La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano A.O. SantAnna COMO – 2011 MIGRANTI E SERVIZI TERRITORIALI ASPETTI PSICO AFFETTIVI DELLALUNNO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano A.O. SantAnna COMO – 2011 MIGRANTI E SERVIZI TERRITORIALI ASPETTI PSICO AFFETTIVI DELLALUNNO."— Transcript della presentazione:

1 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano A.O. SantAnna COMO – 2011 MIGRANTI E SERVIZI TERRITORIALI ASPETTI PSICO AFFETTIVI DELLALUNNO STRANIERO prof. ssa Evita Cassoni Cooperativa Sociale Terrenuove Milano Direzione della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia di Milano, via Archimede 127

2 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Il CONTESTO DEL TERRITORIO LITALIA, dal 1950 paese di emigrazione principalmente verso USA, Australia, Argentina e, nel dopoguerra, verso paesi dell Europa con maggiori opportunità di lavoro, dal 1960, vive il fenomeno della massicia migrazione interna, dalle zone meno industrializzate del Sud al Nord, e dalla fine degli anni 80 diventa terra di immigrazione sia come paese di attraversamento, sia come terra di elezione per lo stanziamento.

3 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano La Cooperativa Sociale nasce a Milano nel 1999 con una attenzione specifica alle situazioni di emergenza sociale e culturale; E composta da professionisti, inseriti da tempo nel contesto sociale e professionale della città; È un luogo di servizio e di proposte operative; È un luogo di formazione e supervisione per professionisti impegnati nel lavoro psicosociale. IL CONTESTO ORGANIZZATIVO

4 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Fenomenologia della migrazione Interruzione della trama di vita, taglio dei legami, nascita di memorie traumatiche che possono esitare in sintomi dissociativi

5 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano LORGANIZZAZIONE CHE CURA Restituisce un orizzonte di senso, offre contesti correlati e integrati, che promuovono cooperazione e appartenenza

6 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano CHIAVI TEORICHE DI LETTURA LA PERDITA DELLA PRESENZA (De Martino, 1977) LA TERAPIA DELLA NARRAZIONE AUTOBIOGRAFICA ( Mellina, 2001)

7 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Il servizio di Consulenza Psicologica ed Etnopsichiatrica per Immigrati E servizio specialistico per accogliere il disagio mentale e la sofferenza psicologica dei migranti; Lavora in rete con i servizi socio assistenziali e socio sanitari del territorio; È gratuito per lutenza ed opera in convenzione con gli enti pubblici;

8 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Il servizio di Consulenza Psicologica ed Etnopsichiatrica per Immigrati La modalità di intervento si riconosce nellapproccio etnopsichiatrico, declinato in unottica territoriale; il dispositivo del gruppo etnopsichiatrico è lo strumento attraverso il quale il lavoro sociale si integra nel setting clinico; i percorsi consulenziali e psicoterapeutici si sviluppano con il sostegno del gruppo costituito da tutti gli operatori coinvolti.

9 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano LETNOPSICHIATRIA Letnopsichiatria è scienza umana di confine che nasce dalla connessione tra varie scienze umane tra cui la medicina, la psicologia, lantropologia e la sociologia.

10 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano LETNOPSICHIATRIA ETNO - la visione della storia del singolo nella storia collettiva e nellappartenenza culturale PSI - lattenzione alla storia psicologica del singolo IATRIA - la cura come responsabilità di più persone con differenti ruoli e professionalità

11 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano LA SCUOLA Curante tra i curanti Ambito di rispecchiamento Luogo di costruzione di nuovi legami

12 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano LAVORARE CON LA MIGRAZIONE IMPONE UNA SCELTA DI DEMOCRAZIA AL SISTEMA CURANTE: LA NOSTRA MISSIONE COME CLINICI NON E SOLO CAPIRE I PAZIENTI, E COSTRUIRE PONTI E NEGOZIARE TRA DIFFERENTI UNIVERSI CULTURALI (Nathan, 2001)

13 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Riferimenti teorici LEtnopsichiatria di Tobie Nathan e dei suoi collaboratori al Centre Dèvereux di Parigi La Psichiatria culturale di Ernesto De Martino La terapia della narrazione autobiografica di Sergio Mellina La psicodinamica della migrazione secondo Lev e Rebecca Grinberg: vincoli dellidentità e sofferenza dei legami

14 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Riferimenti teorici Radice teorica del nostro intervento è la prospettiva fenomenologico esistenziale (Binswanger 1990; Berne 1961; Rotondo 1991), unita alla teoria della Relazione a legame debole (Ranci, 2001) Questa radice teorica intende laltro competente e si declina nella contrattualità degli interventi e nella flessibilità dei setting

15 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano LEtnopsichiatria di territorio: dieci anni di esperienza a Milano della cooperativa sociale, tra approccio clinico e risvolti sociali.

