La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna CROCE ROSSA ITALIANA ARRESTO CARDIACO B.L.S. (linee-guida scientifiche ERC-ILCOR.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna CROCE ROSSA ITALIANA ARRESTO CARDIACO B.L.S. (linee-guida scientifiche ERC-ILCOR."— Transcript della presentazione:

1 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna CROCE ROSSA ITALIANA ARRESTO CARDIACO B.L.S. (linee-guida scientifiche ERC-ILCOR 2010) Corso per Operatori T.S.S.A (Trasporto Sanitario e Soccorso in Ambulanza)

2 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna OBIETTIVO DELLA LEZIONE Conoscenze teoriche Le cause di arresto cardiaco Le manifestazioni dellarresto cardiaco Il razionale del BLS Abilità psicomotorie Esecuzione delle tecniche (valutazioni ed azioni BLS) Modalità comportamentali Sequenze BLS ABC

3 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna PREVENIRE IL DANNO ANOSSICO-CEREBRALE NELLA PERSONA CHE: Basic Life Support (Supporto alle funzioni vitali) A A – NON E COSCIENTE C C – NON HA CIRCOLO B B – NON RESPIRA CHE COME ABBIAMO VISTO SONO FUNZIONI VITALI OBIETTIVO DEL B.L.S.

4 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna Arresto Cardiaco e Danno Anossico Evento Pochi minuti per intervenire prima che i danni cerebrali divengano irreversibili Abbiamo poco tempo!!

5 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna OBIETTIVO DEL B.L.S. Pronto riconoscimento dellarresto cardio-respiratorio Attivazione precoce del sistema di emergenza – MSA (Mezzo di Soccorso Avanzato) SUPPORTO PRECOCE DEL RESPIRO E DEL CIRCOLO Basic Life Support

6 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna CAUSE DI ARRESTO CARDIACO Cause: Aritmie Infarto Miocardico Acuto (IMA) Altre cause arresto respiratorio, grave emorragia, traumi ?

7 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna CAUSE DI ARRESTO RESPIRATORIO Cause: Corpi estranei Caduta della lingua in persona NON cosciente Altre cause traumi, annegamento, overdose da oppiacei, intossicazione da farmaci... ? Larresto respiratorio provoca anossia cardiaca che dopo alcuni minuti causa ARRESTO CARDIACO

8 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna BASIC LIFE SUPPORT Stato di coscienza A Presenza di respiro B+C Presenza di circolo Le manovre del B.L.S. sono INVASIVE, quindi ad ogni azione deve precedere una ATTENTA VALUTAZIONE AIRWAY BREATHING CIRCULATION VALUTAZIONE NO

9 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna BASIC LIFE SUPPORT SICUREZZA Valutazione della scena

10 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna BASIC LIFE SUPPORT Stato di coscienza A VALUTAZIONEAZIONE Chiama e scuoti LA VITTIMA NON RISPONDE ATTIVO I SOCCORSI AVANZATI Chiamo il 118 e confermo lo stato di incoscienza (critico) Signore, Signore, mi sente?

11 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna ALLINEO LA VITTIMA Mi preparo ad effettuare le altre valutazioni Allineo la vittima in posizione supina, spalle a terra, braccia distese lungo il corpo adagiandola su un PIANO RIGIDO Scopro il torace dai vestiti SCOPRO IL TORACE BASIC LIFE SUPPORT Stato di coscienza A VALUTAZIONEAZIONE Chiama e scuoti LA VITTIMA NON RISPONDE

12 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna Pervietà delle vie aeree Iperestendo il capo Sollevo la mandibola, in caso di TRAUMA BASIC LIFE SUPPORT A VALUTAZIONEAZIONE

13 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna Apro la bocca e guardo se ci sono corpi estranei Tolgo solo quelli facilmente raggiungibili (non mettiamo le dita in bocca al paziente) Aspiro eventuali secrezioni, sangue NON tolgo la dentiera o protesi dentarie se saldamente fissate Pervietà delle vie aeree BASIC LIFE SUPPORT A VALUTAZIONEAZIONE NON METTIAMO LE DITA IN BOCCA AL PAZIENTE

14 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna A apertura delle vie aeree Se NON sono presenti riflessi faringei, inserisco la cannula orofaringea o di Guedel Pervietà delle vie aeree BASIC LIFE SUPPORT A VALUTAZIONEAZIONE

