La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Risparmiare energia elettrica e termica in casa »Mirandola, 5 marzo 2007 »Corso sul Risparmio Energetico FEDERCONSUMATORI DI MODENA E PROVINCIA ASSOCIAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Risparmiare energia elettrica e termica in casa »Mirandola, 5 marzo 2007 »Corso sul Risparmio Energetico FEDERCONSUMATORI DI MODENA E PROVINCIA ASSOCIAZIONE."— Transcript della presentazione:

1

2 Risparmiare energia elettrica e termica in casa »Mirandola, 5 marzo 2007 »Corso sul Risparmio Energetico FEDERCONSUMATORI DI MODENA E PROVINCIA ASSOCIAZIONE PROVINCIALE DI CONSUMATORI E UTENTI Dott. Cellurale Alessandro

3 Consapevolezza

4 Perché abbiamo lesigenza di un risparmio energetico? - Danni ecologici - Esaurimento scorte aumento dei costi - LItalia è un paese poco ricco denergia

5 Lo sfruttamento ambientale L'incredibile sviluppo tecnologico registrato nel XX secolo, da un lato ha portato indubbi benefici in termini di aumento di aspettativa e qualità della vita nel mondo occidentale, dall'altro sta giustamente alimentando speranze di progresso nei paesi in via di sviluppo. Sfortunatamente, una tale rapida evoluzione (vedere oggi soprattutto i più grandi paesi asiatici) sta aumentando enormemente l'impatto dell'uomo sull'ambiente, e, di conseguenza, sulla salute.

6 Danni ambientali Lattività delluomo sta dunque causando gravi perturbazioni nella composizione dellatmosfera. In particolare il consumo di combustibili fossili (carbone, petrolio e metano) e la deforestazione contribuiscono ad accrescere la concentrazione di anidride carbonica. Secondo le previsioni più accreditate, se la tendenza attuale non si modifica, la concentrazione di anidride carbonica nellatmosfera potrebbe raddoppiare entro la metà del secolo appena iniziato, e ciò comporterebbe un aumento della temperatura terrestre compreso fra +1,5°C e 3,5°C.

7 Danni ambientali L'industrializzazione moderna e una economia fondata sulla continua incentivazione dei consumi di beni e servizi non sempre indispensabili, spesso promuove sprechi e cattivi stili di vita (utilizzo smodato del mezzo di trasporto privato, produzione crescente di rifiuti, ecc.). CONSUMISMO !!!!!

8 Produzione di Energia 'L'energia è la capacità di un corpo o di un sistema di compiere un lavoro' Con il progredire della civiltà, il "lavoro" dell'uomo è diventato sempre più complesso, le esigenze si sono moltiplicate, il bisogno di energia per soddisfarle è diventato uno dei problemi centrali dell'umanità. Oggi, non esiste attività organizzata dall'uomo per la quale non ci sia necessità di produrre energia, e gran parte di questo fabbisogno è soddisfatto dall'energia prodotta dalla combustione delle fonti fossili: carbone, petrolio, gas naturale (metano). Queste fonti non sono rinnovabili, ma derivano dal materiale organico accumulatosi nel terreno attraverso millenni e destinate prima o poi ad esaurirsi.

9 Energia elettrica: come viene prodotta

10 Consumi energetici globali AEEG, 2004 (UE) 1980 RM 1980 UE 1990 RM 1990 UE 2002 RM 2002 UE Petrolio Gas Carbone Nucleare Idro-elettrico Rinnovabili Tot (MTeP)

11 Esaurimento Scorte -Secondo la ExxonMobil, la maggiore compagnia petrolifera, i giacimenti petroliferi sono sufficienti, ai ritmi attuali, per la fornitura di petrolio fino al Secondo la BP Amoco, la seconda compagnia petrolifera, i giacimenti accertati sono, sempre ai ritmi di consumo attuali, sufficienti fino al PETROLIO: prezzo attuale di 61$/barile

12

13 Quale via? Sviluppo delle fonti non inquinanti, che sono poi quelle rinnovabili: dal solare al geotermico, dalleolico allenergia che sfrutta le maree, il moto ondoso, le correnti marine e il gradiente termico. TUTTAVIA… Cè ununica via, che è quella del risparmio energetico. Una riduzione dello richiesta energetica del 10% in Italia produrrebbe un risparmio di 29,8 mld (pari, cioè, ad una manovra finanziaria consistente)

14

15 Cosa Vuol Dire RISPARMIO? Usare la testa Senza fare rinunce, ma usando meglio lenergia possiamo risparmiare 10% delle spese sugli elettrodomestici ! 40% sul riscaldamento !!!!!