16 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Con quali finalità? Restituire ambiti di soggettività Riprendere la cura dei legami

17 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Con quale orientamento metodologico? Il processo di cura è un processo di ricerca, di connessione di significati, in una relazione di reciprocità tra i diversi soggetti: utente/i ed operatori. Lutente straniero è competente rispetto al proprio disagio e alle modalità più efficaci di cura. La relazione è intersoggettiva di ascolto attivo e di restituzione.

18 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Accoglienza e direzione degli interventi Enecessario offrire una terza sponda, un luogo terzo capace di far uscire il migrante da questa continua fluttuazione fra il mondo perduto delle origini e il mondo nuovo ospitante. Uno Spazio Intermedio capace di offrire: un setting flessibile; una opportunità di confronto fra la cultura di appartenenza e la cultura ospitante; un appoggio gruppale, spazio per pensare e costruire nuovi legami.

19 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano La Comunità Scolastica Può essere uno Spazio Intermedio capace di offrire: opportunità di confronto fra la cultura di appartenenza e la cultura ospitante; un appoggio gruppale, spazio per pensare e costruire nuovi legami

20 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Assumere un proprio progetto Quali che siano le ragioni originarie di una situazione migratoria, è necessario che il migrante, si dia un tempo, intermedio, per esplorare e scegliere i propri obiettivi e sostenere così il proprio progetto esistenziale

21 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Lo spazio di consulenza Un luogo reale, in primo luogo di ascolto e di accoglienza, un luogo dove poter stare anche in silenzio. Dove si può allentare la pressione degli eventi passati e tener fuori lurgenza degli eventi quotidiani. E il presente – tempo intermedio – a dare spunti, ad essere oggetto di scambio.

22 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Il servizio di Consulenza Psicologica ed Etnopsichiatrica per Immigrati È articolato in tre aree specifiche Area minori e famiglie Area adolescenti: soli o in ricongiungimento familiare Area giovani adulti e adulti in difficoltà rispetto al proprio progetto migratorio e rifugiati o richiedenti asilo

23 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Il percorso prevede più fasi, articolate in setting multipli e aperti Una fase di consultazione Una fase di presa in carico e trattamento Una fase di restituzione e conclusione

24 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano La fase di consultazione: dal contatto al contratto di lavoro primo contatto con gli operatori invianti; primo colloquio con lutente,gli operatori invianti del pubblico o del privato e con tre componenti dellequipe (responsabile,psicoterapeuta, counselor/educatore) per un primo chiarimento della richiesta; Contratto: costruzione e definizione dei soggetti coinvolti in rete ed infine definizione condivisa del progetto di lavoro;

25 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano La presa in carico e trattamento sono articolati in vari setting: Incontri individuali Incontri di consulenza con i familiari Incontri di monitoraggio e verifica con gli operatori coinvolti nella rete

26 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Incontri individuali a cadenza quindicinale la persona insieme ai terapeuti può ripercorrere la propria storia e rinarrarla per connettere, dare senso ai fatti, agli eventi vissuti elaborando la frammentazione,la discontinuità della propria esperienza

27 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Incontri di consulenza con i familiari Per riallacciare i legami, sostenere i ruoli familiari, condividere il progetto di vita che va nascendo nel presente

28 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Incontri di rete Durante tutto il trattamento lequipe di mantiene un rapporto continuativo con gli operatori dei Servizi che seguono lutente attivando incontri comuni di monitoraggio e di verifica

29 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano LA RETE Lequipe multiprofessionale consente di costruire una alleanza tra migrante, operatori sociali e clinici e di ricreare nel nuovo territorio un luogo cui transitoriamente si può appartenere nel passaggio dal proprio gruppo originario a una nuova collocazione in fase di costruzione.

