La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Immunoprofilassi delle malattie infettive Scopo: prevenire linfezione (es. morbillo, poliomielite …….) prevenire la malattia (es.poliomielite, rabbia,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Immunoprofilassi delle malattie infettive Scopo: prevenire linfezione (es. morbillo, poliomielite …….) prevenire la malattia (es.poliomielite, rabbia,"— Transcript della presentazione:

1 Immunoprofilassi delle malattie infettive Scopo: prevenire linfezione (es. morbillo, poliomielite …….) prevenire la malattia (es.poliomielite, rabbia, ….) AttivaVaccini PassivaImmunoglobuline

2 Vaccini antivirali Presuppongono la conoscenza dei meccanismi di difesa antivirale: –Inattivazione del virus libero –Eliminazione delle cellule infettate –Meccanismo di resistenza alla reinfezione Presuppongono la conoscenza della patogenesi della malattia causata dal virus

3

4

5 Tre siti principali di replicazione virale 1. mucosa del tratto respiratorio e GI: Rhino; myxo; corona; parainfluenza; respiratory syncytial; rota 2. infezione delle mucose e successiva disseminazione per via ematica o nervosa: picorna; measles; mumps; HSV; varicella; hepatitis A and B 3.Ingresso diretto nel sangue per iniezione o puntura di insetto: hepatitis B; alpha; flavi; bunya; rhabdo Difese locali, IgA secretorie importanti in 1 e 2

6 Vaccini Stimolano il sistema immunitario a produrre anticorpi Attivano limmunità cellulo-mediata

7 Problemi nella preparazione del vaccino Individuazione degli antigeni protettivi (es. HA, HBsAg ……..) Immunogenicità Assenza di reazioni crociate con autoantigeni Disponibilità Sicurezza distribuzione

8 Vaccini a virus inattivati Coltivazione del virus: in animali (rabbia-cervello di topo) in uova embrionate (influenza) in colture cellulari (polio-cellule di rene di scimmia; rabbia- fibroblasti diploidi umani) Purificazione e concentrazione Inattivazione (formalina, -propiolattone)

9 Vaccini prodotti da componenti virali A subunità disgregazione dei virioni- e purificazione degli antigeni scelti (influenza-emoagglutinina) purificazione dellantigene dal sangue (HBsAg) Produzione di antigeni ricombinanti (HBsAg in cellule di lievito) Peptidi di sintesi

10 Necessitano di almeno due somministrazioni e successivi richiami

11 Vaccini a virus attenuati Virus da specie correlate ( vaiolo bovino per vaiolo umano) Virus attenuati mediante passaggi in ospiti diversi (febbre gialla: in topo e nelle uova; polio: passaggi ripetuti in cellule di rene di scimmia; morbillo: in uova embrionate) Riassortimento e ricombinazione genica

12 E sufficiente (teoricamente) una sola somministrazione seguita da richiami a distanza di anni Inducono una infezione

13 Alla base dellattenuazione ci sono mutazioni nel genoma virale La stabilità dellattenuazione dipende dal numero delle mutazioni responsabili dellattenuazione

14 Ostacolano la circolazione del virus selvaggio Possibile eradicazione del virus

15 Vaccino di Sabin Vaccino di Salk

16 I vaccini antipolio Vaccino di Sabin: virus polio 1,2,3 attenuati –Prevenzione infezione Vaccino di salk: virus polio 1,2,3 inattivati –Prevenzione malattia

17 US: Sabin attenuated vaccine ~ 10 cases vaccine-associated disease per year 50% vaccinees feces 50% contacts Vaccine-associated cases: revertants 1 in 4,000,000 vaccine infections paralytic polio 1 in 100 of wt infections Scandinavia: Salk dead vaccine No gut immunity Cannot wipe out wt virus Polio Vaccine

18 Reciprocal virus antibody titer Serum IgG Serum IgM Nasal and duodenal IgA Nasal IgA Serum IgA Duodenal IgA Days Vaccin Killed (Salk) Vaccine Live (Sabin) Vaccine

19 Reported cases Killed (Salk) vaccine Total cases Sweden and Finland

20 Reported cases per population Inactivated (Salk) vaccine Oral vaccine Cases per 100,000 population United States

21 Sabin Polio Vaccine Attenuation by passage in foreign host More suited to foreign environment and less suited to original host Grows less well in original host Polio: Monkey kidney cells Grows in epithelial cells Does not grow in nerves No paralysis Local gut immunity (IgA)

22 Salk Polio Vaccine Formaldehyde-fixed No reversion

23 Vaccino anti-HBV HBsAg plasma-derivato –Limitata disponibilità –Elevato costo HBsAg ricombinante –Disponibilità illimitata –Basso costo

24 New Methods Recombinant DNA Single gene (subunit) S-antigen mRNA cDNA Express plasmid S-antigen mRNA protein Hepatitis B vaccine raised in yeast

25 Vaccino antinfluenzale trivalente [tipo A(H3N2), A(H1N1), tipo B] A virus inattivati –Somministrazione parenterale (i.m.) A subunità (HA, N) –Somministrazione parenterale (i.m.) A virus attenuati –Somministrazione per via endonasale

26 Vaccino antinfluenzale Tempi lunghi di preparazione del vaccino –Scelta della composizione entro febbraio –Necessità di ottenere virus ricombinanti : HA ed N dei ceppi umani; altri geni da ceppi adattati alluovo.

27 FluMist A differenza dei ceppi selvaggi, i ceppi di virus attenuati inclusi nel vaccino sono modificati così che non si moltiplicano bene a 37°C (mutanti ts) ma si replicano a sufficienza per indurre una immunità protettiva

28 New Methods Recent flu vaccine from Aviron Passage progressively at cold temperatures TS mutant in internal proteins Can be re-assorted to so that coat is the strain that is this years flu strain

29 PB2 PB1 PA HA NA NP M NS PB2 PB1 PA HA NA NP M NS PB2 PB1 PA HA NA NP M NS Attenuated Donor Master Strain New Virulent Antigenic Variant Strain X Attenuated Vaccine Strain: Coat of Virulent strain with Virulence Characteristics of Attenuated Strain

30 Vaccines 1796 Jenner: wild type animal- adapted virus 1800s Pasteur: Attenuated virus 1996 DNA vaccines The third vaccine revolution

31 DNA Vaccines plasmid Muscle cell Gene for antigen Muscle cell expresses protein - antibody made CTL response


Scaricare ppt "Immunoprofilassi delle malattie infettive Scopo: prevenire linfezione (es. morbillo, poliomielite …….) prevenire la malattia (es.poliomielite, rabbia,"

Presentazioni simili


Annunci Google