15 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna BASIC LIFE SUPPORT Presenza di respiro Presenza di circolo B+C G GUARDO A ASCOLTO S SENTO Controllo per 10 secondi sia il Respiro che il Circolo con una manovra congiunta Gas – Polso Carotideo VALUTAZIONE AZIONE

16 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna Presenza di respiro (e circolo) VALUTAZIONEAZIONE LA VITTIMA RESPIRA Controllare di continuo respiro e circolo POSIZIONE LATERALE DI SICUREZZA PLS G GUARDO A ASCOLTO S SENTO BASIC LIFE SUPPORT B+C

17 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna Presenza di circolo (No Respiro) VALUTAZIONEAZIONE Rilevo polso carotideo e segni di circolo LA VITTIMA HA CIRCOLO MA NON RESPIRA 10/12 ATTI AL MINUTO VENTILO 1 ventilazione ogni 5/6 secondi Rivalutazione dopo ogni minuto B+C BASIC LIFE SUPPORT B+C

18 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna BASIC LIFE SUPPORT Attenzione! Gasping Respiro Anomalo = Assenza di Respiro! B

19 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna SISTEMA PALLONE - MASCHERA PERCENTUALI DI OSSIGENO Pallone + Ossigeno + reservoire % Vol. Bombola (x) Press. Manometro (=) Tot. Litri (:) Litri Minuto (=) Tempo di Autonomia Pallone + Ossigeno % Pallone 21% Somministrare O 2 secondo le indicazioni della CO 118 VENTILAZIONE ARTIFICIALE BASIC LIFE SUPPORT B

20 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna CAUSE DI VENTILAZIONE INEFFICACE - COMPLICANZE CAUSA Incompleta aderenza della mascheraIPOVENTILAZIONE Insufficiente iperestensione del capoIPOVENTILAZIONE Insufflazioni troppo rapida o bruscaDISTENSIONE GASTRICA IPOVENTILAZIONE DISTENSIONE GASTRICA NON ARRIVA OSSIGENO ARIA NELLO STOMACO EFFETTO VENTILAZIONE ARTIFICIALE BASIC LIFE SUPPORT B

21 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna BASIC LIFE SUPPORT C MASSAGGIO CARDIACO PUNTO DI REPERE PER LE COMPRESSIONI TORACICHE ESTERNE, MANI AL CENTRO DEL TORACE LUNGO LA LINEA TRA I CAPEZZOLI, SULLO STERNO

22 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna TECNICA DI COMPRESSIONE TORACICA ESTERNA Comprimere sullo sterno verso la colonna (5 cm) utilizzando solo leminenza palmare della mano Rilasciare totalmente la compressione Mantenere il repere durante il rilasciamento BASIC LIFE SUPPORT C MASSAGGIO CARDIACO

23 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna - Posizionarsi sopra il paziente e stendere le braccia RAPPORTO COMPRESSIONE : RILASCIAMENTO1:1 FREQUENZA DI COMPRESSIONE 100 compressioni/minuto RAPPORTO COMPRESSIONI : VENTILAZIONI30:2 TECNICA DI COMPRESSIONE TORACICA ESTERNA BASIC LIFE SUPPORT C MASSAGGIO CARDIACO

24 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna CAUSE DI INEFFICACIA DELLA RCP - COMPLICANZE CAUSA Punto di compressione scorrettoFRATTURE STERNALI - COSTALI Compressioni troppo intense e brusche Compressioni troppo superficiali Compressioni troppo veloci CIRCOLO INSUFFICIENTE LESIONI ORGANI INTERNI CIRCOLO INSUFFICIENTE POLMONE ANOSSIA EFFETTO LESIONI ORGANI INTERNI BASIC LIFE SUPPORT C MASSAGGIO CARDIACO

25 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna BASIC LIFE SUPPORT A: Sicurezza Chiama e scuoti Non cosciente Chiama 118 Pervietà delle vie aeree (iperestensione + cannula di Guedel) B+C: G.A.S. Ha circolo e respira normalmente NON ha circolo NON ha respiro Fino alla ricomparsa di segni vitali (Mo.To.Re – Movimento, Tosse, Respiro ) Valutazione B+C (se necessario VENTILA) Valutazione A (se necessario mantieni pervietà delle vie aeree + PLS) RCP 30:2 PLS (Posizione Laterale di Sicurezza)

26 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna CAMBIO TRA DUE SOCCORRITORI Quando uno dei due è stanco (avvisare per tempo) Almeno al termine del 5° ciclo di RCP (circa 2 minuti) CAMBIO ! Nel cambiarsi i Soccorritori gireranno dalla stessa parte per non ostacolarsi a vicenda BASIC LIFE SUPPORT C RIANIMAZIONE CARDIO POLMONARE