30 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Ripensare il setting e lavorare con i migranti: quale opportunità? Passare dalla visione della migrazione, come evento unidirezionale ad una visone più allargata e condivisa della migrazione come evento intersoggettivo

31 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano LA DIREZIONE POSSIBILE THE CAPACITY TO HOPE, TO IMAGINE, TO DREAM... CAN MOTIVATE THE DESIRE TO LEARN AS A COMMUNITY (Cornell, 2010)

32 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Bibliografia essenziale Allen J., Positive Psychology and the psychosocial transformation of the trauma of a terrorist attack: Oklahoma City ten years later, in TAJ 36, 2, April Algini, M. L., Lugones, M.,a cura, Emigrazione sofferenze didentità, in > n. 40, 1999, Roma, Borla. Bertozzi, R., 2005, Le politiche sociali per i minori stranieri non accompagnati, Milano, Franco Angeli. Binswanger L., Per unantropologia fenomenologia, Feltrinelli, Milano Bucci W., The multiple code theory and the "third ear": the role of theory and research in clinical practice, pubblicato su Psichiatria e Psicoterapia Analitica (1999; 18, 4: ). Bucci W., Psychoanalysis and Cognitive Science, Guilford Press, New York 1997, trad. it. Giovanni Fioriti Editore, Roma, 1999 Cassoni, E Migrare in adolescenza: aprire lo spazio alla complessità, in Ricongiungimento familiare:una tessitura a più mani, Prospettive Sociali e Sanitarie, 3-4, febbraio-marzo 2007, IRS, Milano Coppo P., Tra psiche e culture, Bollati Boringhieri, Torino, 2003 Cornell, W. Aspiration and Resilience, Script, 40, 2, march 2010 De Martino E., Sud e magia, Feltrinelli, Milano, 1959 De Martino E., La fine del mondo, Einaudi, Torino, 1977

33 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Bibliografia essenziale Gozzoli C., Regalia C., Migrazioni e famiglie. Percorsi, legami e interventi psicosociali, Bologna, Il Mulino, 2005 Grinberg, L., Grinberg, R., 1975, trad. It. Identità e cambiamento, 1992, Roma, Armando. Grinberg L., Grinberg R. (1975), trad.it. Identità e cambiamento, Armando, Roma, Inglese S., Introduzione, in Nathan T. Principi di etnopsicoanalisi, Bollati Boringhieri, Milano Losi N., Vite altrove.Migrazione e disagio psichico, Feltrinelli, Milano Ligabue S., (a cura di), Rispondere al trauma (Responding to Trauma), «Quaderni di psicologia e Analisi Transazionale», n° Maggiora E., Ricostruire una storia dispersa inProspettive sociali e sanitarie 11,2001 Mellina S., La tutela della salute mentale degli immigrati e il progetto Michele Risso nellASL Roma B, in Il carro dalle molte ruote, Rotondo e Mazzetti, (a cura di),Milano, 2001 Moro, M.R. Bambini immigrati in cerca di aiuto, UTET, Torino 2001 Moro, M.R., Genitori in esilio, Cortina, Milano Nathan T., Principi di etnopsicoanalisi, Bollati Boringhieri, Milano 1996.

34 Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano Bibliografia essenziale Ranci D., ( a cura di ) Migrazioni e migranti. Esperienze di cura a, Franco Angeli, Milano, Ranci D., La relazione a legame debole nellintervento sociale: aspetti teorici e tecnici in Prospettive Sociali e Sanitarie, 4, Ranci D., Lesperienza di e lintervento rivolto agli adolescenti stranieri in Prospettive Sociali e Sanitarie, 3- 4, Ranci D., ( a cura di ) Questioni di Etnopsichiatria clinica. Lesperienza di, Edizioni di, Milano, Rotondo A., ( a cura di) Etnopsichiatria e territorio. Esperienze,, Milano, Rotondo A., Mazzetti M. ( a cura di) Il carro dalle molte ruote,, Milano 2001 Scabini E., Rossi G., (a cura di ) La migrazione come evento familiare, Milano, Vita e pensiero, 2008 Sironi F., Ruolo e funzione degli oggetti nelle sedute di etnopsichiatria presso il Centro Georges Devereux,in Rotondo A, Mazzetti M. (a cura di) Il carro dalle molte ruote. Etnopsichiatria e psicoterapie transculturali, Edizioni La Vita Felice, Milano Winnicott, D.W. Il mondo a piccole dosi. Il bambino e la famiglia, Giunti Barbera, Firenze 1973


Scaricare ppt "Prof.ssa EVITA CASSONI - Coop. sociale Terrenuove - Milano A.O. SantAnna COMO – 2011 MIGRANTI E SERVIZI TERRITORIALI ASPETTI PSICO AFFETTIVI DELLALUNNO."

Presentazioni simili


Annunci Google