La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A cura della classe II°A Colore degli alimenti e benefici ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CENTRO POLIFUNZIONALE DI SERVIZIO ANTONIO GENOVESI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A cura della classe II°A Colore degli alimenti e benefici ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CENTRO POLIFUNZIONALE DI SERVIZIO ANTONIO GENOVESI."— Transcript della presentazione:

1 A cura della classe II°A Colore degli alimenti e benefici ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CENTRO POLIFUNZIONALE DI SERVIZIO ANTONIO GENOVESI

2 A cura della classe II°A Il colore dei cibi è dato da specifiche sostanze che svolgono particolari funzioni nel nostro organismo. La nostra energia vitale trae un profondo vantaggio dallassunzione della vibrazione del colore contenuto in un alimento. Ogni cibo fornisce i necessari principi nutritivi agli organi corrispondenti ma possiede anche una sua specifica valenza cromatica, che va direttamente ad agire sui nostri livelli di energia e produce un effetto, con la sua vibrazione, sullo stato psicologico. Il cibo è sicuramente il nostro alleato più importante nel campo della prevenzione: nel cibo sono presenti molecole antiossidanti in grado di ridurre enormemente il rischio di molte malattie. Le molecole che introduciamo con la dieta possono esercitare a livello del genoma umano, con meccanismi diretti o indiretti, una regolazione con effetti positivi o negativi sulla struttura di geni coinvolti in svariate patologie. Quando ci sentiamo attratti dal colore di un alimento, significa che la nostra energia ha bisogno di quel colore. Di fondamentale importanza è la presenza di piatti multicolori nellalimentazione giornaliera per poter assumere tutti gli antiossidanti necessari al nostro organismo. Introduzione

3 A cura della classe II°A Sono dominati dal bianco dato dalla quercetina, sono ricchi di potassio, vitamina C, polifenoli, composti solforati e flavonoidi. Sono ricchi di fibre e sali minerali, permettono di rinforzare il sistema scheletrico le ossa e lapparato cardiocircolatorio rendendo più fluido il sangue. I porri, le cipolle e laglio contengono un particolare composto detto allucina potentissimo antiossidante. Tutti contribuiscono a ridurre naturalmente i livelli di colesterolo nel sangue. Questi alimenti, inoltre, svolgono una benefica azione sul sistema nervoso, sul cervello e sulle facoltà intellettive superiori. MELA SEDANO PERE FINOCCHI PORRI CIPOLLE FUNGHI CAVOLFIORE

4 A cura della classe II°A Alimenti rosa Cipolla La cipolla è una pianta molto ricca di acqua con un basso valore energetico. Contiene sali minerali come calcio, fosforo, iodio, ferro, fluoro e potassio, numerosi carboidrati tipo il glucosio, saccarosio e fruttosio, inoltre è ricca di vitamine A, B1, B2, B5, PP, C ed E, di flavonoidi e di proteine. Le proprietà terapeutiche della cipolla sono molteplici e possono essere così riassunte: previene larteriosclerosi, abbassa la pressione sanguigna, il colesterolo ed i trigliceridi, favorisce la diuresi ed ha in generale, proprietà antifungine ed antibatteriche, espettoranti, lassative, digestive, cicatrizzanti e può curare le punture di insetti. Luso della cipolla è sconsigliato alle donne in gravidanza e ai malati di fegato. Inoltre il suo utilizzo crudo è da evitare per chi soffre di dermatosi e a chi sanguina con facilità.

5 A cura della classe II°A Alimenti gialli LIMONE UVA BIANCA MELONE GIALLO ANANAS MAIS DOLCE GERMOGLI PESCA BIANCA PATATA BANANA PRUGNA GIALLA PEPERONE GIALLO BURRO OLI VEGETALI I cibi gialli sono adatti a disintossicare il fegato e la cistifellea, e quindi anche depurare l'organismo in generale. Hanno tutti un contenuto blandamente acido, e mantengono in efficienza il sistema digerente. Sono ricchi di vitamina C che rafforza le difese del sistema immunitario e ha un effetto depurativo. Contengono, inoltre, carotenoidi che proteggono le cellule dallinvecchiamento, incrementano le resistenze immunitarie, hanno azione antitumorale e come precursori della vitamina A, leutina e zeaxantina, due sostanze antiossidanti che rinforzano la vista. Secondo la cromoterapia il giallo favorisce la concentrazione, la creatività e la digestione. Il giallo, inoltre, è il colore antitristezza per eccellenza.

