La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Laboratorio La Bibbia raccontata agli alunni con BES Laboratorio Idr Secondo Ciclo Cristina Carnevale Diocesi di Anagni-Alatri 10 gennaio 2014.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Laboratorio La Bibbia raccontata agli alunni con BES Laboratorio Idr Secondo Ciclo Cristina Carnevale Diocesi di Anagni-Alatri 10 gennaio 2014."— Transcript della presentazione:

1 Laboratorio La Bibbia raccontata agli alunni con BES Laboratorio Idr Secondo Ciclo Cristina Carnevale Diocesi di Anagni-Alatri 10 gennaio 2014

2 Con BES intendiamo: (Dir 27/12/2012) svantaggio sociale e culturale; disturbi specifici di apprendimento (DSA); disturbi evolutivi specifici; difficoltà derivanti dalla non conoscenza della cultura e della lingua italiana perché appartenenti a culture diverse. Per non dimenticare …

3 Attenzione! Applichiamo un modello pedagogico non un modello clinico!

4 Prima esercitazione cosa fai di solito in classe per essere attento ai bisogni di ciascuno? Seconda esercitazione cosa vuol dire valorizzare le diversità come arricchimento per tutta la classe? (Fate uno o più esempi concreti) Terza esercitazione Cosa potresti fare per favorire il senso di appartenenza e costruire relazioni socio- affettive positive nelle classi dove sono presenti alunni con BES?

5 La Bibbia non è un libro. È un mondo di persone… Persone che cercano Dio e alle quali Dio parla… C. Bissoli, biblista

6 Prova a porti queste domande… NellIRC, uso il testo biblico? Con quale frequenza? In quale occasione? Con quali i criteri utilizzo la Bibbia a scuola? Uso la Bibbia o testi riportati (in fotocopia, sui libri, su LIM)…? So motivare la presenza della Bibbia a scuola? Se non uso il testo biblico, quale ne è la motivazione? Mi sono chiesto/a in che modo la Bibbia è considerata nelle nuove Indicazioni IRC? Mi sono interessato alle strategie di utilizzo del testo biblico a scuola anche considerando gli alunni con BES?

7 Confrontati con diversi approcci per una didattica della Bibbia Quale di questi approcci utilizzi maggiormente e perché? Quale di essi può essere, secondo te, più adatto rispetto ad alunni con BES?

8 Confrontati ora con il modello di didattica biblica simbolica… non solo metodo storico-critico!

9

10 La didattica SIMBOLICA La Bibbia come linguaggio simbolico intende aprire gli occhi del cuore (Ef 1,18) a una dimensione profonda della realtà e delluomo facendo appello a intuizioni ed evidenze emotivo-riflessive

11 La didattica SIMBOLICA promuove una competenza dei simboli insegna la grammatica del linguaggio biblico, lalfabeto delle immagini, dei simboli e delle narrazioni

12 il simbolo valenza educativa gestire i significati interni racconto di sé e progetto di vita schiudersi della dimensione religiosa

13 Quale applicazione didattica? Valorizzare non solo il piano storico-critico ma anche il livello simbolico-poetico dando maggior rilevanza alla forza evocativa del simbolo e la sua spinta al contatto con il religioso

14 Simboli a risonanza religiosa Elementi naturaliEsperienza umana/religiosa Cielo, volta celeste Stelle Sole, alba, luce Notte Terra Roccia Monte, montagna Deserto Fuoco Acqua Tempesta Mare (inquieto) Albero Via, strada Immensità… piccolezza, fragilità Desiderio Sicurezza Disorientamento, paura Solidità Durezza Cammino, viaggio Vuoto, solitudine, assenza, silenzio Rabbia, passione, calore Ristoro, pulizia Paura Calma/inquietudine Vita Cambiare, vivere

15 immensità dellamore di Dio che accoglie il grido dellumanità CIELO

16 ROCCIA Dio «… mia roccia» la sua presenza ferma sicura

17 Solitudine esistenziale ma anche ricerca … DESERTO

18 TEMPESTA lotta esistenziale … «Da vari giorni non comparivano più né sole, né stelle e la violenta tempesta continuava a infuriare …» (At 27,20)