27 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna QUANDO HO SEGNI EVIDENTI DI MORTE BIOLOGICA Presenza di macchie ipostatiche Evidente decomposizione Presenza di rigor mortis Decapitazione o smembramento Corpo carbonizzato QUANDO NON INIZIO LA RCP ? RIANIMAZIONE CARDIO POLMONARE PER ORDINE DEL MEDICO Il medico, quando presente, ha la gestione dellemergenza e può constatare il decesso BASIC LIFE SUPPORT

28 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna INIZIO LA RCP SENZA TENERE CONTO DI Età apparente Aspetto cadaverico del soggetto Temperatura corporea Midriasi (pupille dilatate) QUANDO INIZIO LA RCP UGUALMENTE ? RIANIMAZIONE CARDIO POLMONARE BASIC LIFE SUPPORT

29 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna In presenza di rischio evolutivo SPOSTO LA VITTIMA ? SI In tutti gli altri casi NO RIANIMAZIONE CARDIO POLMONARE BASIC LIFE SUPPORT

30 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna Sollevamento della mandibola LA PERSONA E VITTIMA DI UN TRAUMA, COSA FACCIO ? SI Iperestensione del capo NO Posizione laterale di sicurezza NO NON ho nessuna variazione delle manovre LA PERSONA E VITTIMA DI UN ICTUS, ANNEGAMENTO, FOLGORAZIONE RIANIMAZIONE CARDIO POLMONARE BASIC LIFE SUPPORT

31 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna ALGORITMO DI TRATTAMENTO (sanitari) Sicurezza Ambientale Chiama e scuote Chiede Aiuto Non cosciente Apre le vie aeree Valuta GAS e Polso Non respira Non ha circolo Conferma ALS RCP 30:2 SOCCORRITORE PAZIENTE ABCABC Segni di ripresa (Mo.To.Re) Arrivo dell'ALS Sfinimento dei soccorritori

32 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna Pausa (10 minuti) Domande?

33 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna OSTRUZIONE DELLE VIE AEREE DA CORPO ESTRANEO

34 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna Negli adulti spesso causata dal cibo Evento abitualmente testimoniato OSTRUZIONE DELLE VIE AEREE

35 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna OSTRUZIONE DELLE VIE AEREE OSTRUZIONE PARZIALE dispnea, tosse, sibili respiratori OSTRUZIONE COMPLETA - impossibilità a parlare, respirare, tossire - segnale universale di soffocamento (mani alla gola) - rapida cianosi - possibile perdita di coscienza Ostruzioni da Corpo Estraneo

36 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna SOGGETTO COSCIENTE Se l'ostruzione è parziale si incoraggia la vittima a tossire NON fare altro! OSTRUZIONE DELLE VIE AEREE

37 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna - se i colpi non hanno effetto manovra di Heimlich (compressioni addominali) in piedi SOGGETTO COSCIENTE 1.Nel caso l'ostruzione diventi completa e la vittima diventa debole, smette di tossire o respirare - dai fino a 5 colpi dorsali fra le scapole (con mano aperta – A FUGGIRE) continua alternando 5 colpi dorsali e 5 compressioni addominali fino allespulsione del corpo estraneo o alla perdita di coscienza OSTRUZIONE DELLE VIE AEREE

38 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna Se il SOGGETTO PERDE COSCIENZA 1.Accompagna a terra linfortunato 2.Allerta Sistema di Emergenza (paziente incosciente) 3.Esegui 30 compressioni toraciche esterne 4.Controlla il cavo orale 5.Tenta 2 insufflazioni 6.Anche se non efficaci ( dopo avere escluso errori di tecnica nella ventilazione) continua con RCP 30/2, controlla il cavo orale tra compressioni e ventilazioni OSTRUZIONE DELLE VIE AEREE

39 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna FINE Domande?

40 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna APPROFONDIMENTI PROVE PRATICHE

41 C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna PROVE PRATICHE Disostruzione delle vie aeree colpi interscapolari / manovra di Heimlich Uso dellaspiratore di secreti Sequenza BLS a due soccorritori con pallone di Ambu – Cannula di Guedel - Ossigeno


Scaricare ppt "C.R.I. - Volontari del Soccorso – Ispettorato Regionale Emilia Romagna CROCE ROSSA ITALIANA ARRESTO CARDIACO B.L.S. (linee-guida scientifiche ERC-ILCOR."

Presentazioni simili


Annunci Google