6 A cura della classe II°A Alimenti arancione A ARANCIA M MANDARINO A ALBICOCCA M MANGO P PAPAIA ESCA M MELONE Z ZUCCA C CAROTA T TUORLO D'UOVO I cibi arancione sono ricchi di enzimi con un potere riequilibrante che favorisce la digestione e aiuta ad assimilare meglio i cibi. rinforzano gli occhi, il cuore e in generale tutto il sistema immunitario. Sono ricchi di vitamine che rinforzano gli occhi, il cuore e in generale tutto il sistema immunitario. Il colore degli alimenti arancione è dovuto ad una concentrazione più o meno importante di beta-carotene. Più il colore è intenso, più ne contengono. Il beta-carotene è amico della pelle e delle mucose e le protegge dagli effetti nocivi del sole.

7 A cura della classe II°A Alimenti rossiAlimenti rossi POMODORO FRAGOLA PRUGNA CILIEGIA PEPERONE ROSSO COCOMERO MELA ROSSA BARBABIETOLA RIBES PEPERONCINO RAVANELLI Gli alimenti rossi sono depurativi e, grazie al loro alto contenuto di potassio, rinnovano le energie vitali. Il rosso stimola il metabolismo e riattiva tutte le funzioni dellultimo tratto dellintestino, facilitando l'eliminazione delle scorie e portando una ventata di energia alle ghiandole surrenali e al sistema nervoso autonomo. Nellorganismo entra in circolo una maggiore quantità di noradrenalina, sostanza che fa lavorare meglio e più in fretta le cellule adipose e quindi ha un azione dimagrante. La frutta rossa, inoltre, è ricca di licopene e antocianine, pigmenti che facilitano il drenaggio dei liquidi e la circolazione vascolare; per questo motivo accelera il sistema linfatico, seconda via d'uscita delle scorie dopo l'intestino. Si ha bisogno di questi alimenti quando ci si sente stanchi o si hanno carenze di ferro, dato che lossido di ferro è notoriamente rosso.

8 A cura della classe II°A Alimenti verdi Tutte le verdure e gli ortaggi di colore verde e legumi sono ricchi di clorofilla, magnesio, selenio, carotenoidi, luteina, polifenoli e vitamina C che favoriscono il buon funzionamento del sistema vascolare, modulano il tono vascolare, favoriscono il drenaggio linfatico, la trasmissione nervosa e le contrazioni neuromuscolari. Il contenuto di vitamina C, o acido ascorbico, è molto elevato, in particolare nei broccoli, prezzemolo, spinaci e kiwi. Piselli Fave Kiwi Spinaci Broccoli Asparagi Cetrioli Basilico Carciofi Prezzemolo insalata verde zucchine

9 A cura della classe II°A Il verde è il colore dellequilibrio energetico, calmante disintossicante e persino antinfluenzale. Il magnesio poi, è fondamentale in numerosi processi enzimatici che intervengono nellassorbimento del calcio del fosforo, del sodio e del potassio, minerali preziosi per irrobustire le ossa, i vasi sanguigni, la vista e i denti. Negli alimenti verdi è presente anche unelevata quantità di carotenoidi, precursori della vitamina A, che svolgono peculiari azioni fisiologiche come la visione, lo sviluppo delle cellule epiteliali, la riproduzione e la difesa antiossidante. La vitamina A partecipa anche allazione del sistema immunitario favorendo la formazione di anticorpi per la difesa contro gli antigeni esterni. I vegetali a foglia verde costituiscono la miglior fonte di acido folico la cui azione vitaminica è fondamentale nelle donne allinizio della gravidanza, per la prevenzione del rischio di incompleta chiusura del canale vertebrale dei neonati e, in generale, a tutti gli individui per una corretta ematopoiesi.

10 A cura della classe II°A Alimenti blu-viola Melanzane, broccoli, cavoletti, frutti di bosco, uva nera, Questi alimenti contengono le antocianine che contribuiscono a migliorare e proteggere la vista, la struttura dei piccoli vasi sanguigni i capillari e prevengono il deposito di colesterolo sui vasi, laterosclerosi e migliorano la funzionalità renale. Tra i prodotti del gruppo blu-viola, il ribes e il radicchio sono ottimi antiossidanti perché ricchi di vitamina C e protagonisti nella formazione della carnitina e del collagene. Il radicchio inoltre, come fichi, ribes, more e prugne, contiene il potassio che protegge il tessuto osseo e diminuisce il rischio di patologie cardiovascolari e lipertensione. Le melanzane sono ricche di magnesio e povere invece di calorie. I frutti di bosco, curano la fragilità dei capillari e prevengono le infezioni del tratto urinario, sono amici di un intestino sano con la loro fibra solubile che regola lassorbimento degli altri nutrienti e alimenta la flora microbica intestinale. Inoltre, negli alimenti blu-viola ci sono alimenti ricchi di fibra e di carotenoidi, attivi contro tumori, patologie cardiovascolari incluso lictus, cataratta, invecchiamento cellulare, patologie neurodegenerative e invecchiamento cutaneo. radicchio, fichi, prugne, ribes, more.

