La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COMPOSIZIONE DEL CORPO UMANO. I PRINCIPI NUTRITIVI NUTRIENTI INORGANICI Acqua Sali minerali NUTRIENTI ORGANICI Proteine Vitamine Lipidi Glucidi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COMPOSIZIONE DEL CORPO UMANO. I PRINCIPI NUTRITIVI NUTRIENTI INORGANICI Acqua Sali minerali NUTRIENTI ORGANICI Proteine Vitamine Lipidi Glucidi."— Transcript della presentazione:

1 COMPOSIZIONE DEL CORPO UMANO

2 I PRINCIPI NUTRITIVI NUTRIENTI INORGANICI Acqua Sali minerali NUTRIENTI ORGANICI Proteine Vitamine Lipidi Glucidi

3 DISTRIBUZIONE DEI NUTRIENTI NEL CORPO UMANO

4 FUNZIONI DEI NUTRIENTI STRUTTURALE, ENERGETICA, REGOLATRICE Funzione strutturale: Proteine Sali minerali Acqua Lipidi Funzione energetica: Proteine Lipidi Glucidi Funzione regolatrice: Vitamine Sali minerali Acqua Fibra

5 STRUMENTI PER UNA SANA ALIMENTAZIONE LARN LE LINEE GUIDA I SETTE GRUPPI ALIMENTARI LA DIETA MEDITERRANEA LE PIRAMIDI ALIMENTARI LA RAZIONE ALIMENTARE EQUILIBRATA LA PRIMA COLAZIONE

6 LE LINEE GUIDA DEL 1986 A CURA DELLINN

7 LE NUOVE LINEE GUIDA DEL 2003 A CURA DELLINRAN 1)controlla il peso e mantieniti sempre attivo; 2)più cereali, legumi ortaggi e frutta; 3)grassi: scegli la qualità e limita la quantità; 4)zuccheri, dolci, bevande zuccherate: nei giusti limiti; 5)bevi ogni giorno acqua in abbondanza; 6)il Sale? Meglio poco; 7)bevande alcoliche: se sì, solo in quantità controllata; 8)varia spesso le tue scelte a tavola; 9)consigli speciali per persone speciali; 10)la sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te.

8 I SETTE GRUPPI ALIMENTARI

9 GRUPPO 1: carni, pesci, uova svolge funzione strutturale e fornisce p roteine, ferro, fosforo, zinco, vitamine del complesso B e vitamine A – D

10 GRUPPO 2: latte e derivati svolge funzione strutturale e fornisce p roteine, calcio, fosforo e vitamine del complesso B

11 GRUPPO 3: cereali e tuberi svolge funzione energetica e fornisce amido, vitamine del complesso B e fibra

12 GRUPPO 4: legumi secchi svolge funzione energetica e fornisce amido, p roteine, ferro, vitamine del complesso B e fibra

13 GRUPPO 5: oli e grassi svolge funzione energetica e fornisce lipidi e vitamine liposolubili A, D, E,F

14 GRUPPO 6: ortaggi e frutta ricchi di vitamina A svolge funzione protettiva e fornisce provitamina A, sali minerali, fibra e acqua

15 GRUPPO 7: ortaggi e frutta ricchi di vitamina C svolge funzione protettiva e fornisce vitamina C, sali minerali, fibra e acqua

16 LA DIETA MEDITERRANEA

17 12 CONSIGLI PER ATTUARE UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE MEDITERRANEA

18 1.evitare di abbuffarsi", limitandosi a raggiungere un piacevole senso di sazietà; 2.consumare la pasta come primo piatto, alternandola con il riso o altri cereali; evitare i condimenti troppo elaborati; 3.consumare piatti unici, tipici della tradizione mediterranea, come pasta e legumi, spezzatino di carne con patate, pasta con ragù di carne e formaggio grattugiato, ecc...; 4.preferire lolio doliva rispetto a qualunque altro grasso, sia nei condimenti a crudo sia in cottura ;

19 5.ridurre il consumo del sale da cucina; 6.ridurre il consumo delle zucchero raffinato, sostituendolo con zucchero di canna oppure con miele; 7.limitare il consumo della carne a non più di due-tre volte alla settimana, preferendo le carni bianche; 8.portare il consumo di pesce azzurro ad almeno 1-2 volte alla settimana;

20 9.fare largo uso di frutta e vegetali freschi, laddove possibile allo stato crudo, combinando giornalmente quelli ricchi di vitamina A con quelli ricchi di vitamina C; 10.consumare almeno 1-2 volte alla settimana i legumi secchi, preferibilmente in associazione con i cereali. 11.diminuire il più possibile luso delle bevande gassate e dei superalcolici; 12.consumare, invece, il vino durante i pasti principali, comunque non più di un bicchiere a ogni pasto.

21 PIRAMIDE ITALIANA GIORNALIERA

22 Quantità Benessere (QB) Il D.M. 1° settembre 2003 ha introdotto in Italia un sistema di quantificazione standard delle porzioni alimentari, che si basa sul concetto di Quantità Benessere (QB), cioè di quella quantità in grammi di alimento che si può considerare come lunità di misura ai fini di una corretta alimentazione.Quantità Benessere

23 PIRAMIDE DELLA DIETA MEDITERRANEA

24 LA RAZIONE ALIMENTARE EQUILIBRATA

25

26 LA COLAZIONE DEL MATTINO

27 CONSUMI ALIMENTARI E SALUTE Malattie da carenza: avitaminosi Malattie da eccesso o malattie del benessere

28 LE MALATTIE CARDIOVASCOLARI

29 ULCERA GASTRODUODENALE

30 OBESITÀ MASCHILE (androide)

31 OBESITÀ FEMMINILE (ginoide)

32 IL BILANCIO ENERGETICO

33 FATTORI CHE INFLUENZANO IL BILANCIO ENERGETICO LA QUANTITA DI CIBO INGERITO OVVERO LENERGIA PRODOTTA LE ATTIVITA FISICHE SVOLTE OVVERO LENERGIA CONSUMATA

34 LINDICE DI MASSA CORPOREA Peso IMC = _____________ (Altezza) 2

35 LE SETTE CATEGORIE DI PESO Magrezza grave 16,0 Magrezza 16,0 e 18,4 Sottopeso 18,5 Normopeso 18,5 e 24,9 Sovrappeso 25,0 e 29,9 Obesità I grado 30,0 e 34,9 Obesità II grado 35,0 e 39,9 Obesità III grado 40

36 LIMC NELLA POPOLAZIONE ITALIANA

37 LINDICE DI MASSA CORPOREA NEI DUE SESSI

38 MA NIENTE FANATISMI !!!!! Ogni tanto gustiamoci anche un bel panino


Scaricare ppt "COMPOSIZIONE DEL CORPO UMANO. I PRINCIPI NUTRITIVI NUTRIENTI INORGANICI Acqua Sali minerali NUTRIENTI ORGANICI Proteine Vitamine Lipidi Glucidi."

Presentazioni simili


Annunci Google