La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Un dono e un equilibrio cosmico. Beh, cari bambini, per prima cosa mi presento: sono unape e sono qui per parlarvi un po di me, della mia famiglia e dellimportante.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Un dono e un equilibrio cosmico. Beh, cari bambini, per prima cosa mi presento: sono unape e sono qui per parlarvi un po di me, della mia famiglia e dellimportante."— Transcript della presentazione:

1 un dono e un equilibrio cosmico

2 Beh, cari bambini, per prima cosa mi presento: sono unape e sono qui per parlarvi un po di me, della mia famiglia e dellimportante lavoro che facciamo per voi uomini e per la natura…

3 La casa delle api: larnia

4 L'arnia: L'ape è un insetto sociale, e vive in una colonia chiamata alveare, l'apicoltore offre alle api, in cambio dei loro prodotti, una casa, l'arnia.

5 Davanti al predellino: L'ingresso di un'arnia, il predellino, come una pista di atterraggio accoglie le api di ritorno dal raccolto. Entriamo anche noi nell'alveare.....

6 I favi: La vita dell'alveare su svolge tutta sui favi. Essi sono costruiti dalle api con una sostanza da loro secreta chiamata cera. Sono disposti in senso verticale paralleli l'uno all'altro e distano tra di loro giusto lo spazio per permettere il passaggio di due api.

7 Il favo: Il favo è formato da centinaia di cellette esagonali che servono per accogliere le uova e le larve, la covata, disposta nella parte centrale del favo, il miele ed il polline nelle zone superiori e laterali. Andiamo ora a conoscere in dettaglio i componenti di questa grande famiglia…

8 La famiglia dellape …

9 L'ape regina: La regina è l'unica femmina fertile, si distingue dalle operaie per l'addome più lungo e voluminoso. Il suo compito è quello di deporre le uova. Può vivere fino a 4 o 5 anni

10 La regina controlla la celletta La regina controlla che la celletta sia pulita e controlla anche le dimensioni, infatti deporrà un uovo fecondato nelle celle di dimensioni normali e un uovo non fecondato nelle celle più grandi; il primo darà origine ad una femmina il secondo ad un maschio.

11 La regina depone un uovo: Introducendo l'addome nella cella la regina vi depone un uovo. Nel pieno della buona stagione essa ne può deporre fino a duemila in un giorno.

12 Il fuco: Il fuco è il maschio e non possiede il pungiglione. Il suo compito è quello di fecondare la regina, vive all'incirca una stagione.

13 Lape operaia : Nell'arco della sua vita assumerà tutti i ruoli necessari al buon andamento della colonia.

14 L'ape bottinatrice:: E' questa l'ape che ha il compito di raccogliere all'esterno il necessario per la vita dell'alveare: acqua, nettare, polline e propoli. Scopriamo come avviene…

15 Uno scambio inconscio con la natura…

16 L'impollinazione: Tra le api ed i fiori c'è un patto simbiotico: in cambio di nettare e polline le api favoriscono l'impollinazione incrociata delle piante.

17 Tanti doni a noi uomini…

18 I prodotti delle api: il miele Il miele viene prodotto a partire dal nettare che le api raccolgono sui fiori oppure dalla melata, una sostanza zuccherina presente sulle gemme o sulle foglie. Il nettare viene rielaborato dalle api tramite l'azione di sostanze chimiche dette enzimi.

19 La trasformazione si completa, nelle cellette del favo, con la perdita dell'acqua. Una volta maturo le api chiudono ermeticamente le cellette con un tappo di cera, in questo modo il miele può essere conservato per molto tempo.

20 Diverse sono le sostanze di cui è composto il miele: le principali sono gli zuccheri, ma ce ne sono anche molte altre che hanno un'importanza fondamentale nel renderlo non solo un dolcificante ma un ottimo alimento.

21 Il suo utilizzo è consigliabile a tutti, ma soprattutto ai bambini, agli sportivi e agli anziani. E questo perché è un alimento che viene assorbito immediatamente dall'organismo e quindi fornisce tanta energia. Inoltre come dolcificante è migliore dello zucchero, e pur non essendo un medicinale ha riconosciute proprietà curative.