11 A cura della classe II°A Alimenti azzurri Il pesce azzurro ha diverse caratteristiche nutrizionali che lo rendono un cibo adatto per una dieta salutare. E un prodotto che apporta proteine di qualità e grassi (in particolare il famoso omega 3) conosciuti anche come polinsaturi. Gli acidi grassi sono indispensabili per il benessere del cuore e della circolazione; inoltre lomega 3 è anche favorevole alla protezione delle cellule dellinvecchiamento. Il pesce azzurro è ricco di vitamine A e B e di minerali come il selenio, il calcio, fosforo, potassio, ferro e lo iodio. La quantità di calorie apportate può variare a seconda del tipo di pesce che si mangia; per 100 grammi di acciughe, per esempio, raggiungiamo le 96 calorie mentre per 100 grammi di sgombro si possono raggiungere le 170 calorie circa. Il pesce azzurro, quindi, può essere una valida alternativa a cibi come carne, uova e formaggi, che apportano in parte gli stessi benefici ma sono meno digeribili e più calorici del pesce azzurro.

12 A cura della classe II°A Alimenti marroni Cioccolata Castagne Frutta secca Caffè Le castagne, tipico frutto autunnale, sono particolarmente utili in caso di anemia, stanchezza, stitichezza ed esaurimento fisico e psichico. Oltre a curare le emorroidi, sono lantidoto ideale per chi soffre di reumatismi cronici. Le castagne contengono molti sali minerali, in particolare potassio, fosforo, zolfo, magnesio, cloro, calcio, ferro e sodio, e tante vitamine: C, B1, B2 e PP. Tuttavia le castagne sono anche molto zuccherine, infatti 100 grammi di questa frutta contengono almeno 200 calorie; per questo vanno escluse dalla dieta degli anziani diabetici. Il marrone è un colore profondamente legato alla natura che, fin dallantichità, ha indotto sensazioni di rilassamento, tranquillità e serenità. I cibi di colore marrone, infatti, erano e sono considerati rassicuranti ma allo stesso tempo energetici: basti pensare alla cioccolata che con il suo sapore soave ci coccola ma allo stesso tempo, ci da forza e vigore.

13 A cura della classe II°A I carboidrati e gli zuccheri presenti nel cioccolato funzionano come attivatori di endorfine, ormoni il cui effetto benefico è paragonabile a quello di alcuni antidepressivi. Il cioccolato, oltre a essere buono e fare bene alla salute, è ricco di sostanze che migliorano lumore e possono prevenire i problemi cardiaci. Molti studi epidemiologici hanno dimostrato un legame diretto fra consumo di cioccolato fondente e riduzione del rischio di mortalità per patologie cardiovascolari. Inoltre, il cioccolato ha la capacità di agire come inibitore della fame, risultando così adatto ad essere assunto in piccole quantità nellambito di una dieta. Durante la gravidanza, il contenuto di teobromina del cacao, sostanza cardiostimolante e vasodilatatrice impiegata per trattare lipertensione arteriosa, favorisce la circolazione cardiovascolare e quindi un corretto funzionamento della placenta; la teobromina, inoltre, contribuisce allaumento delle attività motoria e circolatoria del feto. Fonte inestimabile di energia, di proprietà antiossidanti e di vitamine A, B ed E e di grassi polinsaturi, la frutta secca si è guadagnata un posto di tutto rispetto sulla tavola degli italiani. Secondo i nutrizionisti un consumo costante di frutta secca del 50% il rischio di infarto del miocardio, del 30% quello di patologie vascolari e del 40% i problemi alle coronarie. Le componenti nutrizionali della frutta secca agiscono in modo specifico come fattori di prevenzione su alcune patologie.

