La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Seminario: L Infermiere Case Manager Bologna 19 Settembre 2007 LInfermiere Case Manager nel percorso clinico assistenziale del paziente con malattia renale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Seminario: L Infermiere Case Manager Bologna 19 Settembre 2007 LInfermiere Case Manager nel percorso clinico assistenziale del paziente con malattia renale."— Transcript della presentazione:

1 Seminario: L Infermiere Case Manager Bologna 19 Settembre 2007 LInfermiere Case Manager nel percorso clinico assistenziale del paziente con malattia renale avanzata: progetto di un percorso educazionale LInfermiere Case Manager nel percorso clinico assistenziale del paziente con malattia renale avanzata: progetto di un percorso educazionale Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola-Malpighi Maria Pia Zito

2 PERCORSO DEL PAZIENTE CON INSUFFICIENZA RENALE CRONICA (I.R.C.) AVANZATA DAY SERVICE PREDIALISI DIALISI PERITONEALE S.ORSOLA Direttore Prof. S. Stefoni PAZIENTE CON INSUFFICIENZA RENALE ACCEDE NEGLI AMBULATORI DI NEFROLOGIA GESTITO ATTUALMENTE SOLO DAL MEDICO DA QUI LA DECISIONE DEL RICOVERO IN DEGENZA NEFROLOGICA PER IL PDT DOPO RICOVERO SE VFG < 25ml/min DAY SERVICE DAY SERVICE

3 CAPDAPD HD IN DAY SERVICE INIZIA IL PERCORSO DELLA SCELTA: - EMODIALISI: CONFEZIONAMENTO FAV -DIALISI PERITONEALE: POSIZIONAMENTO CATETERE PERITONEALE POCO TEMPO!!!!!

4 I PAZIENTI, SE IDONEI, INIZIANO IN PREDIALISI ANCHE IL PERCORSO PER L INSERIMENTO IN LISTA TRAPIANTO PER L INSERIMENTO IN LISTA TRAPIANTO

5 IN DAY SERVICE AVVIENE LA PRESA IN CARICO DEL PAZIENTE IN INSUFFICIENZA RENALE CRONICA AVANZATA MA IL TEMPO PER EDUCARE E INFORMARE PUO ESSERE SCARSO.....

6 IPOTESI PER UN PROGRAMMA EDUCAZIONALE E PER LINSERIMENTO DELLICM IN UN AMBULATORIO DI MALATTIE RENALI NON E IL CLASSICO AMBULATORIO UREMICI NON E SOLO FORNIRE INFORMAZIONI AI PAZIENTI NON E SOLO FORNIRE INFORMAZIONI AI PAZIENTI NON E ATTENDERE IL MOMENTO DI INIZIARE LA DIALISI NON E ATTENDERE IL MOMENTO DI INIZIARE LA DIALISI IL REFERRAL DEVE GARANTIRE ALMENO 1 ANNO DI FOLLOW-UP IL REFERRAL DEVE GARANTIRE ALMENO 1 ANNO DI FOLLOW-UP PERCHE TANTO TEMPO? PERCHE TANTO TEMPO? SERVE TEMPO PER INCONTRARE-COMPRENDERE-EDUCARE-SCEGLIERE

7 OBBIETTIVI DEL PROGRAMMA: MIGLIORARE LA CONOSCENZA DEL PAZIENTE E DEI SUOI PROBLEMI CLINICI E RELAZIONALI MIGLIORARE LA CONOSCENZA DEL PAZIENTE E DEI SUOI PROBLEMI CLINICI E RELAZIONALI CONDURRE IL PAZIENTE E LA FAMIGLIA, ATTRAVERSO LA CONOSCENZA DELLA PROPRIA MALATTIA E DEI MECCANISMI DI CURA, A CONDIVIDERE LA SCELTA E AD IMPEGNARSI PER IL MIGLIOR SUCCESSO DELLA CURA ATTRAVERSO INCONTRI CON ALTRI PAZIENTI CONDURRE IL PAZIENTE E LA FAMIGLIA, ATTRAVERSO LA CONOSCENZA DELLA PROPRIA MALATTIA E DEI MECCANISMI DI CURA, A CONDIVIDERE LA SCELTA E AD IMPEGNARSI PER IL MIGLIOR SUCCESSO DELLA CURA ATTRAVERSO INCONTRI CON ALTRI PAZIENTI FORNIRE MATERIALE EDUCATIVO REDATTO DAL GRUPPO PROFESSIONALE FORNIRE MATERIALE EDUCATIVO REDATTO DAL GRUPPO PROFESSIONALE

