La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Politiche per lemersione di cluster di imprese Un approccio R&D driven Eugenio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Politiche per lemersione di cluster di imprese Un approccio R&D driven Eugenio."— Transcript della presentazione:

1 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Politiche per lemersione di cluster di imprese Un approccio R&D driven Eugenio Zimeo

2 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Modello R&D driven Ricerca Imprese Mercato

3 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Politiche di creazione dei cluster Bando metadistretto ICT Orientare gli interventi alla selezione di progetti ispirati da una autonoma strategia di innovazione di prodotto da parte delle PMI esclusione di progetti orientati alla mera innovazione di processo alimentata da fornitori esterni sostenere unautonoma capability di ciascuna PMI basata su un progressivo consolidamento di una capacità di: innovare la propria offerta di beni e servizi fruire di risultati della Ricerca Scientifica nel settore delle ICT

4 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 I temi previsti per i progetti del metadistretto ICT Pervasive e mobile computing Definizione: linsieme di tecnologie hardware e software che abilitano la raccolta, lo scambio e lelaborazione di informazioni da qualsiasi locazione, in qualsiasi momento e in presenza di mobilità dellutente, l'interazione con l'utente mediante interfacce intuitive, integrate in ogni tipo di oggetti di uso quotidiano. e-Collaboration Definizione: linsieme di tecnologie hardware e software che rendono possibile o migliorativa la collaborazione tra individui e tra organizzazioni distribuite sia in ambito locale che geografico, con lobiettivo di aumentare e/o migliorare lo scambio di conoscenza, l'efficienza e l'efficacia decisionale ed operativa. Tecnologie ICT vs/ Digital divide Definizione: Tecnologie che risolvano tramite applicazioni la non omogenea fruizione dei servizi telematici tra la popolazione, dovuta all'assenza di infrastrutture, a problemi economici, e culturali.

5 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 I temi previsti per i progetti del metadistretto Business Improvement Definizione: linsieme di tecnologie software e hardware che consentono di analizzare monitorare, e gestire i processi di business esistenti o di supportare facilmente limplementazione di nuovi modelli e processi di business. Tecnologie ICT per il Multimedia Definizione: linsieme di tecnologie hardware e software che consentono di migliorare la generazione, la rappresentazione efficiente, la protezione, il trasferimento e la riproduzione di contenuti multimediali in ambito locale e geografico. Tecnologie ICT per Telerilevamento e diagnostica per il monitoraggio dellambiente e del territorio Definizione: sviluppo di tecnologie software ed hardware che consentono limplementazione di servizi di monitoraggio dellambiente e del territorio con sensori in situ ed in remoto, in modo integrato e distribuito.

6 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Distribuzione dei progetti per area tematica

7 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Distribuzione dei progetti per tipologia di prodotto

8 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Start-up dei progetti 3.17 I progetti di ricerca, soprattutto se a breve termine, necessitano di processi brevi di approvazione Non avendo necessariamente un ritorno immediato, le imprese stentano ad investire molto con fondi propri Levoluzione tecnologica, soprattutto nellarea ICT, rende rapidamente obsolescenti le proposte Le imprese dovrebbero rischiare di più quando sono nelle possibilità di farlo sul piano finanziario Da possibili leader a follower A titolo di esempio i progetti DynTIS e CowCom

9 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 DynTIS Un servizio destinato ai turisti per organizzare, vivere, condividere e ricordare la loro vacanza Il sistema è composto da: Un server cartografico contenente basi dati territoriali Un CMS georeferenziato multimediale Postazioni client su PC e terminali mobili di autori e coautori che partecipano alla creazione dei contenuti, successivamente abilitati con un sistema di rating dei co-autori

10 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 CowCom Un sistema destinato agli allevatori e a veterinari per monitorare, valutare ed intervenire sullo stato di salute di animali ruminanti Obiettivi di progetto: Individuare gli scompensi metabolici ad uno stadio sub-clinico, monitorando ed analizzando reazioni chimico/fisiche allinterno del rumine Realizzare un sistema informatico in grado di attivare le azioni correttive da intraprendere per prevenire o minimizzare le negatività