14 A cura della classe II°A I grassi sono in maggioranza polinsaturi, cioè "buoni; niente colesterolo, anzi un'azione di contrasto alle conseguenze negative prodotte dai grassi saturi. Le noci hanno una buona dose di proteine, quindi sono un buon alimento anche per chi desidera recuperare il tono muscolare dopo la palestra. La dose è di circa 7 noci al giorno. Le nocciole sono una ricchissima fonte di vitamina A e apportano bellezza e lucentezza alla pelle e agli occhi. Le mandorle, ricche di fibre e di sali minerali, quali ferro, calcio, zinco e manganese aiutano a combattere la fastidiosa stitichezza, e sono un toccasana in caso di ansia, stanchezza ed insonnia. I pinoli sono un'ottima fonte di proteine e possono essere lalternativa a chi mangia poca carne e pesce, ideali se usati se arricchire piatti a base di verdure e pane tostato. I pistacchi sono ricchi di ferro e potassio e fortemente consigliati a soggetti che soffrono di anemia o di ritenzione idrica. Da studi americani è emerso che hanno unazione cardioprotettiva in soggetti con ipertensione normale ed ipercolesterolemia. Ricchi di polifenoli, hanno uninteressante attività antiossidante unazione antibatterica, antifungina ed antinfiammatoria. Uno studio pubblicato sullAmerican Journal of Cardiology sostiene che bere caffé riduce chiaramente i rischi di mortalità per malattia cardiaca coronarica (CHD) tra gli anziani che soffrono di ipertensione. Un altro studio pubblicato sulla rivista Circulation afferma che le donne che prendono due tazzine di caffé al giorno hanno il 25% di rischio in meno di avere disturbi e problemi cardiaci rispetto a donne che non bevono caffé. Ovviamente, il caffé và consumato con moderazione in quanto contiene caffeina; una sostanza psicoattiva stimolante del sistema nervoso centrale (SNC).

15 A cura della classe II°A Alimenti neri Negli ultimi anni i cibi di colore nero o comunque molto scuro sono stati riconosciuti come salutari. Un equipe di scienziati giapponesi ha scoperto che i cibi scuri sono ricchi di antiossidanti utili a prevenire cancro, problemi cardiaci e menopausa precoce, e sono anche pieni di isoflavine, minerali e antocianine. Alcuni scienziati dellUniversità della Georgia hanno dimostrato anche che questi cibi sono molto utili per il benessere dei reni. Nel riso nero sono state riscontrate percentuali di Vitamina B, B3, E, Calcio, Magnesio, Ferro e Zinco molto più alte rispetto al riso bianco. Inoltre, è molto ricco di antocianine ed ha un alto valore nutrizionale. I Funghi neri hanno un valore nutrizionale molto alto: sono ricchi di proprietà antivirali e antitumorali e sono utili nel prevenire lartrite e le allergie gravi. Dalla comparazione delle more con altri frutti risulta molto più alto il loro contenuto di antossidanti e polifenoli, che sono fondamentali nella regolazione del metabolismo. La soia nera è ricca di proteine, fibre e antocianine. In alcune zone del mondo vi è lusanza di bere tisane a base di soia in infusione per rafforzare le ossa. Studi scientifici, hanno, inoltre dimostrato che riduce il colesterolo.

16 A cura della classe II°A Laceto nero è il risultato di una combinazione di riso, grano e sorgo, una pianta erbacea della specie delle graminacee. Lacido acetico riduce lipertensione, il colesterolo e aiuta la circolazione sanguigna. Il the nero, ottenuto da foglie lasciate fermentare e poi asciugate; in questo processo raggiungono la colorazione scura. Questa qualità di the è nota per le sue proprietà nella prevenzione del cancro. I semi di sesamo nero sono ricchi di calcio, ferro, magnesio, proteine e acidi grassi. Alcuni di questi cibi sono difficili da reperire, ma anche noi ne abbiamo qualcuno: basta pensare alle melanzane, i fichi, i frutti di bosco, le olive nere, la liquerizia, i fagioli neri e tanti altri.

17 A cura della classe II°A Il lavoro è stato realizzato da: Apicella Veronica Avagliano Ferdinando Conti Salvatore Landi Gennaro Lettieri Roberta Melillo Antonio Memoli Ilenia Memoli Salvatore Napoli Andrea Noschese Giovanna Palo Simone Marco Pappalardo Filomena Pappalardo Marco Romano Alfonso Savignano Stefano Sessa Vincenzo Sorgente Eugenia Il lavoro multimediale è stato realizzato da: Citro Giuseppina – Lambiase Stefano – Sapere Salvatore Si ringrazia lassistente tecnico, Giovanni Cavallo, per la parte tecnica.


Scaricare ppt "A cura della classe II°A Colore degli alimenti e benefici ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CENTRO POLIFUNZIONALE DI SERVIZIO ANTONIO GENOVESI."

Presentazioni simili


Annunci Google