8 A CHI E RIVOLTO IL PROGRAMMA? ALLE PERSONE CON UNA MALATTIA RENALE IN FASE NON AVANZATA ALLE PERSONE CON UNA MALATTIA RENALE IN FASE NON AVANZATA QUALI SONO I VANTAGGI PER IL PAZIENTE? PERMETTE DI PARTECIPARE ALLA SCELTA DELLA METODICA DIALITICA E AL PERCORSO EDUCATIVO PERMETTE DI PARTECIPARE ALLA SCELTA DELLA METODICA DIALITICA E AL PERCORSO EDUCATIVO CAPD (peritoneale) HD (emodialisi) APD

9 HA PIU PROBABILITA DI INIZIARE IN MANIERA PIANIFICATA LA DIALISI HA PIU PROBABILITA DI INIZIARE IN MANIERA PIANIFICATA LA DIALISI MIGLIORE COMPLIANCE ALLE PRESCRIZIONI MEDICHE MIGLIORE COMPLIANCE ALLE PRESCRIZIONI MEDICHE QUALI SONO I VANTAGGI PER IL CENTRO E LO STAFF? PROGRAMMARE IN MODO CERTO GLI INGRESSI IN TERAPIA DIALITICA PROGRAMMARE IN MODO CERTO GLI INGRESSI IN TERAPIA DIALITICA MIGLIORARE LORGANIZZAZIONE DELLATTIVITA DI REPARTO MIGLIORARE LORGANIZZAZIONE DELLATTIVITA DI REPARTO RIDURRE LA DIALISI DURGENZA CON IMPATTO POSITIVO SUL PAZIENTE E SUI COSTI, IN QUANTO RIDUCE O ANNULLA I TEMPI DI DEGENZA E LE COMPLICANZE RIDURRE LA DIALISI DURGENZA CON IMPATTO POSITIVO SUL PAZIENTE E SUI COSTI, IN QUANTO RIDUCE O ANNULLA I TEMPI DI DEGENZA E LE COMPLICANZE DIALISI

10 PRENDERSI CURA PIU FACILMENTE DI UN PAZIENTE INFORMATO E MENO DIPENDENTE PRENDERSI CURA PIU FACILMENTE DI UN PAZIENTE INFORMATO E MENO DIPENDENTE DOVE E QUANDO SI SVOLGE IL PROGRAMMA? PRESSO UN AMBULATORIO DI NEFROLOGIA.....UNO, DUE O TRE VOLTE AL MESE PRESSO UN AMBULATORIO DI NEFROLOGIA.....UNO, DUE O TRE VOLTE AL MESE

11 COME FARE PER ACCEDERE AL PROGRAMMA? FORNIRE INFORMAZIONI SULLE MODALITA DI ACCESSO PER POTER PARTECIPARE AL PROGRAMMA FORNIRE INFORMAZIONI SULLE MODALITA DI ACCESSO PER POTER PARTECIPARE AL PROGRAMMA FEEDBACK CON IL NEFROLOGO DELLAMBULATORIO E IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE FEEDBACK CON IL NEFROLOGO DELLAMBULATORIO E IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE

12 CHI SONO GLI OPERATORI CHE SVOLGONO IL PROGRAMMA? MEDICO, DIETISTA, ICM E TEAM NEFROLOGICO FORMATO E DEDICATO ALLEDUCAZIONE DELLE PERSONE CON MALATTIA RENALE E LORO FAMIGLIARI MEDICO, DIETISTA, ICM E TEAM NEFROLOGICO FORMATO E DEDICATO ALLEDUCAZIONE DELLE PERSONE CON MALATTIA RENALE E LORO FAMIGLIARI LO PSICOLOGO?? LO PSICOLOGO??

