTO DI PROPORZIONALITA. LIVELLI GRUPPI INFANZIAPRIMARIA SECONDARIA 1° GRADO SECONDARIA 2° GRADO ASTA RIGIDA PENDOLO CAPILLARITA MOLLE NOTE MUSICALI COMBUSTIONE CAMBIAMENTI DI STATO

18 GRUPPO 4 – LE MOLLE Scuola primaria le molle si allungano quando le tiri. Più aumenta il peso, più si allunga la molla

19 GRUPPO 4 – LE MOLLE Scuola sec. 1°grado Scoperta della relazione di proporzionalità tra pesi e allungamenti. Scoperta dellerrore sperimentale

20 GRUPPO 4 – LE MOLLE Scuola sec. 2°grado Individuazione di relazioni di proporzionalità attraverso misure di lunghezza e peso. Dallosservazione dei grafici emergerà il concetto di errore sperimentale

21 I GRUPPI DI LAVORO TEMA CONCETTUALE: LA PROPORZIONALITA CONFRONTARE DUE GRANDEZZE PER VERIFICARE SE AL VARIARE DELLUNA, LALTRA SI MODIFICA SECONDO UN RAPPORTO DI PROPORZIONALITA. LIVELLI GRUPPI INFANZIAPRIMARIA SECONDARIA 1° GRADO SECONDARIA 2° GRADO ASTA RIGIDA PENDOLO CAPILLARITA MOLLE NOTE MUSICALI COMBUSTIONE CAMBIAMENTI DI STATO

22 GRUPPO 5 – NOTE MUSICALI scuola primaria Laltezza di un suono cambia al variare delle condizioni delloggetto percosso: vuoto, mezzo pieno, pieno.

23 GRUPPO 5 – NOTE MUSICALI Scuola sec. 1°grado Laltezza dei suoni è inversamente proporzionale alla lunghezza della corda di una chitarra. Maggiore è la lunghezza, più grave è il suono.

24 I GRUPPI DI LAVORO TEMA CONCETTUALE: LA PROPORZIONALITA CONFRONTARE DUE GRANDEZZE PER VERIFICARE SE AL VARIARE DELLUNA, LALTRA SI MODIFICA SECONDO UN RAPPORTO DI PROPORZIONALITA. LIVELLI GRUPPI INFANZIAPRIMARIA SECONDARIA 1° GRADO SECONDARIA 2° GRADO ASTA RIGIDA PENDOLO CAPILLARITA MOLLE NOTE MUSICALI COMBUSTIONE CAMBIAMENTI DI STATO

25 GRUPPO 6 – COMBUSTIONE Scuola dellinfanzia La combustione ha bisogno di ossigeno/aria.

26 GRUPPO 6 – COMBUSTIONE Scuola primaria La combustione avviene in presenza di ossigeno e lacqua occupa lo spazio lasciato dai gas di combustione che, raffreddandosi, diminuiscono di volume.

27 I GRUPPI DI LAVORO TEMA CONCETTUALE: LA PROPORZIONALITA CONFRONTARE DUE GRANDEZZE PER VERIFICARE SE AL VARIARE DELLUNA, LALTRA SI MODIFICA SECONDO UN RAPPORTO DI PROPORZIONALITA. LIVELLI GRUPPI INFANZIAPRIMARIA SECONDARIA 1° GRADO SECONDARIA 2° GRADO ASTA RIGIDA PENDOLO CAPILLARITA MOLLE NOTE MUSICALI COMBUSTIONE CAMBIAMENTI DI STATO

28 GRUPPO 7 – CAMBIAMENTI DI STATO Scuola dellinfanzia Magie con lacqua: Facciamo esperienze attraverso i sensi per comprendere che una sostanza può assumere stati diversi a seconda della temperatura

29 PIANO NAZIONALE ISS INSEGNARE SCIENZE SPERIMENTALI PRESIDIO DI VERONA a.s – 2007 IC Vr 14 Via Reginaldo Pole n. 3, Verona Tel Fax TUTOR Gianfranco Carcereri Marco Menin Anna Pierotti


Scaricare ppt "PIANO NAZIONALE ISS INSEGNARE SCIENZE SPERIMENTALI PRESIDIO DI VERONA a.s. 2006 - 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google