19 ALBA Dal buio della tempesta, allalba … del primo giorno dopo il sabato (Mt 28,1) che apre alla speranza, allaccadimento dellinaspettato, alla gioia imprevedibile, che sorprende …

20 Simboli a risonanza religiosa Esempi connessi alla persona/vita Esperienza umana/religiosa Volto Sguardo Mano Abbraccio Grido Sonno Relazione Identità Donazione Accoglienza, condivisione Invocazione Sogno, visione

21

22 La didattica simbolica può essere una risorsa nella didattica della Bibbia rivolta ad alunni con BES? Perché e in che modo?

23 La didattica simbolica favorisce… MISURE DISPENSATIVE perché ad esempio allalunno è garantito di essere dispensato da alcune prestazioni non essenziali ai fini dei concetti da apprendere, come la letto-scrittura; STRUMENTI COMPENSATIVI perché lalunno può usufruire di strumenti compensativi che gli consentono di compensare eventuali carenze funzionali determinate da diversi tipi di diasagio, aiutandolo nella parte significativa dellapprendimento e permettendo allalunno di concentrarsi su ciò che conta e non su compiti di apprendimento che rallenterebbero se non bloccherebbero lapprendimento significativo dei contenuti religiosi del testo biblico.

24 Consideriamo infatti che con la didattica simbolica: vengono valorizzati linguaggi comunicativi altri dal codice scritto, come il linguaggio iconografico che sollecita lintelligenza emotiva; vengono usati mediatori didattici quali immagini, suoni-audio; viene privilegiato lapprendimento dallesperienza, apprendimento per immersione e non le procedure analitiche, di astrazione; viene favorita la didattica laboratoriale, lapprendimento cooperativo, il lavoro di gruppo e/o a coppie, incentivando il tutoraggio tra pari e promuovendo lapprendimento collaborativo e per scoperta (tutti elementi di uno stile didattico inclusivo); suggerisce la suddivisione del tempo della lezione in tempi di attività; prevede lutilizzo di attrezzature e ausili informatici, di software e sussidi specifici.

25 Ora prova tu! 1. ESPERIENZA UMANA 2. CONTENUTO BIBLICO 3. NUOVA VISIONE

26 Esempio: ritrovare lamore nella sofferenza, …il coraggio nellonestà di coscienza, …la fratellanza nella diversità, …il divino in un pezzo di pane, …la vita eterna nella morte…

27 ESEMPI: SBAGLIARE I fratelli vendono Giuseppe Riconoscere il proprio errore come risorsa AVERE PAURAGiuseppe non perde la speranza Trovare senso nella complessità dellesistenza

28 Bibliografia BISSOLI C., La Bibbia nella scuola. Criteri, metodi e itinerari di ricerca biblica nella scuola secondaria, Queriniana, Brescia BISSOLI C., Viaggio dentro la Bibbia. Corso biblico per catechisti, insegnanti di religione, operatori pastorali, Queriniana, Brescia BISSOLI C., Va e annuncia. Manuale di catechesi biblica, LDC, Leumann (Torino) COCAGNAC M., I simboli biblici, EDB, Bologna, GRELOT P., Il linguaggio simbolico della Bibbia, Borla, Roma LANGER W. (a cura di), Lavorare con la Bibbia. Manuale di lavoro biblico per catechisti e insegnanti di religione, LDC, Leumann (Torino) THEISSEN G., Motivare alla Bibbia, Per una didattica aperta della Bibbia, Paideia, Brescia TRENTI Z., Il linguaggio nelleducazione religiosa, Elledici, Leumann Torino 2008.


Scaricare ppt "Laboratorio La Bibbia raccontata agli alunni con BES Laboratorio Idr Secondo Ciclo Cristina Carnevale Diocesi di Anagni-Alatri 10 gennaio 2014."

Presentazioni simili


Annunci Google