22 I prodotti delle api: la pappa reale E' una sostanza gelatinosa di colore bianco che viene prodotta dalle api operaie di età compresa tra i 5 e i 14 giorni e che viene utilizzata per alimentare l'ape regina durante tutto l'arco della sua vita e le api operaie nei primi tre giorni di vita.

23 E' un alimento di eccezionale valore, un concentrato di sostanze vitali molto utili per l'organismo umano. La sua produzione richiede una tecnica di allevamento particolare poichè normalmente nell'alveare è possibile trovarne solo pochi grammi.

24 I prodotti delle api: la propoli Le api raccolgono la propoli dalle gemme di diverse piante, la elaborano e la utilizzano per costruire barriere di difesa, ma anche come antibatterico all'interno dell'alveare. La propoli è composta per la maggior parte da resine e balsami ma contiene anche oli essenziali e cera.

25 L'uomo ha scoperto le sue molteplici proprietà già nei tempi antichi. Attualmente viene utilizzata soprattutto in campo medico, ma anche per produrre vernici e come antiparassitario in agricoltura. L'apicoltore raccoglie la propoli raschiando l'interno dell'arnia oppure tramite l'ausilio di apposite reti.

26 I prodotti delle api: il polline Il ruolo del polline all'interno dell'alveare è fondamentale. Le api lo raccolgono sui fiori, lo impastano con il nettare e lo trasportano nelle cellette. Esso verrà utilizzato per l'alimentazione delle larve di ape operaia e di fuco a partire dal terzo giorno di vita.

27 Esso rappresenta l'unica fonte proteica per le api e quindi è importante per la loro crescita. Il suo contenuto proteico e vitaminico lo rende un alimento estremamente utile anche per l'uomo, in particolare per i bambini, per gli anziani e in generale come ricostituente.

28 Per raccogliere il polline, l'apicoltore utilizza delle speciali trappole a griglia da applicare all'esterno dell'arnia. Una volta raccolto il polline, va essiccato per permetterne la conservazione.

29 I prodotti delle api: la cera La cera é il prodotto di particolari ghiandole presenti sul corpo dell'ape. Viene utilizzata per la costruzione dei favi. E' composta essenzialmente da grassi e il suo colore va dal bianco, appena viene emessa, al giallo, al bruno.

30 L'apicoltore raccoglie la cera durante la smielatura, poiché di essa sono composti gli opercoli che chiudono le cellette contenenti il miele. Oggi viene usata principalmente dagli apicoltori per la produzione di fogli cerei, ma è molto richiesta anche dall'industria farmaceutica e cosmetica.

31 I prodotti delle api: il veleno Potrà sembrare incredibile ma anche il veleno che le api usano per difendersi può venire raccolto ed utilizzato dall'uomo. Infatti al veleno vengono attribuite proprietà curative specialmente per le malattie reumatiche.

32 Un metodo ancora diffuso di utilizzo del veleno è quello di farsi pungere nelle zone doloranti. E' importante però tenere conto del fatto che le punture delle api oltre ad essere molto dolorose possono anche essere pericolose e provocare gravi allergie. Foto di apiterapia

33 Avete visto quanto siano importanti le api per la natura, per migliorare le produzioni agricole, ma soprattutto per voi uomini? Beh potete fare molto anche voi, rispettando la natura e, perché no, occupandovi di noi api quando sarete grandi. L'apicoltura ha bisogno di voi. Adesso vi lascio e torno al mio lavoro… ho sempre tanto da fare mannaggia, ma mi raccomando mangiate il miele che vi fa bene!!!

34 Corso di differenziazione didattica Montessori scuola primaria a.s. 2008/2009 Relatrice: Rita Tanzi


Scaricare ppt "Un dono e un equilibrio cosmico. Beh, cari bambini, per prima cosa mi presento: sono unape e sono qui per parlarvi un po di me, della mia famiglia e dellimportante."

Presentazioni simili


Annunci Google