13 CONCLUSIONE IL PREDIALISI E LINIZIO DI UN CAMMINO PERCORSO DA PIU ATTORI, CIASCUNO DEI QUALI FORNISCE IL PROPRIO CONTRIBUTO E CHE PERDURA NEL TEMPO, ANCHE DOPO LINIZIO DELLA DIALISI. LA PRESA IN CARICO PRECOCE DEL PAZIENTE CRONICO COSTITUISCE IL PERNO SU CUI SI ARTICOLANO I VARI LIVELLI DI CURA E SI AVVALE DI TRE STRUMENTI:

14 a)LEDUCAZIONE TERAPEUTICA CHE COMPRENDE LA SENSIBILIZZAZIONE, LINFORMAZIONE, LADDESTRAMENTO, LACCETTAZIONE E LINTEGRAZIONE DELLA MALATTIA NEL PROGETTO DI VITA DEL PAZIENTE. b)LA FORMAZIONE DEL TEAM PROFESSIONALE DA PARTE DI UN ICM CHE HA ACQUISITO LA CAPACITA DI COSTRUIRE E OPERARE IN SQUADRA E CHE COORDINI E GESTISCA IL PROCESSO ASSISTENZIALE. c)LACQUISIZIONE DI QUESTI DUE LIVELLI CONSENTE LA PROGETTAZIONE DEL CASE MANAGEMENT

15 AZIENDA Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S.ORSOLA-MALPIGHI UNITA OPERATIVA di NEFROLOGIA, DIALISI e TRAPIANTO e TRAPIANTO Direttore Prof.S.STEFONI GUIDA PER IL PAZIENTE ALLINSUFFICIENZA RENALE A cura di M.P.Zito e del team Day-Service Predialisi S.Orsola team Day-Service Predialisi S.Orsola AZIENDA Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S.ORSOLA-MALPIGHI UNITA OPERATIVA di NEFROLOGIA, DIALISI e TRAPIANTO e TRAPIANTO Direttore Prof.S.STEFONI Direttore Prof.S.STEFONI GUIDA PER IL PAZIENTE ALLA SCELTA TERAPEUTICA A cura di M.P.Zito e del team Day-Service Predialisi S.Orsola PROGETTO OPUSCOLI

16 I reni sono due organi posti nella parte posteriore delladdome (la loro forma ricorda un grosso fagiolo), grandi come il pugno di una mano. La loro funzione è quella di eliminare le sostanze tossiche dallorganismo tramite lurina che viene portata in vescica dai reni attraverso due condotti chiamati ureteri……. RENE Assumere troppo liquidi,nella tua situazione non è sempre opportuno….Nellinsufficienza renale la dieta è importante come le medicine……Assumere troppo liquidi,nella tua situazione non è sempre opportuno….Nellinsufficienza renale la dieta è importante come le medicine…… Fosforo ?potassi o?

17 IN QUESTO OPUSCOLO PARLEREMO DELLA TERAPIA SOSTITUTIVA. Leggiamo Insieme al nostro amico rene e capirai di cosa si tratta ?!?! EMODIALISI:Lemodialisi è un trattamento che prevede lutilizzo di unapposita macchina chiamata rene artificiale…. EMODIALISI: Lemodialisi è un trattamento che prevede lutilizzo di unapposita macchina chiamata rene artificiale…. DIALISI PERITONEALE:La dialisi peritoneale utilizza per la depurazione una membrana naturale (IL PERITONEO)…..

18 La tua vita di relazione……La dialisi non ti isola, puoi avere una vita normale……. TRAPIANTO:Il trapianto renale è la terapia sostitutiva più completa. Prima di valutare se potrai essere sottoposto al trapianto renale, dovrai eseguire una serie di esami che confermino o meno lidoneità fisica…..

19


Scaricare ppt "Seminario: L Infermiere Case Manager Bologna 19 Settembre 2007 LInfermiere Case Manager nel percorso clinico assistenziale del paziente con malattia renale."

Presentazioni simili


Annunci Google