16 Energia elettrica: come viene utilizzata Illuminazione Elettrodomestici In modo particolare lilluminazione incide sulla bolletta per il 13,5% !!! ….ed è spesso quella che sprechiamo di più dimenticandoci la LUCE ACCESA!!!!!!!

17 Illuminazione: come procediamo -tipo di lampadina (efficiente, possibilmente poco costosa) -qual è lambiente da illuminare -quali attività si svolgono -per quante ore in media usiamo la lampadina o le lampadine

18 Tipi di lampadine: a incandescenza -Le lampadine a incandescenza sono le più diffuse e famigliari -Efficienza modesta -Con linvecchiamento emettono sempre meno luce (consumando sempre la stessa quantità di energia) -Durata di vita media bassa ( ore) -Resa cromatica alta -Costo iniziale basso

19 Lampadine a incandescenza: confronto Possono essere normali o alogene. Le alogene: - sono + efficienti - resa cromatica migliore - durano il doppio - consumano meno, ma solo a potenza bassa e ad illuminazione diretta

20 Lampade a scarica di gas (fluorescenti) -Grande efficienza rispetto alle alogene -Durata media molto superiore (10000 ore) -Costo iniziale superiore -Per alcuni tipi è necessario un reattore per limitare il valore della corrente -Per alcuni tipi è necessario lo starter per facilitare linnesco

21 Esempio di utilizzo: 2000 ore/anno per un periodo di 5 anni Tipo e numero di lampade Costo lampade (euro) Costo energia elettrica (euro) Costo totale (euro) Risparmio totale (euro) Incandescenza 3X100 W 30,00540,00570,00- Alogene 2X100 W 50,00360,00410,00160,00 Fluorescenti tradizionali 3X25 W 30,00135,00165,00405,00 Fluorescenti elettroniche 3X20 W 54,00108,00162,00408,00

22 Aumento del risparmio annuo con laumento delle ore di utilizzo sostituendo 3 lampade ad incandescenza da 100 W con 3 lampade fluorescenti elettroniche da 20 W Ore di utilizzo allanno Risparmio di energia elettrica (euro) Tempo di recupero dellinvestimento (anni) 50022,002, ,001, ,000, ,000,6

23 Utilizzo Migliorare lilluminazione: -Evitare luce insufficiente -Evitare zone dombra -Non deve abbagliare -Pareti chiare -Mettere le lampade a risparmio energetico dove serve (non in luoghi poco frequentati) -Mettere lampade con giusto voltaggio -Favorire impianti con luce graduata

24 Elettrodomestici Etichetta energetica

25 Elettrodomestici STAND-BY :Evitatelo!!!

26 Frigorifero e congelatore -Lasciamo almeno 10 cm, dietro sopra e sotto (isolamento termico) -Regoliamo il termostato a una temperatura intermedia -Non introduciamo cibi caldi -Teniamo lo sportello aperto il più brevemente possibile -Controlliamo di tanto in tanto la guarnizione dello sportello

27 Scaldabagno - Meglio a gas che elettrico -45° estate / 60° inverno -Usare il timer -Manutenzione ogni 2 anni (incrostazioni) -Pannello solare

28 Scaldabagno: costi famiglia di 4 persone in un anno Riscaldamento con energia elettrica: 516,00 euro Riscaldamento con gas metano: 387,00 euro Riscaldamento con pannello solare: 129,00 euro

29 Lavatrice Si può risparmiare fino al 30% !!! - Pieno carico o tasto economizzatore -Programmi a basse temperature -Non superare le dosi di detersivo consigliate -Usare prodotti decalcificanti

30 Lavastoviglie -Scegliere il programma più adatto -Preferire cicli rapidi,a freddo,economici -Evitare lasciugatura ad aria calda -Non esagerare con il detersivo

31 Forno elettrico I forni elettrici sono più comodi di quelli a gas ma meno convenienti: 26,00 euro allanno contro 13,00. -Effettuare il preriscaldamento solo se necessario -Non aprire lo sportello troppo spesso -Spegnere il forno un po prima della fine cottura -I forni a microonde dimezzano i tempi di cottura

