La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Bologna 5 febbraio 2004Forum Mobilità e Territorio 2004 - Sessione tecnica: la qualità dei veicoli Sistemi diversi: peculiarità, manutenzione, costi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Bologna 5 febbraio 2004Forum Mobilità e Territorio 2004 - Sessione tecnica: la qualità dei veicoli Sistemi diversi: peculiarità, manutenzione, costi."— Transcript della presentazione:

1 Bologna 5 febbraio 2004Forum Mobilità e Territorio Sessione tecnica: la qualità dei veicoli Sistemi diversi: peculiarità, manutenzione, costi

2 Bologna 5 febbraio 2004Forum Mobilità e Territorio Sessione tecnica: la qualità dei veicoli Quali sistemi A bordo dei veicoli sia su gomma (autobus e filobus) sia su ferro (tram e metro) sono presenti una lunga serie di sistemi integrativi volti ad incrementare la qualità del servizio offerto. In dettaglio: sistemi per il miglioramento del confort; sistemi di sorveglianza; sistemi di comunicazione; sistemi di automazione; sistemi di bigliettazione sistemi di diagnostica evoluta.

3 Bologna 5 febbraio 2004Forum Mobilità e Territorio Sessione tecnica: la qualità dei veicoli Quali sistemi - 2 Quindi a bordo di un autobus tanti sistemi. In termini di valore possono superare ampiamente il 10% del costo di acquisto dellautobus. Sistemi di bigliettazione Sistemi di AVM Sistemi di diagnostica Sistemi di comunicazione Sistemi di sorveglianza

4 Bologna 5 febbraio 2004Forum Mobilità e Territorio Sessione tecnica: la qualità dei veicoli Quali sistemi - 3 Tra i sistemi presenti ci soffermeremo sui sistemi di automazione e di diagnostica a bordo autobus e in particolare su quanto si sta attuando in ATM. Lintegrazione dei sistemi di monitoraggio della flotta (AVL), di bigliettazione e di preferenziamento semaforico; Il potenziamento dei sistemi di diagnostica (INTELLIBUS).

5 Bologna 5 febbraio 2004Forum Mobilità e Territorio Sessione tecnica: la qualità dei veicoli Integrazione dei sistemi: obbiettivi Ridurre il numero di scatole. Il problema di trovare a bordo spazio dove collocare gli apparati/centraline diventa di sempre più difficile risoluzione; Ridurre di conseguenza i cablaggi; Avere ununica rete in deposito per lo scarico dei dati di esercizio; Avere ununica rappresentazione a bordo dei dati di cartografia/descrizione della rete; Ridurre le problematiche di manutenzione; Ridurre il costo complessivo dei sistemi.

6 Bologna 5 febbraio 2004Forum Mobilità e Territorio Sessione tecnica: la qualità dei veicoli Integrazione dei sistemi - 1 Presenza di un sistema di A.V.M. dotato delle funzioni base: localizzazione, fonia, conteggio passeggeri, ecc RCC Q.B. ANT. UHF CONT. PASS. DIFF.SON. OBL OD Gestione dati: AVM

7 Bologna 5 febbraio 2004Forum Mobilità e Territorio Sessione tecnica: la qualità dei veicoli Integrazione dei sistemi - 2 Aggiungendo sistemi a bordo degli autobus avremmo potuto trovarci in questa situazione. RCC Q.B. ANT. UHF CONT. PASS. DIFF.SON. OD Gestione dati: AVM ANT. W-LAN APF ANT. GPS PANN. LED Gestione dati: ANNUNCI DI PROSSIMA FERMATA CONVALIDATRICE UdB ANT. W-LAN Gestione dati: BIGLIETTAZIONE

8 Bologna 5 febbraio 2004Forum Mobilità e Territorio Sessione tecnica: la qualità dei veicoli Integrazione dei sistemi: soluzione finale Tutte le funzioni vengono svolte da un unico calcolatore di bordo che integra le funzioni: AVM, di fonia, di annuncio, di preferenziazione e di gestione del sistema di bigliettazione elettronico/magnetico. Q.B. CONT. PASS. DIFF.SON. OD UCB ANT. GPS/W-LAN/UHF PANN. LED Gestione dati: A.V.M. BIGLIETTAZIONE PREFERENZIAMETO SEMAFORICO ANNUNCI DI PROSSIMA FERMATA CONVALIDATRICE

9 Bologna 5 febbraio 2004Forum Mobilità e Territorio Sessione tecnica: la qualità dei veicoli Integrazione dei sistemi: problemi Lintegrazione nella situazione attuale di assenza di standard normativi o di mercato è per lEsercente difficile. Questi deve, quindi, prepararsi ad affrontare le seguenti difficoltà/rischi: 1. Resistenze tra i fornitori dei vari sistemi; 2. Individuazione delle responsabilità in caso di funzionamenti anomali; 3. Aumento della complessità; 4. Riduzione dei costi non sempre reale.

10 Bologna 5 febbraio 2004Forum Mobilità e Territorio Sessione tecnica: la qualità dei veicoli Intellibus: obiettivi Ottimizzare i processi manutentivi al fine di massimizzare la disponibilità di veicoli efficienti per il servizio tramite: La gestione automatica delle segnalazioni di allarme inviate dallimpianto multiplex di bordo; La modellizzazione dei parametri di funzionamento degli impianti di raffreddamento e pneumatico per la diagnosi predittiva. Lindicazione automatica di variazioni di funzionamento degli impianti polidrome di possibili guasti.

11 Bologna 5 febbraio 2004Forum Mobilità e Territorio Sessione tecnica: la qualità dei veicoli Intellibus: struttura del sistema Diagnostica di bordo (OBD) Acquisizione ed elaborazione dati Manutenzione veicolo Trasmissione dati a terra

12 Bologna 5 febbraio 2004Forum Mobilità e Territorio Sessione tecnica: la qualità dei veicoli Intellibus: il punto E in fase di avanzato completamento lattrezzaggio di circa 450 mezzi e sei depositi automobilistici così come la fase di messa a punto del sistema. Si sta avviando la fase di addestramento del personale e di modifica delle procedure manutentive interne.


Scaricare ppt "Bologna 5 febbraio 2004Forum Mobilità e Territorio 2004 - Sessione tecnica: la qualità dei veicoli Sistemi diversi: peculiarità, manutenzione, costi."

Presentazioni simili


Annunci Google