11 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Politiche regionali per ICT I temi dei distretti tecnologici sono in linea con gli interessi e le competenze dichiarate in fase di presentazione dei progetti relativi ai metadistretti ICT Sistemi embedded Pervasive e mobile computing Interoperabilità ed e-government E-collaboration + Business process improvement E-learning e multimedialità ICT per il digital divide ICT per il multimedia Homeland security Monitoraggio e diagnostica dellambiente e del territorio

12 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Work Program 2009 C.E. For European industry to be among the leaders in ICT in the next ten years, our researchers and engineers have to address three major technological challenges. These have been identified in particular with the help of the European Technology Platforms in ICT and are as follows: Pervasive and trustworthy network and services infrastructure that will gradually replace the current Internet, mobile, fixed and audiovisual networks. The 'Future Internet' is a major federating research theme within this challenge Engineering of context-aware and easy-to-use ICT systems that self improve and self- adapt within their respective environments Smaller, cheaper, more reliable and low consumption electronic components and systems taking into account the alternative paths to next generation technologies and building the basis for innovation in all major products and service

13 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Work Program 2009 C.E. Four challenges for ICT research are driven by socio-economic goals: ICT for independent living, inclusion and participatory governance ensuring that all citizens can benefit from ICT and that ICT helps improve participation in public and active life Digital libraries and content technologies that will help us handle complex information, preserve, develop and disseminate our cultural assets and improve our learning and education systems ICT tools for sustainable and personalised healthcare ensuring delivery of quality healthcare at affordable costs and contributing to greater efficiency and safety of health systems ICT for mobility, environmental sustainability and energy efficiency with more emphasis in the WP on the increasing role of ICT in reducing energy intensity and in bridging environmental information spaces and services

14 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Osservatorio permanente aziende ICT Sarebbe utile disporre di un registro delle competenze e delle esperienze delle aziende campane Il registro dovrebbe essere costantemente aggiornato dalle imprese Potrebbe essere gestito dal CerICT come osservatorio permanente delle competenze esterne In tal senso è il duale del catalogo delle competenze interne al CerICT

15 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Un sistema di brokering

16 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Modello ontologico per i cluster 1/4

17 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Modello ontologico per i cluster 2/4

18 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Modello ontologico per i cluster 3/4

19 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Modello ontologico per i cluster 4/4

20 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Fruitori del registro Il registro potrebbe essere impiegato Dalla Regione Campania per lindividuazione di cluster di imprese e degli interessi specifici delle stesse Dalle università e dai centri di ricerca pubblici e privati per dar vita a consorzi qualificati per la presentazione di proposte progettuali Dalle aziende per la formazione di reti di imprese e di filiere anche temporanee e funzionali al raggiungimento di comuni obiettivi di business

21 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Adozione del registro Al fine di consentire un corretto funzionamento del registro sono necessarie adeguate politiche di incentivazione, es.: Accesso vincolato ai programmi di ricerca della Regione Campania Front-end per il coinvolgimento da parte del CerICT in programmi di ricerca nazionali ed europei

22 Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Conclusioni Lo sforzo per sfruttare in modo adeguato le risorse comunitarie inizia a dare i primi risultati in termini di crescita del livello di qualità delle PMI E necessaria una maggiore convinzione nelle proprie forze da parte delle piccole imprese e maggiori investimenti sulla qualità delle risorse umane Le istituzioni dovrebbero facilitare la transizione da politiche assistenziali a politiche competitive favorendo il coinvolgimento delle PMI in filiere con GI Due possibili strumenti operativi: Grandi progetti strategici per filiere di imprese: GI-MI-PI Progetti di medie dimensioni per reti di PMI che si organizzano per proporre nuovi business


Scaricare ppt "Progetto CLUOS Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza – 12 Dicembre 2008 Politiche per lemersione di cluster di imprese Un approccio R&D driven Eugenio."

Presentazioni simili


Annunci Google