32 Trasporti -Approfittare degli incentivi statali per acquistare auto a basso consumo o a metano o a GPL -Controllo degli scarichi -Andare a piedi, in bicicletta, mezzi pubblici -Non superare i limiti di velocità -Evitare di avere pneumatici sgonfi -Evitare carichi eccessivi

33 Acqua Sprecare acqua significa sprecare energia !!!! -Deve essere purificata, pompata, canalizzata e molte volte riscaldata -Non sprecarla per usi inutili -Rubinetti adatti (mixers, frangiflusso, regolatori docce)

34 Costi energetici dellacqua: per persona e per anno Litri di petrolioLitri di acqua Rubinetto tradiz Rubinetto a risparmio dacqua Lavatrice tradiz Lavatrice a basso consumo Lavastoviglie tradiz Lavastoviglie a basso consumo

35 Riscaldamento: problematiche E la maggior causa di inquinamento nelle nostre città, dopo il traffico Ogni famiglia italiana spende più di 600 euro allanno per riscaldarsi E un impianto da tenere sotto controllo per la sicurezza dellabitazione

36 Riscaldamento

37 Riscaldamento: isolamento Non far areare le stanze troppo a lungo. E' preferibile far circolare l'aria aprendo completamente le finestre nelle ore più calde. Abbassare le tapparelle nelle ore notturne per mantenere calda la casa. Evitate di coprire i termosifoni con mobili o tende. I termosifoni sotto la finestra aiutano a riscaldare le pareti strutturalmente più fredde ma tendono a lavorare di più. Per aumentare l'efficienza in questi casi è sufficiente porre una tavola di materiale isolante tra parete e termosifone. Tenere chiusa la porta delle stanze e dei locali non utilizzati come i ripostigli, etc. Isolate le pareti per impedire la dispersione del calore con l'esterno. Installate doppi vetri Isolate solai e tetti

38 Riscaldamento: ottimizzazione Far svolgere la manutenzione annuale della caldaia almeno un mese prima del periodo di accensione. Ad es. in ottobre. Ogni due anni effettuare l'analisi dei fumi, così come prevede la legge. Ogni 2 o 3 anni, durante i mesi estivi, fate verificare anche lo stato delle tubature, laddove possibile. Spurgate l'aria dai radiatori per tenerli sempre alla massima efficienza. Regolate la temperatura a 19° Al momento dell'acquisto di una caldaia considerate che una caldaia a condensazione offre risparmi anche del 20% nei consumi di metano. L'uso delle stufette elettriche vi costerà molto in energia elettrica.

39 Riscaldamento: ottimizzazione Nelle ore notturne spegnete la caldaia o regolate il timer per farla riaccendere due ore prima di quando ci si dovrà alzare. In caso di ambienti particolarmente freddi è comunque sufficiente regolare la temperatura interna notturna a soli 16°. L'uso dei pannelli radianti a pavimento consente di irraggiare il calore dal pavimento o dalle pareti eliminando del tutto il termosifone tradizionale. Dotarsi di una centralina di regolazione automatica della temperatura può evitare grandi inefficienze nel riscaldamento e farvi risparmiare molti soldi. Una centralina rileva costantemente la temperatura esterna della casa e la confronta con quella interna cercando di mantenerla sempre al livello di massima efficienza nei consumi, oppure valvole termostatiche. Se avete un impianto di riscaldamento centralizzato chiedete al vostro amministratore un sistema di contabilizzazione del calore.

40 Rifiuti -Raccolta differenziata -Meno risorse da estrarre = meno impatto ambientale -Si rinnovano le risorse

41 Eco-Incentivi Statali, regionali, provinciali GPL, metano Fotovoltaico, solare Ecoedilizia Teleriscaldamento

42 Consapevolezza

43 Scelta

44 Futuro

45 Ringraziamenti Tutti i professori e professoresse intervenuti Tutti ragazzi e ragazze Associazione Federconsumatori


Scaricare ppt "Risparmiare energia elettrica e termica in casa »Mirandola, 5 marzo 2007 »Corso sul Risparmio Energetico FEDERCONSUMATORI DI MODENA E PROVINCIA ASSOCIAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google